Gonfiore

Come si fa l'artrodesi dell'articolazione della caviglia

La caviglia è più spesso soggetta a carichi pesanti, quindi è caratterizzata da numerosi infortuni. L'articolazione delle ossa è organizzata in modo tale da non essere difficile da dislocare durante la flessione del piede. A causa del deterioramento delle ossa della parte inferiore della gamba, si possono sviluppare processi degenerativi che distruggono ossa, cartilagini e legamenti coinvolti nel movimento durante la deambulazione.

Il miglioramento delle condizioni dell'apparato articolare-legamentoso non ha sempre un effetto positivo sul ripristino della funzione motoria, pertanto, si avverte la necessità di immobilizzare completamente l'area malata attraverso un intervento chirurgico. Per ulteriori informazioni sul motivo per cui è necessaria l'artrodesi dell'articolazione della caviglia, vedere di seguito.

Qual è l'artrodesi dell'articolazione

Questa è un'operazione chirurgica dell'arto malato per fissare l'articolazione in una posizione e rimuovere i tessuti danneggiati.

L'artrodesi della caviglia immobilizza l'articolazione e ripristina la funzione di supporto della gamba.

Questa misura consente di eliminare il dolore derivante dall'infiammazione o dalla malattia delle articolazioni. La funzione motoria è compensata dalle ossa non rinforzate della gamba operata.

La scienza è anche nota per l'artrosi dell'articolazione dell'anca e dell'anca. Coloro che sentono parlare per la prima volta di questo tipo di chirurgia spesso chiedono al medico: "Che cos'è?".

L'artrodesi dell'articolazione del ginocchio consente di creare artificialmente anchilosi, cioè di limitare deliberatamente il movimento dell'articolazione, impedendo la progressione di una complicata forma di artrosi.

L'operazione è indicata se il trattamento conservativo della patologia non ha influenzato il miglioramento del benessere del paziente, la malattia provoca grave disagio e si aggrava solo in futuro.

L'intervento chirurgico nelle articolazioni pelviche si verifica quando le protesi o la correzione articolare sono controindicate o il loro risultato non consente di eliminare la sindrome del dolore. L'artrodesi delle ossa dell'anca limita la mobilità dell'arto, eliminando gli effetti del decorso aggressivo del processo degenerativo.

Dopo l'operazione, per diversi mesi, la persona operata subisce un corso di riabilitazione, compresa la ginnastica, la fisioterapia e l'assunzione di farmaci come prescritto da un medico.

Tale misura può essere giustificata nei casi in cui il paziente e il medico devono affrontare il problema dell'eliminazione del dolore doloroso. Allo stesso tempo, il medico è obbligato ad avvertire circa le conseguenze - la perdita parziale della capacità lavorativa dell'arto operato.

Unire le ossa consente di rimuovere il tessuto deformato dell'arto ed eliminare il dolore.

Il più delle volte, l'artrodesi viene utilizzata per le lesioni delle articolazioni dell'anca, della caviglia, del polso e del ginocchio.

In medicina, si distinguono artrodesi intra-articolari ed extra-articolari.

La loro differenza sta nel fatto che nel primo caso vi è una rimozione degli elementi ossei, dopo l'operazione viene applicata una benda di gesso, immobilizzando l'arto per il tempo di recupero.

La correzione extraarticolare avviene impiantando elementi biologici nel tessuto articolare prelevati da altre articolazioni del paziente, dopo di che le ossa sono tenute insieme.

L'operazione combinata consente di combinare entrambi i metodi: prima viene eseguita la rimozione della cartilagine e dell'osso del chatsy, quindi l'osoblashenie viene inoltre fissato con un perno metallico.

L'artrodesi della compressione viene eseguita utilizzando dispositivi di compressione che creano un'ammortizzazione naturale durante il movimento e aiutano a ridurre i tempi di recupero dopo l'artrodesi.

La panartorosi (alias completa) del piede include la correzione di quattro tipi di articolazioni nell'articolazione della caviglia. Questi tipi di plastica possono eliminare completamente gli effetti negativi di artrite, artrosi, gotta, lussazioni, fratture e altri disturbi.

L'apparato di Ilizarov è un altro tipo di artroplastica, in cui il chirurgo crea una frattura artificiale, impiantando un dispositivo nel tessuto osseo che estrae e immobilizza l'area lesa.

Indicazioni e controindicazioni

L'artrodesi è prescritta ad un paziente solo se sono presenti le seguenti indicazioni:

  • dolore severo incessante;
  • giunto libero;
  • deformazione articolare;
  • processi purulenti e tubercolari;
  • lesioni traumatiche, provocando dolore e deformità delle ossa;
  • errato arto accidentale.

Prima di inviare il paziente al tavolo del chirurgo, il medico esegue un esame completo del corpo del reparto per identificare possibili controindicazioni, tra cui l'infanzia e la vecchiaia, le malattie infettive infiammatorie, le cadute di pressione e l'instabilità della condizione.

Descrizione della procedura

Capiremo come viene eseguita l'artrodesi.

La preparazione del paziente richiede un esame completo delle condizioni del paziente. Questa misura richiede lo studio degli esami del sangue, l'urina per la coagulazione, il fattore rhesus, il gruppo sanguigno.

I test per le MST sono necessari per prevenire gli effetti negativi dell'operazione. Prima di un intervento chirurgico alle articolazioni, il paziente viene sottoposto a radiografia.

Attenzione! Una settimana prima della data di artrodesi, è necessario abbandonare l'uso di FANS, farmaci per la coagulazione del sangue, cibi pesanti e grassi. Immediatamente prima dell'operazione è vietato mangiare e bere.

La tecnica di realizzazione include fasi come:

  • anestesia;
  • sterilizzazione di strumenti e trattamento di piedi con antisettici;
  • incisione dei tessuti molli;
  • rimozione di aree non vitali di tessuto osseo e cartilagineo;
  • la formazione di fusione dell'astragalo e della tibia;
  • fissaggio dei perni metallici del giunto immobilizzato.

La durata dell'artrodesi è limitata a un tempo di 2-6 ore, a seconda del metodo di intervento scelto, della necessità di prendere elementi strutturali del tessuto cartilagineo del paziente, il grado di abbandono della patologia primaria.

Dopo un po 'di tempo, i tessuti operati crescono insieme, le funzioni dell'articolazione immobilizzata sono parzialmente eseguite da altre cartilagini.

reinserimento

Il periodo di recupero richiede l'uso di farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS), analgesici per eliminare il dolore.

Al fine di evitare la suppurazione nei luoghi di impianto di strutture metalliche, il medico prescrive agenti antibatterici per la somministrazione orale.

Il primo giorno dopo l'intervento, il paziente non deve alzarsi dal letto per evitare gli effetti dell'anestesia.

Il gesso dovrà essere indossato per i primi 3-4 mesi, questo contribuirà ad evitare il rischio di accrescimento improprio delle ossa. Di conseguenza, durante i primi mesi, quando si cammina, una persona si affida a una gamba e alle stampelle in buona salute.

L'ulteriore recupero comprende la terapia fisica (elettroforesi, magnetoterapia, UHF, laserterapia), massaggi ed esercizi terapeutici sotto la supervisione di uno specialista.

complicazioni

Qualsiasi intervento chirurgico può portare a conseguenze negative. È responsabilità non solo del medico curante e degli specialisti che eseguono l'operazione, ma anche del paziente stesso, che è obbligato a seguire le regole di preparazione e riabilitazione.

Tra le complicazioni dopo l'artrodesi si possono distinguere come:

  • sviluppo di osteomielite (infezione dell'osso e dei tessuti molli della gamba);
  • trombosi di arterie e vene;
  • sanguinamento ed ematomi;
  • danno ai nervi, che viola ulteriormente la sensibilità dei tessuti;
  • cambiamento dell'andatura;
  • gonfiore, forte dolore;
  • suppurazione;
  • nausea, vomito;
  • intorpidimento e formicolio dell'arto.

Se si verifica un disagio che non è correlato al processo di guarigione del tessuto naturale, è necessario segnalare immediatamente i sintomi al medico.

Recensioni

Se una grave sindrome del dolore si verifica a causa della progressione prolungata dei processi degenerativi nella caviglia, l'attenzione del paziente viene attratta da una procedura come l'artrodesi dell'articolazione della caviglia.

Recensioni dei pazienti sulla procedura, puoi vedere di seguito.

Anfisa: "Ho anche fatto l'artrodesi dell'anca e del ginocchio. è stato molto doloroso dopo l'operazione, il promidol ha dato sollievo per 15 minuti, tutto qui.

In questo momento stai cercando di dormire, perché non c'è forza, in generale, ti addormenti solo, e un forte dolore, come uno tsunami, si ripresenta. Le bende sono tutte coperte di sangue. Sotto i piedi di una pozza di sangue, in generale, il sangue scorreva costantemente in questi due giorni.

Non ho mangiato niente, ero costantemente nausea, sia dal dolore, dallo stress o dalla droga, o tutti insieme. Dopo che l'anestesia è stata rimossa, è diventato possibile camminare con l'aiuto di stampelle e supporto su una gamba sana. Dopo un po ', le ferite hanno smesso di sanguinare, hanno fatto uno stivale e mi hanno detto come camminare con esso.

La guarigione completa della gamba ha raggiunto 4 mesi dopo l'intervento. Dopo sei mesi ci siamo abituati alla mobilità limitata. Tutte le mie sofferenze non sono state vane - il dolore alle articolazioni, che ho sofferto per molti anni, mi ha lasciato ".

Maria: "Dopo l'artrodesi, è passato un anno. Quindi, tutto fa male. Dove il giunto non è chiuso, l'ultimo foro, per così dire, a causa del quale l'articolazione si muove leggermente - costantemente gonfia e dolorante. Fa anche male sul lato del piede, mi sembra che sia già deformato, alcune ossa stanno lentamente sporgendo. È molto scomodo camminare, quindi ho ordinato plantari ortopedici. "

conclusione

L'artrodesi è un intervento chirurgico complesso, il cui scopo è quello di immobilizzare parzialmente l'articolazione ed eliminare i tessuti non vitali. Dopo la procedura, il paziente perde parzialmente mobilità nella gamba. La riabilitazione richiede il pieno impegno del paziente durante l'esecuzione di esercizi di riabilitazione e seguendo le raccomandazioni degli specialisti.

