Solette

Cosa sono gli anticoagulanti, che di loro appartengono alle droghe dell'azione diretta e indiretta

Per evitare il verificarsi di coaguli di sangue come coaguli di sangue pericolosi, esiste un gruppo farmacologico nella classificazione dei farmaci chiamati anticoagulanti: un elenco di farmaci è presentato in qualsiasi directory medica. Tali farmaci forniscono il controllo della viscosità del sangue, prevengono un certo numero di processi patologici, trattano con successo alcune malattie del sistema ematopoietico. Perché il recupero sia definitivo, il primo passo è identificare e rimuovere i fattori della coagulazione del sangue.

Cosa sono gli anticoagulanti?

Questi sono rappresentanti di un gruppo farmacologico separato, prodotto sotto forma di compresse e iniezioni, che hanno lo scopo di abbassare l'indice di viscosità del sangue, prevenire la trombosi, prevenire l'ictus, nella complessa terapia dell'infarto del miocardio. Tali farmaci non solo riducono in modo produttivo la coagulazione del flusso sanguigno sistemico, ma mantengono anche l'elasticità delle pareti vascolari. Con un aumento dell'attività piastrinica, gli anticoagulanti bloccano la formazione di fibrina, che è appropriata per il successo del trattamento della trombosi.

Indicazioni per l'uso

Gli anticoagulanti sono utilizzati non solo per la prevenzione efficace del tromboembolismo, tale nomina è adatta per l'aumento dell'attività della trombina e la potenziale minaccia della formazione di coaguli di sangue nelle pareti vascolari che sono pericolosi per il flusso sanguigno sistemico. La concentrazione delle piastrine diminuisce gradualmente, il sangue acquisisce un tasso accettabile di flusso, la malattia si ritira. L'elenco dei farmaci approvati è ampio e sono prescritti da specialisti quando:

  • aterosclerosi;
  • malattia del fegato;
  • trombosi venosa;
  • malattie vascolari;
  • trombosi della vena cava inferiore;
  • tromboembolismo;
  • coaguli di sangue delle vene emorroidali;
  • flebiti;
  • lesioni di diversa eziologia;
  • vene varicose.

classificazione

Gli ovvi benefici degli anticoagulanti naturali, che sono sintetizzati dal corpo e predominano in una concentrazione sufficiente per controllare la viscosità del sangue. Tuttavia, gli inibitori naturali della coagulazione possono essere soggetti a numerosi processi patologici, pertanto è necessario introdurre anticoagulanti sintetici nel complesso regime di trattamento. Prima di determinare l'elenco dei farmaci, il paziente deve contattare il medico responsabile per eliminare potenziali complicazioni di salute.

Anticoagulanti ad azione diretta

L'elenco di tali farmaci è progettato per sopprimere l'attività della trombina, diminuire la sintesi di fibrina e normale funzionalità epatica. Si tratta di eparine localizzate, sottocutanee o endovenose che sono necessarie per il trattamento delle vene varicose degli arti inferiori. I principi attivi sono assorbiti in modo produttivo nella circolazione sistemica, agiscono durante il giorno, più efficaci se somministrati per via sottocutanea che per somministrazione orale. Tra le eparine a basso peso molecolare, i medici distinguono il seguente elenco di farmaci destinati alla somministrazione di eparina topica, per via endovenosa o orale:

  • fraxiparine;
  • Gel di Lioton;
  • Clexane;
  • Eparina pomata;
  • Fragmin;
  • Gepatrombin;
  • Idrocarburo di sodio (eparina somministrata per via endovenosa);
  • Klivarin.

Anticoagulanti indiretti

Questi sono farmaci a lunga durata d'azione che agiscono direttamente sulla coagulazione del sangue. Gli anticoagulanti dell'azione indiretta contribuiscono alla formazione della protrombina nel fegato, contengono preziose vitamine nella composizione chimica. Ad esempio, il warfarin è prescritto per la fibrillazione atriale e le valvole cardiache artificiali, mentre le dosi consigliate di Aspirina sono meno produttive nella pratica. L'elenco dei farmaci è la seguente classificazione della serie cumarina:

  • monocoumarine: Warfarin, Sincumar, Mrakumar;
  • indandions: fenilin, omefin, dipaxin;
  • Dikoumariny: Dikumarin, Tromeksan.

