Solette

Perché la gamba nella coscia fa male e cosa fare

I dolori alla coscia sono il risultato di carichi pesanti, ma potrebbero non apparire a causa loro.

Tali sensazioni possono essere sia permanenti che periodiche, combinate con un senso di instabilità, rigidità, movimento limitato.

Concentrare il dolore può nella zona inguinale, nella "piega" tra il basso addome e la parte superiore della coscia.

I pazienti spesso confondono il dolore all'inguine della coscia con altri disturbi, ad esempio, con dolore nella parte superiore dell'osso femorale o con dolore al bacino.

La causa possono essere i muscoli situati nella regione della coscia, o l'infiammazione della mucosa della coscia, che causa dolore pressante.

Raramente ci sono casi in cui il dolore si verifica a causa di infezione o gonfiore.

Cause del dolore

Ragioni comuni per cui un'anca fa male:

  1. Articolazione dell'anca usurata. Con l'età, la cartilagine dell'articolazione viene cancellata, con il risultato che l'ammortizzazione naturale dell'articolazione scompare e le ossa si combattono l'una contro l'altra, causando un dolore intenso.
  2. L'intensità di tali sensazioni può essere influenzata dai cambiamenti climatici: umidità, temperatura e pressione atmosferica.
  3. Danni, incidenti, fallimenti metabolici, difetti congeniti delle gambe.
  4. Sovraccarico emotivo, il desiderio di ottenere il beneficio dei pazienti dalla loro violazione.
  5. Osteocondrosi della colonna vertebrale, disturbi delle articolazioni sacro-iliache. Nella maggior parte dei casi con tali malattie, le sensazioni si diffondono lungo la superficie posteriore della coscia e la superficie esterna del gluteo.
  6. Danni ai legamenti e ai muscoli dell'articolazione.
  7. Occlusione e stenosi delle arterie iliache e dell'aorta.
  8. Tumori maligni
  9. Infezioni: osteomielite, artrite transitoria dell'articolazione dell'anca, ascesso pelvico, infiammazione degli organi genitali nelle donne, ascessi della fossa sciatico-rettale.

Le cause più comuni di dolore nei bambini:

  • displasia dell'anca;
  • dislocazione congenita dell'anca;
  • osteocondropatia della testa ossea;
  • epifisolisi della testa del femore;
  • Fratture da fatica del collo del femore.
  • malattie delle articolazioni, provocando questo tipo di dolore:
  • necrosi asettica della testa del femore;
  • coxartrosi o artrosi dell'articolazione dell'anca;
  • infiammazione dei tendini femorali o trocanterite;
  • sindrome piriforme;
  • polimialgia reumatica;
  • artrite o infiammazione delle articolazioni;
  • sputa borsite;
  • tumori di ossa e tessuti dolci;
  • dislocazione congenita dell'anca;
  • displasia dell'anca;
  • frattura del collo del femore;
  • Malattia di Perthes;
  • epifisolisi giovanile;
  • osteoporosi dell'articolazione dell'anca;
  • sinovite dell'articolazione dell'anca.

Quello che dirà e quello che il dolore nel tallone indicherà quando si cammina. Cosa devi sapere sul dolore al tallone?

La frattura è una lesione grave, anche se solo la punta è danneggiata. Tutti dovrebbero conoscere i segni di una frattura del piede.

metodi di trattamento

Quale dovrebbe essere il trattamento, se la gamba fa male alla coscia:

  1. Cerca di evitare attività che provocano dolore.
  2. Inizia ad usare antidolorifici senza prescrizione medica (ibuprofene).
  3. Menti e dormi sul lato in cui non c'è dolore. Metti un cuscino tra le tue gambe.
  4. Cerca di sbarazzarti della massa in eccesso. Chiedi aiuto al medico.
  5. Cerca di non stare in piedi per lunghi periodi di tempo. Se devi ancora stare in piedi, metti un rivestimento morbido sotto i piedi. Stare in equilibrio su entrambe le gambe.
  6. Indossare scarpe su una suola piatta, morbida e confortevole.

Consigli per coloro che hanno dolore a causa dell'aumento dell'attività fisica:

  • Cerca di scaldare sempre le gambe prima della lezione e di raffreddarle dopo. Allunga i muscoli della coscia.
  • Evita le salite, meglio camminare su strade diritte e confortevoli.
  • Nuota, non andare in bicicletta.
  • Ridurre la quantità di esercizio che fai come standard.
  • Appoggia il piede su una superficie liscia e morbida: un tappeto. Non c'è bisogno di mettere un piede dolorante sul pavimento di cemento.
  • Se hai i piedi piatti, usa inserti speciali per scarpe e plantari ortopedici.
  • Controlla se le sneakers sono ben eseguite, che si adattano ai tuoi piedi e hanno una buona ammortizzazione.
  • Mostra al dottore prima della lezione. Soprattutto se si sospetta l'artrite o danni all'anca.

È necessario essere trattati in ospedale o ricevere assistenza di emergenza se:

  • dolore all'anca causato da una grave caduta o da altre lesioni;
  • la gamba è danneggiata, ci sono lividi o lividi;
  • non puoi muovere il fianco o sostenere alcun peso su una gamba malata.
  • Devi andare dal medico se:
  • dopo 7 giorni di trattamento a casa, la coscia fa ancora male;
  • hai la febbre o un'eruzione sulla gamba;
  • hai improvvisamente un dolore all'anca e c'è anemia falciforme o se prendi steroidi per un lungo periodo di tempo;
  • hai dolore a entrambe le cosce e altre articolazioni.

Se la gamba fa male all'articolazione dell'anca, è probabile che il paziente debba ottenere una radiografia della coscia o una risonanza magnetica.

Il medico curante può prescrivere una dose maggiore di farmaci. Inoltre, il paziente può richiedere farmaci antinfiammatori.

risultati

Se l'autotrattamento per il dolore all'anca non aiuta, la causa può essere una grave malattia dei muscoli, delle ossa o delle articolazioni, quindi dovresti usare non solo la tua forza, ma anche i progressi della medicina, perché i migliori metodi di trattamento sono meglio combinati con altre tecniche.

È anche necessario considerare che è possibile neutralizzare i dolori all'anca solo eliminandone la causa e non solo l'effetto sulla sindrome del dolore.

Video: dolore agli arti inferiori

Il medico spiega le cause del dolore alle gambe, quali malattie possono essere associate e cosa fare in questi casi.

Dolore all'anca

Il dolore all'anca è comune e può essere causato da vari problemi. Localizzazione accurata del dolore all'anca può fornire indizi preziosi per comprendere la causa principale.

Cause di dolore all'anca

Le malattie dell'articolazione dell'anca di solito causano dolore all'anca o all'inguine. Il dolore esterno all'anca, il dolore che passa attraverso la parte superiore della coscia e le natiche, è solitamente causato da problemi con i muscoli, i legamenti, i tendini e altri tessuti molli che circondano l'articolazione dell'anca.

A volte il dolore dell'anca può essere causato da malattie e problemi in altre parti del corpo, come la colonna lombare o le ginocchia. Questo tipo di dolore è indicato come dolore "riflesso". La maggior parte dei casi di dolore all'anca può essere controllata a casa.

Patologia dell'articolazione dell'anca

Un dolore all'anca può provenire da strutture situate all'interno dell'articolazione dell'anca, nonché da strutture che circondano l'anca. L'articolazione dell'anca è uno spazio potenziale, il che significa che al suo interno si trova la quantità minima di fluido che consente al collo della coscia di scivolare nella presa della cerniera. Qualsiasi malattia o trauma associato all'infiammazione porta al riempimento di questo spazio con liquidi o sangue. Di conseguenza, la capsula femorale è allungata, il che porta alla comparsa di sintomi dolorosi.

Il collo del femore e la cavità della cerniera sono coperti da cartilagine articolare, che consente alle ossa di muoversi all'interno dell'articolazione con un attrito minimo. Inoltre, l'area del nido dell'acetabolo è ricoperta da cartilagine dura, chiamata "labbro acetabolare". Come ogni altra cartilagine articolare, queste aree possono essere strofinate o strappate, causando dolore.

Ci sono gruppi di tessuti spessi che circondano l'articolazione dell'anca, formando una capsula. Aiutano a mantenere la stabilità dell'articolazione, soprattutto durante il movimento.

Il movimento nell'articolazione dell'anca è dovuto ai muscoli che circondano la coscia e ai legamenti attaccati all'articolazione dell'anca. Oltre a controllare il movimento, questi muscoli agiscono anche insieme, mantenendo la stabilità dell'articolazione. Ci sono grandi borse sinoviali (sacche chiuse piene di liquido) che circondano l'area della coscia e permettono ai muscoli e ai legamenti di scivolare facilmente lungo le sporgenze ossee. Ciascuna di queste strutture può diventare infiammata.

Dolore all'anca con ernia intervertebrale della colonna lombare

Il dolore all'anca può verificarsi con l'ernia intervertebrale della colonna lombare. L'ernia intervertebrale è associata a problemi con il disco mepionico situato tra le ossa della colonna vertebrale (vertebre), "infilate" l'una sull'altra e formanti la colonna vertebrale.

