Fungo

Le compresse antimicotiche più efficaci, unguenti e creme - elenco, descrizione e prezzo

Dalla sconfitta dei funghi soffre un numero enorme di persone. Antifungini - compresse speciali, unguenti, creme, supposte, spray e soluzioni per il trattamento, che hanno lo scopo di distruggere gli agenti patogeni e impedire la loro riproduzione, aiutano a sbarazzarsi di loro. Ora il mercato ha una quantità enorme di tali fondi. Non una singola persona è assicurata contro i danni da vari tipi di funghi, quindi tutti dovrebbero sapere quali farmaci antimicotici esistono.

Quali sono i farmaci antifungini?

Cosiddetti tutti i farmaci che mostrano un'attività specifica contro i funghi patogeni, sopprimendo la loro attività e distruggendo. Gli agenti antifunghi sono suddivisi in diversi gruppi in base alla struttura del composto chimico e allo spettro di attività. Può contenere componenti sia naturali che chimici. Disponibile sotto forma di compresse, unguenti, creme, candele, spray. L'azione dei farmaci ha lo scopo di distruggere i patogeni senza causare danni al paziente.

Uso di farmaci antifungini

Esistono molti tipi di micosi. Possono influenzare la pelle, le unghie, le mucose. I farmaci anti-fungini sono progettati specificamente per distruggere i patogeni del fungo, per fermare il suo impatto negativo sul corpo umano. L'elenco delle più comuni malattie micotiche:

  • candidosi;
  • pitiriasi versicolor;
  • meningite criptococcica;
  • pseudo allelesiosi;
  • tigna;
  • tigna;
  • lesioni delle unghie, pelle;
  • aspergillosi;
  • candidosi e trichomonas vulvovaginite;
  • sporotricosi;
  • Fusarium.

Esistono molti tipi di farmaci antifungini. Sono divisi in gruppi da:

  • origine (sintetica, naturale);
  • metodo d'uso (interno, esterno, parenterale);
  • il meccanismo e lo spettro di azione;
  • indicazioni per l'uso (infezioni sistemiche o locali);
  • effetto di impatto (fungistatico, fungicida);
  • livello di attività (spettro di azione ampio e ristretto).

Vengono prescritti farmaci locali di questo tipo, di solito nelle fasi iniziali della micosi. Unguenti antifungini combattono l'infezione causata da un agente patogeno che allevia sintomi spiacevoli. I vantaggi del loro uso:

  • una vasta gamma di agenti antifungini, entrambi a prezzi accessibili e più costosi;
  • facilità d'uso;
  • Possibilità di acquistare senza prescrizione medica (nella maggior parte dei casi).

Ci sono alcuni gruppi di unguenti sul sito di applicazione. Preparativi di azione generale:

  1. Zalain. Unguento con sertaconazolo. Previene la diffusione di agenti patogeni. Il corso del trattamento è di un mese.
  2. Ekzoderil. Unguento efficace, sostanze che non penetrano nel sangue. Cura un fungo in uno o due mesi, ma può causare effetti collaterali: reazioni allergiche, mal di testa, gonfiore, diarrea, orticaria, nausea, vomito.
  3. Candide. Adatto a qualsiasi area della pelle. Può essere usato durante la gravidanza, durante l'allattamento. Corso di trattamento, dura fino a sei mesi. Controindicato in caso di intolleranza individuale ai componenti.
  4. Unguento salicilico Adatto per il trattamento delle zone cutanee interessate e l'applicazione di impacchi.
  5. Ketoconazolo. Il farmaco è efficace contro molti funghi, ma è pericoloso a causa della sua tossicità.
  6. Mikozan. Contiene ketoconazolo. Molto rapidamente allevia il prurito, e il resto è un sintomo in circa un mese.
  7. Unguento di zinco Il farmaco non ha effetti collaterali. Si applica fino alla completa eliminazione dei sintomi fungini.
  8. Lamisil. Contiene terbinafina. Elimina i sintomi del fungo per il mese.

Ci sono un certo numero di farmaci sotto forma di unguenti, che sono destinati al trattamento delle micosi nell'area intima:

  1. Clotrimazole. Questo unguento può essere applicato non solo sulla pelle, ma anche sulle mucose. Il corso del trattamento è un massimo di 1 mese.
  2. Nitrofungin. Unguento con clorinitrofenolo, che sopprime la crescita del fungo e ha un effetto antisettico.
  3. Ketoconazolo. È usato per la pelle e le mucose. Il corso del trattamento è di 2-4 settimane.

compresse

La micosi, soprattutto nelle fasi avanzate, non passerà senza un trattamento sistemico. Pillole per malattie fungine possono distruggere il patogeno o bloccare la sua azione, quindi sono più efficaci di qualsiasi farmaco locale. Tali fondi sono autorizzati a prendere solo su prescrizione e al tempo stesso seguire rigorosamente le sue istruzioni, perché hanno molte controindicazioni ed effetti collaterali. L'elenco dei farmaci in compresse è molto ampio, quindi è più conveniente dividerli in gruppi in base alla sostanza attiva.

  1. Con ketoconazolo. Interferisce con la riproduzione di funghi. Farmaci antimicotici con questo principio attivo nella composizione: Nizoral, Ketozol, Dermazole, Ketozoral, Ketoconazole, Mycozoral.
  2. Con itraconazolo. Questa sostanza è particolarmente efficace contro dermatofiti, muffe e lieviti. Contiene tali pillole: Itraconazolo, Itrungar, Orungal, Sporagal, Itracon, Eszol, Izol.
  3. Con terbinafina. Sostanza che sconvolge la vitalità del fungo. Assumere farmaci con lui è efficace per la tigna di qualsiasi parte del corpo. Incluso in queste compresse: Lamisil, Binafin, Terbinafin, Lamikon.
  4. Con fluconazolo. La sostanza è un derivato triazolico con un marcato effetto antifungino. Compresse particolarmente efficaci con fluconazolo contro i funghi di lievito. Adatto per il trattamento di onicomicosi, candidosi delle mucose. L'elenco di compresse con questa sostanza: Fluzon, Fluconazole, Medoflyukon, Futsis, Mikosist, Difluzol, Diflucan.
  5. Griseofulvina. Le compresse hanno lo stesso nome del principale ingrediente attivo nella loro composizione. Il farmaco sistemico è efficace contro trichophyton, microsporum, epidermofitonov. Sopprime il processo di divisione cellulare del fungo. Controindicato nelle patologie del cuore, insufficienza renale, disturbi del sistema nervoso.

creme

I farmaci in questa forma di rilascio hanno un effetto locale. Da crema unguenti differiscono in quanto contengono meno grasso nella composizione. Sono assorbiti più velocemente, ammorbidiscono la pelle. L'elenco delle creme antimicotiche efficaci:

  1. Nizoral.
  2. Tinedol. Contiene ascenazolo e molti eccipienti. Ripristina le cellule della pelle, guarisce, disinfetta. Adatto per il trattamento di funghi e prevenzione.
  3. Microspore.
  4. .
  5. Terbinafina. Aiuta con infezioni fungine dei piedi, della pelle, delle mucose, delle unghie. Applicare uno strato sottile sull'area infetta. La durata del trattamento, a seconda della gravità della lesione, può variare da diverse settimane a sei mesi.
  6. Lamisil.
  7. Naftifine. Efficace con l'atleta inguinale, onicomicosi, candidosi.
  8. Ketoconazolo.
  9. Clotrimazole. Aiuta da muffe, lieviti, dermatofiti. Non raccomandato per l'uso durante la gravidanza e con ipersensibilità ai componenti. La crema di trattamento dura un mese e mezzo.
  10. Lotseril.

capsule

I farmaci rilasciati in questa forma non differiscono praticamente nel loro principio di azione dalle compresse. Quali capsule antifungine esistono:

candele

I preparati in questa forma sono prescritti alle donne dal tordo. La malattia è causata da funghi simili a lieviti. I suoi sintomi compaiono nella zona intima. Supposte vaginali (in casi rari, rettali) aiutano a sbarazzarsi di loro il più rapidamente possibile. Sono costituiti da ingredienti medicinali e aggiuntivi che consentono alle candele di rimanere solide a temperatura ambiente. Le supposte sono convenienti da usare. Agiscono localmente e non danneggiano i reni, il fegato, gli organi dell'apparato digerente.

