Fungo

Chirurgia su piede piatto: perché ne hai bisogno, come viene eseguita e possibili complicazioni

Flatfoot è un termine usato per descrivere un arco molto piccolo o mancante del piede. Allo stesso tempo, il piede smette di assorbire il carico, e questo ruolo è assunto dalle articolazioni della caviglia, del ginocchio e dell'anca e il carico aggiuntivo cade sulla colonna vertebrale. Per questo motivo, le articolazioni si consumano più velocemente.

Ci sono diverse fasi del piede piatto. Accade che una persona viva con questa malattia per anni e non causi alcun disagio. Tuttavia, quando i piedi piatti causano dolore alle gambe, questo può portare a un significativo disagio giornaliero e alla limitazione dell'attività.

Esiste un tipo flessibile (elastico) e duro di piede piatto. Con un piede piatto flessibile, appare un arco quando il peso corporeo non viene trasferito alla gamba. Al contrario, un piede piatto rigido "si blocca" in una posizione piatta, indipendentemente dal fatto che ci sia o meno pressione sul piede.

Il grado di flatfoot non è sempre correlato al grado di sintomi. I pazienti possono lamentare dolore al piede e dolore al tallone. Ci possono essere crampi muscolari nella parte inferiore della gamba. Molti pazienti avvertono dolore durante l'attività fisica, come camminare o correre. L'irritazione delle scarpe può causare arrossamenti e gonfiore del piede.

Quando non evitare l'intervento chirurgico

La chirurgia su piedi piatti (ricostruzione del piede) viene eseguita per alleviare il dolore e ripristinare la funzione del piede negli adulti e nei bambini, in cui l'arco del piede è praticamente assente, e metodi di trattamento conservativi hanno fallito. Problemi con l'arco del piede possono essere causati da deformità, danno al tendine che sostiene l'arco o l'artrite nelle articolazioni intorno al tallone.

Con piede piatto longitudinale

Ai piedi di una persona ci sono due serie principali: longitudinale e trasversale. Con la deformazione longitudinale del piede, diventa più lungo, con trasversale - più largo, come aumenta la distanza tra le ossa del metatarso, ma è più breve. Esiste anche un movimento congiunto longitudinale-trasversale, quando la superficie degli archi trasversali e longitudinali del piede entra in contatto con la superficie.

L'operazione su piede piatto è consigliata solo con un alto grado di piede piatto longitudinale (2-3 gradi). Con il primo grado di flat-footing longitudinale, è sufficiente per un paziente di indossare plantari ortopedici.

Con piede piatto trasversale

Per l'appiattimento laterale del piede, è raccomandata la chirurgia a piedi piatti per correggere il primo dito respinto verso l'interno (patologia nota come deformità in valgo), formazione di escrescenze ossee e protuberanze sul pollice che impediscono la deambulazione, con prolungata borsite e spostamento delle ossa del tarso.

Caratteristiche dell'operazione con piede piatto

Lo scopo della correzione chirurgica del piede piatto è l'allineamento del piede. Ciò contribuisce al normale deprezzamento quando si cammina e la pressione quando si è in piedi.

La chirurgia per il trattamento del piede piatto è divisa in tre tipi: sui tessuti molli (legamenti e tendini), sulle ossa (osteotomia o intersezione di una o più ossa metatarsali) e sulla combinazione delle ossa in modo che crescano insieme in una posizione normale.

A seconda della gravità del piede piatto, della struttura del piede e dell'età della persona, dipende il tipo di intervento chirurgico. Nella maggior parte dei casi, viene eseguita una combinazione di procedure.

Con un piede piatto e flessibile, la chirurgia mira a mantenere il movimento del piede e a ricreare l'arco. Di solito, la chirurgia comporta il ripristino del lavoro dei tendini lungo l'interno del piede. Ciò consente di rafforzare il tendine principale, che solleva l'arco.

Quando la deformazione delle ossa è troppo significativa, il chirurgo ricostruisce fisicamente l'arco.

Con il piede teso, l'operazione si concentra sul ripristino della forma del piede.

Le operazioni più comuni per flatfoot includono:

  • Correzione del tendine tibiale posteriore, che corre sotto l'arco del piede. Spesso si allunga e perde la sua funzione in pazienti con una patologia come il piede piatto. A volte questo tendine richiede la rimozione se è stato rotto. In questo caso, altri cavi possono essere reindirizzati per supportare l'arco.
  • I piedi piatti sono spesso associati alla tensione del tendine d'Achille. Questo può essere curato con una procedura di allungamento (allungando le fibre muscolari).
  • In caso di grave flatfoot o artrite del piede, è necessario unire una o più articolazioni del piede. Questa procedura è chiamata "artrodesi doppia o tripla", a seconda del numero di articolazioni che si desidera unire.
  • Un'operazione chiamata esostosectomia viene eseguita con la deformità in valgo del primo dito (nodulo sulla gamba). Nella maggior parte dei casi, l'eliminazione di una crescita benigna della cartilagine ossea (esostosi) e del sacco infiammato dell'articolazione MTP è sufficiente. Tale operazione su piede piatto viene eseguita in anestesia locale. Nei casi più gravi, è necessario ridurre l'angolo tra 1 e 2 ossa metatarsali a causa di una frattura artificiale della parte distale o prossimale del primo osso metatarsale e del suo spostamento verso l'esterno.
  • L'artroeresi sottotalare viene eseguita nel caso di deformità in valgo del retropiede. Il chirurgo esegue una piccola incisione sulla superficie esterna del piede e torce l'impianto di titanio, che separa il seno subtalano. A causa di ciò, l'astragalo non si muove in relazione al tallone.
  • Tecnica Evans. Viene utilizzato per la flatulenza flessibile e comporta l'esecuzione di osteotomia del calcagno prossimale all'articolazione calcagno-bevoide, di un centimetro e mezzo. Per allungare il calcagno, viene inserito un impianto di un centimetro tra i frammenti ossei dal lato laterale.

Il costo dell'operazione per flatfoot dipende dalla gravità della malattia e varia da 60 a 100 mila rubli, senza contare il prezzo di micro viti e impianti.

Recupero da un'operazione di riparazione a piede piatto

Immediatamente dopo l'operazione su piede piatto, la gamba operata sarà coperta da un ginocchio in profondità e si sentiranno intorpidimento e dolore.

Gli antidolorifici saranno prescritti al paziente. Durante le prime settimane, devi sollevare la gamba sopra il livello del cuore in posizione sdraiata per ridurre il gonfiore.

Dovresti muoverti solo in caso di emergenza, ad esempio, per usare il bagno o fare la doccia. Non puoi portare il peso sulla gamba operata. Inoltre, non puoi bagnare l'intonaco.

Fumare e assumere farmaci anti-infiammatori dovrebbe essere evitato, in quanto ciò può ritardare o addirittura impedire la fusione delle ossa.