Il disco intervertebrale assomiglia ad una ciambella con una gelatina con un centro gelatinoso racchiuso in un guscio esterno più rigido. L'ernia intervertebrale si verifica quando i contenuti molli escono attraverso il guscio duro. L'ernia può irritare i nervi vicini. Se abbiamo a che fare con un'ernia nella colonna lombare, allora uno dei sintomi potrebbe essere il dolore all'anca. Il dolore va lungo il nervo sciatico. Caratterizzato da dolore sul retro della parte anteriore o laterale della coscia.

In presenza di un'ernia del disco, un piede è più spesso colpito. Il dolore può essere di intensità variabile dal dolore lieve a quello intollerabile. Più spesso, il dolore è associato a dolore nella parte bassa della schiena, nell'inguine, nella gamba e nel piede. Inoltre caratterizzato da intorpidimento della coscia, parte bassa della schiena, gamba e piede. Di solito, il miglioramento si verifica durante lo spostamento, se l'ernia del disco è di piccole o medie dimensioni.

Si ritiene che la diffusione del dolore alla gamba con ernia vertebrale (sciatica) parli delle sue grandi dimensioni rispetto a se il dolore fosse solo nella parte bassa della schiena.

Il dolore all'anca con ernia intervertebrale è la causa più comune di dolore all'anca all'età di 60 anni, dopo i 60 anni il primato va alla coxartrosi. Al secondo posto ci sono vari tipi di infortuni. I restanti motivi sono rari.

Altri tipi di danni ai nervi possono anche causare dolore all'anca, ad esempio durante la gravidanza si verifica spesso associata a infiammazione del nervo cutaneo laterale dell'anca. Il dolore di un'ernia inguinale può anche "risuonare" nella coscia.

In ogni caso, il dolore all'anca può essere causato da vari motivi, che richiedono al medico di cercare la fonte del problema, che si tratti di un infortunio o di una malattia. In assenza di lesioni traumatiche, un approccio alla diagnosi del dolore all'anca richiede un'ampia comprensione della situazione.

Cause del dolore all'anca traumatico

Frattura dell'anca

La caduta è la causa più comune di frattura dell'anca nelle persone anziane. La frattura in questo caso si verifica a causa di due problemi associati all'invecchiamento, all'osteoporosi (assottigliamento delle ossa) e alla perdita di equilibrio. In alcuni casi, l'osso può rompersi spontaneamente a causa dell'osteoporosi, che a sua volta provocherà una caduta.

Per "frattura dell'anca" si intende una frattura della parte prossimale o della coscia.

È necessario conoscere la posizione esatta della frattura, poiché la decisione del chirurgo in merito a un adeguato intervento chirurgico si basa su questo, consentendo il ripristino del danno osseo.

Oltre a una caduta, qualsiasi lesione può potenzialmente causare una frattura dell'anca. A seconda del meccanismo di danno, il femore potrebbe non rompere; al contrario, una parte della pelvi può essere rotta (molto spesso, un ramo dell'osso pubico). Inizialmente, il dolore può essere sentito nella regione femorale, ma un esame e una radiografia possono rivelare un'altra fonte di dolore. Un infortunio può anche causare una lussazione dell'anca in cui il collo della coscia esce dall'acetabolo. È quasi sempre associato a una frattura acetabolare (pelvica); tuttavia, nelle persone con un'articolazione dell'anca sostituita, un'anca artificiale può spostarsi spontaneamente.

Ferite chiuse (lividi)

Lesioni chiuse (contusioni), distorsioni e stiramenti di muscoli e tendini possono essere il risultato di un trauma, e anche se l'osso rimane intatto, possono causare dolore severo. Distorsioni si verificano quando si verificano lesioni del legamento, mentre distorsioni di muscoli e tendini sono associati a danni a queste strutture. Quando si cammina o si salta, così come quando si esegue qualsiasi attività, vi è una significativa pressione del peso corporeo sull'articolazione dell'anca. Muscoli, borse sinoviali e legamenti sono "progettati" per proteggere l'articolazione dal carico di forza. Quando queste strutture sono infiammate, la coscia non può funzionare correttamente, causando dolore.

Lesioni da sovraccarico

Il dolore all'anca può anche essere associato a lesioni da sovraccarico che causano l'infiammazione di muscoli, tendini e legamenti. Queste lesioni possono essere causate da normali attività quotidiane che causano eccessiva tensione nell'articolazione dell'anca o specifici movimenti vigorosi. Il sovraccarico può anche causare una graduale cancellazione della cartilagine nell'articolazione dell'anca, che porta all'artrite (arth = joint + itis = inflammation).

Vale anche la pena menzionare altre strutture che possono infiammarsi e causare dolore all'anca. Il tratto ileo-tibiale si estende dalla cresta dell'osso pelvico fino alla parte esterna della coscia e al ginocchio. Questo gruppo di tessuti può infiammare e causare dolore all'anca, al ginocchio o entrambi. Questo tipo di lesione da sovraccarico inizia gradualmente e si manifesta nella tensione dei gruppi muscolari che circondano il ginocchio e la coscia. La sindrome del muscolo a forma di pera, in cui il muscolo a forma di pera irrita il nervo sciatico, può anche causare la diffusione del dolore nella parte posteriore della coscia.

Infiammazione del sacco sinoviale (borsite)

La sacca sinoviale acetabolare è una sacca sulla parte esterna della coscia che protegge i muscoli e i tendini dove attraversano l'obliquità del femore (una protuberanza ossea sul femore).

La borsite acetabolare è associata ad infiammazione del sacco sinoviale. Un sacchetto sinoviale può infiammarsi a causa di una serie di motivi, tra cui una leggera lesione o sovraccarico.

Cause del dolore all'anca Nontraumatico

Il dolore all'anca può essere causato da varie malattie. Qualsiasi cosa che causa l'infiammazione sistemica nel corpo può anche influenzare l'articolazione dell'anca. La sinovia è un tessuto epiteliale ("rivestimento") che copre le parti dell'articolazione dell'anca non coperte dalla cartilagine. La sinovite (syno = membrana sinoviale + itis = infiammazione) o l'infiammazione di questo tessuto di rivestimento fa sì che il liquido penetri nell'articolazione, causando gonfiore e dolore.

artrite

L'osteoartrosi è la causa più comune di dolore all'anca nelle persone sopra i 50 anni; tuttavia, ci sono altri tipi di artrite. Questi includono:

  • artrite reumatoide;
  • spondiloartrite anchilosante (spondilite anchilosante - Stryumpelle - Marie);
  • artrite associata a malattia infiammatoria intestinale (morbo di Crohn o colite ulcerosa).

Alcune malattie sistemiche sono associate al dolore dell'anca, ad esempio l'anemia falciforme, in cui un'articolazione può infiammarsi durante una crisi falciforme con o senza un'infezione principale. L'articolazione dell'anca non è l'unica articolazione che può causare l'infiammazione dell'anca. Gli esempi includono la malattia di Lyme, la sindrome di Reiter e le infezioni causate da intossicazione alimentare.

Necrosi non vascolare del collo del femore può verificarsi nelle persone che assumono corticosteroidi per un lungo periodo (ad esempio, prednisone). In questa situazione, il collo del femore perde l'apporto di sangue, si indebolisce e provoca dolore all'anca.

La malattia di Legg-Calvet-Perthes (malattia di Perthes, osteocondrite della testa del femore) è associata a necrosi avascolare idiopatica del collo del femore nei bambini. Il più delle volte colpisce bambini di età compresa tra 4 e 8 anni.

La fibromialgia è un dolore sistemico associato a dolore e tensione che può causare gravi disagi al corpo e anche la coscia. Con fibromialgia, si osservano anche disturbi del sonno, spasmi muscolari e crampi, dolore di molti gruppi muscolari di tutto il corpo e affaticamento.

Dolore "riflesso" nella coscia

Il dolore all'anca può non essere correlato all'anca stessa, ma può essere causato da una violazione delle strutture adiacenti.

Un altro esempio di dolore riflesso è la malattia di Roth-Bernhardt (nevralgia del nervo cutaneo femorale laterale).

I sintomi del dolore all'anca

È spesso difficile descrivere il dolore all'anca e i pazienti possono lamentarsi di avere un'anca dolorante. La localizzazione, la natura, l'intensità del dolore, i fattori che influenzano il miglioramento / deterioramento della condizione dipendono dalla struttura danneggiata e dalla causa esatta dell'infiammazione o della lesione.