Elenco delle candele più efficaci:

  • pimafutsin;
  • Zalain;
  • Livarol;
  • Ginesol 7;
  • Gyno-Pevara;
  • Hexicon;
  • betadine;
  • metronidazolo;
  • Osarbon;
  • nistatina;
  • Gyno-Daktanol;
  • ketoconazolo;
  • viferon;
  • Clione-D;
  • Terzhinan;
  • polizhinaks;
  • Lomeksin.

classificazione

Ci sono molti segni con cui sono categorizzati i farmaci anti-micotici. Spesso preso per combinarli per gruppo chimico e attività farmacologica. Questa classificazione aiuta lo specialista a selezionare e raccomandare al paziente il farmaco che sarà più efficace nel trattamento del tipo di fungo diagnosticato. Gli agenti antifungini hanno uno spettro d'azione ampio e ristretto.

Gruppo di azoli

Agenti antifungini sintetici che hanno azione fungicida e fungistatica. Aiutano nel trattamento di micosi della pelle, delle unghie, delle mucose, del cuoio capelluto. Rappresentanti del gruppo:

  1. Ketoconazolo (analoghi di Fungavis, Oronazole, Nizoral, Mycozoral). Efficace contro i funghi, i funghi dimorfici, i dermatofiti superiori.
  2. Vorikonazol (Vfend, Biflurin, Vikand). Farmaci efficaci per la candidosi, licheni multicolore, aspergillosi, micosi sottocutanee profonde.
  3. Itraconazolo (Irunin, Orunit, Itrazol, Rumikoz, Itrazol, Orungal, Kanditral). Sono prescritti per lesioni gravi da muffe, funghi.
  4. Fluconazolo (Diflucan, Mikoflucan, Medoflucon, Mikosist, Diflazon, Mikoflyukan, Mikosist, Mikomaks). Farmaci che inibiscono la crescita e la riproduzione dei funghi.

Antibiotici polienici

I farmaci in questo gruppo hanno il più ampio spettro di azione. Sono prescritti a pazienti che hanno un sistema immunitario indebolito. rappresentanti:

  1. Nistatina. Efficace contro la candida della pelle, della bocca e della faringe, dell'intestino.
  2. Levorinum. Il farmaco con una vasta gamma di indicazioni, è particolarmente efficace contro la candidosi e i funghi più semplici.
  3. Pimafutsin. Un farmaco che ha un effetto fungicida su muffe e funghi lieviti patogeni.
  4. Amfotericina B (Ambizom, Fungizon, Amphoglucamine, Ampholip, Amphocil). È usato per le infezioni fungine progressive che rappresentano una seria minaccia per la vita.

Gruppo di allilammina

Agenti antifungini sintetici, efficaci contro tigna, che interessano le unghie, i capelli, la pelle. Preparazioni del gruppo allylaminov:

  1. Terbinafina (Lamisil, Terbinok, Bramzil, Terbizil, Exitern). Efficace con tigna che colpiscono ampie aree del corpo.
  2. Naftifine (Exoderil). Efficace con malattie fungine delle unghie e della pelle causate da agenti patogeni sensibili.

Farmaci antifungini per i bambini

Il corpo del bambino è a maggior rischio di lesioni micotiche perché il loro sistema immunitario non funziona ancora correttamente. Tuttavia, non tutti i farmaci sono adatti per il trattamento di pazienti pediatrici. Se un bambino è stato infettato, un farmaco antifungino deve essere selezionato da un medico, determinando il tipo di agente patogeno e conducendo una diagnostica aggiuntiva. Quali farmaci possono essere prescritti ai bambini:

  1. Locale. Mikozan, Nystatin, Amorolfin, Lamisil.
  2. Sistema. Griseofulfin, Mikoseptin, Flucytosine, Terbinafin, Flucytosine, Fluconazole.

Farmaci antifungini di una vasta gamma

Tali farmaci hanno effetti sia fungicidi che fungistatici. Impediscono la crescita di funghi e distruggono i patogeni già esistenti. A seconda del principio attivo, ogni farmaco funziona a modo suo:

  1. Ketoconazolo (Oronazolo, Fungavis, Mycozoral). Interferisce con la sintesi di componenti di una membrana cellulare di un fungo.
  2. Griseofulvina. Interferisce con la divisione delle cellule fungine.
  3. Itraconazolo (Irunin, Orunit, Orungal). Interferisce con la formazione dell'ergosterolo (un componente della cellula fungina).
  4. Terbinafina. Previene la sintesi dell'ergosterolo nella fase iniziale.
  5. Fluconazolo (Diflucan, Fluxtat, Micomax). Previene la formazione di una nuova controversia ed elimina quelli esistenti.

Come scegliere

Se trovi un fungo, il più ragionevole sarebbe contattare un dermatologo. Lo specialista determinerà il tipo di agente patogeno, valuterà il grado di danno e le condizioni generali del corpo. Dopo aver analizzato i dati, svilupperà una tattica di terapia, ti consiglierà i farmaci più efficaci e sicuri. L'automedicazione può non solo fallire, ma anche danneggiare il tuo corpo.

I preparati possono essere ordinati in una farmacia ordinaria, acquistati in un negozio online, selezionando l'opzione appropriata nel catalogo. Il prezzo dipende da una vasta gamma di fattori. Il costo approssimativo di alcuni farmaci può essere trovato nella tabella seguente:

Farmaci antifungini sistemici e locali per il trattamento della candidosi

La candidosi orale è una lesione della mucosa con una caratteristica patina bianca causata da un'infezione fungina del genere Candida albicans.

La causa della malattia è una diminuzione generale dell'immunità, che contribuisce alla riproduzione delle infezioni fungine. Candidosi provoca prurito e bruciore in bocca, così come altri sintomi sgradevoli, i moderni farmaci antifungini sono usati per curarlo.

Complesso farmacologico per la lotta contro i funghi

I farmaci anti-micotici sono farmaci che hanno un effetto antimicotico diretto, volto a prevenire un'ulteriore crescita (effetto fungistatico) o la completa eliminazione del patogeno (effetto fungicida). Gli antimicotici sono prescritti sia per la prevenzione della malattia che per il trattamento di tutte le forme di candidosi.

Gli antimicotici moderni sono suddivisi in:

  • antibiotici polienici che causano la distruzione della cellula fungina attraverso l'introduzione nella sua membrana e disordini metabolici (più efficaci per la candidosi Natamicina, Amfotericina B, Levorina, Nistatina);
  • imidazoli che bloccano determinati enzimi necessari per il funzionamento della cellula fungina. Questi includono miconazolo, imidazolo e clotrimazolo;
  • I composti di ammonio bis-quaternario (Dekamin) hanno anche effetti antifungini, sono applicati sia localmente sulla lesione che nella terapia sistemica;
  • Echinocandine (Caspofungin, Micafungin) inibiscono la sintesi di polisaccaridi di funghi utilizzati per costruire la parete cellulare.