A giudicare dalle recensioni, questa è una procedura molto dolorosa che richiede una riabilitazione a lungo termine, nella metà dei casi comporta conseguenze negative. Fidati della salute dei loro piedi dovrebbe essere solo un medico altamente qualificato.

Artrodesi della caviglia

L'artrodesi è un'operazione chirurgica per immobilizzare l'articolazione, un analogo artificiale di anchilosi o fusione ossea. L'artrodesi viene eseguita su quasi tutte le articolazioni di supporto al fine di ripristinare la mobilità di una persona. In questo modo, le ossa penzoloni e difettose sono fisse.

Molto spesso, viene eseguita l'artrodesi dell'articolazione della caviglia, poiché questa articolazione è costantemente coinvolta nel movimento ed è danneggiata. L'operazione è fatta in modo che la persona non diventi disabilitata.

Essenza dell'operazione

È rimuovere le parti dell'articolazione che impediscono il movimento e ripristinare l'asse corretto dell'arto.

A seconda delle condizioni specifiche della malattia, l'artrodesi viene eseguita in uno dei modi:

L'operazione è complicata, la sua esecuzione richiede da 2 a 5 ore. Dopo l'incisione del tessuto, tutte le parti non vitali vengono rimosse nella ferita chirurgica, attentamente esaminate e rimosse. A volte il quadro reale della malattia non corrisponde pienamente a quello ottenuto con vari metodi di indagine. Tutte le parti dell'osso, della cartilagine e di altri tessuti danneggiati dalla malattia vengono rimosse. Quindi, a seconda del tipo di difetto tissutale ottenuto, il chirurgo seleziona il metodo di connessione utilizzando varie costruzioni e innesti.

Bone Joint Design

Molto spesso, le superfici articolari delle ossa vengono tagliate, la tibia e il ramo sono fissati con una struttura metallica.

Il compito dell'operazione è di ripristinare l'asse dell'arto o la linea condizionale lungo la quale si trova il carico meccanico del corpo mentre si cammina. Per le gambe, l'asse superiore dello Ilio, la parte superiore della rotula e lo spazio tra il primo e il secondo dito del piede dovrebbero essere collegati a una linea immaginaria. Se queste linee guida non sono collegate in una riga, la persona non sarà in grado di camminare.

L'operazione viene eseguita in anestesia generale o anestesia spinale. Più l'articolazione è estesa, più profonda dovrebbe essere l'anestesia. L'anestesia spinale è un metodo delicato in cui il farmaco viene iniettato nelle vie nervose conduttive. La persona è cosciente, ma la parte inferiore del corpo non sente nulla, perché la conduzione degli impulsi del dolore è interrotta dal farmaco.

testimonianza

Tutte le condizioni in cui viene disturbato il corretto orientamento spaziale delle parti della caviglia:

  • adesione impropria delle ossa dopo la frattura della caviglia;
  • tubercolosi ossea (in tutta onestà va detto che l'articolazione della caviglia è raramente interessata da essa);
  • processi infiammatori cronici e degenerativi o distruttivi;
  • contrattura o rigidità;
  • effetti della paralisi cerebrale;
  • "Giunture appese" a causa di paralisi o danni cronici ai legamenti.

Distruzione degenerativa dell'articolazione

La cosa principale che impedisce a una persona di camminare in tutte queste condizioni è il dolore e l'incapacità di appoggiarsi alla gamba dolorante. Stampelle, bastoni, a volte è necessaria una sedia a rotelle. Nessuno dei quali vita a pieno titolo mentre non stiamo parlando. È difficile per una persona persino servire se stesso, ha bisogno di aiuto.

L'artrodesi dell'operazione è impossibile in presenza di controindicazioni. Si tratta principalmente di limiti di età - fino a 12 e dopo 60 anni. Nell'infanzia, la formazione dello scheletro non è completata, le strutture fisse impediranno la crescita. Dopo 60 anni, il periodo di recupero è lungo e difficile, e questa operazione viene eseguita solo in base alle singole indicazioni.

Non hanno un'operazione per i processi purulenti correnti, le fistole e le fistole, che si trovano sull'arto. Queste controindicazioni sono temporanee, dopo che il recupero da loro è possibile operare. Non utilizzare pazienti del letto e persone disabili del 1o gruppo.

Periodo postoperatorio

Il periodo dopo l'intervento chirurgico è lungo, richiede un gruppo di disabilità per 1 anno. Dopo il ripristino della funzione dell'arto, il gruppo di disabilità viene rimosso.

Una volta completata l'operazione, viene applicata una stecca di gesso. Durante il mese non puoi calpestare la gamba operata. È permesso e consigliato muovere le dita dei piedi, piegare la gamba al ginocchio in posizione supina.

È necessario contattare il dottore costantemente, solo lui dà termini di eliminazione di stecche e raccomandazioni per movimenti di espansione. Se è necessario essere in ospedale o si può essere a casa è anche deciso dal medico curante. Di solito è richiesto un trattamento ospedaliero nei casi in cui l'operazione è stata eseguita con complicazioni o la condizione somatica generale del paziente è in dubbio.

Le complicanze sono rare, ma sono possibili, come dopo ogni intervento chirurgico. È necessario fare l'attenzione a tali manifestazioni:

  • febbre e brividi - indica l'inizio dell'infiammazione;
  • sanguinamento;
  • dolore acuto che non diminuisce, giorno o notte;
  • disagio agli arti sotto forma di torpore e formicolio;
  • diminuzione dell'appetito, vomito e nausea;
  • pelle grigia o bianca sulla gamba operata.

L'artrodesi della caviglia è un'operazione complessa che colpisce molti tessuti (ossa, cartilagine, legamenti, muscoli, nervi, ipoderma). Prima dell'operazione, tutti questi tessuti erano in uno stato doloroso e doloroso, crescono insieme e si riprendono peggio di quelli inizialmente sani.

Qualunque segno patologico richiede attenzione e trattamento separato.

reinserimento

Questo è il periodo di ripristino completo o parziale della funzione di supporto, camminata e normale andatura. È necessario avvicinarsi all'espansione dei movimenti con molta attenzione, ogni volta per consultare il proprio medico e seguire le sue raccomandazioni. La riabilitazione dopo l'artrodesi può richiedere fino a otto mesi.

Nel corso normale dei processi di recupero, è consentito camminare sulle stampelle nel secondo mese. A volte il medico prescrive di indossare un apparecchio ortopedico su una base di metallo, che scarica la gamba.

Camminare con le stampelle durante il recupero

Nel terzo mese è consentito il carico minimo sulla gamba, un trasferimento parziale del supporto del corpo ad esso. Ma tutto questo è possibile solo dopo studi di controllo e con il permesso del medico.

Per accelerare il recupero da quasi i primi giorni, si raccomandano esercizi terapeutici. I movimenti vengono eseguiti per mantenere il tono muscolare: tensione e rilassamento, movimento, flessione nell'articolazione dell'anca e del ginocchio. Un complesso specifico è raccomandato da un istruttore di terapia fisica in base alla gravità dell'operazione e allo stato generale di salute.

È importante normalizzare il peso corporeo, riduce il carico sull'articolazione. Preferire gli alimenti a base di proteine ​​vegetali, non superare il contenuto calorico giornaliero.

È necessario usare la fisioterapia - massaggio, bagni di paraffina, laser, procedure elettriche, UHF, trattamento magnetico - tutto ciò che fa rivivere il metabolismo nei tessuti operati.

Il consueto risultato della chirurgia di artrodesi è un ritorno alla vita normale, quando ci sono restrizioni solo per quanto riguarda lo sforzo fisico pesante e gli sport traumatici.

Artrodesi della caviglia: tipi di chiusura, indicazioni, complicanze

Artrodesi della caviglia - intervento chirurgico per fusione artificiale delle superfici articolari articolate della caviglia in una posizione fisiologicamente favorevole per il funzionamento della gamba. L'obiettivo principale del trattamento chirurgico è quello di conferire la debita all'area del problema bloccando completamente la sua mobilità (creazione di anchilosi). L'immobilizzazione è ottenuta grazie alla connessione rigida delle estremità adiacenti delle ossa della giuntura tra loro mediante speciali morsetti in metallo (aghi, viti, spilli, ecc.). Ciò consente di unire saldamente le superfici articolari l'una con l'altra alla giusta angolazione, vale a dire di portare l'articolazione a uno stato stazionario completo, che aiuterà il paziente a liberarsi dal dolore e dall'instabilità del piede.

La tecnica dell'artrodesi ha origine fin dall'inizio dello sviluppo dell'ortopedia, quindi è una tattica obsoleta della chirurgia della caviglia. La scoperta del metodo della "chiusura congiunta" risale al 1887, proposta per la prima volta dal chirurgo viennese Albert. I concetti tecnici operativi sono cambiati poco da allora.

L'efficacia dell'artrodesi della caviglia ha una base di prove a lungo termine, ma a causa dell'approccio radicale e dell'elevata frequenza delle complicanze postoperatorie, l'intervento retroattivo viene applicato nei casi più estremi.

Lesioni articolari alla caviglia

Lo scopo principale dell'articolazione della caviglia, formato dalle ossa tibiale, peroneale e talusale, è di essere un supporto affidabile per il sistema muscolo-scheletrico. Questa sezione della gamba deve sopportare costantemente quasi il 90% di tutta la massa corporea, quando una persona è in piedi o esegue in posizione verticale qualsiasi tipo di attività fisica. Oltre alle funzioni di supporto, l'articolazione fornisce lo smorzamento dell'arto, una varietà di movimenti del piede nell'ampiezza normale:

Il funzionamento stabile dell'articolazione ossea è garantito dallo stato sano dei suoi legamenti, delle ossa, della cartilagine e dei muscoli. Se almeno una unità dell'articolazione fallisce, non solo le sue prestazioni vengono interrotte, ma le funzioni dell'intero sistema muscolo-scheletrico sono sbilanciate. Le malattie dell'articolazione della caviglia hanno un effetto negativo sulla capacità di movimento, portano a un deterioramento dell'andatura e spesso portano una persona a una disabilità. Spesso, patologie gravi che possono richiedere l'artrodesi cominciano con lesioni banali localizzate in questa zona:

  • lesioni;
  • distorsioni e sublussazioni;
  • fratture alla caviglia;
  • violazione dell'integrità del calcagno;
  • distorsione legamentosa (distorsioni, lacerazioni dei legamenti, ecc.).