  • Il dolore dall'articolazione dell'anca può essere sentito come un dolore "anteriore" all'inguine o come un dolore anteriore nei glutei. A volte i pazienti possono lamentarsi di dolore alle ginocchia, che, di fatto, arriva dal fianco.
  • Lesione dell'anca: se cadi, colpisci dritto, disloca o tendi, il dolore si verifica quasi immediatamente.
  • Lesioni da sovraccarico: il dolore può comparire dopo alcuni minuti o ore quando l'articolazione dell'anca circostante ha infiammato lo spasmo muscolare o la superficie articolare si è infiammata, causando l'accumulo di liquidi.
  • Dolore: il più delle volte, il dolore si fa sentire nella parte anteriore della coscia, ma l'articolazione ha tre dimensioni. Il dolore può anche andare lungo la coscia esterna o addirittura essere sentito nella zona dei glutei.
  • Claudicazione: la claudicatio è un modo per compensare, cercando di ridurre al minimo la quantità di peso che la coscia deve sostenere quando si cammina. Limping non è mai normale. La deformazione provoca un carico irregolare su altre articolazioni, tra cui schiena, ginocchia e caviglie e, se persiste la zoppia, queste aree possono anche diventare infiammate e causare ulteriori sintomi.
  • Alla frattura del collo del femore, il dolore acuto sorge istantaneamente e peggiora con quasi ogni movimento. I muscoli della coscia causano lo spostamento della frattura, mentre la gamba può apparire più piccola o rivolta verso l'esterno. Se non c'è offset, la gamba può sembrare normale. Le fratture pelviche causano lo stesso dolore delle fratture dell'anca, ma la gamba sembra normale.
  • Disco erniato: il dolore di solito inizia nella colonna lombare e si irradia ai glutei e alla parte anteriore, posteriore o laterale della coscia. Può essere descritto in modi diversi a causa della violazione del nervo. Alcuni termini tipici usati per descrivere la sciatica includono: dolore acuto o tagliente e bruciore. Il dolore può peggiorare quando si raddrizza il ginocchio, perché questa azione provoca la tensione del nervo sciatico, rendendo difficile alzarsi da una posizione seduta o camminare velocemente. Ci possono anche essere intorpidimento e formicolio. La perdita del controllo della minzione e della defecazione può indicare la presenza della sindrome dell'equiseto. Se questa condizione non viene riconosciuta e non viene trattata, esiste il rischio di danni irreparabili al midollo spinale.
  • Artrite: il dolore da artrite tende a peggiorare dopo un periodo di inattività e diminuisce con l'attività, ma se l'attività aumenta, il dolore ritorna.

Diagnosi di dolore all'anca

Se non c'è una storia traumatica e il dolore è combinato o precedentemente combinato con il mal di schiena, il primo tipo di studio dovrebbe essere una risonanza magnetica della colonna lombosacrale e contattare un neurologo.

Dopo l'infortunio, è necessario contattare un traumatologo.

Se si sospetta una coxartrosi, consultare un chirurgo.

Trattamento del dolore all'anca

Il trattamento dipende dalla causa. Quindi, per l'ernia intervertebrale, è meglio scegliere un trattamento conservativo e per il trattamento chirurgico cosartro.

È possibile registrarsi per una consulenza presso una delle nostre cliniche. Per i cittadini della Federazione Russa la consultazione è gratuita.

Articolo aggiunto a Yandex Webmaster 17/04/2014, 17:21

Dolore all'anca

A volte preoccupato per un dolore acuto alla coscia, derivante da sinistra e destra. Le cause, le forme di dolore sono varie.

Il dolore all'anca si presenta bruscamente e improvvisamente, a volte gradualmente, aumentando nel tempo. Dolore localizzato nella parte superiore della coscia, cede nell'inguine, sotto il ginocchio, nel piede. Gli uomini e le donne soffrono di dolore all'anca con la stessa frequenza, le cause del dolore sono diverse e sono dovute a caratteristiche anatomiche e fisiologiche.

Spesso la sensazione di dolore è accompagnata da sensibilità alterata come disestesia o parestesia. Nel primo caso, la percezione del freddo, del caldo e di altre influenze è disturbata. Nel secondo, il paziente sente strisciare la pelle d'oca, intorpidimento nella zona interessata. I sintomi sono causati dalla compressione dei tronchi nervosi di un tessuto muscolare infiammato o legamenti. Forse intorpidimento della pelle. Rivolgersi al proprio medico con tali denunce.

Consultare un professionista, descrivendo in dettaglio i sintomi, le sensazioni. Il medico determinerà le cause del dolore, ti dirà quali test, gli esami devono essere fatti e prescrivi il trattamento. A seconda dei risultati dell'esame e della diagnosi, un chirurgo ortopedico, un angiosurgeon, uno specialista di malattie infettive, un phthisiatrician (ad esempio, con la tubercolosi dell'anca) sarà coinvolto nel trattamento del dolore nell'area dell'anca.

Dov'è il dolore all'anca

Localizzazione del dolore acuto o dolente alla coscia:

  1. La parte anteriore superiore della coscia fa male a causa di anomalie nell'articolazione dell'anca. Le fonti di dolore sono i muscoli dell'anca e dell'articolazione dell'anca destra, i disturbi nei dischi intervertebrali, le articolazioni. Arteria femorale e vena, linfonodi nell'inguine, organi pelvici nelle donne. La causa del dolore all'inguine è una frattura della testa del femore nelle persone anziane, dislocazione della testa dell'articolazione dell'anca con la testa che si sposta in avanti verso l'osso pubico.
  2. I muscoli della coscia sono doloranti a causa di anomalie nella zona lombare e nella colonna vertebrale sacrale.
  3. La parte posteriore della coscia fa male a causa di problemi con il muscolo grande gluteo, la sua fascia, patologia del nervo sciatico, l'articolazione sacroiliaca.
  4. Con ernie, fratture, lussazioni dell'articolazione dell'anca, compare dolore all'inguine.

Il dolore è doloroso, tirando, peggio di notte. È associato a disturbi neurologici. Forse, nell'oncopatologia dei tessuti molli o delle ossa. Il dolore può essere associato allo sforzo fisico, tale dolore si placa di notte, durante il riposo. Le cause comuni di dolore sono la deformazione dell'artrosi dell'articolazione dell'anca o del ginocchio. Con la patologia neurologica, ci sono violazioni della sensibilità ai cambiamenti di temperatura, parestesie della pelle.

Quando l'ernia del legamento inguinale sul lato destro, la patologia dei vasi della regione femorale e iliaca sviluppa un dolore tirante all'inguine.

I principali fattori eziologici

Cause del dolore all'anca:

  1. Lesioni al femore o all'anca dopo una caduta, un colpo. Gli atleti professionisti, le persone associate allo sforzo fisico sono soggetti a lesioni.
  2. Frattura della parte superiore o mediana del collo del femore. Gli anziani sono affetti, si verificano nelle donne, a causa di disturbi climaterici. I cambiamenti ormonali nelle donne di età matura e anziana portano allo sviluppo dell'osteoporosi. Le fratture compaiono dopo un movimento incauto, cadendo da un'altezza della propria crescita. Il trattamento è lungo, non sempre porta l'effetto desiderato. In alcuni casi, la formazione di una falsa articolazione.
  3. Frattura della parte sacrale dell'osso pelvico, l'osso pubico. È caratterizzato da un forte dolore all'inguine. Una fotografia a raggi X viene presa per la diagnosi differenziale di lussazione dell'articolazione dell'anca.
  4. Lesione da compressione nella prima vertebra lombare dopo una caduta da una grande altezza, atterrando sui glutei.
  5. Lesioni pelviche

Il dolore all'anca è causato da uno sforzo fisico che distrugge la cartilagine e i tessuti molli. L'infiammazione nei tessuti molli, dopo l'infortunio, irrita il nervo sciatico. Ciò causa dolore al grande gluteo e alla parte posteriore della coscia. Il dolore raggiunge l'area del tallone. Il paziente non può stare in piedi o sedersi a lungo.

Tirare il dolore può essere causato da caratteristiche dell'articolazione dell'anca, cambiamenti nei tessuti molli. I dolori all'anca sopra il terzo medio o all'inguine sono causati dalla patologia della colonna vertebrale - osteocondrosi, artrosi dei dischi, restringimento del canale spinale. La curvatura della colonna vertebrale causa spasmo, dolore nel muscolo della superficie anteriore della coscia.

Se il dolore alle gambe non viene trattato, la frequenza e la natura del dolore peggiorano.

Il trattamento delle lesioni dell'anca e della coscia viene spesso eseguito chirurgicamente. A una frattura con un offset, i frammenti dell'osso sono fissati con aghi speciali, piastre di titanio. Nel periodo postoperatorio, condurre la ginnastica. Eseguire esercizi per la parte superiore del busto e arti sani.

Per le fratture negli anziani, il trattamento chirurgico in alcuni casi non viene effettuato, a causa di controindicazioni. La cura e la prevenzione delle piaghe da decubito vengono eseguite per i malati.

Cosa causa dolore all'anca?

La causa del dolore all'anca, specialmente a destra, è l'osteocondrosi della colonna lombare o sacrale. Deterioramento dovuto a lavori seduti, postura scorretta. La curvatura della spina dorsale causa dolore all'articolazione dell'anca sinistra.

Un fastidioso dolore alla gamba, all'interno e al fronte, è causato da una malattia varicosa. La sua localizzazione è molto più bassa, più vicina alla superficie interna della coscia e della parte inferiore della gamba.

Se la gamba fa male sul lato esterno e posteriore della coscia, sotto il ginocchio e fino al piede, la ragione è il pizzicore del nervo sciatico e la massa del muscolo infiammato e spasmised. Il dolore disturba il paziente dietro la superficie esterna della gamba e ha il carattere della lombaggine per tutta la lunghezza. Quando si muove, la natura del dolore cambia.