La guarigione primaria dura circa due settimane.

Dopo questo periodo di tempo, il medico controllerà la ferita, effettuerà la diagnostica fisica e la radiodiagnosi e creerà un nuovo calco in gesso. In questo momento dovrà muoversi con le stampelle.

Dopo sei settimane, sarà programmata una nuova radiografia e il cast sarà rimosso. Il paziente riceverà una soletta o una fasciatura (supporto) da indossare insieme alle scarpe. In questo momento devono anche usare le stampelle.

Dopo tre mesi dovrai presentarti alla prossima visita medica. Sarà possibile muoversi senza stampelle, ma con plantari ortopedici e scarpe comode (non con i tacchi).

Dopo sei mesi, la gamba guarirà completamente. In questo momento, non è necessario utilizzare i plantari ortopedici.

Se la ferita diventa rossa, gonfia o dolorosa durante il periodo postoperatorio, è necessario contattare il medico per escludere una malattia infettiva.

È possibile tornare al lavoro dopo tre settimane dopo l'intervento chirurgico per i piedi piatti. Ma se riguarda l'attività fisica, possono essere necessarie fino a 12 settimane di riabilitazione.

La maggior parte delle persone è in grado di tornare alla vita normale e praticare sport sei mesi dopo l'intervento. Il chirurgo ortopedico può raccomandare di indossare plantari ortopedici per mantenere l'arco del piede in buone condizioni, specialmente durante le attività sportive.

Complicazioni dopo l'intervento chirurgico

Le complicazioni dopo l'intervento chirurgico per i piedi piatti non sono così tante, ma non dovrebbero essere completamente escluse.

Ecco cosa può succedere dopo l'intervento chirurgico:

  • Malattia infettiva Il rischio di infezione è di circa l'1% e di solito può essere trattato efficacemente con gli antibiotici.
  • Danneggiamento del nervo vicino al sito dell'incisione. Il danno permanente è raro (circa il 5%), ma se una o più dita rimangono intorpidite dopo l'operazione, questo potrebbe essere un segno che il nervo è danneggiato.
  • Ripetizione dei sintomi del piede piatto. Questa è una complicazione insolita, in quanto i sintomi sono estremamente rari dopo la correzione chirurgica della flat-footed, ma, se dovesse accadere, potrebbe richiedere una chirurgia ripetuta o l'uso a lungo termine di plantari ortopedici.
  • Trombosi venosa profonda Per ridurre il rischio di questa complicanza, il medico può prescrivere farmaci per il diradamento del sangue al paziente dopo l'operazione. I casi di coaguli di sangue nelle vene profonde nelle gambe costituiscono meno del 3% dei casi di tutte le complicanze postoperatorie.

Operazione su piede piatto

Sviluppato molti metodi conservativi di trattamento di flatfoot, malattia spiacevole e complessa. Succede, senza intervento chirurgico, i piedi piatti non possono essere curati. Se i medici hanno detto al paziente che è possibile far fronte solo con l'aiuto di un'operazione, cerca di dare una decisione scontata, aiutando la tua mente a sintonizzarsi rapidamente per un ulteriore trattamento.

Punti principali

Il trattamento chirurgico di adulti e bambini viene eseguito senza difficoltà - non ci sono limiti assoluti in questo settore. Ci sono esempi di trattamento del piede piatto in persone di età pari o superiore a 70 anni e le operazioni su piede piatto terminano con successo. Le opzioni elencate per l'anestesia sono ora disponibili:

È possibile consultare un anestesista che controlla il processo di anestesia e seleziona la composizione desiderata del farmaco. L'operazione sul flatfoot trasversale non dovrebbe finire con uno shock nervoso per il paziente, per le persone impressionabili ci saranno soluzioni speciali.

Operando con flatfoot

Il trattamento chirurgico del piede piatto viene eseguito negli adulti e nei bambini, la tecnologia del trattamento non dipende dall'età, ma è correlata al grado e al tipo di malattia. Su Internet ci sono foto e piccoli video che mostrano l'operazione. Fino al più piccolo movimento, è possibile scoprire cosa stanno facendo i chirurghi con i piedi degli adulti o delle gambe dei bambini, il che permetterà di non preoccuparsi della procedura di intervento chirurgico.

I metodi di trattamento del piede piatto sono diversi, anche il piede piatto trasversale, il più complicato dei tre tipi di malattia, non ha alcuna possibilità di resistere contro un chirurgo esperto. La chirurgia per il trattamento del piede piatto trasversale nei bambini viene eseguita utilizzando le ultime tecniche sviluppate.

Ripristinare la posizione del piede con microviti

Per il trattamento saranno necessarie solo incisioni poco traumatiche di dimensioni modeste. Se l'operazione è standard, il medico si prenderà cura di fissare le ossa del paziente nella posizione corretta, utilizzando microviti. Non dovresti aver paura - la persona non sentirà la presenza di dispositivi nei piedi. Le viti non saranno disturbate, non permettendo nuovamente al piede di tornare nella posizione sbagliata. Nei bambini, la necessità di restituire la posizione perfetta del piede è considerata una priorità. Per il trattamento vengono utilizzate procedure speciali chiamate osteotomie. I metodi più recenti hanno permesso di eliminare completamente l'immobilizzazione del gesso nei bambini e negli adulti. Le microvite sono incredibilmente resistenti: fissano il piede anche più forte delle forze del corpo.

Subtalar Artroerez

Un esempio di operazione efficace è l'arthroeresi di podtaranny. L'operazione è che con l'aiuto di una mini-incisione speciale con una lunghezza fino a 2 centimetri, il chirurgo inserirà uno speciale impianto di titanio nel seno subtalare del piede. Il materiale è incredibilmente forte e resistente. Dopo una corretta installazione dell'impianto, il paziente non sentirà fastidio, il piede arriverà nella posizione voluta dalla natura. Gli impianti sono necessari per correggere gli archi longitudinali del piede, i piedi piatti lasceranno il paziente completamente. In precedenza, una simile operazione non poteva essere immaginata, ma ora la procedura è diventata una realtà che è facile da usare. L'operazione dura 30 minuti, la permanenza in clinica richiederà un giorno.

La procedura ha molti vantaggi, compresa la possibilità di chirurgia per bambini e adulti. La procedura completa richiede mezz'ora. Intonaci o stampelle non saranno richiesti. I chirurghi che eseguono l'operazione svilupperanno speciali plantari ortopedici che fissano il risultato.

Per i risultati qualitativi del trattamento, è necessario solo chiedere aiuto ai professionisti in tempo utile.

Correzione delle deformità delle dita

L'intervento chirurgico comporta la correzione delle deformità delle dita senza tagliare la pelle. Il chirurgo eseguirà forature piccole, praticamente impercettibili, che vengono eseguite utilizzando i migliori frese di varie forme. Dopo il metodo sopra non richiede medicazioni quotidiane. I centri medici europei utilizzano da tempo una tecnica che continua a guadagnare popolarità in tutto il mondo.