I danni di natura traumatica si verificano spesso a causa dell'impatto diretto della forza meccanica, che provoca shock locali, cadute da un'altezza, salti non riusciti, inversioni di rotazione brusche. Alla fine, a volte è sufficiente che una persona scivoli semplicemente su una superficie scivolosa o inciampi per fare in modo che si verifichino danni ai componenti del reparto di caviglia.

Qualsiasi lesione traumatica richiede una diagnosi tempestiva e un trattamento urgente. Dopo un certo periodo di ferite, se le cure mediche adeguate non sono state fornite a tempo debito, si avvertiranno le già gravi conseguenze. Patologie derivanti da un vecchio infortunio, sullo sfondo del benessere immaginario, si manifestano con l'improvviso inizio del dolore e la crescente limitazione del locomotore, a supporto del potenziale. Le persone non capiscono cosa è successo, da dove proviene il disagio e la causa è il precedente trauma.

Ricordate! I processi degenerativi-distrofici complicati, spesso irreversibili, non si sviluppano principalmente da soli, ma vengono diagnosticati come una complicanza post-traumatica. Le patologie più frequenti della genesi post-traumatica con un decorso progressivo serio sono l'artrite e l'artrosi.

L'osteoartrosi, a sua volta, è una conseguenza dell'artrite. Ecco un meccanismo a catena per lo sviluppo di una situazione clinica complessa. Dalla lesione all'osteoartrite deformante (DOA) è facile camminare per un paio d'anni. Ma se la ferita è facilmente curata in modo conservativo, allora con l'artrosi della caviglia tutto è diverso - è una malattia incurabile che deprime criticamente la qualità della vita, influenza negativamente la statica e la dinamica dell'intero arto.

Indicazioni per la chirurgia

Il blocco delle funzioni motorie del segmento della caviglia mediante fusione ossea è prescritto per l'identificazione di condizioni patologiche quali:

  • artrosi secondaria (post-traumatica) e primaria 3-4 st.;
  • artrite cronica grave, incluso il tipo reumatoide;
  • dolore costante alla caviglia e / o estensione dell'articolazione del ginocchio, che aumenta anche con carichi insignificanti;
  • grave zoppia in base alla deformità articolare;
  • violazione persistente del sostegno del piede, che si esprime con l'incapacità di stare in piedi completamente sulla gamba a causa della debolezza dell'apparato della caviglia, il lassismo;
  • forte contrazione estensore-flessione dell'articolazione;
  • paresi e paralisi dei muscoli della gamba, che si sviluppò sullo sfondo della poliomielite sofferta in passato;
  • accrescimento anomalo, pseudoartrosi.

Osteoartrite dell'articolazione sinistra. Il divario congiunto è molto piccolo.

Controindicazioni all'artrodesi della caviglia

L'artrodesi non è raccomandata per l'uso nel segmento di supporto del motore della caviglia se:

  • il paziente è all'età in cui il sistema muscolo-scheletrico continua a crescere attivamente (fino all'età di 12 anni, l'operazione è rigorosamente controindicata);
  • fistole di origine non tubercolare sono state trovate nell'articolazione;
  • vengono identificati i processi infiammatori infettivi attivi nell'area dell'intervento proposto o le eventuali malattie infettive comuni nella fase acuta;
  • il paziente soffre di gravi forme di insufficienza polmonare, renale o cardiaca;
  • c'è una malattia cronica nello stadio di scompenso (diabete, ecc.);
  • ha rivelato intolleranza ai farmaci anestetici.

Tipi di chirurgia

Quando l'usura e la deformazione del giunto sono troppo forti, può diventare un ostacolo per la sostituzione dell'endoprotesi del blocco articolare. Pertanto, anche con tutto il desiderio di cambiare il segmento paziente in un analogo artificiale, non è sempre realistico farlo. In questa e in tutte le situazioni sopra descritte, c'è solo una via d'uscita - per applicare l'operazione di artrodesi. Aiuterà a stabilizzare la caviglia e ridurre al minimo i sintomi del dolore, migliorando così in modo significativo la qualità della vita del paziente. Esistono diversi metodi di intervento chirurgico.

  1. Intrarticolare. Nel corso dell'intervento, la capsula articolare viene aperta con la successiva rimozione della cartilagine ialina danneggiata dalle superfici degli elementi ossei. Dopo aver riposizionato le ossa in una posizione vantaggiosa, vengono fissati con dispositivi metallici.
  2. Extra-articolare. Fissazione delle ossa dell'articolazione solo ponendo un innesto osseo, mentre le coperture cartilaginee non sono soggette a resezione.
  3. Combinato. Questa tecnica comporta la combinazione in un processo chirurgico di due modi: intra-articolare ed extra-articolare. Quindi, le strutture cartilaginee del giunto sono completamente raschiate, viene introdotto un innesto autologo, che viene fissato con piastre metalliche speciali.
  4. Compressione. L'operazione consiste nello spremere le superfici articolate con un dispositivo di compressione o compressione-distrazione per la loro ulteriore fusione. Le costruzioni ampiamente usate sono l'apparato Ilizarov, Grishin, Volkov-Oganesyan. La rimozione della cartilagine non è esclusa. L'impianto di un innesto osseo per il metodo di compressione non è richiesto.

Preparazione del paziente per l'artrodesi di caviglia

Quando si pianifica questo tipo di trattamento chirurgico, è estremamente importante effettuare una valutazione di tutte le articolazioni adiacenti all'area problematica. Ciò è necessario per capire quanto i segmenti vicini siano in grado di assumere un complesso di carico più esteso. Poiché il potenziale motorio dell'articolazione della caviglia viene bloccato dopo l'operazione, i giunti mobili adiacenti saranno naturalmente più carichi. È particolarmente importante valutare in modo affidabile le condizioni dell'articolazione ram-navicolare, perché proprio questo segmento centrale del piede avrà la massima quota del carico. L'effetto positivo dell'artrodesi può essere previsto solo in assenza di patogenesi degenerativa in esso.

Buono per il funzionamento del paziente è dato solo dopo un esame completo con conferma dell'ovvia necessità di utilizzare questa assistenza medica in assenza di controindicazioni. Al paziente viene prescritta una serie di misure diagnostiche:

  • esami dettagliati del sangue e delle urine, inclusa la biochimica;
  • Scansione a raggi X, RM o TC dell'articolazione in più piani;
  • ricerca su HIV, sifilide, epatite;
  • fluorografia ed elettrocardiografia;
  • esame da parte di medici a profilo stretto (cardiologo, pneumologo, ecc.);
  • consultazione dell'anestesista.

Inoltre, lo specialista deve inoltre assicurarsi che l'effetto dell'artrodesi con la massima probabilità di "lavoro" e il benessere del paziente miglioreranno sensibilmente. Per fare questo, eseguire prima una sorta di test, consistente nell'imposizione di gesso sull'articolazione. Quindi, una persona cammina con una caviglia fissata in un cerotto per circa 7 giorni, e dopo una settimana l'ortopedico-traumatologo determina infine la fattibilità dell'operazione. Se l'immobilizzazione del test ha contribuito a creare supporto per l'arto e ridurre significativamente il dolore, l'operazione viene eseguita. Con il disagio rimanente, l'apparizione di dolore o dolore aumentato, l'aggravamento di andatura - l'artrodesi è cancellata.

Una settimana prima della data prevista dell'intervento, l'uso di farmaci anti-infiammatori (FANS) e agenti che hanno proprietà che fluidificano il sangue devono essere sospesi. Alla vigilia della chirurgia, la razione di cibo dovrebbe essere facile, smettere di mangiare cibo per 6-8 ore.

Attenzione! Assicurati che il tuo spazio vitale sia preparato al tuo arrivo a casa dall'ospedale. I tappeti, i passaggi pedonali e le corde del pavimento devono essere rimossi dal pavimento, che possono essere catturati sul piede e lasciati cadere. Colloca oggetti ed elementi essenziali in luoghi facilmente accessibili. Nel bagno, è necessario stendere tappetini antiscivolo in gomma o materiali in silicone con velcro, ecc.

Esecuzione di un'operazione

L'artrodesi della caviglia secondo il metodo tradizionale viene eseguita in anestesia generale con un metodo aperto. Le manipolazioni operative sotto il controllo di un artroscopio possono essere eseguite sotto anestesia spinale. L'implementazione della sessione richiede in media 2-3 ore di tempo intraoperatorio. Considera il principio della tattica classica.

  1. Un'imbracatura pneumatica viene applicata al terzo inferiore della coscia. Successivamente, creare l'accesso, facendo un'incisione cutanea lineare del bisturi lungo l'articolazione. L'incisione è di circa 10 cm.
  2. Nella fase successiva, viene eseguita un'autopsia e un'affidabile supinazione dell'articolazione, che faciliterà il lavoro con le successive manipolazioni.
  3. Quindi preparare la superficie della tibia e le ossa del ramo. La preparazione include la resezione del tessuto cartilagineo con uno scalpello chirurgico, la rimozione dell'ossificazione.
  4. Inoltre il piede è derivato dalla posizione viziosa. L'elemento tibiale e il componente ram sono strettamente accoppiati tra loro in una comoda posizione fisiologica. La posizione raggiunta viene fissata con una struttura metallica del tipo richiesto.
  5. Nella fase finale, i passaggi chirurgici utilizzati vengono chiusi con l'aiuto della sutura strato-a-strato dei tessuti molli, lasciando il drenaggio.

Nei casi di grave deformità, si può usare un'osteotomia della tibia. Un'estesa perdita ossea è compensata da trapianti, frammenti di materiale biologico simile, prelevati dal paziente dalla cresta dell'osso dell'armatura.

Se sono stati utilizzati sistemi di fissazione esterni, ad esempio, l'apparato di Ilizarov, il gesso non viene utilizzato. Quando si installano impianti metallici interni, l'arto viene applicato sull'intonaco. Fino a quando l'anchilosi ha luogo, il paziente è in un calco in gesso. Il tasso di fusione ossea in ogni singolo paziente può differire a causa delle caratteristiche fisiologiche dell'organismo. Il giunto è completamente fuso e immobilizzato 3-6 mesi dopo l'operazione.