Gli antisettici sono usati come risciacqui per prevenire la diffusione dell'infezione e per la riabilitazione dei focolai infiammatori esistenti. Questi strumenti includono soluzioni clorexidina e stomatoidina. Viene eseguita anche la lubrificazione delle soluzioni mucose di Lugol, Fucorcin e Resorcin.

Come prevenzione della malattia, la terapia vitaminica viene utilizzata per stimolare il sistema immunitario, tenendo conto della carenza dei gruppi A, C, E, B1, B2, B6.

Cosa è necessario sapere sugli agenti antifungini: caratteristiche farmacologiche, classificazione, sfumature di utilizzo:

Rimedi per pazienti adulti

Il compito della terapia è di influenzare simultaneamente l'infezione da diversi punti di applicazione. Questa è una soppressione locale dell'infezione, la cui essenza consiste nell'applicare antimicotici e altri medicinali direttamente alle lesioni della mucosa orale colpita e il trattamento sistemico della candidosi assumendo antibiotici.

Mezzi per esposizione locale

Il trattamento della candidosi inizia con l'uso di farmaci la cui azione è finalizzata alla riabilitazione della cavità orale. Di norma, per questo coloranti all'anilina possono essere utilizzati:

  1. Soluzione di blu di metilene. Utilizzato per l'applicazione sui cerotti fungini del tampone mucoso inumidito con una soluzione. Le proprietà del colorante sono mirate a danneggiare la membrana delle cellule fungine. Non si verificano interazioni farmacologiche con altri farmaci. Tuttavia, con l'estesa applicazione del blu può causare ustioni alle mucose, nonché un aumento del rischio di sovradosaggio, manifestato in reazioni allergiche.
  2. Preparati a base di iodio (soluzione Lugol o iodizirina). I preparati possono essere utilizzati sotto forma di una soluzione per applicazioni o spray per l'irrigazione delle aree richieste.
  3. Unguento alla nistatina Particolarmente efficace nelle infezioni fungine e nella candidosi, manifestata da cheilite (danno alle labbra sotto forma di crepe). L'effetto è ridotto se usato contemporaneamente al clotrimazolo. L'unguento viene applicato con uno strato sottile sull'area richiesta del muco due volte al giorno, per una settimana.
  4. Risciacquare con una soluzione al 2% di acido borico o tetraborato di sodio. Utilizzato per la disinfezione delle mucose, nonché una migliore separazione della placca fungina, ridurre l'infiammazione e migliorare la rigenerazione dei tessuti. Il risciacquo viene effettuato ogni 3 ore, dopo un pasto e prima di coricarsi per un massimo di due settimane.

Terapia sistemica

Per il trattamento sistemico della candidosi in pazienti adulti, vengono utilizzati i seguenti farmaci:

  1. Levorinum. È un antibiotico ad ampio spettro, disponibile sotto forma di compresse. Ha bassa tossicità e non si accumula nel corpo. È nominato dalla reception 3 volte al giorno entro 12 giorni. In grado di provocare tosse e, in rari casi, febbre. È usato allo scopo di sopprimere sistemicamente le infezioni fungine nel corpo. Controindicato in caso di insufficienza epatica e lesioni ulcerative del tratto gastrointestinale.
  2. Fluconazolo. Presentato sotto forma di una soluzione dello 0,2%. È un farmaco antifungino con soppressione specifica della sintesi di composti fungini. È applicato internamente nella forma di capsule e sciroppo, così come endovenosamente una volta al giorno con un corso di fino a 2 settimane, comunque, è possibile usare la medicina fino a 30 giorni. Gli effetti collaterali sono diarrea, flatulenza ed eruzioni allergiche.
  3. Ketoconazolo. Inibisce la sintesi di fosfolipidi dei funghi del genere Candida. Si applica una volta al giorno con i pasti da 2 settimane a 2 mesi. Sono possibili diarrea, mal di testa e prurito allergico, nonché diminuzione della libido. Disponibile in forma di pillola. Può anche essere usato come misura preventiva per la candidosi con una diminuzione dell'immunità.
  4. Nistatina. Per uso sistemico, è usato come compresse fino a 4 volte al giorno per due settimane. Non causa effetti collaterali. Forse la sua combinazione con un unguento alla nistatina. Il farmaco è un antibiotico polienico la cui azione è diretta al fungo del genere Candida.

Trattamento di bambini e neonati

La terapia per la candidosi nei bambini è più difficile in termini di selezione dei farmaci, c'è solo una lista limitata di farmaci approvati, tra cui sono utilizzati per uso locale derivati ​​di idrossichinolina-8 e -4, composti di ammonio quaternario e rimedi erboristici.

Effetto locale sul fungo

I fondi consentiti includono:

  1. Hinozol. È un farmaco antibatterico sintetico con un ampio spettro di azione. È usato per disinfettare la cavità orale da un'infezione fungina. Utilizzato sotto forma di soluzione e unguento al 5%.
  2. Eton. È usato come un unguento allo 0,5%, applicato localmente alle aree interessate. Il farmaco è uno strumento con un'azione battericida e ha anche un effetto anestetico locale, che riduce le manifestazioni cliniche del fungo candido in un bambino. Riduce il grado di infiammazione della mucosa orale. Utilizzato sotto forma di applicazioni della durata di 15 minuti, 3 volte al giorno per una settimana.
  3. Sanguirythrine. Ha effetti anti-fungini. È applicato da applicazioni sulla mucosa orale. Utilizzato soluzione acquosa all'1% 3 volte al giorno per una settimana. Controindicato nell'epilessia e nell'asma bronchiale.

Terapia sistemica

Per gli effetti sistemici sono usati:

  1. Amfotericina B. Praticamente non tossico, che consente il suo utilizzo in qualsiasi infanzia. Ha un'alta attività contro i funghi tipo lievito. Principalmente usato quando somministrato per via endovenosa. Quando questo strumento viene somministrato a goccia per 4-6 ore con un intervallo di un giorno. Controindicato nel fegato e insufficienza renale, è anche possibile l'intolleranza individuale. Può causare nausea, vomito, mal di testa e diminuzione della pressione.
  2. Miconazolo. Ha un effetto fungicida. Per la candidosi vengono prescritte pillole, meno comunemente un gel o una soluzione in fiale per somministrazione endovenosa. Assegnato al ritmo di 20 mg per 1 kg 4 volte al giorno per una settimana. Reazioni allergiche e tromboflebite sono possibili con ripetute iniezioni del farmaco.
  3. Natamicina. Agente antifungino che provoca la distruzione della parete cellulare fungina. È una polvere È nominato dentro su 100 mg 2 volte al giorno. Sono possibili nausea, vomito e diarrea.
  4. Nistatina. Può essere utilizzato anche nei bambini con un dosaggio di 100-125 mila unità. 4 volte al giorno in forma di pillola.

Fondi per il trattamento della candidosi della gola e delle tonsille

Le zone interessate della gola e delle tonsille devono essere trattate con agenti antisettici inumiditi con un batuffolo di cotone. Per fare ciò, applicare:

  1. Soluzione di solfato di rame Funziona come un legante disinfettante. Utilizzare una concentrazione di soluzione dello 0,25%. Il trattamento dei siti della mucosa avviene tre volte al giorno fino a quando le manifestazioni cliniche dell'infezione fungina scompaiono completamente.
  2. Borace in glicerina al 20%. Applicato alle lesioni della mucosa della gola e delle tonsille colpite per eradicare l'infezione fungina.
  3. Lugol. Ha le stesse proprietà di altre soluzioni.
  4. Resorcina. Applicare una soluzione allo 0,5% per l'applicazione alla gola mucosa. In rari casi, sono possibili reazioni allergiche.
  5. Soluzione di Fukortsina Può causare bruciore e dolore locale temporaneo. Viene applicato da 2 a 4 volte al giorno.
  6. Soluzione di nitrato d'argento Ha un effetto battericida e anti-infiammatorio. Per l'applicazione alle mucose della bocca viene utilizzato il 2% di liquido.