Recupero dopo l'intervento chirurgico

Il funzionamento di adulti e bambini non richiede un lungo e complicato processo di recupero. Se parliamo di ripristinare la posizione del piede con l'aiuto di microvite, durante il giorno vengono eseguite le seguenti operazioni:

  1. ispezione;
  2. preparazione per la chirurgia;
  3. movimentazione;
  4. dichiarazione.

Trattamento implantare

In caso di correzione della situazione rimuovendo le "ossa", anche la medicazione non è necessaria. La distribuzione è stata ottenuta con operazioni che ripristinano il piede con impianti. La procedura dura 10-15 minuti. Non può essere definito in modo permanente efficace, l'intervento è ideale per i pazienti giovani - solo fino a 25 anni, quando è possibile compensare efficacemente la deformazione.

L'operazione viene applicata dopo 25 anni, come fase di trattamento, per la ricostruzione primaria del piede. Nell'ambito di questa operazione, il tendine del tallone si allunga, l'avampiede viene ricostruito. Gli impianti moderni continuano a migliorare, sono affidabili e fissano facilmente il piede nella posizione desiderata. Il piede piatto trasversale non si applica alle malattie che possono essere rapidamente curate con gli impianti. Se il paziente ha un piede piatto trasversale, il trattamento implantare sarà solo una parte della procedura.

risultati

La correzione chirurgica del piede piatto è possibile, la malattia non dovrebbe essere ignorata. L'incisione attraverso cui il chirurgo agirà sulle ossa sarà piccola. Il dolore durante la guarigione delle ferite non minaccia, è possibile utilizzare fili autoassorbibili per sutura - la tecnologia è pensata, comoda per il cliente.

Quali operazioni sono fatte con diversi tipi di piede piatto negli adulti

L'obiettivo principale del trattamento del piede piatto - è la normalizzazione dell'arco plantare. Con il grado I della malattia, questo può essere fatto senza un intervento chirurgico. Spesso è possibile correggere la situazione con l'aiuto della correzione dello stile di vita e indossando scarpe ortopediche. Tuttavia, i piedi piatti di II-III grado possono essere curati solo con l'aiuto della chirurgia.

In ortopedia allocare gli archi longitudinali e trasversali del piede. I primi sono situati lungo il piede e sono supportati dall'apparato muscolo-legamentoso. Il ruolo principale nel rafforzare questi archi è giocato dal lungo legamento plantare. È la sua plastica che viene eseguita più spesso in caso di sviluppo di piedi piatti longitudinali.

L'arco trasversale del piede è formato dalle teste delle ossa metatarsali I-V. Normalmente formano una sorta di arco. L'arco trasversale è sostenuto dai legamenti, dai tendini e dalla testa del muscolo che porta all'alluce. Quando l'equilibrio muscolo-legamentoso è disturbato, una persona ha un piede piatto trasversale. Di regola, è complicato dalla deformità in valgo del primo dito del piede.

Radiografia del piede piatto.

E 'interessante! Secondo le statistiche, l'alluce valgo viene rilevato in vari gradi nel 100% dei pazienti con piede piatto trasversale. Durante l'intervento chirurgico, i medici devono eliminare contemporaneamente entrambe le patologie.

Indicazioni e obiettivi del trattamento chirurgico

Flatfoot è una grave malattia ortopedica che porta a disfunzione progressiva del piede. Provoca forti dolori e difficoltà nel camminare, causando molta sofferenza a una persona. L'operazione aiuta ad eliminare i sintomi dolorosi e restituire i piedi ad un aspetto piacevole.

I principi di base del trattamento chirurgico del piede piatto:

  1. Approccio differenziato, tenendo conto del grado di deformazione e variabilità della struttura anatomica e funzionale del piede.
  2. Eliminazione di tutti i componenti del piede piatto ed eliminazione della loro ricomparsa in futuro.
  3. Forte connessione delle strutture ossee ai fini della rivitalizzazione precoce dei pazienti e ripristino della mobilità delle dita.
  4. È necessario preservare tutti i punti di appoggio (calcagno, teste del metatarso I e V) nel trattamento di vari tipi di piede piatto.

Foto prima e dopo l'intervento chirurgico.

Si noti che dopo le operazioni sui piedi, il paziente non ha bisogno di indossare gesso e camminare con le stampelle. Il giorno dopo, può facilmente alzarsi dal letto, dopo aver indossato scarpe speciali. Il paziente deve camminare nelle scarpe di Baruk per diverse settimane dopo l'intervento.

Fatto! L'operazione con flatfoot consente di ripristinare velocemente le funzioni del piede. Nella maggior parte dei casi, i pazienti tornano alla vita normale dopo 3 mesi.

Intervento chirurgico con piede piatto longitudinale

Quando è necessario correggere il flatfoot longitudinale, i medici eseguono operazioni all'interno e / o sul retro del piede. Con lieve deformità, eseguono interventi di chirurgia plastica su legamenti e tendini. Nei casi più gravi, devono fare un intervento chirurgico sulle ossa del tarso.

Tabella 1. Caratteristiche di diversi tipi di interventi chirurgici.

Fatto! Non è consigliabile fare l'artrodesi in persone di età superiore ai 30 anni a causa del rischio di sviluppare una sindrome dolorosa persistente.

Mediante osteotomia del calcagno in combinazione con l'artrodesi navicolare-ram.

Non molto tempo fa, gli scienziati hanno condotto uno studio e hanno scoperto quali metodi sono più efficaci nel trattamento del flatfoot longitudinale. Il miglior metodo di correzione era la medializzazione dell'osteotomia del calcagno in combinazione con l'artrodesi navale-ram. Dà un buon risultato clinico e raramente porta a complicazioni. A differenza dell'artrodesi sottotalare, dopo tale trattamento, il paziente non necessita di un intervento chirurgico ripetuto.

E 'interessante! La debolezza dell'apparato legamentoso è indicata dalla comparsa del cosiddetto "piede piatto elastico". La patologia è caratterizzata dall'appiattimento dell'arco del piede quando si cammina. In uno stato di riposo i piedi hanno un aspetto normale.

Operazioni trasversali del piede piatto

In questa patologia, i medici eseguono un intervento chirurgico sull'avampiede. Molto spesso eseguono un'osteotomia (Chevron o Sciarpa) I metatarso. Se necessario, lo completano con muscoli di plastica, legamenti, tendini. Tale operazione può correggere non solo la deformità trasversale, ma anche il valgo del piede.

Abbastanza spesso, i dottori trovano in esostosi di pazienti (le crescite di osso) e la deformità simile a un martello di dita II-V. I primi vengono rimossi dal metodo Shed, i secondi vengono corretti con una resezione o osteotomia. Pertanto, i pazienti con flat-footed trasverso possono eseguire simultaneamente diverse procedure chirurgiche contemporaneamente. Questo approccio ti consente di correggere qualitativamente i difetti.