Riabilitazione della caviglia

Dopo l'artrodesi, eseguita alla caviglia, dal primo giorno iniziano le lezioni di fisioterapia. Preverranno lo sviluppo dell'atrofia muscolare, preveniranno i coaguli di sangue e prevengono il verificarsi di congestione polmonare. Con un'immobilizzazione sufficientemente lunga dell'arto e un basso livello di attività del paziente senza un'adeguata cultura fisica, è possibile ottenere risultati molto scarsi.

La terapia precoce di esercizi è esercizi di respirazione, esercizi isometrici per mantenere e rafforzare i muscoli del polpaccio e della femore. Gli esercizi vengono eseguiti sotto la supervisione di un metodologo per la riabilitazione postoperatoria fisica. La ginnastica prevede un graduale aumento del carico e l'introduzione di nuovi esercizi in accordo con il benessere e il tempo di recupero del paziente.

Obbligatorio per la riabilitazione è il trattamento farmacologico, tra cui:

  • terapia altamente efficace contro la formazione di patogenesi infettiva;
  • l'uso di droghe sintomatiche;
  • uso di farmaci per complicanze tromboemboliche.

Dal secondo giorno il paziente sta già cercando di verticalizzare. Camminare è permesso solo con il supporto su stampelle, evitando il carico sull'arto operato. Non prima che dopo l'apparizione dei primi segni di anchilosi, e questo dopo circa 6 settimane, è consentito includere parzialmente un leggero carico assiale sulla gamba interessata. È normale provare a camminare il paziente non prima di dopo 4-6 mesi. La rimozione delle strutture metalliche viene solitamente assegnata dopo 6-12 mesi. Le clip interne non devono sempre essere rimosse.

Complicazioni di artrodesi di caviglia

La frequenza delle complicanze dopo un intervento chirurgico standard con un'ampia apertura dell'articolazione, come dimostrato dall'esperienza clinica, è di un ordine di grandezza superiore rispetto agli interventi artroscopici. Diamo alcuni dati comparativi sulle reazioni negative per due tipi di procedure (senza l'uso di fissativi esterni) rilevate durante le prime 3 settimane:

  • la flebotrombosi viene rilevata nel 22% dei casi dopo artrodesi aperta della caviglia, nell'1,8% dopo intervento mini-invasivo;
  • circa il 12% dei pazienti sviluppa un'infezione della ferita, mentre i rischi dopo l'artroscopia sono praticamente assenti (114 - così tante query SQL al database.
    0.301783 - per così tante pagine generate.

Artrodesi della caviglia

Operazioni e manipolazioni

Artrodesi della caviglia (atti del convegno "SOLUZIONI ATTUALI A PIEDI CHIRURGIA DELLA CAVIGLIA 26-28 gennaio 2017, Tampa, in Florida).

L'osteoartrosi dell'articolazione della caviglia è una delle conseguenze più frequenti delle fratture della caviglia e del danno all'apparato legamentoso della caviglia, che è spesso anche il risultato di artropatia gottosa, artrite reumatoide.

Il metodo più prevedibile e stabile per il trattamento dell'artrite dell'articolazione della caviglia era e rimane l'artrodesi dell'articolazione della caviglia. Quando ciò avviene, limare le superfici articolari e la chiusura dell'articolazione usando uno o l'altro metodo. Attualmente, l'artrodesi è più popolare con viti o piastre con stabilità angolare.

Quali sono le principali indicazioni e requisiti per l'artrodesi della caviglia al momento attuale:

1) l'artrodesi dell'articolazione della caviglia è indicata per i pazienti più giovani e attivi, poiché hanno un rischio più elevato di mobilizzazione asettica durante la sostituzione dell'endoprotesi

2) l'artrodesi dell'articolazione della caviglia dovrebbe implicare la possibilità di una successiva endoprotesi in un'età più matura e meno attiva.

3) indicazioni per l'artrodesi dell'articolazione della caviglia sono dolori artrosi / artrosi dell'articolazione della caviglia, necrosi asettica dell'astragalo, che non è suscettibile di trattamento conservativo, deformità progressiva dell'articolazione della caviglia, danno alle altre articolazioni del piede.

In passato, gli approcci traumatici alla resezione della caviglia esterna o interna erano spesso usati per eseguire l'artrodesi dell'articolazione della caviglia. Hanno un numero di possibili complicazioni. Mentre rendono meno stabile la connessione tra l'astragalo e la tibia. Allo stesso tempo, il rifornimento di sangue all'astragalo può essere compromesso durante la resezione della caviglia interna, per questo motivo, questo accesso non è attualmente utilizzato affatto.

Nel 1991, Holt, et al. Hanno formulato i principi base che devono essere seguiti per la corretta implementazione dell'artrodesi dell'articolazione della caviglia: preservare l'anatomia ossea a causa della minima resezione ossea, preservare al massimo la stabilità nativa del solco spigoloso, preservare la caviglia per preservare l'afflusso di sangue.

Quando si eseguono articolazioni prive di artrodesi, è spesso necessario eliminare le deformazioni simultaneamente su più piani.

Un esempio di eliminazione della complessa deformità dell'articolazione della caviglia formata dopo una frattura del pilone e l'esecuzione dell'osteosintesi. Sulle radiografie prima di eseguire l'artrodesi, viene determinato l'equino e la traduzione dell'astragalo anteriormente. Per eliminare la deformità da equino e ripristinare la lunghezza normale degli arti, è stato necessario utilizzare un autoinnesto a forma di cuneo.

Nell'artrosi grave dell'articolazione sottoastragalica, viene eseguita una doppia artrodesi. A tale scopo possono essere utilizzate anche viti cannulate di lunghezza e diametro maggiori.

Per eseguire correttamente l'artrodesi dell'articolazione della caviglia, è necessario eseguire il bilanciamento dei tessuti molli, in particolare i tendini.

Il bilanciamento dei tessuti molli consiste nelle seguenti manipolazioni:

- rilascio della capsula posteriore della caviglia

- allungamento della plastica del tendine di Achille / muscolo gastrocnemio

- bilanciamento della fibula e dei muscoli tibiali posteriori

È altrettanto importante mantenere la corretta relazione nell'articolazione della caviglia in tutti e tre i piani: coronarica, sagittale, assiale.

Un problema comune è la trasmissione anteriore dell'astragalo, che deve essere corretta durante l'artrodesi dell'articolazione della caviglia.

Nei casi di deformità significativa può essere necessaria l'osteotomia della fibula.

Un'alternativa all'approccio anteriore può essere l'accesso esterno alla caviglia. Allo stesso tempo, vi è un buon accesso sia all'articolazione tibiale tal quale alla superficie interna della caviglia esterna, sia alla possibilità di utilizzare la caviglia esterna come ulteriore materiale osteoplastico.

Esempio clinico di artrodesi di caviglia con viti da accesso esterno.

Di particolare interesse è l'implementazione di artrodesi dopo un tentativo fallito o endoprotesi, di seguito sono alcune opzioni per affrontare il problema di accorciamento del difetto dell'arto e dell'osso durante l'esecuzione di interventi ripetuti e ripetuti, caviglie di impedenza.

1. Uso dell'innesto osseo strutturale dalla cresta iliaca (innesti auto / allo)

2. Uso di un alloinnesto dalla testa del femore. Può essere richiesto in caso di difetti ossei estesi durante l'artresi della caviglia con insufficienza endoprotesi.

Non rompere!

trattamento delle articolazioni e della colonna vertebrale

  • malattia
    • Arotroz
    • artrite
    • Spondilite anchilosante
    • borsite
    • displasia
    • sciatica
    • miosite
    • osteomielite
    • osteoporosi
    • frattura
    • Piedi piatti
    • gotta
    • radicolite
    • reumatismo
    • Sperone calcaneare
    • scoliosi
  • articolazioni
    • ginocchio
    • brachiale
    • anca
    • gambe
    • braccia
    • Altre articolazioni
  • spina dorsale
    • spina dorsale
    • osteocondrosi
    • rachide cervicale
    • Dipartimento di Thoracic
    • Colonna vertebrale lombare
    • ernie
  • trattamento
    • esercizi
    • operazioni
    • Dal dolore
  • altro
    • muscoli
    • Bundles

Riabilitazione dopo artrodesi di caviglia

Che tipo di chirurgia è l'artrodesi dell'articolazione?

Prova ad elaborare la caviglia con strumenti SCENAR (Taganrog) o DENAS (Ekaterinburg). Quando si riprendono dagli infortuni e nel periodo postoperatorio, aiutano molto bene.

Artrodesi della caviglia

I sintomi principali, in presenza dei quali è necessario cercare un aiuto medico per l'artrodesi dell'articolazione della caviglia:

Principali sintomi della lesione alla caviglia:

La capsula articolare si apre e il giunto viene preparato per l'installazione della protesi. Per questo, una piccola parte del tessuto osseo viene solitamente rimossa al fine di ottenere una buona visione dell'articolazione.

Artrodesi dell'articolazione sottoastragalica

Le moderne protesi dell'articolazione della caviglia hanno acquisito un nuovo design più sviluppato con l'obiettivo di migliorare la stabilità e la mobilità.

Una quantità sufficiente di tessuto osseo dell'articolazione.

Fig.5: deformità in valgo del calcagno (posizione a forma di x o curva verso l'interno) - posizione errata dell'articolazione della caviglia. Tale deformazione può causare l'artrosi della caviglia. © Dr. Thomas Schneider

  1. Pseudoartrosi sulla base del consolidamento insufficiente del tessuto osseo.
  2. L'immobilizzazione terapeutica dell'articolazione contribuisce a un carico indolore sulla caviglia.
  3. Artrosi eccentrica - l'osso di talco viene spostato.
  4. L'artrodesi di tutte le articolazioni, incluso il piede, ha le sue controindicazioni che devono essere prese in considerazione. Questi includono:

Artrodesi correttiva della caviglia

L'artrodesi è un'operazione il cui significato sta nel fatto che l'articolazione affetta da una malattia è completamente immobilizzata. Questo è fatto al fine di recuperare gli arti perso supporto. Il più delle volte, la procedura viene eseguita in presenza di un'articolazione penzolante, con contrattura esistente e altre condizioni patologiche - forte dolore in caso di artrosi, conseguenze della paralisi, tubercolosi ossea.