Il trattamento locale deve essere accompagnato da una terapia sistemica, che include i seguenti farmaci:

  1. Mikostatin. Moderna droga antifungina. Nominato all'interno in forma di pillola 3-4 volte al giorno per 500 mila unità. entro due settimane. Tra gli effetti collaterali sono possibili dispepsia, brividi, ipersensibilità individuale.
  2. Il levorin per il lavaggio delle tonsille con una soluzione viene usato meno spesso come inalazione per 10 minuti due volte al giorno fino a quando i sintomi dolorosi scompaiono completamente.
  3. Diflucan. Attivo contro i funghi Candida. Rapidamente assorbito dal tratto gastrointestinale e ha il suo effetto sui patogeni. Nominato tra 0,2-0,4 grammi al giorno per 6 settimane. Di norma, non causa effetti collaterali, ma non è prescritto durante la gravidanza e durante l'allattamento.

Inoltre, per la candidosi della laringe, le misure fisioterapeutiche sono efficaci con procedure alternate ogni due giorni.

Scelta dell'editore

Tra tutte le varietà di farmaci, è difficile scegliere i migliori farmaci anti-candidati in termini di efficacia e sicurezza, ma abbiamo cercato di farlo. Il nostro TOP-5:

  1. Fluconazolo. Il farmaco ha un effetto inibitorio sistemico sulla sintesi di composti biologici della membrana fungina, in modo che venga distrutto. Ha un ampio spettro d'azione e un basso grado di tossicità.
  2. Levorinum. Non ha proprietà cumulative nel corpo, che riduce il rischio di effetti collaterali. È popolare tra medici e pazienti.
  3. Amfotericina B. Inibisce tutti i tipi di funghi. È ampiamente usato in pediatria e non ha quasi nessun effetto collaterale.
  4. Nistatina. Il farmaco può essere utilizzato in grandi quantità senza il rischio di reazioni avverse. Interagisce con tutti i farmaci antifungini.
  5. Ketoconazolo. Nominato sia per uso esterno che interno. Il suo dosaggio consente di utilizzare il farmaco una volta al giorno.

Alcuni consigli dopo

Qualsiasi farmaco antifungino deve essere prescritto dal medico curante e solo dopo l'esame e la diagnosi. Pertanto, quando prescrive un agente, lo specialista prenderà in considerazione le comorbidità, la suscettibilità individuale e la gravità della candidosi.

Quando si assumono farmaci, è necessario attenersi al dosaggio raccomandato per evitare effetti collaterali. Il trattamento deve essere completo e consistere in diversi tipi di terapia (locale e sistemica).

Va ricordato che il trattamento deve seguire un corso e la sua interruzione può portare a una ricaduta della malattia. Se compaiono effetti collaterali di qualsiasi complessità, è necessario contattare il medico per la correzione della terapia e l'eliminazione dei sintomi che sono comparsi.

La candidosi richiede un'attenzione speciale, un trattamento moderno e una diagnosi accurata. Al momento ci sono molti gruppi di farmaci che vengono selezionati individualmente a seconda della gravità della malattia, patologie concomitanti o controindicazioni esistenti.

Questo tipo di infezione fungina, nel rispetto delle regole del trattamento, scompare per sempre, senza ripetute manifestazioni e complicazioni.

Pomata antifungina

Fungo sulla pelle o sulle unghie - non è la malattia più piacevole, in cui i medici consigliano tra tutte le medicine di usare unguento antifungino. Le farmacie e i negozi online offrono più di una dozzina di articoli, prezzi e promesse differenti del produttore. Quali sono i migliori e come scegliere il farmaco giusto, specialmente per i bambini e le donne incinte?

Cos'è l'unguento antifungino

Se una vasta area è interessata, i medici considerano efficace l'uso di creme e unguenti, che hanno un'alta concentrazione della sostanza attiva, ma, a differenza delle soluzioni, sono privati ​​della componente alcolica, quindi non peggiorano il prurito e la secchezza della pelle. Gli unguenti danno un effetto a lungo termine sul fungo, facile da usare, ben assorbito. In medicina, ci sono solo 3 gruppi di tali farmaci:

  • Antibiotici, di cui l'effetto antimicotico fornisce principalmente un unguento alla nistatina.
  • Azoli. Passare attraverso le spore della membrana, distruggerlo e inibire la sintesi dei funghi. Rappresentanti - Dermazolo, Fluconazolo, ecc.
  • Allilamina. Oltre all'effetto terapeutico somministrato e profilattico. A causa delle proprietà farmacocinetiche dei farmaci in questo gruppo vengono utilizzati principalmente per il trattamento della lamina ungueale.

Unguento per la pelle antifungina

Quando si sceglie un farmaco, si dovrebbe fare affidamento non solo sul tipo di malattia, ma anche sul tipo di agente patogeno - lo stesso unguento antifungo del piede potrebbe non funzionare o dare un effetto debole se si acquista il medicinale, non sapendo chi ha provocato la micosi. Il farmaco dovrebbe influenzare:

  • funghi di lievito;
  • dermatofiti;
  • muffa funghi.

Per la zona intima

Per il mughetto, i medici raccomandano l'uso topico di ketoconazolo o di prodotti a base di clotrimazolo che possono essere combinati con metronidazolo. Anche il trattamento a lungo termine con tali farmaci antifungini non porta all'accumulo del principio attivo nel corpo, quindi è il più sicuro possibile. I ginecologi consigliano:

  • Candide è un buon unguento antifungino per la zona intima sul clotrimazolo. Ha un effetto anti-lievito e antibatterico, colpisce i funghi, l'agente eziologico dell'eritrasma.
  • Klomegel è un agente combinato con un effetto antimicrobico ed è usato per vaginiti, vaginosi e nel caso di tricomoniasi urogenitale.

Per la pelle del corpo

La maggior parte dei farmaci per uso esterno, usati per mani, piedi e viso, possono essere raccomandati nel trattamento della pelle del corpo. Spesso i medici consigliano la terapia con tali farmaci:

  • Ekzoderil. Il principio attivo, naftifine cloridrato, si accumula nella pelle. I casi di overdose non sono fissi, ma possono provocare un'allergia.
  • Zalain. Il principio attivo è sertaconazolo, pertanto causa spesso intolleranza individuale. Sopprime la crescita e l'attività dei funghi, il trattamento richiede più di un mese.

Per cuoio capelluto

Agenti antifungini sulla terbinafina in relazione alle malattie della pelle del cuoio capelluto, secondo gli esperti, funzionano in modo più efficace. Si chiama Terbinoks, Atifin, Miconorm. Si manifesta perfettamente contro lieviti e funghi parassiti, inibisce la riproduzione di microrganismi del genere Candida. Il trattamento deve essere combinato con l'uso di shampoo con effetto antifungino.

Unguento per funghi sul viso

Nel trattamento della micosi, che ha colpito la pelle del viso, i medici spesso prescrivono al paziente Orungal, ma questo non è un unguento, ma capsule per la somministrazione orale. Puoi combinarli con la droga Mikoket. Azione antifungina, è obbligato a ketoconazolo, impedisce la moltiplicazione di agenti patogeni di micosi. Il corso del trattamento dura più di 14 giorni: per la privazione di 21 giorni, per la tigna - 28. Reazioni allergiche cutanee raramente provocano.