Trattamento del piede piatto combinato

Il flatfoot longitudinale trasversale è la forma più grave della malattia. In una persona, entrambe le arcate si deformano contemporaneamente e il piede diventa completamente piatto. Trattare la patologia è piuttosto difficile.

Obiettivi delle operazioni con un piede piatto combinato:

  • restauro degli archi del piede;
  • fissazione affidabile affidabile delle ossa;
  • correzione delle deformazioni del primo dito;
  • rimozione di esostosi;
  • correzione della deformazione del martello.

L'operazione di deformazione longitudinale-trasversale.

Quando un uomo flatfoot longitudinale trasversale fa diversi interventi. Ad esempio, un paziente subisce simultaneamente l'operazione di Schede, l'osteotomia della Sciarpa e l'artrodesi di alcune articolazioni del tarso. Di regola, i medici cercano di fare tutto in un unico intervento chirurgico.

Il periodo di recupero dopo tali operazioni dura più a lungo che in altri casi. Fortunatamente, i pazienti non hanno bisogno di gesso o stampelle. Nel peggiore dei casi, dovranno camminare con aghi bloccanti, che saranno rimossi insieme alle cuciture in 2 settimane.

Fatto! In caso di grave flatulenza longitudinale, una persona richiede una riparazione plastica dei tendini dei muscoli tibiali posteriori e una tenotomia sottocutanea regionale del tendine di Achille. Dopo un tale intervento chirurgico, il paziente viene messo in un cerotto e gli viene permesso di camminare solo con le stampelle.

Quanto costa l'operazione?

In Russia, i prezzi per il trattamento chirurgico del piede piatto iniziano a 30.000 rubli. Si noti che l'importo non include il costo dell'esame preoperatorio, dell'anestesia, dei materiali di consumo e degli impianti. Se durante l'operazione i medici eseguono diverse manipolazioni contemporaneamente, il trattamento sarà ancora più costoso. Ad esempio, il costo minimo dell'osteotomia SCARF in combinazione con l'artrodesi sottotalare è di 35.000 rubli.

Se conti, la quantità di cure all'estero non è molto più costosa di quella in Russia. Nella Repubblica Ceca per l'operazione e la riabilitazione si paga euro. In Germania - da 7mila euro, in Israele da 7mila dollari (senza riabilitazione!). Quindi se vuoi essere operato in Europa, vai in Repubblica Ceca.

Chirurgia per piede piatto

Piede piatto difficile da curare con metodi conservativi. Per ripristinare la struttura fisiologica e la funzione del piede, è spesso necessario ricorrere all'intervento chirurgico. Negli ultimi anni, le tecniche minimamente invasive che sono caratterizzate da una bassa invasività e possono ridurre significativamente il periodo postoperatorio sono ampiamente utilizzate.

testimonianza

La chirurgia su piede piatto non viene eseguita in ogni fase della malattia. Quando il primo grado di deformità del piede, c'è la possibilità di un trattamento conservativo. Anche con il secondo grado della malattia, con alcuni sforzi, è possibile ottenere un risultato positivo senza ricorrere alla correzione chirurgica. Tuttavia, è fatto se una persona non può soddisfare i requisiti raccomandati. Nella terza e quarta fase, la chirurgia per i piedi piatti negli adulti è l'unico trattamento efficace.

L'operazione è un metodo di trattamento radicale, viene eseguita nel caso in cui tutti gli altri metodi non abbiano alcun effetto.

Controindicazioni

Non ci sono controindicazioni chirurgiche per il trattamento della malattia. Ci sono situazioni in cui il trattamento chirurgico del piede piatto può essere ritardato. Questa è la presenza di una malattia infettiva acuta negli esseri umani, malattie dermatologiche del piede. Dopo che questi ostacoli sono stati rimossi, la chirurgia può essere eseguita.

Tipi di operazioni

La tattica del trattamento chirurgico del piede piatto dipende in gran parte dal tipo di patologia. Per il piede piatto longitudinale e trasversale, vengono utilizzati diversi tipi di operazioni. Viene eseguito in anestesia o in anestesia da conduzione.

longitudinale

Fino a poco tempo fa, l'artrodesi extra-articolare dell'astragalo in combinazione con la plastica del tendine veniva utilizzata in senso longitudinale. L'essenza dell'operazione era che la caviglia veniva tagliata nella regione dell'astragalo, e quindi i tendini del piede venivano suturati. Di conseguenza, le ossa presero la posizione corretta. L'operazione per correggere i flatfoot era abbastanza traumatica e dolorosa.

Spesso usata tecnica minimamente invasiva. Durante l'operazione, viene praticata una piccola incisione nel piede e una placca di titanio viene inserita nel seno subtalano. Si diffonde ossa appiattite, ripristinando così i seni deformi del piede. L'operazione dura non più di mezz'ora e il periodo di recupero dura un giorno.

Si raccomanda di utilizzare questo metodo di trattamento per i piedi piatti nei bambini e negli adolescenti. Camminare è permesso subito dopo l'intervento, i punti vengono rimossi nella seconda settimana. Il carico completo sui piedi e gli sport sono consentiti dopo tre mesi. Per tutto questo tempo una persona deve camminare con scarpe speciali con plantari ortopedici.

In caso di grave deformità del piede, oltre a fissare l'impianto, i tendini vengono depositati su entrambi i lati del piede. Dopo di ciò, la gamba viene lanciata, una persona deve camminare con le stampelle. Pertanto, i piedi vengono azionati alternativamente.

Le persone con più di 30 anni non raccomandano una tale operazione, poiché le loro ossa sono completamente formate, la sindrome del dolore può svilupparsi.

attraversare

Nella forma trasversale della patologia, vengono utilizzate due tattiche di intervento chirurgico:

  • Orlatura di tendini e tessuti molli;
  • Innesto osseo

Il primo metodo è utilizzato per il piede piatto moderato. Il secondo metodo è mostrato nella deformazione delle dita, la formazione di un "osso" sporgente nella zona del pollice.

Tendini allungati rinforzati con un filo speciale. Viene praticata un'incisione nell'area dell'articolazione metatarso-falangea. La chirurgia dura circa mezz'ora, a una persona è immediatamente permesso di camminare. Tuttavia, questo tipo di eliminazione della patologia non garantisce il recupero completo da piedi piatti, dopo un po 'di tempo i legamenti potrebbero indebolirsi nuovamente.

Un'operazione più efficiente per il piede piatto è l'artroplastica. Durante l'intervento, le escrescenze ossee vengono rimosse e gli angoli articolari vengono ripristinati. In primo luogo, le ossa metatarsali vengono segate, quindi viene formato l'arco corretto del piede e quindi fissato con viti. Quando si forma un nodulo sul pollice, viene eseguita un'osteotomia - dissezione della falange del dito e rimozione della crescita.