Per normalizzare rapidamente la coagulazione del sangue e prevenire la trombosi vascolare dopo aver subito un infarto miocardico o ictus, i medici raccomandano fortemente gli anticoagulanti orali con un contenuto nella composizione chimica della vitamina K. Prescrivere questo tipo di farmaci e in altre patologie del sistema cardiovascolare incline al decorso cronico, recidiva. In assenza di estesa malattia renale, dovrebbe essere evidenziato il seguente elenco di anticoagulanti orali:

Anticoagulanti PLA

Questa è una nuova generazione di anticoagulanti orali e parenterali, che sono stati sviluppati da scienziati moderni. Tra i vantaggi di un tale appuntamento sono l'effetto rapido, la completa sicurezza del rischio di sanguinamento, l'inibizione reversibile della trombina. Tuttavia, ci sono anche svantaggi di tali anticoagulanti orali, ed ecco la loro lista: sanguinamento nel tratto digestivo, la presenza di effetti collaterali e controindicazioni. Inoltre, per garantire un effetto terapeutico a lungo termine, gli inibitori della trombina devono essere assunti per lungo tempo, senza interferire con le dosi giornaliere raccomandate.

I farmaci sono universali, ma l'effetto nel corpo interessato è più selettivo, è temporaneo, richiede un uso prolungato. Per normalizzare la coagulazione del sangue senza complicazioni gravi, si raccomanda di prendere uno degli elenchi di anticoagulanti orali di una nuova generazione:

Prezzo degli anticoagulanti

Se è necessario ridurre la coagulazione del sangue nel più breve tempo possibile, i medici, per ragioni strettamente mediche, raccomandano l'assunzione di anticoagulanti - una lunga lista di farmaci. La scelta finale dipende dalle caratteristiche farmacologiche del farmaco o dal costo in farmacia. I prezzi sono diversi e prestano più attenzione all'effetto terapeutico. Di seguito puoi trovare ulteriori informazioni sui prezzi a Mosca, ma non dimenticare i criteri principali per tale acquisto. Quindi:

Il nome dell'anticoagulante viene dalla lista dei farmaci

Anticoagulanti: una lista di farmaci

Varie malattie vascolari causano la formazione di coaguli di sangue. Ciò porta a conseguenze molto pericolose, poiché, ad esempio, possono verificarsi un infarto o ictus. Per fluidificare il sangue, il medico può prescrivere farmaci per ridurre la coagulazione del sangue. Sono chiamati anticoagulanti e sono usati per prevenire la formazione di coaguli di sangue nel corpo. Aiutano a bloccare la formazione di fibrina. Il più delle volte vengono utilizzati in situazioni in cui il corpo ha aumentato la coagulazione del sangue.

Potrebbe verificarsi a causa di problemi quali:

  • Vene varicose o flebiti;
  • Thrombi della vena cava inferiore;
  • Coaguli di sangue della vena emorroidaria;
  • ictus;
  • Infarto miocardico;
  • Lesione dell'arteria in presenza di aterosclerosi;
  • tromboembolismo;
  • Shock, lesioni o sepsi possono anche portare alla formazione di coaguli di sangue.

Per migliorare la coagulazione del sangue e usato anticoagulanti. Se prima si utilizzava l'aspirina, ora i medici sono passati da una tale tecnica, perché ci sono farmaci molto più efficaci.

Cos'è anticoagulanti, fattoria. effetto

Gli anticoagulanti sono fluidificanti del sangue, ma riducono anche il rischio di altre trombosi che possono verificarsi in seguito. Esistono anticoagulanti di azione diretta e indiretta.

Anticoagulanti diretti e indiretti

Esistono anticoagulanti diretti e indiretti. Il primo rapidamente assottiglia il sangue e viene espulso dal corpo entro poche ore. Questi ultimi si accumulano gradualmente, fornendo un effetto terapeutico in una forma prolungata.

Poiché questi farmaci riducono la coagulazione del sangue, è impossibile abbassare o aumentare il dosaggio in modo indipendente, oltre a ridurre il tempo di ammissione. Le medicine sono applicate secondo il regime prescritto dal medico.

Anticoagulanti ad azione diretta

Gli anticoagulanti ad azione diretta riducono la sintesi della trombina. Inoltre, inibiscono la formazione di fibrina. Gli anticoagulanti sono diretti al lavoro del fegato e inibiscono la formazione della coagulazione del sangue.

Gli anticoagulanti diretti sono ben noti a tutti. Si tratta di eparine localizzate per somministrazione sottocutanea o endovenosa.In un altro articolo, troverete ulteriori informazioni sugli unguenti eparinici.

Ad esempio, azione locale:

Questi farmaci sono utilizzati per la trombosi degli arti inferiori per il trattamento e la prevenzione della malattia.

Hanno un più alto grado di penetrazione, ma hanno meno effetto degli agenti endovenosi.