Per le gambe

Il trattamento della micosi dei piedi comporta la rimozione dell'infiammazione, l'eliminazione di sensazioni sgradevoli, il miglioramento della circolazione sanguigna e la distruzione dell'agente patogeno. Nella fase iniziale, anche un semplice antisettico - salicilico, zinco - può essere usato come unguento contro il fungo. Per gravi, è necessario un farmaco più serio. Inoltre, i medici consigliano di non usare antibiotici e corticosteroidi durante la micosi - questo peggiorerà il decorso della malattia.

Per i piedi usare pomate:

  • Terbizil. Il principio attivo non viene quasi assorbito nel sangue, ma viene trasmesso attraverso il latte materno. Efficace contro dermatofiti e funghi simili a lieviti. Il numero di controindicazioni è minimo.
  • Futsis - funziona su fluconazolo, è prodotto sotto forma di gel, la durata di utilizzo non deve superare le 3 settimane.

Per le mani

Gli agenti antimicotici, indicati per il trattamento del fungo sulle gambe, possono essere utilizzati anche per la sconfitta delle mani, poiché spesso è la colpa di un patogeno. Tuttavia, la crema per le mani prevalentemente antimicotica deve combattere la candidosi, la malattia più comune in quest'area. Se lo stadio è grave, il farmaco potrebbe avere un antibiotico. Particolarmente raccomandato dai medici:

  • Mycozolon è un farmaco combinato, ha effetto antifungino e anti-infiammatorio, il risultato può essere visto in 2-4 settimane.
  • Sertaconazolo - sull'imidazolo, aiuta a combattere la candidosi, il lichene, la dermatofitosi. Il principio attivo non penetra nel sangue.

Preparati antifungini per le unghie

I medicinali usati per l'onicomicosi dovrebbero avere diverse forme: oltre agli unguenti antifungini, vengono utilizzate vernici che funzionano meglio con la lamina ungueale. I preparati dovrebbero avere un effetto cheratolitico, poiché l'unghia infetta deve essere rimossa. Nella loro composizione ci sono tali sostanze:

  • Bifonazolo: aiuta a combattere il fungo non solo sul piatto, ma anche sul rotolo di peri-unghie. Colpisce la crescita dell'agente patogeno e lo uccide.
  • Il fluconazolo è una sostanza ad ampio spettro, è tra i più sicuri per il corpo.
  • La terbinafina - colpisce anche un gran numero di funghi, inibisce la sintesi degli steroli e distrugge le cellule del patogeno.

In piedi

A causa della densità della lamina ungueale sulle dita dei piedi, i medici consigliano di scegliere un unguento antifungino, che lo ammorbidisce per facilitare la rimozione dell'area infetta. Tra questi farmaci, gli esperti distinguono il mikospor. L'agente combinato su bifonazolo e urea (rende il componente antifungino più efficace), ha un effetto antimicotico. Il trattamento viene effettuato sopprimendo la biosintesi dell'ergosterolo a 2 livelli. Allo stesso modo, Kanespor funziona.

Sulle mani

Non ci sono ovvie differenze tra le unghie antifungine per mani e piedi, ad eccezione dello spessore della placca interessata. La crema di funghi Lamiderm, che mostra attività fungicida, è usata principalmente per il trattamento delle mani. Il farmaco può anche essere usato per la prevenzione. Durante il trattamento non dovrebbe permettere al sole di colpire le unghie. È auspicabile combinare con la soluzione di clorinitrofenolo.

Unguento antifungino per i bambini

A causa dell'elevata tossicità dei farmaci con attività antifungina in pediatria sono usati raramente, quindi il medico dovrebbe essere coinvolto nella loro selezione, sulla base dei dati sullo stato del corpo e sulla gravità della malattia. Ci sono diversi punti di scelta degli agenti antifungini:

  • Terbizil può essere usato anche nei bambini molto piccoli (considerati sicuri), ma solo come un locale. L'amministrazione orale è consentita solo da 2 anni.
  • I farmaci antifungini allilammina (Exoderil, Lamisil) non possono essere utilizzati nei bambini di età inferiore ai 12 anni.
  • Nelle situazioni acute di candidosi, l'amfotericina B può essere usata, ma non sistematicamente.
  • Quando onicomicosi in un bambino, i medici consigliano di utilizzare un unguento a base di azolo (Nizoral, Mifungar).
  • In dermatofiti, Tolnaftat è permesso.

Gruppo farmacologico - agenti antifungini

I preparativi per sottogruppi sono esclusi. permettere

descrizione

Negli ultimi decenni, c'è stato un significativo aumento delle malattie fungine. Ciò è dovuto a molti fattori e, in particolare, all'uso diffuso nella pratica medica di antibiotici ad ampio spettro, immunosoppressori e altri gruppi di farmaci.

A causa di una tendenza ad aumentare malattie fungine (sia di superficie e gravi micosi viscerali, associata ad infezione da HIV, neoplasie ematologiche), lo sviluppo di resistenza dei patogeni ai farmaci disponibili identificativi specie fungine precedentemente considerate non patogeni (attualmente potenziali patogeni micosi sono considerati circa 400 specie di funghi), la necessità di agenti antifungini efficaci è aumentata.

Agenti antifungini (antimicotici) - farmaci che hanno effetto fungicida o fungistatico e sono utilizzati per la prevenzione e il trattamento di micosi.

Per il trattamento di malattie fungine, un certo numero di farmaci di varia origine (naturali o sintetici), spettro e meccanismo d'azione, effetto antifungino (fungicida o fungistatico), indicazioni per l'uso (infezioni locali o sistemiche), metodi di somministrazione (per via orale, parenterale, esternamente).

Esistono diverse classificazioni di farmaci appartenenti al gruppo degli antimicotici: struttura chimica, meccanismo d'azione, spettro di attività, farmacocinetica, tollerabilità, caratteristiche dell'uso clinico, ecc.

Secondo la struttura chimica, gli agenti antifungini sono classificati come segue:

1. Antibiotici polienici: nistatina, levorina, natamicina, amfotericina B, mikoeptina.

2. Derivati ​​dell'imidazolo: miconazolo, ketoconazolo, isoconazolo, clotrimazolo, econazolo, bifonazolo, ossiconazolo, butoconazolo.

3. Derivati ​​del triazolo: fluconazolo, itraconazolo, voriconazolo.

4. Allilamine (derivati ​​da N-metilnaftalene): terbinafina, naftifina.

5. Echinocandine: Caspofungin, Micafungin, Anidulafungin.

6. Preparazioni di altri gruppi: griseofulvin, amorolfina, ciclopirox, flucitosina.

La divisione dei farmaci antifungini per le principali indicazioni per l'uso è presentata nella classificazione di D.A. Kharkevich (2006):

I. Farmaci usati nel trattamento di malattie causate da funghi patogeni:

1. Per micosi sistemiche o profonde (coccidioidomicosi, paracoccidioidomicosi, istoplasmosi, criptococcosi, blastomicosi):

- antibiotici (amfotericina B, micoeptina);

- derivati ​​dell'imidazolo (miconazolo, ketoconazolo);

- derivati ​​triazolici (itraconazolo, fluconazolo).

2. Quando epidermikozah (tigna):

- Derivati ​​di N-metilnaftalene (terbinafina);

- derivati ​​del nitrofenolo (cloronitrofenolo);

- preparazioni di iodio (soluzione di alcool di iodio, ioduro di potassio).