Periodo postoperatorio

Dopo ogni operazione, si raccomanda di seguire alcune regole:

  • Entro due mesi, limitare il carico sul piede;
  • Durante il periodo di riabilitazione utilizzare plantari ortopedici;
  • Eseguire ginnastica correttiva e massaggio ai piedi.

Ogni settimana devi venire dal medico per un esame.

complicazioni

Dopo l'intervento chirurgico per eliminare le complicanze del piede piatto raramente si sviluppano. Tra loro possono essere:

  • Fusione ossea lunga;
  • osteomielite;
  • Disturbi della conduzione nervosa;
  • Formazione di callosità e natoptyshy.

Per evitare questo, il paziente deve seguire attentamente le raccomandazioni del medico nel periodo postoperatorio.

Recensioni

I pazienti lasciano feedback positivi sulle operazioni per il piede piatto.

Ho i piedi piatti per 10 anni. Negli ultimi anni, forte dolore alle gambe, andatura disturbata. Faccio costantemente massaggi e ginnastica, indosso scarpe speciali. Apparentemente, questi metodi non aiutano. Il medico ha suggerito il trattamento chirurgico del piede piatto. Il prezzo è alto, ma la salute è più costosa. L'operazione è stata eseguita rapidamente, in ospedale era un po 'più di una settimana. Tre settimane dopo, i punti sono stati rimossi. I dolori del camminare si sono quasi fermati. È vero, camminare è un po 'scomodo, poiché la forma del piede è cambiata. Ma il dottore ha detto che in tempo mi ci abituerò. L'operazione è soddisfatta, tutto è andato rapidamente e senza dolore.

Irina, 42 anni, Tver.

Ho sofferto a lungo di piede piatto trasversale. Nell'ultimo anno, una grossa massa si è formata nell'area del pollice. È doloroso e interferisce con il camminare. I medici dicono che l'unica cura è la chirurgia. Ho accettato di farlo. Operato rapidamente, rimosso l'osso risultante. Dissero che avrebbero bendato la gamba per due settimane, poi indossarono plantari ortopedici per tre mesi. È diventato molto più facile camminare, ma il medico ha avvertito che le ricadute sono possibili.

Julia, 36 anni, Saratov.

Con il flatfoot pronunciato, l'unico trattamento efficace è la chirurgia. Esistono diversi tipi di interventi chirurgici per i quali esistono indicazioni. La loro efficacia è abbastanza alta, il periodo postoperatorio di solito procede senza complicazioni.

Varietà di operazione su piede piatto

Trattamento conservativo del piede piatto, ad es. Con l'aiuto della selezione e del massaggio delle scarpe, è efficace solo nell'infanzia e, per gli adulti, un'operazione diventa inevitabile, il piede piatto dopo il quale scompare completamente. Di regola, dopo la riabilitazione, torna a camminare comodi, come il gonfiore e il dolore severo esistenti non consentono al paziente di camminare completamente.

Caratteristiche dell'operazione con piede piatto

L'eliminazione del piede piatto è un'operazione semplice, ma richiede un lungo periodo di riabilitazione.

Le operazioni con piedi piatti sono volte ad eliminare problemi come:

  • angolo sbagliato del primo dito;
  • infiammazione dei tendini del piede (borsite);
  • deformità e cambiamento delle ossa;
  • neoplasie sulle ossa sotto forma di coni sul pollice, nonché a forma di artiglio, a forma di martello più (deformità valgo);
  • arco basso del piede.

Le operazioni su piedi piatti sono dei seguenti tipi.

L'esostosectomia viene utilizzata in presenza di deformità in valgo del primo dito, una protuberanza sul pollice. Come parte di questa operazione, un'asportazione viene effettuata sulla parte superiore dell'articolazione metatarso-falangea e il filo viene fissato con legamenti allungati deboli. Il tessuto osseo operato viene fissato con viti e placche. Un tale metodo operativo non garantisce l'assenza di ricadute e la cura può essere temporanea. Ma il vantaggio principale è l'emergere dell'opportunità di camminare pienamente senza subire restrizioni dopo il periodo di recupero. La durata dell'operazione è in media un'ora.

L'artroplastica delle ossa può essere eseguita in due versioni:

  1. Rimozione della porzione terminale dell'osso. Questa operazione fornisce una significativa riduzione delle dimensioni dell'area incolta delle falangi delle dita o dell'osso sul tallone.
  2. Osteotomia - rimozione di una porzione del neoplasma sulle ossa del piede, a seguito della quale ritorna la mobilità dell'articolazione.

L'artrodesi correttiva della giunzione metatarsale elimina l'angolo sbagliato in corrispondenza del quale il pollice si trova in relazione all'osso sfenoidico del metatarso. Le ossa sono sezionate, e quindi viene formato l'angolo necessario, che è necessario per il paziente di camminare liberamente. Al completamento della manipolazione della vite di fissaggio. La fine dell'operazione è solitamente accompagnata da un accorciamento del primo metatarso di cinque centimetri, quindi il prossimo passo è una piccola chirurgia plastica.

Rimozione dalla seconda alla quinta testa di ossa di tarso. Questa operazione su piede piatto consente di rimuovere le ossa a forma di martello e la loro discesa verso il basso. Nell'ambito di tali manipolazioni, anche le ossa metatarsali centrali sono soggette a correzione, se necessario. Può essere eseguito insieme all'artrodesi correttiva dell'articolazione metatarsare-articolare, dal momento che il più delle volte la forma a forma di martello delle ossa è accompagnata da un passo piatto, con il secondo e il terzo grado.

L'osteotomia di Chevron della testa del metatarso del primo dito del piede viene mostrata per correggere la curvatura dell'alluce correggendo l'angolo tra il primo e il secondo metatarso.

L'osteotomia con variazione è indicata per i bambini. Esiste un'asportazione della testa della falange del pollice e l'eliminazione dell'accorciamento mediante uno speciale innesto.

Il rilascio della prima articolazione metatarso-falangea è uno dei tipi di eliminazione del piede piatto trasversale, a seguito del quale l'angolo trasversale della divergenza è ridotto.

La chirurgia ricostruttiva in caso di flatfoot trasversale del secondo grado è prescritta in presenza di un "bump" sul pollice di giovani, 16-25 anni.

Esistono diversi tipi di tali interventi chirurgici:

  • Osteotomia di Mitchell;
  • osteotomia chevron.

L'indicazione per la loro attuazione è l'assenza di un'immagine a raggi X di una chiara diminuzione della concentrazione di calcio nella testa del primo osso metatarso, ma in presenza di manifestazione esterna.

Osteotomia a forma di cuneo trapezoidale di Shede-Boma. Le indicazioni per questa operazione sono il secondo grado di appiattimento trasversale della volta. È condotto solo per gli adulti, perché nei bambini è impossibile eliminare lo spostamento del pollice che si verifica dopo di esso. Come risultato dell'operazione, l'angolo interplusar in eccesso viene eliminato.