Eparina per somministrazione:

Di solito gli anticoagulanti sono selezionati per la soluzione di determinati problemi. Ad esempio, Clivarin e Troparin sono usati per prevenire embolia e trombosi. Clexane e Fragmin - per angina, infarto, trombosi venosa e altri problemi.

Fragmin è usato per l'emodialisi. Gli anticoagulanti sono usati per il rischio di coaguli di sangue in qualsiasi vaso, sia nelle arterie che nelle vene. L'attività della droga persiste tutto il giorno.

Anticoagulanti indiretti

Gli anticoagulanti indiretti sono così denominati perché influenzano la creazione di protrombina nel fegato e non influenzano direttamente la coagulazione stessa. Questo processo è lungo, ma l'effetto dovuto a ciò è prolungato.

Sono divisi in 3 gruppi:

  • Monokumariny. Questi includono: Warfarin, Sinkumar, Mrakumar;
  • Dicoumarins sono Dicoumarin e Tromexane;
  • Le indilioni sono fenilina, omefin, dipaxina.

Più spesso, i medici prescrivono il warfarin. Questi farmaci sono prescritti in due casi: nella fibrillazione atriale e nelle valvole cardiache artificiali.

Spesso i pazienti chiedono qual è la differenza tra Aspirina Cardio e Warfarin, ed è possibile sostituire una droga con un'altra?

Gli esperti dicono che l'Aspirina Cardio è prescritta se il rischio di ictus non è elevato.

Il warfarin è molto più efficace dell'aspirina, a parte il fatto che è meglio prenderlo per diversi mesi e anche per tutta la vita.

L'aspirina corrode la mucosa gastrica ed è più tossica per il fegato.

Gli anticoagulanti indiretti riducono la produzione di sostanze che influiscono sulla coagulazione, riducono anche la produzione di protrombina nel fegato e sono antagonisti della vitamina K.

Gli anticoagulanti indiretti includono antagonisti della vitamina K:

La vitamina K è coinvolta nel processo di coagulazione del sangue e sotto l'azione di warfarin le sue funzioni sono compromesse. Aiuta a prevenire la separazione dei coaguli di sangue e il blocco dei vasi sanguigni. Questo farmaco viene spesso prescritto dopo infarto miocardico.

Esistono inibitori diretti e selettivi della trombina:

diretta:

selettivo:

Qualsiasi anticoagulante diretto e indiretto è prescritto solo da un medico, altrimenti c'è un alto rischio di sanguinamento. Gli anticoagulanti indiretti si accumulano nel corpo gradualmente.

Applicale solo per via orale. È impossibile interrompere immediatamente il trattamento, è necessario ridurre gradualmente la dose del farmaco. Il ritiro brusco del farmaco può causare trombosi. In caso di sovradosaggio di questo gruppo, può iniziare il sanguinamento.

Uso di anticoagulanti

L'uso clinico degli anticoagulanti è raccomandato per le seguenti malattie:

  • Infarto polmonare e del miocardio;
  • Ictus embolico e trombotico (tranne emorragico);
  • Flebotrombosi e tromboflebiti;
  • Embolia di vasi di vari organi interni.

Come prevenzione, puoi usare quando:

  • Aterosclerosi delle arterie coronarie, vasi cerebrali e arterie periferiche;
  • Difetti cardiaci mitrale reumatico;
  • flebotromboz;
  • Il periodo postoperatorio per prevenire la formazione di coaguli di sangue.

Anticoagulanti naturali

Grazie al processo di coagulazione del sangue, il corpo stesso ha curato che il coagulo di sangue non si estendesse oltre la nave interessata. Un millilitro di sangue può contribuire alla coagulazione dell'intero fibrinogeno nel corpo.

A causa del suo movimento, il sangue mantiene uno stato liquido, nonché a causa di coagulanti naturali. I coagulanti naturali sono prodotti nei tessuti e quindi fluiscono nel flusso sanguigno, dove impediscono l'attivazione della coagulazione del sangue.

Questi anticoagulanti includono:

  • eparina;
  • Antitrombina III;
  • Macroglobulina Alpha-2.

Anticoagulanti - Elenco

Gli anticoagulanti dell'azione diretta vengono assorbiti rapidamente e la loro durata d'azione non è superiore a un giorno prima della reintroduzione o dell'applicazione.

Gli anticoagulanti indiretti si accumulano nel sangue, creando un effetto cumulativo.

Non possono essere cancellati immediatamente, poiché ciò potrebbe contribuire alla trombosi. Una volta presi da loro riducono gradualmente il dosaggio.