II. Farmaci utilizzati nel trattamento di malattie causate da funghi opportunistici (ad esempio, per candidosi):

- antibiotici (nistatina, levorina, amfotericina B);

- derivati ​​dell'imidazolo (miconazolo, clotrimazolo);

- sali di ammonio bis-quaternario (cloruro di dequallinio).

Nella pratica clinica, gli agenti antifungini sono suddivisi in 3 gruppi principali:

1. Preparati per il trattamento delle micosi profonde (sistemiche).

2. Farmaci per il trattamento di atleti e trichophytosis.

3. Preparati per il trattamento della candidosi.

La scelta dei farmaci per il trattamento delle micosi dipende dal tipo di agente patogeno e dalla sua sensibilità ai farmaci (è necessario prescrivere farmaci con uno spettro di azione appropriato), farmacocinetica dei farmaci, tossicità del farmaco, condizioni cliniche del paziente, ecc.

Le malattie fungine sono conosciute da molto tempo, fin dall'antichità. Tuttavia, gli agenti causali della tigna, candidosi sono stati rilevati solo a metà del XIX secolo, all'inizio del XX secolo. sono stati descritti agenti causativi di molte micosi viscerali. Prima della comparsa degli antimicotici nella pratica medica, antisettici e ioduro di potassio sono stati usati per trattare le micosi.

Nel 1954, l'attività antimicotica fu scoperta in un noto dalla fine degli anni '40. XX secolo. nistatina antibiotica di poliene, in relazione alla quale la nistatina è diventata ampiamente utilizzata per il trattamento della candidosi. L'antibiotico griseofulvina era un agente antifungino altamente efficace. Griseofulvin è stato isolato per la prima volta nel 1939 ed è stato utilizzato per le malattie delle piante fungine, è stato introdotto nella pratica medica nel 1958 ed è stato storicamente il primo antimicotico specifico per il trattamento delle tigna nell'uomo. Per il trattamento delle micosi profonde (viscerali) è stato utilizzato un altro antibiotico poliene, l'amfotericina B (è stata ottenuta in forma purificata nel 1956). I principali successi nella creazione di agenti antifungini appartengono agli anni '70. XX a quando sono stati sintetizzati e messi in pratica i derivati ​​imidazolici -. Antimicotici II generazione -. Clotrimazole (1969), miconazolo, ketoconazolo (1978), ecc Con antimicotici III generazione comprende derivati ​​triazolici (itraconazolo - sintetizzata nel 1980 g., fluconazolo - sintetizzato nel 1982), il cui uso attivo è iniziato negli anni '90, e le allilamine (terbinafina, naftifine). Antimicotici di IV generazione - nuovi farmaci già registrati in Russia o in studi clinici - forme liposomiche di antibiotici polienici (amfotericina B e nistatina), derivati ​​triazolici (voriconazolo - creato nel 1995, posonaconazolo - registrati in Russia alla fine del 2007., ravukonazol - non registrato in Russia) ed echinocandine (caspofungin).

antibiotici polieni - antimicotici di origine naturale prodotte da Streptomyces nodosum (amfotericina B), Actinomyces levoris Krass (Levorinum), actinomiceti, Streptoverticillium mycoheptinicum (mikogeptin) aktiomitsetom Streptomyces noursei (nistatina).

Il meccanismo d'azione degli antibiotici polienici è stato ampiamente studiato. Questi farmaci sono fortemente associati all'ergosterolo della membrana cellulare dei funghi, violano la sua integrità, che porta alla perdita di macromolecole cellulari e ioni e lisi cellulare.

I polieni hanno il più ampio spettro di attività antifungina in vitro tra gli antimicotici. L'amfotericina B, quando applicata sistemicamente, è attiva contro la maggior parte dei funghi simili a lieviti, filamentosi e dimorfici. Se applicati localmente, i polieni (nistatina, natamicina, levorina) agiscono principalmente su Candida spp. I polieni sono attivi contro alcuni protozoi - trichomonadi (natamicina), leishmania e amebe (amfotericina B). Insensibile ai patogeni di amfotericina B della zigomicosi. I Dermatomiceta sono resistenti ai polieni (genere Trichophyton, Microsporum ed Epidermophyton), Pseudoallescheria boydi, ecc.

Nystatin, levorin e natamicina sono usati per via topica e orale per candidosi, incl. candidosi della pelle, mucosa gastrointestinale, candidosi genitale; L'amfotericina B è utilizzata principalmente per il trattamento di micosi sistemiche gravi ed è ancora l'unico antibiotico polienico per la somministrazione endovenosa.

Tutti i polieni non vengono praticamente assorbiti dal tratto gastrointestinale se assunti per via orale e dalla superficie della pelle intatta e delle membrane mucose se applicati localmente.

Comuni effetti collaterali sistemici di polyenov quando somministrati sono: nausea, vomito, diarrea, dolore addominale e reazioni allergiche; con uso locale, irritazione e sensazione di bruciore della pelle.

In 80 anni ha sviluppato una serie di nuovi farmaci basati su amfotericina B - un lipide-associata formulazioni di amfotericina B (amfotericina B liposomiale - Ambisome, amfotericina B complesso lipidico - Abelset, dispersione colloidale di amfotericina B - Amfotsil), che sono attualmente in fase di introduzione in clinica pratica. Si distinguono per una significativa riduzione della tossicità pur mantenendo gli effetti antifungini dell'amfotericina B.

L'amfotericina B liposomiale, una moderna forma di dosaggio di amfotericina B incapsulata nei liposomi (vescicole che si formano quando i fosfolipidi sono dispersi in acqua), è meglio tollerata.

I liposomi, mentre sono nel sangue, rimangono intatti per molto tempo; il rilascio del principio attivo avviene solo a contatto con le cellule del fungo quando iniettato nei tessuti affetti da un'infezione fungina, mentre i liposomi assicurano l'integrità del farmaco rispetto ai tessuti normali.

A differenza dei tradizionali amfotericina B, amfotericina B liposomiale crea concentrazioni ematiche superiori alla convenzionale amfotericina B difficilmente penetra nel tessuto renale (meno nefrotossico) ha un più pronunciati proprietà cumulative, emivita di 4-6 giorni in media, con l'uso prolungato può aumentare fino a 49 giorni. Le reazioni avverse (anemia, febbre, brividi, ipotensione), rispetto al farmaco standard, si verificano meno frequentemente.

Indicazioni per l'uso di amfotericina B liposomiale sono gravi infezioni fungine sistemiche in pazienti con insufficienza renale, la preparazione standard di inefficienza per la sua nefrotossicità o reazioni premedicazione intrattabili espressi in / infusione.

Gli azoli (derivati ​​dell'imidazolo e del triazolo) sono il gruppo più numeroso di agenti antifungini sintetici.

Questo gruppo include:

- azoli per uso sistemico - ketoconazolo, fluconazolo, itraconazolo, voriconazolo;

- azoli per somministrazione topica - bifonazolo, isoconazolo, clotrimazolo, miconazolo, ossiconazolo, econazolo, ketoconazolo.

Il primo degli azoli proposti di azione sistemica (ketoconazolo) sta attualmente sostituendo triazoli, itraconazolo e fluconazolo, dalla pratica clinica. Il ketoconazolo ha praticamente perso valore a causa della sua elevata tossicità (epatotossicità) ed è usato principalmente localmente.