Tratti tali dolori in un complesso con procedure physiotherapeutic:

  • Elettroforesi con sostanze medicinali.
  • La terapia magnetica.
  • Correnti ad altissima frequenza.
  • Applicazioni di paraffina.
  • Massaggi ed esercizi terapeutici.

Questo trattamento migliorerà il flusso sanguigno nell'area della coscia, allevia gonfiore e infiammazione.

Se la parte destra della coscia fa male e vi è intorpidimento della gamba da dietro e più in alto nella regione gluteo esterna, anche con un leggero movimento, ciò è dovuto ad anomalie nella colonna vertebrale. Con la curvatura della colonna vertebrale a causa della scoliosi, si verifica un cambiamento degenerativo nelle articolazioni dell'anca. La violazione delle radici nervose è accompagnata da intorpidimento o parestesie nella parte sinistra.

La curvatura spinale viene curata con esercizi ginnici. Gli esercizi terapeutici rafforzano il busto muscolare delle aree femorali e vertebrali. Esercita immediatamente dopo la rimozione dello stato acuto.

Se ti fa male l'anca mentre cammini

Spesso si lamentano dolore nella regione dell'anca quando si cammina, il disagio e la difficoltà nel muoversi. Molto spesso, questa patologia è causata da una lesione nei tessuti molli. Il dolore è localizzato sulla superficie e profondo nei tessuti molli.

Non sempre fa male all'articolazione, spesso colpisce la superficie esterna della coscia e la parte inferiore della gamba al centro.

Cause di disagio nella regione femorale quando si cammina:

  1. Frattura della testa o del collo del femore.
  2. Artrite dell'articolazione dell'anca.
  3. Artrite reumatoide
  4. Processi infiammatori nei tendini.
  5. Tubercolosi nell'articolazione dell'anca. In questo caso si formano perdite purulente nell'articolazione dell'anca e sotto il ginocchio. Gruppi regionali aumentati e festanti di linfonodi. La temperatura locale congiunta è ridotta.

Un trattamento completo del dolore all'anca e al gluteo viene eseguito da un neurologo o vertebrologo. Per la diagnosi di conduzione esame a raggi X, TC, RM. In caso di disturbi degenerativi o distrofici, vengono rilevate lesioni alle ossa o ai tessuti molli, è necessaria la consultazione con un chirurgo ortopedico, reumatologo e specialista in malattie infettive.

Il trattamento completo include:

  1. Farmaci antiinfiammatori non steroidei. Questi includono Diclofenac, Ortofen, Voltaren e molti altri.
  2. Farmaci anti-infiammatori ormonali. Spesso nella pratica reumatologica usano la droga di azione prolungata nella forma di iniezione Diprospan. Kenalog farmaco intraarticolare.
  3. Condroprotettore. I preparati per ripristinare la struttura e la funzione della cartilagine sono condroitina e glucosamina. Forse l'introduzione di farmaci per via intramuscolare o orale. Il trattamento è lungo e regolare.
  4. Comprime sulla coscia interessata. Allevia il dolore e l'infiammazione Dimeksid. Comprime con Dimexide sulle aree interessate.
  5. Trattamento di fisioterapia
  6. Massaggio e terapia fisica. La ginnastica terapeutica viene effettuata nel primo periodo di recupero sotto la guida di un istruttore in esercizi di fisioterapia.

Dopo l'eliminazione dell'infiammazione acuta, vengono eseguiti massaggi terapeutici, tecniche di terapia manuale, esercizi di allungamento del quadricipite femorale, muscoli della schiena e interni e legamenti.

Per la tubercolosi, sono trattati chirurgicamente. Allo stesso tempo prescritto spettro di farmaci anti-TB. Il trattamento della coxite tubercolare è lungo e sistematico. Dopo l'intervento chirurgico, viene prescritta un'ortesi, un trattamento fisioterapico e un lungo ciclo di farmaci anti-tubercolari.

Patologia vascolare

Il dolore dell'anca può essere causato da trombosi o tromboflebiti dell'arteria femorale o iliaca. La trombosi acuta dell'a ileale ileale si manifesta con dolore nell'addome inferiore o nell'inguine. Quando la trombosi del dolore dell'arteria femorale si diffonde sulla superficie interna della coscia. Gamba, spesso a sinistra, con le onde e diventa blu, specialmente l'interno.

Il paziente deve essere urgentemente ospedalizzato. Nel periodo acuto, viene iniettato con eparina, farmaci trombolitici. Al fine di prevenire complicazioni infettive e lo sviluppo della sepsi, vengono prescritti farmaci antibatterici con un ampio spettro di azione.

La trombosi acuta e il tromboembolismo sono trattati chirurgicamente. Sopra l'area di localizzazione del trombo, la nave è legata o al suo interno è installato un dispositivo che impedisce al trombo di spostarsi ulteriormente lungo il letto vascolare. Si consiglia di indossare indumenti a compressione o arti bendaggi con bende elastiche. Fasciare la gamba dalla caviglia verso l'alto, per evitare il ristagno di sangue nella rete venosa e la formazione di coaguli di sangue.

Metodi della medicina tradizionale

Supplemento al trattamento medico, fisioterapico e chirurgico - mezzi e metodi della medicina tradizionale. Il trattamento tradizionale offre una prescrizione che utilizza l'infusione di gemme di pino per il trattamento dei processi infiammatori nell'area dell'articolazione dell'anca e dell'anca. In un barattolo di vetro scuro, piegare alcuni giovani boccioli di pino e versare lo zucchero. Banca piena metà. La parte superiore del barattolo dovrebbe essere libera. È strettamente chiuso e posto in calore per 7 giorni. Quando la miscela viene infusa, la banca riceverà uno sciroppo, che viene sfregato nella zona malata. Fai la macinatura della coscia e prendi il composto dentro. È necessario bere 3 cucchiai al giorno. La durata del trattamento è fino a tre mesi.

Il dolore e l'infiammazione alla gamba vengono rimossi con l'aiuto della tintura dal sabelnik della pianta. Versare un paio di cucchiai di erba secca di cinquefoil con mezzo litro di vodka, chiudere strettamente il contenitore e metterlo in un luogo buio per un mese. Dopo aver filtrato la miscela e averla bevuta prima dei pasti, 30 gocce. Usato anche la tintura per sfregare sulla superficie della coscia.

Allevia il dolore dell'articolazione dell'anca, della colonna vertebrale e della zona dell'anca sull'alcol di foglie di fico. Per cucinarlo, hai bisogno di tre foglie fresche di ficus. Macinarli accuratamente, metterli in un contenitore di vetro scuro e versare 500 ml di vodka. Insistere per due settimane. Filtrare la miscela e strofinare in quei luoghi in cui si tratta di dolore acuto acuto.

Gli integratori biologici sono usati per trattare il dolore e l'infiammazione delle articolazioni. Il trattamento topico viene effettuato con l'aiuto della crema "Collagen Ultra". Questa crema allevia il dolore e l'infiammazione, serve come fonte aggiuntiva di collagene per le articolazioni.

Per ripristinare la struttura della cartilagine colpita, includere nella dieta pasti ricchi di collagene e gelatina - gelatina, gelatina, gelatina. Prendi al mattino a stomaco vuoto un cucchiaio di gelatina sciolta in acqua tiepida. Per migliorare il gusto, aggiungi miele e succo di limone.

Coloro che sono costretti a stare in piedi per molto tempo devono scaldarsi ogni ora e cambiare la posizione delle loro gambe. Quando sei seduto, puoi toglierti le scarpe e camminare a piedi nudi per la stanza. Rotolare una palla di gomma con punte sulla superficie della coscia. Queste palle sono vendute nella rete di farmacie.

Al mattino, l'auto-massaggio delle gambe è fatto. È fatto movimenti leggeri di carezze dei palmi sulla superficie della coscia. Massaggiare dal ginocchio all'inguine, evitando il punto di accumulo dei linfonodi.

Prenditi cura delle scarpe comode, non limitando i movimenti. Se sei sovrappeso, devi pensare alla sua correzione con l'aiuto della dieta e degli esercizi ginnici. In caso di disturbi metabolici pronunciati, consultare un endocrinologo, sottoporsi ad esame e trattamento per la correzione del peso.

L'osso dell'anca fa male a destra oa sinistra: cause di dolore al bacino

Oggi offriamo un articolo sull'argomento: "L'osso dell'anca fa male a destra oa sinistra: cause di dolore al bacino". Abbiamo cercato di descrivere tutto in modo chiaro e dettagliato. Se hai domande, chiedi alla fine dell'articolo.

Secondo le statistiche internazionali, quasi la metà delle donne soffre di dolore pelvico. E a volte sono molto difficili da localizzare. I sintomi possono essere tali da dover essere applicati agli specialisti: un ginecologo, un urologo, un neurologo, un terapista manuale, un oncologo, un traumatologo, un reumatologo, un ematologo, un chirurgo. Il dolore alle ossa del bacino è sia diretto che indiretto (le conseguenze di certe malattie). Stabilire immediatamente una diagnosi accurata non riesce.