Gli anticoagulanti dirigono l'azione locale:

  • Eparina pomata;
  • Gel di Lioton;
  • Gepatrombin;
  • Trombless

Anticoagulanti per la somministrazione endovenosa o intradermica:

Anticoagulanti indiretti:

  • hirugen;
  • Hirulog;
  • argatroban;
  • Scheda Warfarin Nycomed.;
  • Fenilin in tab.

Controindicazioni

Ci sono alcune controindicazioni all'uso di anticoagulanti, quindi assicurati di verificare con il tuo medico l'opportunità di prendere i fondi.

Non può essere usato con:

  • IBC;
  • Ulcera peptica;
  • Malattie parenchimali del fegato e dei reni;
  • Endocardite settica;
  • Aumento della permeabilità vascolare;
  • Con aumento della pressione nell'infarto del miocardio;
  • Malattie oncologiche;
  • leucemie;
  • Aneurisma cardiaco acuto;
  • Malattie allergiche;
  • Diatesi emorragica;
  • fibromi;
  • Gravidanza.

Con cautela durante le mestruazioni nelle donne. Non raccomandare madri che allattano.

Effetti collaterali

In caso di sovradosaggio di farmaci di effetto indiretto, può iniziare il sanguinamento.

Quando la co-somministrazione di warfarin con aspirina o altri farmaci antinfiammatori della serie non steroidea (simvastina, eparina, ecc.), L'effetto anti-coagulativo è migliorato.

E la vitamina K, i lassativi o il paracetamolo indeboliscono l'effetto del warfarin.

Effetti collaterali durante l'assunzione di:

  • le allergie;
  • Febbre, mal di testa;
  • la debolezza;
  • Necrosi cutanea;
  • Funzione renale compromessa;
  • Nausea, diarrea, vomito;
  • Prurito, dolore addominale;
  • Calvizie.

Elenco degli anticoagulanti: azione diretta e indiretta

Nella terapia farmacologica, gli anticoagulanti sono usati come mezzo per prevenire la coagulazione del sangue. In caso di malattie direttamente o indirettamente associate a trombosi, possono essere considerate vitali. L'elenco degli anticoagulanti comprende farmaci di azione diretta e indiretta.

Prescritto nel trattamento di:

  • Trombosi venosa e arteriosa acuta.
  • Patologie associate al rilascio dai tessuti di un gran numero di sostanze tromboplastiche.
  • Dopo le precedenti operazioni per prevenire la formazione di coaguli di sangue.
  • Come misura preventiva in presenza di malattie cardiache.

Quali farmaci appartengono agli anticoagulanti? Questi farmaci hanno la capacità di assottigliare il sangue, sono anche chiamati anticoagulanti. Diviso in due gruppi: azione diretta e indiretta.

Elenco di anticoagulanti ad azione diretta

Questo gruppo comprende farmaci antitrombolici che riducono il fattore di coagulazione (trombina) nel sangue.

1. Eparini per uso locale (esternamente).

Questi farmaci sono correlati agli anticoagulanti prescritti per l'infiammazione interna delle vene con la formazione nel loro coagulo di sangue nella cavità.

Fermare il processo infiammatorio. La formazione di aggregato di tromociti e l'attività della trombina sono ridotti. Alleviare il gonfiore Attiva la respirazione dei tessuti. Contribuire alla dissoluzione dei coaguli di sangue gradualmente ripristinare il lume delle vene. Debole sensazioni dolorose.

L'elenco include anticoagulanti diretti della produzione russa:

1. Unguento eparina 25 g - 50 rubli.
2. Heparin-Akrikhin 1000 gel 30 g - 224 rubli.
3. Gel trombless da 30 g - 249 rubli.
4. Venolife 40 grammi - 330 p.
5. Laventum 50 g - 290 rubli.

Per somministrazione sottocutanea e endovenosa

Farmaci anticoagulanti pr sono indicati nel trattamento della trombosi venosa profonda, trombolia polmonare, angina pectoris. Sono bloccanti della trombina. Interferire con la formazione di fibrina proteica non globulare e piastrine di incollaggio.

Come terapia terapeutica, il medico prescrive:

1. Clexane (Francia). Il principale componente attivo di enoxaparina sodica impedisce l'intasamento dei vasi sanguigni e la formazione di coaguli di sangue.

  • Siringhe 0,2 ml 10 pz. - 1700 rubli.

2. Fraxiparin (Francia). Il principio attivo nadroparina calcio ha un'alta attività del fattore X. È usato per assottigliare il sangue quando c'è il rischio di coaguli di sangue.

  • Siringhe 2850 ME 0,3 ml 10 pz. - 2150 sfregamenti.