Intervento chirurgico secondo Brandeis. Viene effettuato con tutti i tipi di piede piatto. Indicazioni per l'appuntamento - artrosi della prima articolazione metatarso-falangea. La degenza del paziente in ospedale non supera le due settimane.

Trattamento chirurgico a Chaklin e Bomu. Come risultato della manipolazione, vengono rimosse la crescita sull'osso e la rotazione della parte superstite sul lato. Tale intervento è in grado di fermare il dolore, ma allo stesso tempo, la capacità di calpestare completamente il piede non appare in una persona.

Recupero da un'operazione di riparazione a piede piatto

Dopo le operazioni di artroplastica ed esostosectomia, sono necessarie procedure di riabilitazione. perché dopo tali interventi chirurgici, i punti di appoggio del piede sono spostati sulla suola, una persona ha bisogno di tempo per abituarsi a tali cambiamenti. Entro un paio di mesi si consiglia di ridurre al minimo il carico sul piede.

I pazienti che hanno subito una qualsiasi delle operazioni per correggere i flatfoot dovrebbero essere preparati per le ricadute, perché le cause del difetto del piede non scompaiono come risultato.

Dopo l'intervento chirurgico, gli aghi correttivi vengono rimossi dal piede dopo un mese. I punti vengono rimossi dopo tre settimane. Il paziente sarà in grado di calpestare completamente il piede senza disagio in nove settimane. Affinché una persona si muova durante il periodo di riabilitazione, il medico curante prescrive plantari ortopedici per lui lungo il contorno del piede postoperatorio.

Per fissare il piede della forma corretta, i medici consigliano di applicare un cerotto che corregge il piede per cinque settimane e quindi viene rimosso. Durante il periodo di recupero, vengono eseguite procedure speciali per rafforzare i muscoli e i legamenti del piede, nonché per ripristinare la flessibilità di tutte le dita. Per eliminare lo spostamento del piede, inizialmente indossano un polsino di gomma e una soletta ortopedica.

Complicazioni dopo l'intervento chirurgico

Come ogni altra operazione, l'eliminazione del flatfoot ha le sue complicazioni, che includono quanto segue:

  • lento processo di guarigione ossea;
  • processi infiammatori purulenti nel tessuto osseo;
  • degradazione della sensibilità nel sito dell'incisione;
  • l'aspetto dei calli sul piede;
  • sanguinamento ricorrente;
  • aspetto poco attraente della gamba postoperatoria.

L'aspetto non attraente è eliminato dalla chirurgia plastica, ma vale la pena notare che questa procedura non è inclusa nel servizio gratuito ai sensi della polizza.

Nonostante le carenze, interventi chirurgici di questo tipo sono il trattamento migliore, che consente di eliminare i piedi piatti e tornare a uno stile di vita attivo, perché di conseguenza, si forma il piede corretto e si elimina il dolore. L'operazione non richiede il coinvolgimento di tessuti estranei, che garantisce un'eccellente accettazione da parte dell'organismo.

Come viene eseguita l'operazione con piede piatto negli adulti e nei bambini?

Il trattamento chirurgico del piede piatto viene utilizzato solo quando i metodi conservativi non possono fornire a una persona una camminata confortevole. Grave gonfiore e forte dolore in una situazione del genere non permette di camminare, così come indossare scarpe. Il maggior numero di problemi porta la deviazione del 1 ° dito fuori con l'appiattimento laterale del piede.

Accesso aperto all'articolazione metatarso-falangea sul lato

Caratteristiche delle operazioni con flatfoot

Le operazioni a piede piatto sono progettate per eliminare la deviazione del primo dito, eliminare l'accumulo di infiltrato infiammatorio nell'area dei sacchi tendinei, correggere la deformazione della struttura ossea, asportare le escrescenze sulle ossa, accorciare o aumentare le strutture muscolari dei legamenti per normalizzare l'altezza dell'arco.

Indicazioni per il trattamento chirurgico del piede:

  • "Urti nel pollice", che interferiscono con il camminare (deformità in valgo, alluce valgo);
  • lo spostamento del 1 ° dito verso l'interno (deformità in varo, alluce in varo);
  • ossa di artiglio o a forma di martello del metatarso;
  • formazione di escrescenze ossee;
  • forte borsite (infiammazione delle borse tendinee);
  • deformazione della posizione delle ossa del metatarso;
  • grave grado di flatfoot longitudinale e trasversale.

Tipi di interventi chirurgici per appiattire l'arco del piede

Rimozione di esostosi ("protuberanze") sul 1 ° dito

  • Chirurgia per deformità in valgo del 1 ° dito (esostosectomia).

Prevede la rimozione della parte superiore dell'articolazione metatarso-falangea del pollice negli adulti, così come la normalizzazione della funzionalità dei tessuti molli fissando i legamenti tesi con il filo, fissando le ossa con viti e placche. Con queste procedure, è impossibile garantire la completa cura della patologia o la ricorrenza della recidiva della malattia, ma rimuovono la restrizione della mobilità, che spesso accompagna i gradi espressi di piede piatto. L'intervento viene eseguito in anestesia locale e dura in media 1 ora.

  • Artroplastica delle ossa con un piede piatto.

Può essere eseguita con la rimozione della parte terminale dell'osso (resezione), consente di ridurre la dimensione della parte invasa della falange del dito o dell'osso del tallone. Se è necessaria solo una parziale rimozione della crescita, viene eseguita un'osteotomia. La manipolazione restituisce all'articolazione la possibilità di mobilità. Quando, durante lo spostamento nelle articolazioni a causa di un trauma, si verifica un dolore costante, è possibile il trattamento chirurgico della mobilità limitante fissando le ossa con filo o viti (artrodesi) o installando impianti artificiali invece di ossa danneggiate (protesi).

  • Artrodesi correttiva dell'articolazione metatarsale.

Permette di eliminare l'angolo di divergenza tra il pollice e l'osso sfenoide del metatarso. Questa condizione spesso forma un piede piatto trasversale negli adulti. L'operazione comporta la dissezione delle ossa e il loro confronto nel piano desiderato con la fissazione con una vite. Il momento più favorevole per l'artrodesi correttiva è una giovane età. In questo momento, le ossa guariscono bene senza la formazione di gravi difetti postoperatori sotto forma di protrusioni o cavità. Con l'intervento del 1 ° osso metatarsale diventa più corto di circa 5 mm, quindi i chirurghi tengono la sua testa di plastica.

Resezione di parte della falange con sostituzione della lunghezza per frammento osseo

  • Resezione delle teste delle ossa 2-5 del metatarso.