Dolore persistente nell'articolazione della caviglia;

  1. Dolore alla caviglia;
  2. Con l'aiuto di strumenti speciali, nonché di un apparecchio radiografico mobile, vengono determinati l'asse e la posizione del piede posteriore, dove verrà impiantata la protesi. Anche diversi tagli sono fatti con una sega chirurgica speciale per l'installazione ottimale della protesi. L'obiettivo della rimozione ossea economica è ripristinare l'elasticità ai tessuti molli dell'articolazione della caviglia. Durante l'operazione, la mobilità, la forza e la stabilità della caviglia possono essere controllate con una protesi di prova. Quando il chirurgo determina la posizione della posizione, controlla la posizione del piede posteriore e la lunghezza del tendine di Achille.
  3. L'impianto di protesi è iniziato nel 1969. Allo stesso tempo, c'erano molti problemi che, ad esempio, non esistevano durante la protesi dell'articolazione del ginocchio o dell'anca. Soprattutto le endoprotesi metalliche, fissate all'osso con l'aiuto di cemento speciale, non sono risultate né durature né utili. Negli ultimi 15-20 anni sono state sviluppate nuove endoprotesi di terza generazione più resistenti.
  4. Condizione soddisfacente dei vasi delle gambe: l'afflusso di sangue deve essere eccellente, in modo che non vi siano complicazioni con la guarigione delle ferite.

Con l'aiuto di misure di accompagnamento è possibile raggiungere un'elevata stabilità della protesi dell'articolazione della caviglia. Per riconoscere tutte le deformazioni esistenti, è necessario eseguire una serie di radiografie sotto carico, dopo di che il medico analizzerà accuratamente la mobilità e la forza dell'articolazione della caviglia.

La comparsa di artrosi aggiuntiva nelle articolazioni adiacenti.

Artrodesi del ginocchio

Osteotomia con conservazione delle articolazioni per migliorare la distribuzione atipica dei carichi:

Età da bambini fino a 12 anni.

  1. Artrosi più spesso eseguita dell'articolazione della caviglia, che viene eseguita più spesso nel trattamento dell'artrosi purulenta. L'operazione si basa sulla rimozione completa della parte interessata, dopo di che le due ossa - la tibia e la caviglia, sono abbinate tra loro e ben fissate.
  2. L'incapacità di ridurre il dolore con antidolorifici;
  3. Tumore dell'articolazione della caviglia;
  4. Se è difficile determinare la posizione ottimale, per fissare il giunto, sono necessari ulteriori interventi di accompagnamento.
  5. Queste moderne protesi crescono insieme al tessuto osseo naturale, garantendo in tal modo una maggiore stabilità della protesi. Per questo, non è nemmeno necessario rimuovere completamente il tessuto osseo, ma solo una piccola parte sulla superficie dell'osso.

Elevata mobilità della zona superiore della caviglia.

Sostituzione della caviglia | ortoped-klinik.com

Il primo passo nel percorso verso la protesi di successo saranno le misure di accompagnamento sotto forma di operazioni di spostamento. Tali operazioni vengono eseguite diversi mesi prima delle protesi dirette e non implicano crisi epilettiche. Quindi, la protesi serve molto più a lungo.

Endoprotesi della caviglia

L'immobilizzazione della parte superiore dell'articolazione della caviglia è ancora considerata il "gold standard" tra i medici ortopedici, poiché le conseguenze e le possibilità di recupero dall'artrodesi sono note da tempo a tutti.

A causa di cambiamenti nell'astragalo e nel calcagno, le cartilagini sane vengono spostate nell'area del carico principale, l'articolazione viene preservata. Se il giunto non può essere preservato anche dopo la correzione dell'asse, la sua tenuta non è stata ancora invano. La correzione dell'asse è una condizione necessaria per una protesi stabile dell'articolazione della caviglia.

Il paziente ha più di 60 anni.

Chi può aiutare la caviglia protesica?

Se prima dell'operazione il paziente sentiva una forte sindrome dolorosa, dopo di ciò scompare completamente, tuttavia, ciò richiede del tempo. Tuttavia, c'è un grosso inconveniente: la procedura prevede la completa fissazione delle ossa, il che significa che questo posto sul corpo umano diventerà stazionario.

Cosa aspettarsi dalle protesi della caviglia?

  • Limitazione prolungata della funzione motoria nell'articolazione della caviglia.
  • Emorragia alla caviglia;
  • La protesi della caviglia dovrebbe, nella sua funzione, sostituire l'articolazione naturale; Deve avere una mobilità ottimale e sopportare il carico. L'installazione errata della protesi può ridurne la durata, quindi è molto importante posizionare in modo ottimale la protesi.
  • Il precedente modello di endoprotesi aveva una struttura diversa. Era attaccato all'osso con cemento speciale, che spesso portava all'instabilità e allentamento della protesi. I modelli moderni di protesi vengono installati in modo tale che vi sia un accrescimento naturale con l'osso. Per questo, viene rimossa solo una porzione molto piccola del tessuto osseo. Tali protesi hanno meno probabilità di essere allentate, poiché aderiscono saldamente all'osso. Le protesi a tre componenti, grazie alla loro mobilità unica, contribuiscono anche alla biomeccanica naturale dell'articolazione della caviglia.
  • Buona stabilizzazione articolare dovuta ai legamenti.

Recentemente, sempre più esempi del fatto che il carico, correttamente e uniformemente distribuito sul giunto danneggiato, ha un effetto positivo senza protesi. Inoltre, il paziente non deve esporsi a tutti i rischi della chirurgia.

Fig.4: alternativa all'articolazione protesica della caviglia: l'artrodesi della caviglia immobilizza l'articolazione. La restante cartilagine viene rimossa chirurgicamente (rimozione della cartilagine). Per immobilizzazione mediante viti, chiodi intraossei, ecc. c'è un intreccio tra le ossa e il dolore si placa. Tale operazione è reversibile, rimane possibile sostituire le viti sulla protesi articolare. © Dr. Thomas Schneider

  • Sono mostrati i seguenti sport.
  • Centraggio frontale
  • Rischio di sviluppo di processi suppurativi nel sito di operazione.
  • Allo stesso tempo, la ricorrenza di un processo purulento può essere attribuita alle conseguenze, ma senza la partecipazione dell'articolazione. Inizia a svilupparsi all'incrocio di due ossa. Per evitare ciò, è necessario monitorare attentamente l'asepsi e l'antisettico durante la procedura e impedire l'introduzione di microrganismi nella ferita. Gli antibiotici sono usati nel periodo postoperatorio.
  • Le moderne tattiche chirurgiche possono risolvere un compito così complesso come il ripristino di tutte le funzioni dell'articolazione della caviglia.

Dolore quando ci si muove;

Per prendere una decisione sulle protesi è necessario un quadro completo dell'articolazione della caviglia.

I componenti originali dell'articolazione della caviglia sono sempre più impiantati con un tipo di fissazione senza cemento.

Quando si utilizza l'artroplastica della caviglia, un apposito cappuccio di metallo viene messo sull'osso dell'astragalo. La superficie della tibia è ricoperta da una piastra metallica. Il terzo componente dell'endoprotesi è un nucleo in polietilene che si muove liberamente, che fornisce il trasferimento dei movimenti tra due articolazioni. La libera mobilità del nucleo riduce la probabilità di sovraccarico osseo.

Chirurgia plastica (trapianto)

Nonostante le molteplici carenze rispetto alle protesi, nella maggior parte dei casi la scelta dell'artrosi era la scelta per l'artrosi della caviglia.

Quali sono le cause dell'osteoartrosi dell'articolazione della caviglia?

  • La forma di artrosi della caviglia svolge un ruolo essenziale nel processo protesico. Il metodo di protesi dipende direttamente dalla specificità e dalla posizione dell'artrosi dell'articolazione della caviglia. Per fare questo, è necessario consultare un medico e sottoporsi a una serie di esami. L'artrosi, la cui causa è sconosciuta, così come derivante da traumi e malattie reumatiche, è curabile. In caso di necrosi dell'astragalo, l'impianto della protesi è possibile solo nella fase iniziale;
  • Le fistole non sono di origine tubercolare.
  • Viene eseguito quando ci sono lesioni che possono portare alla disabilità. In primo luogo, si tratta di fratture e fratture dolorose, che sono particolarmente pericolose in presenza di artrosi dell'articolazione caviglia. In secondo luogo, sono tutti i tipi di malattie ortopediche - deformità in valgo o varismo dei piedi, piede torto. In questo caso, il paziente è costantemente preoccupato per il dolore e la perdita della funzione di supporto del piede. L'essenza della procedura è quella di eliminare i segni di deformità e arrestare la sindrome del dolore, oltre a ripristinare le prestazioni del piede.
  • Prima della procedura di artrodesi dell'articolazione della caviglia del paziente viene attentamente esaminato
  • Alla palpazione, il dolore è localizzato sotto l'area della caviglia esterna;
  • L'osso di talus è coperto da un cappuccio metallico, sul lato interno del quale sono posizionati spilli metallici per consentire il movimento.

Lesioni come causa di usura dell'articolazione della caviglia

L'artrodesi della parte superiore dell'articolazione della caviglia non è più utilizzata come procedura standard nel trattamento dell'artrosi della caviglia. A lei ricorse solo come ultima risorsa.

Quali sono le opzioni di trattamento per l'artrite della caviglia?

  • Elevata attività fisica, duro lavoro, fissazione del legamento
  • Mentre protesi di ginocchio e protesi d'anca sono state eseguite per 40 anni e sono diventate routine per molto tempo, i risultati della sostituzione della caviglia di 15 anni fa erano insoddisfacenti. La protesi non è riuscita a forzare l'immobilizzazione in caso di artrosi alla caviglia
  • Quanto segue è una spiegazione del perché la protesi dell'articolazione della caviglia è possibile solo dopo aver valutato tutti gli aspetti: i legamenti, la posizione della parte posteriore e l'arco del piede. Un esame isolato dell'articolazione della caviglia non è sufficiente per eseguire una protesi, il che dà un risultato a lungo termine e di successo Il paziente si trova in una condizione difficile.

È possibile praticare sport in presenza di una protesi di caviglia?

La superficie dell'articolazione della tibia è coperta da una piastra metallica protettiva. Entrambi i componenti dell'endoprotesi della caviglia sono ricoperti da uno strato speciale sul lato adiacente all'osso al fine di ottenere un'adesione affidabile del tessuto osseo.

L'endoprotesi della caviglia è installata in anestesia generale o locale.

Infezioni a lungo termine dell'articolazione della caviglia.