3. Fragmin (Stati Uniti). È prescritto a pazienti in emodialisi o emofiltrazione. Un antico farmaco anticoagulante del sangue. Il principio attivo della soluzione con alteparina sodica ha un effetto anticoagulante. Riduce il tasso di reazioni chimiche del fattore di coagulazione e della trombina.

  • Una soluzione di 2500 anti-Xa ME / 0,2 ml 10 pezzi. - 2100 rubli.

Anticoagulanti indiretti

I principi attivi dei farmaci appartenenti a questo gruppo violano la sintesi della protrombina nel fegato e rallentano il processo di coagulazione del sangue. La protrombina è un precursore dell'enzima trombina. Si riferisce a complesse proteine ​​plasmatiche. Partecipa alla coagulazione del sangue con la partecipazione della vitamina K.

Un elenco di compresse farmaci anticoagulanti

1. Vapfapin (Russia). Il farmaco più popolare dalla lista degli anticoagulanti indiretti per il trattamento della trombosi venosa. Riduce la probabilità di complicanze tromboemboliche.

Con una dieta, monitoraggio costante del sangue all'INR e dosaggio, la terapia porta a risultati positivi. Il prezzo accessibile è un altro farmaco più significativo.

  • Tab. 2,5 mg 50 pezzi. - 86 rubli.

2. Fenilin (Russia). Un altro farmaco anticoagulante indiretto efficace sotto forma di compresse. Il principio attivo Phenindione ha proprietà anticoagulanti.

Nominato per bloccare le pareti delle vene, i vasi sanguigni delle estremità inferiori e il cervello. È usato come misura preventiva dopo interventi chirurgici.

  • Scheda di imballaggio. 20 mg 30 pezzi. - 120 p.

3. Sincumar (Russia). Lo strumento è incluso nell'elenco dei preparati cumarinici degli anticoagulanti. Previene la sintesi della vitamina K nella sua forma attiva, a seguito della quale viene disturbato il processo di coagulazione (formazione di coaguli di sangue). Sopprime la sintesi dei fattori di coagulazione del sangue.

  • Scheda di imballaggio. 2 mg 50 pezzi. - 470 rubli.

Anticoagulanti di nuova generazione

Una caratteristica dei farmaci è la capacità di non produrre un monitoraggio continuo dell'indice di coagulazione del sangue (INR). A giudicare da questa proprietà, i nuovi farmaci sono superiori a Warfarin per facilità d'uso. Tuttavia, l'alto prezzo dei farmaci limita la loro disponibilità, il che costituisce un notevole inconveniente.

L'elenco dei farmaci anticoagulanti di nuova generazione include:

1. Xarelto (Germania). Il principio attivo nel farmaco è rivaroxaban. Gli studi clinici hanno dimostrato l'elevata efficacia di questo strumento. Facile da usare Non lega i pazienti a test continui.

  • Il costo di tab.15 mg 28 pz. - 2700 sfregamenti.

2. Eliquis (USA). Il principale principio attivo apixaban ripristina la pervietà delle vene. È usato per prevenire ictus cardioembolico. Non richiede il controllo sistematico dell'emostasi.

  • Il prezzo delle compresse 5 mg 60 pezzi - 2400 p.

3. Pradaksa (Austria). Il componente principale del farmaco è dabigatran etexilato. È prescritto per il tromboembolismo venoso e sistemico, inclusa la lesione dell'arteria polmonare dopo gravi lesioni e operazioni complesse.

Ben tollerato Durante la terapia farmacologica, i professionisti osservano un basso rischio di sanguinamento.

  • Capsule da 110 mg 30 pz. - 1750 rubli.

Anticoagulanti: farmaci essenziali

Complicazioni causate da trombosi vascolare è la principale causa di morte nelle malattie cardiovascolari. Pertanto, nella moderna cardiologia, grande importanza è attribuita alla prevenzione dello sviluppo di trombosi ed embolia (occlusione) dei vasi sanguigni. La coagulazione del sangue nella sua forma più semplice può essere rappresentata dall'interazione di due sistemi: piastrine (cellule responsabili della formazione di un coagulo di sangue) e proteine ​​disciolte nel plasma sanguigno - fattori di coagulazione sotto l'azione di cui si forma la fibrina. Il trombo risultante è costituito da un conglomerato di piastrine impigliato in filamenti di fibrina.

Due gruppi di farmaci sono usati per prevenire la formazione di coaguli di sangue: agenti antipiastrinici e anticoagulanti. Gli agenti antipiastrinici inibiscono la formazione di coaguli piastrinici. Gli anticoagulanti bloccano le reazioni enzimatiche che portano alla formazione di fibrina.