È progettato per eliminare la loro forma simile a un martello e abbassarsi verso il basso. Durante la resezione, le ossa metatarsali centrali possono essere accorciate quando necessario. La deformazione del martello e il prolasso delle ossa metatarsali verso il basso spesso accompagnano il piede piatto trasversale del 2 ° -3 ° grado negli adulti.

  • Osteotomia di Chevron della testa metatarsica del 1 ° dito del piede.

Viene eseguito al 1 ° grado di piedi piatti, quando l'angolo tra il pollice e lo spazio del tarso supera i 9 gradi.

Viene eseguito nei bambini quando la testa della falange del pollice viene asportata e il suo accorciamento viene eliminato con l'aiuto dell'autotrapianto originale.

  • Il rilascio della prima articolazione metatarso-falangea.

Permette di ridurre l'angolo di divergenza trasversale. Negli adulti, l'intervento prevede l'escissione della testa del muscolo trasversale e la capsula sopra l'osso sesamoide con fissazione del lembo della capsula articolare.

Accesso per osteotomia correttiva di Mitchell

  • Chirurgia ricostruttiva per il piede trasversale di 2 ° grado.

Eseguito in caso di deformità in valgo nei bambini dai 16 ai 25 anni. Tali interventi chirurgici includono l'Osteotomia di Mitchell e l'Osteotomia di Chevron. Le operazioni vengono eseguite quando la testa del 1 ° metatarso non ha segni radiografici di marcata diluizione (diminuzione del contenuto di calcio). Negli adulti, vi è anche una trasformazione della struttura ossea sotto forma di cisti, in cui l'operazione è controindicata.

L'osteotomia di Chevron prevede la rimozione della parte distale del 1 ° osso del metatarso con il posizionamento finale del frammento osseo libero per eliminare l'accorciamento. L'osteotomia di Mitchell è simile all'analogo precedente. Si basa su un'asportazione a forma di U della parte distale del primo osso falangea e sul suo allungamento da parte di un frammento osseo. Entrambi i tipi di interventi chirurgici non eliminano completamente il flatfoot trasversale, quindi viene utilizzata la loro combinazione con il metodo "Mac Bridge". La procedura coinvolge tenodartroplastica delle guaine del pollice del tendine.

Lo schema di tagli all'operazione su Shede-Bom

  • Osteotomia a forma di cuneo trapezoidale di Shede-Boma.

Viene eseguito negli adulti con un appiattimento trasversale di secondo grado del fornice. Nei bambini, la manipolazione non viene eseguita a causa dell'impossibilità di eliminare lo spostamento del pollice con esso. L'essenza dell'operazione consiste nell'osteotomia del 1 ° osso del metatarso e l'escissione dello sfenoide e delle ossa trapezoidali. La manipolazione è meglio combinata con la capsulotomia mediale o laterale dell'articolazione metatarso-falangea. A causa dell'intervento, è possibile eliminare l'angolo di eccesso in eccesso.

  • Osteotomia "Log".

È una modifica dell'osteotomia Sade-Bohm. Quando viene eseguita la resezione a cuneo trapezoidale, quindi espone la metaepifisi del 1 ° osso del metatarso. In questa area, l'escissione trasversale viene eseguita senza alterare lo strato corticale laterale. La piega del pollice viene eliminata dalla compressione dell'arco trasversale. L'innesto, ottenuto da una parte remota della testa, viene forzato nel difetto a forma di cuneo. L'arco trasversale è formato dall'approccio tra il pollice e le ossa metatarsali.

  • Intervento chirurgico secondo Brandeis.

Viene eseguito con l'artrosi deformante della prima articolazione metatarso-falangea, che può essere sia con piede piatto longitudinale che trasversale. Questo trattamento aiuta a prevenire l'artrosi con contrattura del pollice negli adulti. Il periodo totale in ospedale dopo questo intervento non supera i 15 giorni. Durante questo periodo, l'immobilizzazione viene eseguita con una radiografia di controllo dell'area del piede nelle proiezioni diritte e laterali.

  • Trattamento chirurgico a Chaklin e Bomu.

Assume la rimozione della testa con la rotazione della parte rimanente sul lato. Il metodo ha un importante svantaggio, dopo la sua implementazione il dolore viene eliminato, ma la persona non può stare sulla suola. Il suo analogo secondo Vredenu-Mayo porta alla deformazione del piede, quindi è usato raramente.

Il periodo di riabilitazione dopo le operazioni correttive

Il periodo postoperatorio dopo artroplastica ed esostosectomia richiede procedure di riabilitazione. Poiché i punti anatomici di fissazione sono spostati alla suola, il paziente ha bisogno di tempo per formare l'abitudine di camminare. Per diversi mesi, gli esperti raccomandano di limitare il carico sul piede.

Nel corso di diversi anni dopo gli interventi, le recidive si verificano nel 30% dei casi, poiché la chirurgia per i piedi piatti non elimina le cause alla base della malattia.

Nel periodo postoperatorio, quando l'appiattimento laterale viene eliminato, i raggi vengono rimossi dopo 4 settimane, le suture vengono rimosse dopo 3 settimane e la persona ritorna alla piena attività fisica dopo 9 settimane. Per il periodo di recupero, il medico seleziona plantari ortopedici per le impronte dei piedi, che si ottiene dopo l'operazione.

Complicazioni dopo l'intervento chirurgico al piede:

  • ritardata guarigione ossea;
  • infiammazione purulenta delle ossa (osteomielite);
  • disturbi della sensibilità nel sito di incisione;
  • formazione di calli sulla suola;
  • sanguinamento.

Svantaggi e complicanze nel periodo postoperatorio

Nella pratica di ortopedici e traumatologi, ci sono stati casi in cui una persona dopo l'intervento chirurgico su un piede piatto non era soddisfatta del suo aspetto. In una tale situazione, la chirurgia plastica è possibile, ma non sono inclusi nell'elenco libero delle procedure eseguite nel sistema sanitario pubblico.

Le persone con uno stile di vita attivo non amano la restrizione della mobilità nella prima articolazione metatarso-falangea, che si forma quando viene eliminato il piede piatto trasversale. Dobbiamo abituarci a un nuovo modo di vivere, perché prima questo movimento era generalmente limitato al dolore.

Pertanto, la chirurgia ricostruttiva è il miglior trattamento che consente a una persona con un grado pronunciato di piede piatto di restituire la possibilità di movimento. Questi interventi ti consentono di formare la forma corretta del piede e di eliminare il dolore. La loro peculiarità - la chirurgia plastica viene eseguita senza tessuti estranei, che garantisce una buona sopravvivenza dei trapianti, oltre alla correzione dell'apparato legamentoso del piede.

Per mantenere il piede nella forma corretta, dovresti mettere un cerotto su di esso. È rimosso dopo 5 settimane. Poi arriva la fase di riabilitazione, in cui l'apparato muscolo-legamentoso viene sviluppato e rafforzato. Con l'aiuto della ginnastica, la flessibilità è restituita alle dita. Nelle fasi iniziali, l'arco anteriore è supportato da una cuffia di gomma e una soletta ortopedica è racchiusa sotto il resto della suola.