Rafforzare

  • In realtà, ci sono ancora controindicazioni alla caviglia protesica. Se lo sono, l'artrodesi è un'opportunità ragionevole per liberarsi dal dolore.

Inizialmente, se esiste una protesi di caviglia, è possibile praticare qualsiasi tipo di sport, ma è necessario tenere conto della condizione e dell'attività fisica precedente del paziente.

Se riusciamo a rivelare un'immagine completa della singola struttura dell'articolazione della caviglia, la protesi aumenta il comfort, consente di riprendere le attività sportive e mantiene l'andatura del paziente.

Quali limitazioni ti attendono dopo le protesi?

Ecco perché l'operazione può essere eseguita solo dopo un esame approfondito e la presenza di tali indicazioni, e in particolare della sindrome del dolore, che non sono suscettibili al trattamento con farmaci.

Un risultato positivo dell'operazione è stimato non immediatamente, ma solo dopo alcuni mesi. Questi fattori includono:

Artrodesi della caviglia (immobilizzazione terapeutica)

L'artrodesi della caviglia può essere eseguita sia in anestesia generale che in anestesia spinale (gli analgesici vengono iniettati nella colonna vertebrale, la parte inferiore del corpo non percepisce il dolore). Durante l'operazione, il medico fa un'incisione e resetta l'articolazione. A volte i medici usano viti mediche speciali, viti, piastre di acciaio, barre d'acciaio o innesti ossei per unire le ossa. L'operazione richiede 2 ore, a seconda dei casi.

La diffusione del dolore nella parte inferiore della gamba;

Il terzo componente della protesi moderna dell'articolazione della caviglia è l'anima mobile scorrevole, costituita da materiali artificiali, in particolare polietilene, che serve a fornire il movimento necessario tra le due parti dell'articolazione artificiale.

Durante l'intervento, il paziente giace sulla schiena. Tenendo conto della durata approssimativa dell'operazione, il paziente viene tirato sulla gamba con un bracciale speciale per evitare che il sangue entri nella gamba.

L'artrodesi (immobilizzazione) può provocare un'ulteriore artrosi

Abuso di nicotina (fumo)

Svantaggi dell'artrodesi:

  • La condizione della massima funzionalità della protesi è costituita da forti legamenti interni ed esterni. La protesi costituita da tre componenti non è attaccata alle superfici del giunto ed è limitata solo da un nucleo in polietilene mobile, il che significa che il livello di stabilità è determinato dai legamenti. L'articolazione artificiale, così come la sua, ha bisogno del supporto dei legamenti.
  • I prerequisiti medici necessari per i quali la protesi rimane stabilmente stabilita sono ampiamente identificati, ma gli esperti non hanno raggiunto un consenso generale. Medici ortopedici esperti, caviglia protesica, vedono un grande futuro per la sostituzione dell'articolazione.
  • La probabilità di un esercizio indolore a lungo termine non è sempre possibile prevedere con accuratezza, ma il golf, il nuoto o lo sci di fondo rimangono nei limiti consentiti.

Fig.2: L'articolazione della caviglia è composta da tre ossa. L'astragalo forma la parte inferiore dell'articolazione della caviglia connettendosi con le ossa grandi e fibulari (forcella). Il ramo è collegato in basso con il calcagno e nella parte anteriore con lo scafoide. Attraverso queste articolazioni, l'osso della caviglia trasferisce il peso corporeo a tutto il piede. La deformazione del calcagno aumenta il rischio di artrosi. Ognuna di queste ossa, insieme ai legamenti e ai tendini, sono direttamente coinvolte nel camminare e stabilizzare l'articolazione della caviglia. © ViewmedicaIzobr.3: il nuovissimo modello della protesi dell'articolazione della caviglia Hintegra, costituito da tre componenti. Tra le superfici articolari è un elemento mobile - un nucleo sintetico stabile di polietilene. Pertanto, la protesi è allo stesso tempo stabile e mobile, il che preserva la naturalezza dell'andatura. © Gelenk-Klinik.de

L'artrodesi (immobilizzazione) può provocare un'ulteriore artrosi

Mancanza di dolore a riposo e quando si cammina a una distanza di 4-6 km.

Dopo l'operazione, di regola, la gamba inferiore non viene fissata con fissativi aggiuntivi (gesso, ecc.) Dopo l'operazione, il paziente è in ospedale per altri 4-5 giorni. Inizia a camminare sulle stampelle senza carico sulla gamba operata. Se si ricevono ferite all'articolazione della caviglia o se vi è dolore costante in quest'area, è necessario contattare immediatamente un medico esperto per un esame e una diagnosi accurata. Raccomandiamo di contattare il Centro per Traumatologia e Ortopedia dell'Ospedale Clinico n. 85 dell'Agenzia Federale Medico-Biologica della Russia. Impiega medici professionisti esperti,

La durata della degenza ospedaliera è di circa 5-7 giorni. La prima fase del soggiorno serve a garantire il successo della fase iniziale di guarigione delle ferite e terapia mirata del dolore. Il drenaggio linfatico, l'elevata posizione delle gambe e la terapia del dolore sono componenti essenziali della terapia ospedaliera.

Se l'operazione non richiede molto tempo, l'operazione va senza bracciale.

In quali situazioni è necessaria l'artrodesi?

In molti casi, l'artrodesi è raccomandata anche quando, a nostro avviso, esiste ancora la possibilità di protesi. In ogni caso, prima di un intervento chirurgico alla caviglia, è molto importante consultare alcuni professionisti esperti.

Ritorna a tale shock fisico con la forza tangenziale, come lo slalom della velocità dello sci, il calcio, il tennis, ecc. piuttosto raramente. La previsione di ulteriori carichi è puramente individuale.

Se riusciamo a rivelare un'immagine completa della singola struttura dell'articolazione della caviglia, la protesi aumenta il comfort, consente di riprendere le attività sportive e mantiene l'andatura del paziente.

Progressi chirurgici nell'endoprotesi della caviglia

L'accorciamento dell'arto non supera i 3 cm o è completamente assente.

Le misure di stabilizzazione accompagnatorie in vigore migliorano significativamente il risultato delle protesi

Per aiutare a far fronte alle lesioni dell'articolazione della caviglia e, se necessario, a produrre artrodesi nel più breve tempo possibile

  • L'impossibilità di camminare e qualsiasi movimento;
  • La protesi dell'articolazione della caviglia deve crescere insieme all'osso, per questo scopo è necessario non solo per prevenire carichi maggiori, ma anche per evitarli. Fino alla guarigione della ferita, dopo 14 giorni dall'intervento, si raccomanda di procedere ad una mobilitazione attenta usando scarpe speciali (ROM Walker) e con un carico minimo, facendo affidamento sulle grucce del gomito. Quindi il carico completo di tutto il corpo è possibile, tuttavia, in un modo fisico e generale parsimonioso.
  • L'osservanza della sterilità e dell'igiene sono due componenti urgenti nella sostituzione dell'articolazione della caviglia. Pertanto, durante l'intervento chirurgico, il chirurgo indossa uno speciale elmetto chiuso.

Per l'artroplastica della caviglia, viene rimossa solo una piccola parte dell'osso. Il tessuto osseo si fonde con la superficie dell'endoprotesi. Se la resezione dell'osso rimuove troppo l'osso tibiale e fibulare, riduce notevolmente l'elasticità delle articolazioni e poiché la parte più resiliente dell'osso si trova immediatamente sotto lo strato della cartilagine articolare (la cosiddetta placca ossea subcondrale), quindi l'osso diventa più morbido, salva Il tessuto osseo è un must. La superficie viene rimossa solo sull'astragalo, in modo che l'osso spugnoso cresca insieme alla protesi e verrà riparato.

Posizione a forma di X della parte posteriore del piede (artrosi in valgo).

Immobilizzazione minimamente invasiva

Attività sportiva avversa nell'artrite dell'articolazione della caviglia

I concetti di chirurgia della caviglia e della caviglia completano la caratteristica della protesi della caviglia. Questo argomento è trattato nel prossimo articolo.

Migliorare la stabilità della protesi dell'articolazione della caviglia mediante legamenti in plastica

Interventi di accompagnamento sui legamenti della caviglia

  • Rec. 1. La protesi dell'articolazione della caviglia è composta da tre componenti, uno dei quali copre l'osso tibiale. Parti della protesi non sono interconnesse e si sovrappongono alle aree interessate dell'articolazione. Gli impianti crescono insieme alle ossa dell'articolazione. I componenti sono tenuti da muscoli e legamenti. Inoltre, la durata della protesi è dettata dall'asse rettilineo delle gambe e dai legamenti forti. © Gelenk-Klinik.de
  • Usa scarpe normali.
  • .

Dolore quando si sente;

Scarpe appositamente progettate forniscono stabilità quando si cammina per la prima volta dopo le protesi dell'articolazione della caviglia. Dopo un periodo di 6-8 settimane, viene eseguita una radiografia di ripetizione e viene fatto un piano per aumentare ulteriormente il carico - la fisioterapia e il drenaggio linfatico sono una parte importante e integrante del processo di recupero. Dopo la protesica, l'esame regolare della ferita è importante, perché guarisce lentamente, anche dopo un intervento chirurgico pulito e delicato.

Correzione dell'asse: l'asse rettilineo dell'articolazione della caviglia è necessario per una protesi stabile

I suoi cambiamenti sono dovuti a.

  • Le sale operatorie sono dotate di cappe e condizionatori Laminar Flow, che sono responsabili del mantenimento di una certa dimensione di microparticelle nell'aria. Riducono al minimo l'aspetto dei microrganismi infettivi e li rimuovono.
  • Questa superficie elastica dell'osso è chiamata corteccia ossea. La sua integrità deve essere mantenuta per la stabile stabilizzazione della protesi dell'articolazione della caviglia. Quando l'artroplastica della caviglia, come con qualsiasi altra protesi, la densità ossea è molto importante perché la protesi regga bene. La densità ossea è un indicatore della sua elasticità. Questo aiuterà il chirurgo a valutare il successo delle protesi. Più denso è l'osso, più stabile sarà la protesi.
  • Posizione a forma di O della parte posteriore del piede (artrosi in varismo).
  • Eseguiamo prevalentemente l'immobilizzazione tramite mezzi artroscopici. Pertanto, si ottiene la più piccola quantità di danni ai tessuti molli e rimane la possibilità di un'inversione dell'immobilizzazione per ulteriori protesi. La rimozione della cartilagine dallo spazio articolare è effettuata con mezzi artroscopici e le unghie intra-osso vengono avvitate attraverso la pelle. Poiché il danno ai tessuti molli attorno all'articolazione è uno dei principali ostacoli all'ulteriore libertà di movimento della protesi, diamo al paziente l'opportunità di scegliere la forma artroscopica dell'artrodesi.
  • calcio

Non tutto ciò di cui stiamo parlando tocca necessariamente ogni paziente, ma speriamo di evidenziare il più possibile tutti i fattori di questa complessa operazione in presenza di artrosi dell'articolazione della caviglia.