Nel nostro articolo considereremo i principali gruppi di anticoagulanti, indicazioni e controindicazioni al loro uso, effetti collaterali.

classificazione

A seconda del punto di applicazione, si distinguono gli anticoagulanti dell'azione diretta e indiretta. Gli anticoagulanti ad azione diretta inibiscono la sintesi della trombina, inibiscono la formazione di fibrina dal fibrinogeno nel sangue. Gli anticoagulanti indiretti inibiscono la formazione di fattori di coagulazione nel fegato.

Coagulanti diretti: eparina e suoi derivati, inibitori diretti della trombina, nonché inibitori selettivi del fattore Xa (uno dei fattori di coagulazione del sangue). Gli anticoagulanti indiretti includono antagonisti della vitamina K.

  1. Antagonisti della vitamina K:
    • Phenindione (fenilina);
    • Warfarin (warfarex);
    • Acenocumarolo (syncumar).
  2. Eparina e suoi derivati:
    • eparina;
    • Antitrombina III;
    • Dalteparina (fragmin);
    • Enoxaparina (anfibra, hemapaksan, clexane, enixum);
    • Nadroparina (fraxiparin);
    • Parnaparin (Fluxum);
    • Sulodexide (Angioflux, Wessel Due f);
    • Bemiparin (Cybor).
  3. Inibitori diretti della trombina:
    • Bivalirudina (angiox);
    • Dabigatran etexilato (Pradax).
  4. Inibitori selettivi del fattore Xa:
    • Apixaban (Eliquis);
    • Fondaparinux (arixtra);
    • Rivaroxaban (xarelto).

Antagonisti della vitamina K

Gli anticoagulanti indiretti sono la base per la prevenzione delle complicanze trombotiche. La loro forma di compresse può essere assunta a lungo su base ambulatoriale. È stato dimostrato che l'uso di anticoagulanti indiretti riduce l'incidenza delle complicanze tromboemboliche (infarto, ictus) durante la fibrillazione atriale e la presenza di una valvola cardiaca artificiale.

La fenilina non è attualmente utilizzata a causa dell'alto rischio di effetti indesiderati. Sincumar ha un lungo periodo di azione e si accumula nel corpo, quindi è usato raramente a causa della difficoltà di controllare la terapia. Il farmaco più comune dal gruppo di antagonisti della vitamina K è il warfarin.

Il warfarin si differenzia dagli altri anticoagulanti indiretti per il suo effetto iniziale (da 10 a 12 ore dopo l'ingestione) e dalla rapida cessazione degli effetti indesiderati a dosi più basse o interruzione del farmaco.

Il meccanismo d'azione è associato all'antagonismo di questo farmaco e vitamina K. La vitamina K è coinvolta nella sintesi di alcuni fattori di coagulazione del sangue. Sotto l'azione di warfarin, questo processo viene interrotto.

Il warfarin è stato prescritto per prevenire la formazione e la crescita di coaguli di sangue venoso. È usato per la terapia a lungo termine per la fibrillazione atriale e in presenza di un trombo intracardiaco. In queste condizioni, il rischio di infarti e ictus associati al blocco dei vasi sanguigni con coaguli separati è significativamente aumentato. L'uso di warfarin aiuta a prevenire queste gravi complicanze. Questo farmaco è spesso usato dopo infarto miocardico al fine di prevenire la ricorrente catastrofe coronarica.

Dopo le valvole cardiache protesiche, l'assunzione di warfarin è necessaria per almeno diversi anni dopo l'intervento chirurgico. È l'unico anticoagulante usato per prevenire la formazione di coaguli di sangue sulle valvole cardiache artificiali. L'assunzione costante di questo medicinale è necessaria per alcuni casi di trombofilia, in particolare della sindrome antifosfolipidica.

Il warfarin è prescritto per cardiomiopatie dilatate e ipertrofiche. Queste malattie sono accompagnate dall'espansione delle cavità del cuore e / o ipertrofia delle sue pareti, che crea i prerequisiti per la formazione di trombi intracardiaci.

Durante il trattamento con warfarin, è necessario valutare la sua efficacia e sicurezza monitorando l'INR - il rapporto normalizzato internazionale. Questo indicatore è stimato ogni 4 - 8 settimane di ammissione. Sullo sfondo del trattamento dell'INR dovrebbero essere 2.0 - 3.0. Mantenere un valore normale di questo indicatore è molto importante per la prevenzione del sanguinamento, da un lato, e l'aumento della coagulazione del sangue, dall'altro.