In conclusione, notiamo che, senza interventi correttivi sul piede nei bambini e negli adulti, il piede piatto porta alla completa immobilità. Naturalmente, dopo l'intervento, i difetti estetici rimangono, ma se lo si desidera, possono essere eliminati con la chirurgia plastica.

Chirurgia per flatfoot, indicazioni e recupero

Nel caso dell'assenza di dinamica positiva nel trattamento conservativo della deformità laterale del piede, è indicata un'operazione per i piedi piatti. A volte questo è l'unico modo per risolvere radicalmente un problema. I gonfiori e i dolori che sono presenti nel primo periodo postoperatorio non consentono a una persona di usare la gamba come supporto. Dopo l'operazione, segue un lungo periodo di riabilitazione, ma la pratica mostra che quasi tutti i tipi di flatfoot possono essere corretti chirurgicamente.

Tipi di deformità del piede

Il piede umano consiste di 2 archi, quindi tutte le deformazioni sono divise in 2 grandi gruppi: longitudinale e trasversale. Di conseguenza, il piede aumenta in lunghezza e larghezza. Se entrambi gli insiemi sono appiattiti allo stesso tempo, è una forma combinata della malattia. Il più comune è precisamente il flatfoot trasversale. Inoltre, tutti i tipi di malattia possono essere suddivisi in primari e acquisiti. Le forme congenite sono piuttosto rare, il loro sviluppo è associato a uno sviluppo anormale dei tessuti.

I tipi secondari di piede piatto, a loro volta, sono divisi in paralitici, traumatici, statici e rachitici. Le deformità post-traumatiche compaiono nelle fratture del piede e delle caviglie, distorsioni dei legamenti e dei muscoli che causano il movimento della gamba.

Piede piatto paralitico si sviluppa a causa della paralisi dei muscoli del piede e della gamba. Il rachide impedisce il corretto sviluppo delle ossa degli arti inferiori, diventano più sottili e danneggiati sotto l'azione dei carichi. Il flatfoot statico è la forma più comune della malattia negli adulti. Si sviluppa in presenza di eccesso di peso, una predisposizione genetica alle deformità dei muscoli e dei legamenti, uno stile di vita sedentario, indossando scarpe scomode, carichi prolungati sulle gambe.

Operazioni utilizzate nel trattamento del piede piatto

La correzione del piede piatto è un'operazione abbastanza semplice, ma richiede un periodo di riabilitazione sufficientemente lungo. L'operazione con piedi piatti mira ad eliminare tali problemi come un anormale angolo di inclinazione del pollice, l'infiammazione dei tessuti connettivi del piede, la deformazione delle ossa, la comparsa di escrescenze ossee sul pollice, il cambiamento del valgo. Il trattamento chirurgico del piede piatto può essere eseguito in diversi modi. L'esostosectomia viene utilizzata nello sviluppo della deformità in valgo del pollice, l'aspetto dei coni.

Durante l'operazione, un'incisione viene effettuata sopra la parte superiore dell'articolazione metatarso-falangea, i legamenti danneggiati sono rinforzati con filo. Parti dell'osso sono fissate con piastre e viti. La correzione del piede piatto con questo metodo non garantisce l'assenza di recidive, un risultato positivo è temporaneo. Il vantaggio principale di tale operazione è che dà a una persona la possibilità di muoversi completamente senza provare disagio. Il trattamento del piede piatto non richiede più di 60 minuti.

L'artroplastica può essere eseguita in diversi modi. La rimozione della sezione finale dell'osso assicura il ritorno della parte ingrandita del dito alle dimensioni normali. Tale operazione viene anche utilizzata in presenza di escrescenze ossee sui talloni. Osteotomia - asportazione di tumori, che consente il ritorno della mobilità articolare. L'artrodesi correttiva aiuta a ripristinare la correttezza dell'angolo a cui il pollice si trova in relazione al tarso. Le ossa sono segate, giustapposte alla giusta angolazione e fissate con viti. L'operazione porta ad una diminuzione dell'osso metatarso, quindi, in futuro, potrebbe essere necessario un intervento ricostruttivo.

Il rilascio del dipartimento metatarso-falangea è un intervento chirurgico volto a correggere la deformità del piede. Durante l'operazione, viene creato un angolo di divergenza trasversale marcato. Gli interventi ricostruttivi sono prescritti per il piede piatto di secondo grado, accompagnato dalla formazione della crescita ossea sul pollice. Possono essere eseguiti con vari metodi: osteotomia di Mitchell, rimozione di chevron per osteofiti. Un'indicazione per il trattamento chirurgico è un aumento della concentrazione di calcio nel primo osso metatarso, che presenta sintomi esterni.

L'osteotomia Schede-Bohm viene eseguita con piede piatto trasversale del 2 ° grado. Tale trattamento è indicato per i pazienti di età superiore ai 18 anni, nei bambini dopo tale intervento, il pollice può essere spostato. L'intervento è mirato a ridurre la distanza interplus. L'operazione Brandeis viene utilizzata per tutti i tipi di deformità del piede. L'indicazione per la sua attuazione è l'artrosi dell'articolazione metatarso-falangea. La riabilitazione viene effettuata in condizioni stazionarie, non dura più di 14 giorni. L'intervento chirurgico di Chaklina-Bohm è mirato a rimuovere l'osteofita e a trasformare l'osso sano di lato. L'operazione aiuta ad alleviare il dolore, ma non può restituire la necessaria mobilità del piede.

Riabilitazione dopo aver corretto il piede piatto

Poiché durante l'operazione i punti di supporto si spostano, ci vorrà del tempo perché una persona si abitui ai cambiamenti. Entro 2 mesi è necessario escludere forti carichi sulle gambe. Il paziente deve essere consapevole della possibilità di riapparire della malattia, poiché l'intervento chirurgico non consente di eliminare la causa della deformità. Dopo l'intervento chirurgico, i raggi del piede vengono rimossi dopo 30 giorni. I punti vengono rimossi dopo 3 settimane. Il paziente sarà in grado di tornare al suo solito stile di vita non prima di 2 mesi dopo la fine del trattamento. Per garantire il comfort del movimento, è necessario indossare plantari ortopedici, che il medico ti aiuterà a scegliere.

Per fissare le ossa nella posizione corretta, è necessario applicare un calco in gesso che il paziente non deve rimuovere durante un mese. Durante il periodo di recupero, è necessario eseguire esercizi speciali volti a rafforzare lo scheletro muscolo-legamentoso. Dovrebbe essere per ripristinare la mobilità delle dita. Per proteggere le ossa del piede dalla dislocazione nelle prime settimane dopo l'intervento, utilizzare un bracciale di gomma.

Altri Articoli Su Piedi