Le protesi della caviglia sono utilizzate nei casi di artrosi avanzata, spesso causata da un incidente o una ferita. Nel corso del tempo, la malattia progredisce e si traduce in una forma trascurata.

Buona estetica della parte inferiore della gamba dopo l'intervento chirurgico.

Correzione dell'asse di fronte all'artrodesi della caviglia

Nel 1994 e nel 2004 ci furono fratture alle caviglie (pattinaggio e sci) nel 2014 ci fu un grande carico sulla caviglia che trascinava una pipa nel paese (non c'era ferita) il dolore cominciò nella caviglia mediale quando si camminava principalmente durante le ascese e le discese andavano al traumatologo ( snapshot 21 05 2014) ha detto che l'osteoartrite trattata con fisioterapia ma il dolore non è scomparso nell'agosto 2015 non ha potuto calpestare la gamba (non c'è stata ferita) è andato al traumatologo ha scattato una foto ha detto l'intonaco del gesso interno alla caviglia 1.5 mesi dopo aver rimosso l'intonaco sviluppato la gamba poi il dolore ancora (non c'è stata ferita) e l'istantanea dice che la frattura è stata venduta volevo mettere un cerotto e ho rifiutato e fatto CT (11/20/15) Immagini (quando ho visitato il traumatologo il 31/08/2015, dopo aver rimosso l'intonaco il 15/10/2015, e quando la frattura si è rotta ancora con le parole del traumatologo 19.11.15) cammino per 1,5 anni con dolore alla caviglia mediale, a volte grave ea volte il dolore scompare completamente e vado a rigonfiare un piccolo Link a Yandex disk (CT e immagini) https: // yadi. Sk / d / w-nSK_THkzdze I medici non sanno cosa fare con l'osteosintesi della pseudoartrosi della caviglia mediale o dell'artrodesi della caviglia sinistra (l'artrodesi è probabilmente troppo presto) Hai l'osteosintesi e quanto costa

Leggero appiattimento del piede.

Mettiti al volante è permesso solo se riesci a caricare completamente la caviglia e fare affidamento su una reazione affidabile in situazioni pericolose. Di solito, questo accade non prima di dopo un periodo di recupero di 8 settimane.

Esame preliminare e prerequisiti necessari per la protesi dell'articolazione della caviglia

Condizioni favorevoli per la caviglia protesica:

  • Fig. 10: raggi X dopo chirurgia protesica della parte anteriore e laterale della caviglia © Dr. Thomas Schneider
  • Questo è chiamato osteointegrazione della protesi della caviglia (osteo significa osso o osso). Se l'osso non è denso, può portare all'allentamento della protesi e al suo spostamento dopo l'operazione.
  • Valgo piatto.
  • A causa del fatto che la protesi si consuma dopo un po ', consigliamo ai giovani di immobilizzare l'articolazione.
  • Molto dipende dal corretto funzionamento e cura postoperatoria (riabilitazione) nelle migliori condizioni.

Condizioni sfavorevoli per le protesi della caviglia:

  • Lesione della cartilagine ossea.
  • L'articolazione della caviglia (Talus), la tibia (Tibia) e la fibula (Fibula) formano l'articolazione della caviglia superiore, ed è questa che è più spesso suscettibile di artrosi. Questa articolazione è responsabile della mobilità verticale del piede in relazione alla parte inferiore della gamba, che è importante quando si cammina.
  • In popolarità, prende il primo posto. Dopo di esso c'è un'operazione sull'articolazione dell'anca. Questa è una delle possibili opzioni di trattamento per l'osteoartrite dei deformanti. La cosa principale qui è raggiungere la stabilità dell'articolazione con la sua completa immobilità.
  • Risposta del medico:

C'è una quantità enorme di lesioni sportive alla statura della caviglia: dopo l'intervento, sarai ricoverato in ospedale per una settimana. Poiché è ancora impossibile applicare le misure di riabilitazione in questo momento, raccomandiamo una riabilitazione graduale su base ambulatoriale o ospedaliera. I pazienti tornano a casa con un'ortesi della gamba inferiore.

Ulteriori misure per prevenire le malattie infettive nell'articolazione della caviglia:

È particolarmente importante prestare attenzione alla densità della tibia nella parte interna della "forcella" dell'articolazione della caviglia, che forma la caviglia.

Scegliendo l'artrodesi, un giovane paziente guadagna tempo, perché in un'età più matura è ancora possibile sostituire l'articolazione con una protesi. È possibile ricorrere a protesi di caviglia quando il disagio aumenta a causa del verificarsi di artrosi aggiuntiva sulle articolazioni adiacenti.

In generale, i pazienti hanno maggiori possibilità di tornare a questo sport rispetto a prima dell'intervento.

Il ruolo del peso nell'artroplastica della caviglia

L'asimmetria della gamba portante nella "forcella" dell'articolazione della caviglia.

Il danno ai tessuti molli colpisce le protesi della parte superiore dell'articolazione della caviglia.

Sostituzione dell'articolazione con l'aiuto di protesi innovative che mostrano principalmente pazienti affetti da usura (osteoartrite) dell'articolazione della caviglia superiore.

Trattamento delle patologie artritiche di accompagnamento in caso di artrosi dell'articolazione della caviglia

Oggi, in pratica, vengono utilizzati quattro metodi:

Nel centro della traumatologia, tali operazioni vengono eseguite in caso di lesioni croniche dell'apparato muscolo-scheletrico. Il costo dipende dalla quantità di intervento e dalla qualità dei fissatori. Se hai domande, chiama i numeri forniti.

La rottura del legamento della caviglia è un trauma molto complesso e comune.

Come funziona l'endoprotesi dell'articolazione della caviglia?

Il chirurgo opera in un casco senza consumare l'aria della loro sala operatoria. Il paziente prende una dose di antibiotici prima della cuffia dell'ugello, fermando il flusso di sangue.

Il danno al tessuto osseo, se necessario, viene eliminato con l'aiuto di interventi chirurgici paralleli. Quando impiantate una protesi per caviglia, dovreste soprattutto cercare di preservare la tibia.

Deformazione dell'astragalo.

La storia dello sviluppo dell'articolazione della caviglia

In tali situazioni, ai giovani pazienti viene data una reale possibilità di continuare il carico sulla caviglia. Se viene presa la decisione di condurre l'artrodesi, quindi con un occhio alle future protesi, teniamo conto dell'asse pari dell'articolazione della caviglia, se ce n'è bisogno.

Il design e la mobilità dell'endoprotesi moderna alla caviglia

Di regola, non vi sono controindicazioni alle attività abituali se è stata eseguita una protesi articolare alla caviglia.

Com'è la caviglia protesica

Dolore da recessione nell'articolazione - dolore grave predisposto alla chirurgia.

Chiudere le gambe, ma non voglio camminare con un piede-poker. E quanto è questa protesi?

Osservanza della sterilità speciale nell'endoprotesi dell'articolazione della caviglia

Che è accompagnato da un forte dolore e richiede un trattamento adeguato del paziente. Il trattamento della rottura del legamento della caviglia è solo ricoverato e varia da diverse settimane a un mese.

Problemi con la guarigione della ferita sulla nuova protesi.

L'operazione si svolge in una stanza sterile e pulita con il sistema Laminar Flow, che controlla la purezza e il flusso dell'aria.

La tomografia computerizzata (un'immagine tridimensionale di un osso usando i raggi X) viene spesso utilizzata come esame per determinare con precisione la forma e le possibili deformità delle ossa.

Per mantenere la protesi più lunga e stabile possibile, è necessario eliminare tutte le deformazioni, la maggior parte delle quali sono state acquisite a causa di incidenti o lesioni.

Nell'ultimo decennio, le possibilità di creare protesi si sono notevolmente ampliate e i metodi operativi sono diventati più avanzati, il che significa una protesi qualitativamente migliorata.

L'unica restrizione è il sollevamento di pesi superiori a 20 kg, quindi raccomandiamo ancora che i pazienti che sono impegnati nella costruzione o quelli che fanno duro lavoro ogni giorno scelgano l'immobilizzazione dell'articolazione.

Disturbi metabolici (diabete, gotta).

Conservazione o normalizzazione dell'andatura dopo la sostituzione dell'articolazione.

Come viene installata l'endoprotesi della caviglia?

L'artrodesi è un'operazione chirurgica che viene eseguita per eliminare la funzione motoria dell'articolazione della caviglia. La perdita della funzione si verifica più spesso a causa di lesioni, splicing improprio di fratture, complicazioni di artrite tubercolare, artrosi e altre malattie del sistema muscolo-scheletrico. L'artrodesi dell'articolazione è la fusione di ossa adiacenti o la creazione di anchilosi ossea artificiale.

Il chirurgo cerca di non usare ganci (divaricatori) durante l'operazione per non portare l'infezione.

Il peso elevato influisce sempre negativamente sulla durata e la durata delle protesi. Questo vale anche per la protesi della caviglia.

Proprio come una caviglia artificiale, ha bisogno di un carico naturale. Deformità, distorsioni o valgismo del piede impediscono l'articolazione della caviglia dal completo innesto. Maggiore è la deviazione dell'asse dalla norma, minore è il tempo di utilizzo della protesi può essere calcolato.

Con l'articolazione della caviglia protesica, viene sempre più utilizzata la fissazione senza cemento.

Al momento, sappiamo che fornisce una lunga vita dell'articolazione protesica della caviglia e le misure di accompagnamento con cui è fissata la caviglia protesica sono state progettate per massimizzare l'effetto dell'intervento chirurgico.

Quando l'artrosi della caviglia viene trascurata, molti medici ortopedici consigliano ancora l'operazione di immobilizzazione (artrodesi).

"Forcella" instabile dopo una frattura della tibia.