Quindi, perché le ossa pelviche feriscono le donne? Le cause della patologia in quest'area hanno un'origine diversa:

  • ginecologia;
  • malattie del sistema urinario;
  • interruzione del tratto gastrointestinale;
  • malattie e patologie dell'apparato muscolo-scheletrico;
  • malattie del sistema nervoso periferico;
  • neoplasie;
  • varie lesioni;
  • infezione.

Dolori pelvici acuti e cronici

Il disagio nella regione pelvica del sistema muscolo-scheletrico può avere un carattere diverso:

  • acuta (reazione sensoriale a breve termine in violazione del corpo);
  • cronico (persistente, ricorrente).

Le cause del dolore pelvico acuto nelle donne possono essere di natura ginecologica e non ginecologica (ad esempio, malattie del sistema urinario, tratto gastrointestinale). Può verificarsi all'improvviso e dura circa un'ora o l'intera giornata. Accompagnato da febbre, nausea, vomito, sanguinamento interno ed esterno. Quando tali dolori hanno bisogno di cure urgenti.

Il dolore pelvico cronico può avere la stessa causa acuta. Continuano oltre il normale periodo di guarigione (almeno 6 mesi) e sono associati a un'attività compromessa delle vie nervose e dei centri che controllano il flusso degli impulsi del dolore. Accompagnato da peso, bruciore, piagnistei, formicolio, taglio. Per le donne con dolore cronico alle ossa del bacino, questi sintomi sono tipici:

  • aumento del disagio nella regione lombare, nell'inguine, nell'addome inferiore, che si aggravano dopo un forte stress fisico, psico-emotivo, raffreddamento; durante il ciclo mestruale;
  • dispareunia (disagio durante il rapporto sessuale).

Cause e sintomi del dolore osseo pelvico (Tabella 1)

Dolore alle articolazioni dell'anca

Spesso, le donne hanno disagio nelle articolazioni dell'anca che si estendono nelle ossa del bacino, associate a vari tipi di malattie dell'apparato muscolo-scheletrico.

Cause e sintomi del dolore nelle articolazioni dell'anca (Tabella 2)

Anche la causa del dolore pelvico è la disfunzione dell'articolazione sacroiliaca. Distrugge la biomeccanica e la mobilità. Manifestato in donne in gravidanza

Frequenti cause di dolori acuti, bruciore, crampi muscolari, intorpidimento, formicolio alle articolazioni dell'anca e pelvi stesso - una lesione del nervo periferico (nevralgia).

Metodi di indagine

I sintomi di varie patologie pelviche sono simili ed è difficile stabilire una diagnosi accurata. Per fare ciò, utilizzare i moderni metodi diagnostici:

  • tomografia computerizzata;
  • imaging a risonanza magnetica;
  • Raggi X;
  • elettrocardiografia;
  • esame ecografico;
  • test di laboratorio generali.

Assegna metodi di ricerca aggiuntivi, se trovati:

  • malattie dell'utero:
  • laparoscopia (fare un'incisione sotto l'ombelico, guidare la fotocamera e visualizzare l'immagine sullo schermo, che consente di fare una revisione della piccola pelvi);
  • isteroscopia (con l'aiuto di un isteroscopio, l'utero viene esaminato, viene eseguita una biopsia tissutale, la patologia viene rilevata ed eliminata);
  • isterosalpingografia (esame a raggi X dei tubi dell'utero, consente di identificare endometriosi, mioma, polipi);
  • violazione del sistema urinario:
  • urografia escretoria (utilizzando i raggi X e l'introduzione di un mezzo di contrasto nel sangue, vengono diagnosticati i reni, che consente di rilevare la presenza di pietre, tumori);
  • cistografia retrograda (un agente di contrasto viene iniettato nella vescica attraverso un catetere e viene scattata una foto, che consente di esaminare questo organo, gli ureteri, i reni);
  • cistoscopia (diagnosi della vescica con un cistoscopio);
  • studi di radioisotopi (iniettano una sostanza radiogena per via endovenosa e studiano il suo passaggio attraverso i vasi dei reni, che consente di rivelare tumori);
  • malattia del tratto gastrointestinale:
  • endoscopia (studiano l'intestino con l'aiuto di un endoscopio, che permette di rivelare la sua patologia);
  • sigmoidoscopia (un rettoscopio è inserito attraverso l'ano, che permette di studiare la mucosa intestinale);
  • Rectosigmocolonoscopy (con l'aiuto di un dispositivo speciale, l'intestino viene esaminato più attentamente e viene prelevato un materiale speciale per l'analisi).

Grazie a questi metodi, è possibile determinare con precisione la causa del dolore, differenziare i sintomi. Conoscendo la diagnosi esatta, il medico prescrive il trattamento.

Quale dottore contattare

Al primo disagio nella regione pelvica, devi andare dal terapeuta. Nomina gli studi e, se necessario, invia a uno specialista.

Se il dolore al bacino è accompagnato da una perdita di mobilità, dà al ginocchio, i fianchi non si piegano, c'è una sensazione di rigidità, quindi si dovrebbe contattare un reumatologo, ortopedico. Se necessario, un fisioterapista, un neurologo. Con evidenti lesioni dell'articolazione dell'anca - al traumatologo.

Se il dolore è localizzato sotto l'ombelico, ci sono sanguinamento, scarico sospetto, febbre, nausea, un aumento nell'addome, dovresti visitare un ginecologo.

Dolore sordo e doloroso nella parte inferiore del peritoneo può essere scatenato dalla pancreatite, un malfunzionamento della milza (allargamento, sua rottura). Se la localizzazione è sulla destra, allora è associata a una malattia del fegato. È necessario ricorrere all'aiuto del gastroenterologo.

Tirando dolori di taglio a sinistra con minzione frequente - urolitiasi, pielonefrite, è necessario andare dal nefrologo.

Con l'apparenza di debolezza costante, stanchezza, rilevamento di un tumore in uno qualsiasi degli organi pelvici, è richiesto un oncologo.

È importante non ignorare il dolore dell'osso nella regione pelvica, ma individuare la causa nel tempo, perché è più facile prevenire una malattia grave che curarla.

  1. Ershov G.V., Bochkarev D.N., Smolenov I.V. Struttura eziologica e resistenza di agenti patogeni di malattie infiammatorie degli organi pelvici in donne // Klin. mikrobiol. e antimikr. la chemioterapia. 2004; 6: s. 193-200.
  2. Afonin A.V., Drapkina OM, Kolbin A.S., Pchelintsev M.V., Ivashkin V.T. Analisi clinico-economica degli antispastici per l'arresto del dolore addominale causato dallo spasmo dell'intestino. // Russian Medical Journal - vol. 18, no 13, 2010. - con. 845-9.
  3. Ivashkin V. T., Shulpekova Yu. O. Meccanismi neurali della sensibilità al dolore // Russian Journal of Gastroenterology, Hepatology, Coloproctology. - 2002. - № 4. - p 16-21.
  4. Baranskaya EK Dolore addominale: un approccio clinico al paziente e l'algoritmo di trattamento. Luogo di terapia antispasmodica nel trattamento del dolore addominale // Farmateka. - 2005. - № 14.
  5. Classificazione statistica internazionale di malattie e problemi relativi alla salute (ostetricia, ginecologia e perinatologia) - revisione X, OMS, 2004.
  6. Serov V.N., Tikhomirov A.L. Moderni principi di trattamento delle malattie infiammatorie degli organi genitali femminili. Manuale metodico M., 2002. P. 25-43.
  7. Farmacoterapia razionale delle malattie reumatiche: una guida per i professionisti. T. III. Ch. 12. M.: Litterra, 2003.
  8. Alekseeva L.I. Moderni approcci al trattamento dell'osteoartrosi // BC. 2003. V. 11. No. 4. P. 201-205.
  9. Vorobeva O.V. Mal di schiena Cause, diagnosi, trattamento. Ing. miele. ZH. 2003; 11 (10): 94-8.
  10. Popelyansky I.Yu. Neurologia ortopedica M: MEDpress-informa, 2003; 670.

Il dolore nell'articolazione dell'anca è un problema che si verifica in gruppi completamente diversi della popolazione. Non solo le persone anziane, come si crede comunemente, devono affrontare complicazioni simili. L'età è solo uno dei possibili fattori che possono influire sul deterioramento dell'articolazione. Sì, nel corso degli anni, il numero di persone che soffrono di questa malattia aumenta e l'usura del giunto nel tempo è la ragione più comune per chiedere assistenza medica.

Un fattore importante è la condizione dei muscoli (specialmente nell'area dell'anca), i legamenti del paziente e la quantità di sovrappeso. Nelle persone con una scarsa forma fisica, nonché con un gran numero di chilogrammi extra, la probabilità di deviazioni è molto più alta. In gioventù, il dolore nell'articolazione è più spesso esposto alle donne, ma nel tempo, il vantaggio va alla metà maschile. Non sono inoltre escluse le malattie nei bambini: le patologie congenite e quelle sviluppate dopo la nascita non sono rare: conseguenze di lussazioni, traumi alla nascita e altre lesioni.