Tutti gli azoli hanno lo stesso meccanismo di azione. L'effetto antifungino degli azoli e degli antibiotici polienici è dovuto alla violazione dell'integrità della membrana cellulare del fungo, ma il meccanismo d'azione è diverso: gli azoli interrompono la sintesi dell'ergosterolo, il principale componente strutturale della membrana cellulare dei funghi. L'effetto è associato all'inibizione degli enzimi dipendenti dal citocromo P450, tra cui 14-alfa-demetilasi (sterol-14-demetilasi), che catalizza la conversione del lanosterolo in ergosterolo, che porta all'interruzione della sintesi della membrana cellulare dei funghi dell'ergosterolo.

Gli azoli hanno una vasta gamma di azione antifungina, hanno principalmente effetto fungistatico. Gli azoli per uso sistemico sono attivi contro la maggior parte degli agenti patogeni di micosi superficiali e invasive, tra cui Candida spp. (compresi Candida albicans, Candida tropicalis), Cryptococcus neoformans, Coccidioides immitis, Histoplasma capsulatum, Blastomyces dermatitidis, Paraccoccidioides brasiliensis. Di solito, gli azoli sono poco sensibili o resistenti Candida glabrata, Candida krucei, Aspergillus spp., Fusarium spp. e zigomiceti (classe Zigomiceti). I batteri e i protozoi azoli non agiscono (ad eccezione di Leishmania major).

Voriconazolo e itraconazolo hanno il più ampio spettro di azione tra gli antimicotici orali. Entrambi differiscono dagli altri azoli in presenza di attività contro i funghi della muffa Aspergillus spp. Voriconazolo differisce da itraconazolo nella sua alta attività contro Candida krusei e Candida grabrata, così come la sua maggiore efficacia contro Fusarium spp. e Pseudallescheria boydii.

Gli azoli, applicati localmente, sono attivi principalmente contro Candida spp., Dermatomiceti (Trichophyton, Microsporum, Epidermophyton) e Malassezia furfur (syn Pityrosporum orbiculare). Agiscono anche su una serie di altri funghi che causano micosi superficiali, su alcuni cocchi gram-positivi e corinebatteri. Il clotrimazolo mostra un'attività moderata contro gli anaerobi (Bacteroides, Gardnerella vaginalis) e in alte concentrazioni contro i Trichomonas vaginalis.

La resistenza secondaria dei funghi quando si usano gli azoli si sviluppa raramente. Tuttavia, con l'uso prolungato (ad esempio nel trattamento della stomatite candidosa e dell'esofagite nei pazienti con infezione da HIV negli stadi successivi) agli azoli, la resistenza si sviluppa gradualmente. Esistono diversi modi per sviluppare la sostenibilità. Il principale meccanismo di resistenza in Candida albicans è dovuto all'accumulo di mutazioni nel gene ERG11 che codifica per sterol-14-demetilasi. Di conseguenza, il gene del citocromo cessa di legarsi agli azoli, ma rimane accessibile al substrato naturale lanosterolo. La resistenza crociata si sviluppa su tutti gli azoli. Inoltre, in Candida albicans e Candida grabrata, la resistenza può essere dovuta alla rimozione di farmaci dalla cellula con l'aiuto di vettori, tra cui ATP-dipendente. È anche possibile migliorare la sintesi di sterol-14-demetilasi.

I preparati per uso locale nella creazione di alte concentrazioni nel sito di azione possono agire fungicida contro alcuni funghi.

Farmacocinetica degli azoli. Gli azoli per uso sistemico (ketoconazolo, fluconazolo, itraconazolo, voriconazolo) sono ben assorbiti se assunti per via orale. La biodisponibilità di ketoconazolo e itraconazolo può variare in modo significativo a seconda del livello di acidità nello stomaco e dell'assunzione di cibo, mentre l'assorbimento di fluconazolo non dipende dal pH nello stomaco né dall'assunzione di cibo. I triazoli vengono metabolizzati più lentamente degli imidazoli.

Fluconazolo e voriconazolo utilizzati all'interno e / in, ketoconazolo e itraconazolo - solo all'interno. La farmacocinetica di voriconazolo, a differenza di altri sistemi azolici, non è lineare - con un aumento della dose di 2 volte l'AUC aumenta di 4 volte.

Fluconazolo, ketoconazolo, itraconazolo e voriconazolo sono distribuiti nella maggior parte dei tessuti, organi e fluidi biologici del corpo, creando alte concentrazioni in essi. L'itraconazolo può accumularsi nella pelle e nelle unghie, dove la sua concentrazione è parecchie volte superiore a quella del plasma. Itraconazolo praticamente non penetra nella saliva, nel liquido intraoculare e nel liquido cerebrospinale. Il ketoconazolo non passa bene attraverso il BBB e viene rilevato nel liquido cerebrospinale solo in piccole quantità. Il fluconazolo passa bene attraverso il BBB (il suo livello nel liquido cerebrospinale può raggiungere il 50-90% del livello plasmatico) e la barriera ematoftalmica.

Gli azoli sistemici differiscono nella durata della emivita: T1/2 ketoconazolo - circa 8 ore, itraconazolo e fluconazolo - circa 30 ore (20-50 ore). Tutti gli azoli del sistema (ad eccezione del fluconazolo) sono metabolizzati nel fegato ed escreti principalmente attraverso il tratto gastrointestinale. Il fluconazolo si differenzia da altri agenti antifungini in quanto viene escreto attraverso i reni (per lo più in forma invariata - 80-90%).

Gli azoli per uso topico (clotrimazolo, miconazolo, ecc.) Sono scarsamente assorbiti se assunti per via orale e quindi utilizzati per il trattamento locale. Questi farmaci creano nell'epidermide e negli strati sottostanti della pelle alte concentrazioni che superano l'IPC per i principali funghi patogeni. La più lunga emivita della pelle è osservata nel bifonazolo (19-32 ore). L'assorbimento sistemico attraverso la pelle è minimo. Ad esempio, con l'applicazione locale di bifonazolo, lo 0,6-0,8% viene assorbito dalla cute sana e dal 2-4% di pelle infiammata. L'uso vaginale dell'assorbimento di clotrimazolo è del 3-10%.

Indicazioni generalmente accettate per la nomina di azoli di azione sistemica: candidosi cutanea, compresa candidosi intertriginosa (dermatite da pannolino lievito di pieghe cutanee e area inguinale); onicomicosi, paronichia candidale; keratomycosis (pityriasis versicolor, tricosporosis); dermatofitosi, compresa trichofitosi superficiale della pelle liscia del viso, torso e cuoio capelluto, tricofitosi infiltrativa-suppurativa, inguine e piedi dell'atleta, microsporia; micosi sottocutanee (sporotricosi, cromomicosi); pseudo allelesiosi; candidosi vulvovaginale, colpite e balanopostite; candidosi delle mucose della bocca, della faringe, dell'esofago e dell'intestino; candidosi sistemica (generalizzata), incl. candidemia, disseminazione, candidosi viscerale (miocardite candidosa, endocardite, bronchite, polmonite, peritonite, candidosi delle vie urinarie); micosi endemiche profonde, tra cui coccidioidomicosi, paracoccidioidomicosi, istoplasmosi e blastomicosi; criptococcosi (pelle, polmoni e altri organi), meningite criptococcica; prevenzione delle infezioni fungine in pazienti con ridotta immunità, organi trapiantati e neoplasie maligne.

Indicazioni per la prescrizione di azoli di azione locale: candidosi cutanea, paronichia candidale; dermatofitosi (atleta e tricofitosi della pelle liscia, mani e piedi, microsporia, favo, onicomicosi); varicolor squamoso; eritrasma; dermatite seborroica; candidosi della bocca e della faringe; vulvite candidosa, vulvovaginite, balanite; tricomoniasi.