La piena mobilità dell'articolazione della caviglia non può essere ripristinata, ma per camminare normalmente è sufficiente.

Domande frequenti sull'artroplastica della caviglia

Quanto tempo ci vuole per rimanere in ospedale dopo un intervento chirurgico alla protesi?

Come è la cura successiva dopo la sostituzione dell'articolazione della caviglia senza accompagnare la chirurgia ossea?

La sostituzione della caviglia è un'operazione che richiede un'attenta preparazione. Il costo inequivocabile di un'operazione del genere è difficile da dire, perché dipende da diversi fattori. Uno dei componenti di questa operazione è l'endoprotesi della caviglia stessa. Oggi ci sono diversi modelli sul mercato dell'endoprotesi. La seconda parte del costo è il prezzo per operazione, anestesia, giorno-letto (tempo trascorso in ospedale). Per determinare il numero esatto è necessario venire alla consultazione.

L'artrodesi consente di ripristinare la capacità di supporto dell'arto.

Quando posso guidare di nuovo?

Infezione o suppurazione della protesi dell'articolazione della caviglia

Come avviene la riabilitazione dopo l'artroplastica della caviglia e se ce n'è bisogno?

Inoltre, durante l'operazione, viene utilizzata una macchina radiografica mobile sotto un rivestimento sterile per l'imaging istantaneo.

Qual è il rischio di un intervento chirurgico per l'articolazione della caviglia protesica?

Le protesi articolari sono difficili da eseguire se il paziente ha subito lesioni. Il danno al tessuto molle nella regione della gamba è una conseguenza comune di qualsiasi lesione. Possono influenzare negativamente la mobilità della protesi dell'articolazione della caviglia. In questi casi, prima di iniziare una protesi, è necessario condurre un esame approfondito del paziente per scoprire se vale la pena installare la protesi.

Quali complicazioni possono verificarsi dopo l'operazione dell'articolazione della caviglia protesica?

  1. Il compito del chirurgo è quello di ottenere il risultato migliore, il che significa esporre correttamente la parte posteriore del piede, l'osso del tallone e prestare attenzione alla deformità.
  2. Opzioni possibili:
  3. L'artrodesi è sempre associata a una significativa perdita di mobilità della caviglia e l'andatura naturale dopo l'immobilizzazione non può essere mantenuta.
  4. Breaks syndesmosis della caviglia.

Quali complicanze possono verificarsi ulteriormente dopo l'impianto dell'endoprotesi dell'articolazione della caviglia (articolazione artificiale)?

  1. 10 ° della flessione dorsale e 20 ° della flessione plantare della protesi sono sufficienti per svolgere tutte le attività quotidiane.
  2. compressione
  3. Dr. Cynic

Artrodesi della caviglia. Effettuando l'artrodesi della caviglia nel nostro centro

L'artrodesi della caviglia è un'operazione chirurgica per immobilizzare l'articolazione della caviglia delle ossa.

  • La formazione di coaguli di sangue, trombosi
  • In questo modo è possibile controllare l'operazione e il posizionamento della protesi.
  • Spesso, a causa delle patologie artritiche associate alle articolazioni vicine, è difficile valutare il successo dell'endoprotesi. Raramente è l'artrosi di un comune presente. Molto spesso l'artrosi progredisce e si estende anche nella parte inferiore dell'articolazione della caviglia.
  • A volte un risultato soddisfacente delle protesi può solo ottenere un intervento chirurgico significativo per la correzione dell'asse dell'articolazione della caviglia.
  • Correzione di un supporto - operazione su stinco, calcagno e osso metatarsale.
  • Questo disturbo dell'andatura è uno dei principali inconvenienti di questo intervento, ma ha ancora la reputazione di "gold standard" (trattamento del più alto livello) nell'artrosi della caviglia.
  • Spesso la causa dello sviluppo dell'osteoartrosi della caviglia è valgo piatto o deformità a causa di lesioni.
  • Il 90% dei pazienti è soddisfatto del funzionamento della protesi.
  • L'essenza della procedura è che tutti i tessuti che hanno determinati cambiamenti vengono rimossi nella zona interessata. Dopodiché, le ossa vengono unite in modo tale da poterle poi unire. Se la testa del femore e parte del collo non funzionano, devono anche essere rimossi. Dopo l'intervento, il paziente viene messo su un calco in gesso. Non viene rimosso per 3 mesi.
  • Strano. E l'artrodesi è esattamente g / st, o tre articolare? Secondo il metodo: aperto o compressione? E le foto in studio, pzhlsta.
  • . Durante l'operazione, le superfici cartilaginee dell'astragalo e della tibia vengono rimosse, quindi vengono confrontate e fissate. Di conseguenza, i movimenti nell'articolazione della caviglia diventano impossibili e il paziente smette di provare dolore. A causa di questo collegamento, l'intervallo di movimento viene compensato, il che viola la funzione motoria dell'arto.

Immobilizzazione dell'articolazione della caviglia / perdita di mobilità. 11: Determinazione del sito di installazione e dell'impianto dell'endoprotesi della caviglia. A sinistra è uno strumento speciale che definisce l'asse su cui verrà installata la protesi. L'installazione è regolata dal dispositivo radiografico mobile. La posizione della protesi viene determinata anche usando i raggi x prima dell'operazione. © Dr. Thomas Schneider Durante l'artrodesi della parte superiore dell'articolazione della caviglia, la maggior parte del carico arriva alla sua parte inferiore. I giunti compensano la mobilità nella parte in cui manca. Grazie all'endoprotesi che aiuta a migliorare la camminata, le malattie artritiche in altre articolazioni possono essere eliminate.

Informazioni sull'artrodesi dell'articolazione della caviglia

Fig.6: Osteoartrosi dell'articolazione della caviglia: estrema deformazione impedisce le protesi. © Gelenk-Klinik.deImmagine 7: Le protesi sono possibili solo dopo osteotomia di successo (correzione e correzione). © Gelenk-Klinik.deIzobr.8: protesi dopo aver raddrizzato la caviglia dal lato. © Gelenk-Klinik.de

Rilascio o accorciamento della lunghezza del tendine.

Un cambiamento nella sequenza dei movimenti porta a un sovraccarico delle articolazioni adiacenti, ad esempio l'anca, nonché le parti superiore e inferiore dell'articolazione della caviglia. Pertanto, prima di immobilizzare, è necessario valutare tutte le opzioni, inclusa la protesi della caviglia.

Indicazioni per l'artrodesi della caviglia

Questi pazienti soffrono di dolori cronici e limitazioni di movimento. Spesso vengono utilizzati tentativi terapeutici conservativi per curare l'artrosi della caviglia: la caviglia e la fisioterapia Dopo aver rimosso il gesso, viene effettuata una radiografia e, se tutte le ossa sono state fuse correttamente, viene applicato un nuovo gesso per altri 3-4 mesi.

Forse è solo che l'articolazione sbagliata è stata chiusa? Significa che non hanno confuso le gambe, ma hanno chiuso la caviglia, lasciando una dolorosa sottotitolazione, ecc. Ci sono molte sfumature.

  • L'artrodesi della caviglia viene eseguita per eliminare il dolore nell'articolazione.
  • L'indebolimento della fissazione della protesi senza precedente infezione.
  • All'inizio dell'operazione, viene praticata un'incisione lungo la parte anteriore della caviglia e portata verso la parte posteriore del piede.

Effettuando l'artrodesi della caviglia nel nostro centro

Ci sono casi in cui durante la protesi della parte superiore della caviglia la mobilità articolare è stata persa nella parte inferiore. L'impianto di una protesi dipende da quanto l'artrosi influisce sulla mobilità dell'articolazione della caviglia inferiore del paziente. Se la correzione dell'asse delle gambe è impossibile, consideriamo anche l'artrodesi come un'opzione di trattamento: chirurgia plastica del collaterale tibiale e legamenti esterni dell'articolazione della caviglia

Dopo l'operazione di immobilizzazione, il paziente è spesso confrontato con le conseguenze che interessano le articolazioni adiacenti. Inoltre iniziano a sviluppare una malattia associata a troppo stress causato dalla sua distribuzione innaturale. Più sono vicine le giunture adiacenti alla caviglia, maggiori sono le conseguenze derivanti dall'artrodesi, quindi sono le caviglie che più spesso soffrono.

La protesi è realizzata in titanio con anima mobile in polietilene e mantiene a lungo la mobilità dell'articolazione della caviglia, anche se la cartilagine articolare si è completamente consumata. Forme di artrosi della caviglia Un'operazione che viene eseguita nei casi più critici. La prima indicazione per l'uso è l'artrosi gravemente deformante con grave dolore e deformità degli arti. La seconda indicazione è l'instabilità del ginocchio in presenza di paralisi dei muscoli della coscia.

Domande degli utenti sull'artrodesi della caviglia

, Che è stato causato da un errato accrescimento di fratture della caviglia, artrite, difetti dello sviluppo, infezione o qualsiasi altra malattia ortopedica. Sagging della protesi articolare della caviglia.

Sopra la caviglia i tendini distesi si spostano lateralmente. A volte durante l'intervento è anche necessario spostare parzialmente i nervi cutanei.

Fig. 9: Quando protesi dell'articolazione della caviglia, vengono impiantate solo protesi di terza generazione, che dopo l'intervento si uniscono completamente all'osso e quindi resistono, il livello medio dell'attività fisica e la modalità di risparmio dell'articolazione della caviglia.

dopo l'artrodesi dell'articolazione della caviglia, dopo la rimozione dell'apparato dell'ileo, per 2 mesi, si è verificato un forte dolore durante l'insorgenza

Per una buona fissazione della protesi nell'articolazione della caviglia, la correzione delle deformità e dei danni ai legamenti diventa decisiva. L'obiettivo principale è quello di raggiungere la stabilità nella postura in piedi con un carico orizzontale sull'impianto, perché in questo modo il peso del peso è distribuito uniformemente sulla protesi dell'articolazione della caviglia.

La riabilitazione dura almeno 4 mesi.
Artrodesi della caviglia:
Artrosi concentrica - l'osso talus si trova centralmente nell'articolazione.

Dopo l'intervento chirurgico, una benda viene applicata alla gamba, che viene rimossa dopo che l'osso è completamente legato. La riabilitazione dipende dalle caratteristiche individuali e dovrebbe essere effettuata in un istituto medico specializzato.

Altri Articoli Su Piedi