Alcuni cibi ed erbe aumentano gli effetti del warfarin e aumentano il rischio di sanguinamento. Questi sono mirtilli rossi, pompelmo, aglio, radice di zenzero, ananas, curcuma e altri. Indebolire l'effetto anticoagulante della sostanza medicinale contenuta nelle foglie di cavolo, cavoletti di Bruxelles, cavoli cinesi, barbabietole, prezzemolo, spinaci, lattuga. I pazienti che assumono warfarin, non possono rifiutare questi prodotti, ma li assumono regolarmente in piccole quantità per prevenire improvvise fluttuazioni dei farmaci nel sangue.

Gli effetti collaterali includono sanguinamento, anemia, trombosi locale, ematoma. L'attività del sistema nervoso può essere interrotta con lo sviluppo di affaticamento, mal di testa e disturbi del gusto. A volte ci sono nausea e vomito, dolore addominale, diarrea, disfunzione epatica. In alcuni casi, la pelle è interessata, appare una tintura viola delle dita dei piedi, parestesie, vasculite e freddolosità delle estremità. Forse lo sviluppo di una reazione allergica sotto forma di prurito, orticaria, angioedema.

Il warfarin è controindicato in gravidanza. Non dovrebbe essere prescritto per qualsiasi condizione associata alla minaccia di sanguinamento (trauma, chirurgia, ulcerazione di organi interni e pelle). Non viene utilizzato per aneurismi, pericardite, endocardite infettiva, ipertensione grave. Una controindicazione è l'impossibilità di un adeguato controllo di laboratorio a causa dell'inaccessibilità del laboratorio o delle caratteristiche della personalità del paziente (alcolismo, mancanza di organizzazione, psicosi senile, ecc.).

eparina

Uno dei principali fattori che impediscono la coagulazione del sangue è l'antitrombina III. L'eparina non frazionata si lega ad essa nel sangue e aumenta l'attività delle sue molecole diverse volte. Di conseguenza, le reazioni mirate alla formazione di coaguli di sangue nelle navi sono soppresse.

L'eparina è stata usata per più di 30 anni. In precedenza, è stato iniettato per via sottocutanea. Ora si ritiene che l'eparina non frazionata debba essere somministrata per via endovenosa, il che facilita il controllo sulla sicurezza e l'efficacia della terapia. Per la somministrazione sottocutanea sono raccomandate eparine a basso peso molecolare, di cui parleremo in seguito.

L'eparina è spesso utilizzata per prevenire le complicanze tromboemboliche nell'infarto miocardico acuto, compresa la trombolisi.

I controlli di laboratorio comprendono la determinazione del tempo di coagulazione parziale della tromboplastina attivata. Sullo sfondo del trattamento con eparina dopo 24-72 ore, dovrebbe essere 1,5-2 volte superiore a quello iniziale. È anche necessario controllare il numero di piastrine nel sangue in modo da non perdere lo sviluppo di trombocitopenia. Tipicamente, la terapia con eparina dura da 3 a 5 giorni con una riduzione graduale della dose e ulteriore cancellazione.

L'eparina può causare la sindrome emorragica (sanguinamento) e la trombocitopenia (una diminuzione del numero di piastrine nel sangue). Con l'uso prolungato di esso in grandi dosi, è probabile lo sviluppo di alopecia (alopecia), osteoporosi e ipoaldosteronismo. In alcuni casi, si verificano reazioni allergiche, nonché un aumento del livello di alanina aminotransferasi nel sangue.

L'eparina è controindicata nella sindrome emorragica e trombocitopenia, ulcera gastrica e 12 ulcera duodenale, sanguinamento dal tratto urinario, pericardite e aneurisma acuto del cuore.

Eparina a basso peso molecolare

Daltaparina, enoxaparina, nadroparina, parnaparina, sulodexide, bemiparina sono ottenuti da eparina non frazionata. Differiscono dal secondo da una dimensione molecolare più piccola. Questo aumenta la sicurezza dei farmaci. L'azione diventa più lunga e più prevedibile, quindi l'uso di eparine a basso peso molecolare non richiede il monitoraggio di laboratorio. Può essere eseguito usando dosi fisse - siringhe.

Il vantaggio delle eparine a basso peso molecolare è la loro efficacia quando somministrate per via sottocutanea. Inoltre, hanno un rischio significativamente inferiore di effetti collaterali. Pertanto, attualmente, i derivati ​​di eparina sostituiscono l'eparina dalla pratica clinica.

Le eparine a basso peso molecolare sono utilizzate per prevenire le complicanze tromboemboliche durante le operazioni chirurgiche e la trombosi venosa profonda. Sono utilizzati in pazienti a riposo a letto che sono ad alto rischio di tali complicanze. Inoltre, questi farmaci sono ampiamente prescritti per angina instabile e infarto del miocardio.