Perché c'è dolore nell'articolazione

L'osso pelvico e un lombo per diversi motivi fanno male. Il dolore può accumularsi a destra o a sinistra, oltre a diffondersi in tutta la zona e oltre. Convenzionalmente, possono essere suddivisi in quattro categorie principali:

  1. Cambiamenti e processi patologici che si verificano direttamente nell'articolazione stessa, così come nei muscoli e nei legamenti situati vicino ad esso. Questo gruppo include ferite, infiammazioni, cambiamenti nel piano degenerativo, ecc.
  2. Violazione della struttura anatomica dell'articolazione quando la testa del femore si sposta dalla posizione normale nell'acetabolo. Questo può verificarsi con tutti i tipi di dislocazioni e sublussazioni (congenite o traumatiche), con contratture dei muscoli dorsali e femorali, disturbi cronici dello stereotipo fisiologico motorio.
  3. Le violazioni che si verificano in altri sistemi del corpo possono anche causare dolore all'anca e alle articolazioni. Questi sono, ad esempio, infiammazione dell'articolazione pubica o sacro-iliaca, disturbi muscolari nell'area dei glutei, anormalità nella neurologia (compressione e pizzicatura dei nervi, sciatica, neurite). Spesso la causa del dolore sono malattie completamente indipendenti come l'influenza, il mal di gola o la pielonefrite, le complicazioni nella cavità addominale, nella colonna vertebrale lombare e nei genitali.
  4. Dolore psicologico o stressante. Manifestato a causa della forte eccitazione e la stragrande maggioranza non è un segno della comparsa della malattia, passa rapidamente.

La prima e la seconda categoria sono basate su cambiamenti che si verificano direttamente nell'organo stesso, e la terza e la quarta categoria parlano di sensazioni dolorose che non sono associate al danno all'osso dell'anca.

La tabella seguente elenca le malattie più comuni:

Come risulta chiaro dalla tabella, molte malattie sono simili nei sintomi. Ed è possibile che il dolore si irradi solo all'articolazione dai tessuti circostanti, e la vera causa della patologia è in un'altra area o sistema del corpo. Ma ci sono anche casi in cui il dolore nell'articolazione dell'anca è proiettato sull'articolazione del ginocchio. Pertanto, è necessario prendere la definizione della diagnosi il più seriamente possibile: ogni disturbo richiede un trattamento speciale, specifico, un regime di esercizio e di riabilitazione.

Cosa fare prima della visita dal dottore

La base per fare la diagnosi corretta è più spesso metodi high-tech per studiare le funzioni delle articolazioni (ultrasuoni, radiografie, ecc.). L'autodiagnostica è un metodo molto inaffidabile che può portare allo sviluppo di complicanze più gravi, persino alla disabilità. Nonostante ciò, è possibile avanzare un'ipotesi sulla causa del dolore e altri sintomi, per valutare il funzionamento dell'arto e dell'area interessata a casa.

Per identificare possibili violazioni, eseguire diversi test, semplici manipolazioni (non esagerare!), E il risultato può essere confrontato con la tabella sopra. Forse questo aiuterà lo specialista a fare la diagnosi, ma effettuerà anche tutti i test necessari sul posto.

In primo luogo, dovresti calmarti, rilassarti, escludere l'influenza di fattori psicologici sulla validità del test. Successivamente, monitoriamo la risposta del corpo a varie azioni, esplorando la funzionalità dell'articolazione della zona dell'anca e dell'articolazione sacroiliaca. Tieni traccia di quale lato ci sono disagi (il disagio può manifestarsi solo a destra o a sinistra, e può anche diffondersi in un'area abbastanza grande).

Come esaminarti a casa

  1. Se la patologia è una frattura o una dislocazione, la mobilità delle gambe sarà minima, il dolore sarà costante e acuto, aggravato anche con un minimo sforzo sull'arto.
  2. Valuta i tuoi sentimenti subito dopo il risveglio: sono spiacevoli quando ti trovi in ​​una posizione orizzontale rilassata o si manifestano solo quando cercano di alzarsi? Dov'è la principale area dolente (zona lombare, anca, piede)?
  3. Si trovano da una parte e dall'altra. Entrambi i fianchi si sentono allo stesso modo, c'è dolore?
  4. Diverse volte per sedersi e alzarsi dalla sedia. In che modo i muscoli, le articolazioni e i lombi reagiscono alla tensione all'inizio dei carichi, alla fine, in quali punti sono malfunzionamenti?
  5. Controllare la mobilità di ogni articolazione dell'arto: descrivere il cerchio con il ginocchio, il piede, il sollevamento in avanti, indietro, di lato. Qual è la situazione più spiacevole, quanto puoi eseguire ogni movimento?
  6. Salire su un piede intero, stare su ciascuna delle gambe e cercare di stare in punta di piedi.
  7. Fai squat, curve in diverse direzioni. C'è rigidità?
  8. Chiedi ai tuoi cari di considerare attentamente la tua andatura: se zoppicare, asimmetria mentre si cammina, crollare sul lato è apparso.
  9. Applicare una pressione costante con le mani sull'intera superficie: dal bacino alle dita dei piedi, esaminare la colonna vertebrale. Presta attenzione ai punti dove c'è disagio, dove sono presenti deformazioni tangibili.
  10. Esaminati attentamente e meticolosamente allo specchio. Verificare se la simmetria è osservata a destra e a sinistra, se vi sono anomalie anomale, depressioni, coni, arrossamenti ovunque. Valutare la corretta posizione delle gambe (se eversione).

Ad ogni controllo, prestare attenzione a eventuali scatti, scricchiolii e scricchiolii che si verificano durante il movimento sia nella zona dell'anca che in tutte le parti delle gambe.

Dove gestire il problema

I risultati del tuo autoesame, così come i test aggiuntivi possono valutare in modo affidabile il medico. Specialisti da contattare:

Sarai assegnato alla ricerca (ecografia, radiografia, risonanza magnetica), che ti permetterà di valutare con precisione la natura della malattia, la sua localizzazione, il grado di complicanza e il danno del tessuto dell'anca, oltre a prescrivere l'unica opzione di trattamento corretta.

Anomalie nel sistema dell'anca possono portare a conseguenze completamente diverse. Al fine di non portare il tuo corpo in uno stato critico - fino alla disabilità, non sovraccaricare con uno specialista, e anche con un leggero sospetto di una frattura, chiama immediatamente il medico a casa. Il trattamento precoce aiuterà a controllare la malattia, alleviare i sintomi e gli effetti.

Prenditi cura di te stesso a qualsiasi età e in salute!

  1. Berglezov M. A., Ugnivenko V. I., Nadgeriev V. M. Prevenzione e trattamento della coxartrosi displastica in ambiente ambulatoriale. Malattia e danni all'articolazione dell'anca. - materiali della conferenza scientifico-pratica - Ryazan, 2000
  2. Dolore nell'articolazione dell'anca. Sereda A.P.
  3. Dolore nell'articolazione dell'anca. Nasedkina A.K.
  4. Diagnostica ortopedica Marx V. O. - "Scienza e tecnologia", 2002.
  5. Anatomia umana: un libro di testo in 3 tonnellate: Sapin, M. R., Bilich, L. L. - Mosca: GEOTAR-Media, 2007. - Vol. 1. - 608 s.
  6. Traumatologia e ortopedia. Una guida per i medici. Shaposhnikov Yu. G. (ed.) P3, 1997

La pelvi (lat. Pelvi) - situata alla base della spina dorsale dello scheletro umano, fornisce attaccamento al tronco degli arti inferiori, oltre ad essere il supporto e il contenitore osseo per un numero di organi vitali.

La base del bacino è formata da due ossa pelviche, il sacro e il coccige, collegate da giunture della cintura degli arti inferiori all'anello osseo, all'interno del quale si forma una cavità che contiene gli organi interni. Fino ai 16-18 anni, le ossa (ileo, pubico e sciatico) sono collegate dalla cartilagine. Successivamente, si verifica l'ossificazione e queste ossa si fondono insieme formando l'osso pelvico.

Le ossa pelviche accoppiate sono collegate frontalmente con l'aiuto della sinfisi pubica e sono attaccate dietro le superfici a forma di orecchio alla formazione sacrale con lo stesso nome, formando articolazioni sacro-iliache accoppiate. Ciascuna delle ossa pelviche, a sua volta, è formata da tre componenti: l'osso iliaco, l'osso sciatico e l'osso pubico, i cui corpi sulla superficie esterna formano l'acetabolo - la fossa articolare per la testa del femore.

Le cause del dolore nelle ossa pelviche sono varie. Includono traumi, malattie infiammatorie dell'articolazione dell'anca e dei tendini, possono manifestarsi come manifestazioni locali di malattie sistemiche, nonché processi infettivi che interessano l'articolazione stessa o strutture anatomiche periarticolari.

Il dolore alle ossa pelviche può essere associato a danni a varie strutture del bacino o ai tessuti adiacenti (ossa, cartilagine, tendini, muscoli, fascia, ecc.).