Gli effetti collaterali degli azoli sistemici includono:

- violazioni del tratto gastrointestinale, tra cui dolore addominale, perdita di appetito, nausea, vomito, diarrea o costipazione, aumento dell'attività delle transaminasi epatiche, ittero colestatico;

- dal sistema nervoso e organi sensoriali, tra cui mal di testa, vertigini, sonnolenza, parestesia, tremore, convulsioni, visione offuscata;

reazioni ematologiche - trombocitopenia, agranulocitosi;

reazioni allergiche - eruzione cutanea, prurito, dermatite esfoliativa, sindrome di Stevens-Johnson.

Con l'uso esterno di azoli nel 5% dei casi, eruzione cutanea, prurito, bruciore, arrossamento, desquamazione della pelle, raramente - dermatite da contatto.

Con uso intravaginale di azoli: prurito, bruciore, rossore e gonfiore della mucosa, perdite vaginali, aumento della minzione, dolore durante il rapporto sessuale, sensazione di bruciore nel pene del partner sessuale.

Azoli di interazione. Poiché gli azoli inibiscono gli enzimi ossidativi del sistema del citocromo P450 (ketoconazolo> itraconazolo> fluconazolo), questi farmaci possono alterare il metabolismo di altri farmaci e la sintesi di composti endogeni (steroidi, ormoni, prostaglandine, lipidi, ecc.).

Allylamines - droghe sintetiche. Hanno un effetto prevalentemente fungicida. In contrasto con gli azoli, bloccano le fasi iniziali della sintesi dell'ergosterolo. Il meccanismo d'azione è dovuto all'inibizione dell'enzima squalene epossidasi, che catalizza la conversione dello squalene in lanosterolo assieme allo squalene ciclasi. Ciò porta ad una deficienza di ergosterolo e all'accumulo intracellulare di squalene, che causa la morte del fungo. Le allodine hanno un ampio spettro di attività, tuttavia, solo il loro effetto sui patogeni della tigna è di importanza clinica, e quindi le principali indicazioni per la nomina degli allilammidi sono tigna. Terbinafin è applicato localmente e internamente, naftifine - solo per via topica.

Echinocandine. Il caspofungin è il primo farmaco del nuovo gruppo di agenti antifungini - le echinocandine. Le ricerche di sostanze di questo gruppo sono iniziate circa 20 anni fa. Attualmente, caspofungin, micafungin e anidulafungina sono registrati in Russia. Il caspofungin è un composto lipopeptidico semisintetico sintetizzato dal prodotto di fermentazione Glarea lozoyensis. Il meccanismo d'azione delle echinocandine è associato a un blocco della sintesi di (1,3) -β-D-glucano - un componente della parete cellulare dei funghi, che porta a una violazione della sua formazione. Caspofungin è attivo contro Candida spp., Incl. ceppi resistenti agli azoli (fluconazolo, itraconazolo), amfotericina B o flucitosina, che hanno un diverso meccanismo di azione. Ha attività contro vari funghi patogeni del genere Aspergillus, nonché forme vegetative di Pneumocystis carinii. La resistenza dell'echinocandide deriva dalla mutazione del gene FKS1, che codifica per la subunità grande (1,3) -β-D-glucano sintasi.

Caspofungin è usato solo per via parenterale, da allora la biodisponibilità orale non supera l'1%.

Assegnare caspofungina per la terapia empirica nei pazienti con infezione da neutropenia febbrile sospetta fungina, con candidiasi orofaringea e dell'esofago, candidiasi invasiva (compresi candidemia), aspergillosi invasiva in inefficacia o intolleranti ad altre terapie (amfotericina B, amfotericina B in lipidi portatori e / o itraconazolo).

Poiché (1,3) -β-D-glucano non è presente nelle cellule di mammifero, caspofungin ha un effetto solo sui funghi, e quindi si distingue per una buona tollerabilità e un piccolo numero di reazioni indesiderate (di solito non richiede la cancellazione della terapia), tra cui. febbre, mal di testa, dolore addominale, vomito. Vi sono segnalazioni di casi di reazioni allergiche (rash, gonfiore del viso, prurito, sensazione di calore, broncospasmo) e anafilassi dovuti all'uso di caspofungin.

BOS di altri gruppi. I farmaci antifungini di altri gruppi includono agenti per uso sistemico (griseofulvina, flucitosina) e topico (amorolfina, ciclopirox).

Griseofulvin - uno dei primi agenti antifungini di origine naturale - un antibiotico prodotto dal fungo della muffa Penicillium nigricans (griseofulvum). Griseofulvin ha uno spettro ristretto di attività - è efficace solo in relazione ai dermatomiceti. È usato internamente nel trattamento di forme severe di tigna, che sono difficili da trattare con agenti antifungini esterni.

Amorolfin è un antimicotico sintetico ad ampio spettro per uso locale (sotto forma di smalto per unghie).

Cyclopirox è una droga sintetica per uso topico.

Flucytosine, una pirimidina fluorurata, è diversa nel meccanismo d'azione di altri agenti antifungini. Viene utilizzato in / in per il trattamento di infezioni sistemiche, tra cui candidosi generalizzata, criptococcosi, acroblastosi, aspergillosi (solo in associazione con amfotericina B).

La scelta del farmaco antifungino si basa sul quadro clinico e sui risultati dei metodi di ricerca di laboratorio sui funghi. A questi studi, molti autori includono quanto segue:

1. Microscopia di preparati nativi di espettorato, essudato, sangue, raschiature dalla lingua, tonsille, microbioptat, ecc.

2. Microscopia di preparati colorati (biosintivi). È importante rilevare non solo le cellule dei funghi, ma le loro forme vegetative - cellule in erba, micelio, pseudomicello.

3. Esame microscopico culturale con la semina di materiale su terreno nutriente per identificare il tipo e il ceppo dell'agente patogeno fungino.

4. Esame citologico di biosovidi.

5. Esame istologico di campioni bioptici (valutazione dell'invasività del processo).

6. Metodi diagnostici immunologici sono usati per identificare gli anticorpi contro i funghi, così come per la sensibilizzazione, l'ipersensibilità ad essi.

7. Determinazione dei marcatori dei metaboliti dei funghi del genere Candida mediante monitoraggio azochromatografico. Il principale marcatore del metabolita è il D-arabinitolo (la concentrazione di fondo nel sangue varia da 0 a 1 μg / ml, nel fluido cerebrospinale - 2-5 μg / ml). Altri marcatori sono componenti della parete cellulare del fungo del genere Candida - mannosio (normalmente nel siero dei bambini - fino a 20-30 μg / ml) e mannitolo (normalmente - fino a 12-20 μg / ml).

8. La rilevazione di antigeni specifici della Candida (mediante il metodo dell'agglutinazione al lattice e l'uso di saggio immunoenzimatico per determinare il mannano) è tipica per i pazienti con forme generalizzate e viscerali di candidosi e si riscontra raramente in forme superficiali.

Per le micosi profonde, l'uso dei metodi diagnostici di laboratorio elencati è obbligatorio.

La concentrazione di farmaci antifungini nel sangue è determinata solo nel quadro della ricerca scientifica. L'eccezione è la flucitosina: il suo effetto collaterale dipende dalla dose e, in caso di insufficienza renale, la concentrazione nel sangue raggiunge rapidamente tossicità. L'efficacia e gli effetti avversi di azoli e amfotericina B non sono direttamente dipendenti dalle loro concentrazioni sieriche.

Attualmente, si stanno sviluppando antimicotici, che sono rappresentanti di gruppi già noti di agenti antifungini, nonché appartenenti a nuove classi di composti: corinecandina, fuzakandina, sordarine, cispentacina, azoxybacillina.

Altri Articoli Su Piedi