Le principali cause di dolore alle ossa pelviche:

1. Il dolore alle ossa pelviche (ossalgia) e alle articolazioni può essere associato a sovrallenamento nello sport, variazioni delle condizioni meteorologiche o per qualsiasi altro motivo.

2. Tumori delle ossa pelviche, per le quali i sintomi più caratteristici sono il dolore alle ossa pelviche. Nella maggior parte dei casi, nel tempo, i sintomi diventano gradualmente più gravi. Inizialmente, il dolore osseo può essere presente durante la notte o durante un'attività. A seconda del tasso di crescita del tumore, i pazienti possono presentare sintomi per diverse settimane, mesi o anni prima di rivolgersi a un medico. In alcuni casi, il tumore può essere sentito sia sull'osso che nei tessuti attorno all'osso. Questo è il più caratteristico di un istiocitoma o fibrosarcoma, ma può accompagnare altri tumori ossei. Le ossa possono indebolirsi a causa della presenza di un tumore, che porta a fratture dopo lievi lesioni o senza di loro, così come da una semplice dipendenza dalle ossa colpite. Ci possono essere sintomi come febbre, brividi, sudorazione notturna e perdita di peso, ma sono meno comuni. Questi sintomi comuni compaiono dopo che il tumore si è diffuso ad altri tessuti del corpo.

3. Il dolore alle ossa pelviche è spesso un segno di una malattia del sistema sanguigno. Le sensazioni dolorose possono verificarsi spontaneamente, ma vengono rilevate in modo definitivo quando si tocca l'osso. Queste manifestazioni sono caratteristiche delle malattie del midollo osseo, della leucemia acuta, della leucemia mieloide cronica, dell'eritmia, del mieloma.

- Mieloma - un tumore maligno del midollo osseo. Localizzazione selettiva: colonna vertebrale, ossa piatte, ossa pelviche, costole. Gli uomini si ammalano più spesso all'età di 50-70 anni. Un lungo periodo asintomatico (5-10-15 anni) è caratteristico, dopo di che aumenta l'ESR, si osserva proteinuria e paraproteinemia.

Tipici del mieloma sono: dolore osseo lancinante, fratture patologiche, fratture vertebrali da compressione (radicolite xp, compressione del midollo spinale), ipercalcemia.

- Per la leucemia acuta, sono caratterizzati da: debolezza generale, affaticamento, dolore incerto nelle ossa, subfebrile instabile, linfonodi periferici ingrossati, milza.

- I seguenti sintomi sono caratteristici della leucemia mieloide cronica: debolezza, dolore nei gatti, sudorazione, ingrossamento del fegato e della milza, complicazione dei processi infettivi.

- Linfoma di Hodgkin è caratterizzato da: linfonodi ingrossati del collo, delle ascelle o dell'inguine; febbre persistente; sentirsi stanco; perdita di peso inspiegabile; prurito della pelle e rash;

piccole chiazze di pelle; dolore osseo; gonfiore addominale; fegato o milza ingrossati.

4. Tumori maligni delle ossa pelviche:

- I melanomi sono caratterizzati da: alterazioni della pelle, alterazioni delle verruche, rigonfiamenti della pelle, inclusi cambiamenti di dimensioni, forma, colore e consistenza, sanguinamento.

- Il dolore alle ossa e alle articolazioni può essere il risultato del trattamento del cancro al seno e dei farmaci, la cui origine non è un tumore, o come risultato della diffusione metastatica del cancro nel tessuto osseo.

5. Malattie infettive:

- Il dolore osseo è caratteristico della tubercolosi delle ossa pelviche spesso localizzate nelle vertebre ed è, di regola, il risultato della diffusione dell'infezione da tubercolosi da vecchie lesioni, spesso polmonari.

- L'osteomielite delle ossa pelviche è ematogena, accompagnata da febbre, dolore alle ossa e alterazioni del sangue (anemia, leucocitosi neutrofila). Il sospetto di osteomielite può essere basato su indicazioni anamnestiche di episodi traumatici che precedono lo sviluppo di sintomi clinici.

6. Le malattie metaboliche dell'osso sono sempre il risultato di una compromissione della formazione o del riassorbimento osseo, che porta al sintomo principale - dolore osseo. Possibili cause di queste violazioni:

- La mancanza di minerali nel cibo, una violazione del loro assorbimento nell'intestino o una violazione del loro sequestro di tessuto osseo.

- Carenza o disordini metabolici della vitamina D.

Il dolore alle ossa delle gambe quando si cammina e nella parte posteriore può essere un segno di osteomalacia (ammorbidimento delle ossa) - mancanza di vitamina D, che indebolisce le ossa e può a volte essere scambiato per osteoporosi. Anche se hai abbastanza calcio nel tuo corpo, ha bisogno della vitamina D per costruire le ossa o mantenere la loro condizione. La carenza di vitamina D è più probabile che si verifichi in persone che consumano poco latte, soffrono di reni, fegato o diabete, assumono anticonvulsivanti o raramente al sole.

Una carenza di tiamina, o vitamina B1, è accompagnata, insieme ad altri sintomi, da una sensazione di bruciore e formicolio nei piedi e nei polpacci e crampi muscolari alle gambe. La ragione di questi dolori è che senza la tiamina, i nervi nei piedi e nelle mani cominciano a rompersi e alla fine possono morire. Con la mancanza di altre vitamine del gruppo B nei nervi, possono verificarsi falsi "flash" dolorosi e dolore quando si schiacciano i tendini o le ossa adiacenti.

Naturalmente, queste stesse malattie dei nervi possono essere causate da altre cause, in primo luogo, l'abuso di alcol, diabete e movimenti monotoni. Tuttavia, alcuni medici ritengono che anche quando il problema non sia correlato alla malnutrizione, alcuni multivitaminici del gruppo B possono essere utili.

- Eccessiva secrezione di ormone paratiroideo, T3 o cortisolo.

Osteodistrofia paratiroidea, osteodistrofia generalizzata, osteodistrofia cistica fibrosa generalizzata. Tumore ormone attivo della ghiandola paratiroidea, che causa la degenerazione del tessuto osseo. La base del danno osseo è un processo distrofico associato a metabolismo minerale alterato. Questi cambiamenti scompaiono dopo la rimozione del tumore della ghiandola paratiroidea. Donne malate di età compresa tra 30 e 40 anni. Un tumore si sviluppa in una delle ghiandole paratiroidi, spesso con localizzazione atipica (dietro lo sterno). L'attività ormonale degli adenomi è diversa, il che causa una diversa intensità della manifestazione della malattia. Nelle fasi iniziali si notano dolore vaginale alle ossa, debolezza muscolare, affaticamento e mal di testa. Successivamente, si possono osservare perdita di appetito, nausea, dolore addominale, diarrea persistente. A volte nei sintomi in primo piano della malattia renale. Vengono rilevate varie deformazioni delle ossa: ispessimento, tuberosità o curvatura, che portano ad accorciamento dell'arto e zoppia. In alcuni casi, le manifestazioni cliniche iniziano con una frattura patologica. Le fratture successive possono essere indolori.

- L'azione dei farmaci, compresi gli ormoni.

- Immobilità prolungata o insufficiente attività fisica, rallentando la formazione del tessuto osseo.

- Inibizione legata all'età della funzione osteoblastica.

- Disturbi congeniti della sintesi del collagene.

La malattia di Paget (deformante osteite) è caratterizzata da lesioni locali dello scheletro ed è causata dal restringimento osseo alterato della tania. In questo caso, vi è un maggiore riassorbimento da parte degli osteoclasti e una maggiore formazione compensatoria del nuovo tessuto osseo. I processi di riassorbimento e neoplasie portano a una violazione dell'architettura del tessuto osseo. Le principali manifestazioni cliniche della malattia di Paget sono le seguenti:

- dolore alle ossa pelviche colpite;

- deformità ossee (arti inferiori, colonna vertebrale);

- disturbi neurologici (neuropatia da compressione, sordità, vertigini);

- segni radiografici (ristrutturazione del modello osseo, deformità, ispessimento delle parti interessate delle ossa);

- aumento dell'attività della fosfatasi alcalina nel sangue.

7. Fratture delle ossa pelviche.

- Frattura di Ileale.

- Frattura acetabolare.

- Frattura dell'osso pubico.

- Fratture multiple della colonna vertebrale lombosacrale e delle ossa pelviche.

- Fratture di altre e non specificate parti della colonna vertebrale lombosacrale e delle ossa pelviche.

In caso di lesioni pelviche, è necessario consultare immediatamente un medico per una tempestiva diagnosi e trattamento del problema.

8. Molte donne iniziano a lamentarsi del dolore alle ossa pelviche qualche tempo dopo la nascita. Questa è la symphysiolysis. La sindrome consiste nell'effettiva sinfisiolisi, nella rottura della sinfisi e dolore nelle ossa pelviche o nella sinfisi. La sinfisiolisi è caratterizzata da una discrepanza tra le due ossa pubiche e l'instabilità. La rottura acuta della sinfisi è molto dolorosa, nel qual caso sono necessari riposo e bendaggio pelvico. Il dolore alle ossa pelviche è caratterizzato dalla tenerezza della sinfisi e delle articolazioni sacro-iliache. Reclami di solito si ripresentano dopo la prossima gravidanza. Una piccola percentuale di pazienti ha ancora gravi lamentele.

Una mappa dei sintomi è destinata esclusivamente a scopi educativi. Non automedicare; Per tutte le domande relative alla definizione della malattia e ai metodi di trattamento, contattare il medico. EUROLAB non è responsabile per le conseguenze causate dall'uso delle informazioni pubblicate sul portale.

Tra i medici, si ritiene che il dolore alle ossa pelviche sia il più difficile per una corretta e rapida diagnosi, poiché può essere causato da una serie di ragioni. Persone di ogni età e sesso possono soffrire di questo tipo di dolore. Come determinare se il dolore osseo pelvico è un segnale di una malattia pericolosa o è un disagio temporaneo associato a processi meno gravi nel corpo? Ti aiuteremo a capire questa domanda e scoprire cosa fare se un bacino fa male.

Perché ferire le ossa pelviche

Spesso la causa del dolore nelle ossa pelviche è una varietà di lesioni. Inoltre, tali sensazioni sgradevoli causano processi infiammatori nell'articolazione dell'anca e dei tendini. Inoltre, il dolore alle ossa del bacino non indica sempre problemi proprio nel luogo in cui si trova - questo può essere uno dei sintomi di danni a varie strutture del bacino o delle ossa, della cartilagine, dei muscoli o dei tendini situati in prossimità del punto dolente.

Esiste una certa classificazione delle ragioni per cui può verificarsi dolore alle ossa pelviche:

  1. Tumori dell'osso pelvico (maligni e benigni)
  2. Carico eccessivo durante l'allenamento sportivo
  3. Malattie del sistema ematopoietico
  4. Disturbi del metabolismo nel corpo
  5. Malattie infettive
  6. La malattia di Paget
  7. Simfiziolis
  8. Lesioni e fratture delle ossa pelviche di diversa natura

Diamo uno sguardo più da vicino a quelle cause di dolore pelvico, che si verificano nella moderna pratica medica più spesso.

  • I tumori dell'osso pelvico dovrebbero sempre essere esclusi per primi, poiché il dolore nelle ossa pelviche è il loro sintomo principale. Ma questo è solo nelle fasi iniziali della malattia. Più lo stadio diventa complesso, più i nuovi e più severi sintomi vengono aggiunti. Nelle primissime fasi, le sensazioni dolorose compaiono durante il movimento, in ogni attività e specialmente di notte. Sfortunatamente, molte persone non attribuiscono la dovuta importanza a tali dolori nelle ossa pelviche e non capiscono che il loro miglioramento può essere direttamente correlato al processo di crescita del tumore. Ecco perché un grosso errore è andare da un medico solo quando il dolore diventa quasi insopportabile. È importante ricordare che la diagnosi precoce del cancro quasi garantisce risultati positivi nel trattamento di questa malattia. Il tumore può essere localizzato non solo sull'osso stesso, ma anche su quei tessuti che sono a contatto con l'osso. Quindi il più delle volte il fibrosarcoma o l'istiocitoma si comportano. Inoltre, un tumore osseo pelvico porta ad un significativo indebolimento. Successivamente, questo porta a fratture a causa di lividi o altre lesioni completamente minori, e anche semplicemente dal fatto che un certo peso umano cade sull'osso pelvico mentre si trova in piedi. Oltre ai sintomi dolorosi dei tumori dell'osso pelvico, possono essere febbre, sudorazioni notturne, brividi e perdita di peso. Ma la presenza di tali sintomi suggerisce già che il tumore si diffonde ad altri tessuti del corpo umano. Nel caso in cui il dolore alle ossa pelviche sia causato da tumori maligni, possono anche apparire altre sensazioni e segni. Ad esempio, con il melanoma, la pelle di una persona e verruche, talpe e altre protuberanze sulla superficie della pelle subiscono cambiamenti. Inoltre cambiano forma, dimensioni, colore e consistenza, che possono provocare sanguinamento. Durante il trattamento del cancro al seno, molti pazienti sentono anche dolore alle ossa e alle articolazioni.
  • Un carico eccessivo durante l'allenamento sportivo e varie lesioni, contusioni, persino stiramenti e massacri muscolari possono spesso causare dolore alle ossa pelviche (o almeno irradiarsi in quest'area). Alcune persone meteosensibili sentono dolore come il tempo cambia.
  • Le malattie del sistema sanguigno causano anche dolori spontanei alle ossa del bacino. Durante il picchiettamento su di lui, il dolore dovrebbe manifestarsi. Se tali sintomi sono presenti, il medico può sospettare la leucemia acuta, l'eritmia, il mieloma, le malattie del midollo osseo, la leucemia mieloide cronica. Il mieloma è un tumore maligno del midollo osseo. Può essere localizzato nelle costole, nella colonna vertebrale, nelle ossa piatte o nelle ossa pelviche. Le statistiche affermano che gli uomini da 50 a 70 anni hanno maggiori probabilità di essere affetti da questa malattia. Degno di nota è il fatto che per un periodo molto lungo tale malattia può manifestarsi praticamente senza alcun sintomo. E stiamo parlando di un periodo da 5 a 15 anni! Se una persona soffre di mieloma multiplo, gli viene diagnosticata una radicolite cronica, compressione del midollo spinale, fratture che diventano patologiche, ipercalcemia e dolore molto forte e insopportabile alle ossa. La leucemia acuta può essere sospettata se l'affaticamento cronico, la debolezza generale del corpo, una milza ingrossata e linfonodi periferici vengono aggiunti al dolore nelle ossa del bacino. E se si aggiunge a questi sintomi una complicazione dei processi infettivi nel corpo, la sudorazione e un aumento delle dimensioni del fegato, allora possiamo parlare di leucemia mieloide cronica.
  • Le malattie metaboliche delle ossa includono carenza di vitamina D o metabolismo compromesso, mancanza di minerali nel cibo o problemi associati al loro assorbimento nell'intestino, nonché carenze di vitamina B.
  • Le malattie infettive che possono causare dolore alle ossa del bacino sono l'osteomielite e la tubercolosi delle ossa pelviche. Nel caso dell'osteomielite - è di natura ematogena e in aggiunta al dolore provoca febbre, tali cambiamenti nel sangue come leucocitosi e anemia neutrofili. Se parliamo di tubercolosi delle ossa pelviche, allora si manifesta principalmente nelle vertebre e nella maggior parte dei casi è il risultato della transizione dell'infezione tubercolosa da altri focolai (principalmente dai polmoni).
  • Symphysiolis non è una parola familiare a molte donne, ma allo stesso tempo, molte di loro conoscono personalmente questa condizione. Questa sindrome sorge a causa della divergenza delle ossa pubiche e del loro stato instabile. Il più delle volte, la sinfisiolisi si verifica nelle donne dopo il parto. In caso di rottura acuta della sinfisi, la donna avverte un dolore molto forte e gli viene prescritto il riposo e il bendaggio pelvico. Sfortunatamente, dopo la prossima gravidanza, la sindrome da symphysiolysis somiglia di più a se stessa.

Quali medici faranno la diagnosi corretta

Il fattore principale che influenza il fatto che il dolore alle ossa del bacino è guarito con successo è una richiesta tempestiva di aiuto da parte di uno specialista qualificato. Diagnosticare le malattie che causano tale dolore non è facile e può richiedere molto tempo da solo. Pertanto, non ha senso lasciare che il problema faccia il suo corso e aspettare un momento meraviglioso in cui smette di ferire. Da quali sono i sintomi concomitanti e una storia generale, medici completamente diversi possono trattare il trattamento: traumatologo, chirurgo, ematologo, oncologo, reumatologo. Anche se oggi il dolore alle ossa pelviche non ti causa troppi inconvenienti, non dovresti aspettare il momento in cui questo accadrà, quindi stai rendendo molto difficile il processo di guarigione.

Trovato un bug? Selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Redattore esperto medico

Portnov Alexey Alexandrovich

Istruzione: Università medica nazionale di Kiev. AA Bogomolets, specialità - "Medicina"

Altri articoli correlati

Le nostre gambe sono sottoposte a tremende pressioni per tutta la vita. Non c'è da stupirsi che ci siano momenti in cui non affrontano il loro compito e falliscono. I muscoli di tutto il corpo, comprese le gambe, necessitano di un allenamento costante...

Il dolore nella vagina o nei genitali esterni femminili (la vulva, che include le labbra, il clitoride e l'ingresso nella vagina) è il più delle volte il risultato di un'infezione. Ma ci possono essere altre cause di dolore vaginale, che indicano...

Il dolore durante la minzione durante la gravidanza si verifica in diversi casi - dalla compressione naturale della vescica da parte dell'utero allargato e del feto in crescita, con lo sviluppo della cistite, con il rilascio di pietre e sabbia dai reni. Come determinare cosa significa...

La salute dei genitali di una donna dipende da molti fattori e influenza direttamente la sua funzione riproduttiva. Il dolore nella cervice è un segnale forte che è ora di andare a far visita a un ginecologo.

Altri Articoli Su Piedi