Le controindicazioni e gli effetti indesiderati in questo gruppo sono gli stessi dell'Eparina. Tuttavia, la gravità e la frequenza degli effetti collaterali sono molto minori.

Inibitori diretti della trombina

Gli inibitori diretti della trombina, come suggerisce il nome, inattivano direttamente la trombina. Allo stesso tempo, inibiscono l'attività piastrinica. L'uso di questi farmaci non richiede il monitoraggio di laboratorio.

La bivalirudina viene somministrata per via endovenosa nell'infarto miocardico acuto per prevenire complicanze tromboemboliche. In Russia, questo farmaco non è stato ancora applicato.

Dabigatran (Pradaksa) è un agente in compresse per ridurre il rischio di trombosi. A differenza del warfarin, non interagisce con il cibo. Gli studi continuano su questo farmaco nel caso di fibrillazione atriale costante. Il farmaco è approvato per l'uso in Russia.

Inibitori selettivi del fattore Xa

Fondaparinux si lega all'antitrombina III. Un tale complesso inattiva intensamente il fattore X, riducendo l'intensità della formazione di trombi. È nominato per via sottocutanea con sindrome coronarica acuta e trombosi venosa, inclusa embolia polmonare. Il farmaco non causa trombocitopenia e non porta all'osteoporosi. Non è richiesto il controllo di laboratorio della sua sicurezza.

Fondaparinux e bivalirudina sono particolarmente indicati nei pazienti con aumentato rischio di sanguinamento. Riducendo la frequenza dei coaguli di sangue in questo gruppo di pazienti, questi farmaci migliorano significativamente la prognosi della malattia.

Fondaparinux è raccomandato per l'uso nell'infarto miocardico acuto. Non può essere usato solo con angioplastica, in quanto aumenta il rischio di coaguli di sangue nei cateteri.

Prove cliniche di inibitori del fattore Xa sotto forma di compresse.

Gli effetti indesiderati più frequenti comprendono anemia, sanguinamento, dolore addominale, mal di testa, prurito, aumento dell'attività delle transaminasi.

Controindicazioni - sanguinamento attivo, grave insufficienza renale, intolleranza ai componenti del farmaco e endocardite infettiva.

Anticoagulanti: perché prenderli? Elenco dei farmaci

Gli anticoagulanti sono un gruppo di farmaci che inibiscono la coagulazione del sangue e prevengono i coaguli di sangue riducendo la quantità di fibrina. Influenzano la biosintesi di alcune sostanze che alterano i processi di coagulazione e viscosità del sangue. In medicina, gli anticoagulanti sono usati per trattare o prevenire varie malattie. I farmaci sono disponibili in diverse forme di dosaggio: compresse, unguenti e soluzioni iniettabili.

Gli anticoagulanti sono farmaci che riducono l'attività del sistema di coagulazione del sangue e prevengono eccessivi coaguli di sangue.

Come funzionano gli anticoagulanti?

Gli esperti identificano 2 gruppi di anticoagulanti:

  1. Farmaci di azione diretta. Influisce sulla trombina, riducendo la sua attività. Tali farmaci sono chiamati inibitori della trombina, che prevengono i coaguli di sangue, entrano rapidamente nel corpo, sono facilmente assorbiti nel tratto gastrointestinale, raggiungono il fegato e vengono espulsi attraverso l'uretra. Al fine di evitare emorragie interne, gli indicatori di coagulazione del sangue devono essere tenuti sotto controllo.
  2. Preparativi di azione indiretta. Influenzano la sintesi degli enzimi di coagulazione del sangue nel fegato. Hanno un effetto dannoso sulla trombina e non solo inibiscono la loro attività. Questi farmaci normalizzano l'apporto di sangue al cuore, espellono l'acido urico dal corpo e hanno un effetto ipocolesterolemizzante. Possono essere utilizzati non solo per il trattamento della trombosi, ma anche come misura preventiva. Tali anticoagulanti sono intesi per uso interno sotto forma di compresse. Dovrebbero essere usati a lungo su base ambulatoriale. La cancellazione dovrebbe avvenire gradualmente.

Anticoagulanti ad azione diretta

Questi farmaci includono:

eparina

L'eparina ha un effetto anticoagulante, inibisce l'attività della ialuronidasi, attiva moderatamente le proprietà fibrinolitiche del sangue e migliora l'apporto di sangue al cuore. Il farmaco abbassa la pressione sanguigna, inibisce il sistema immunitario, aumenta la permeabilità vascolare e provoca l'osteoporosi. L'eparina è stata inizialmente ottenuta dal fegato.

L'eparina sodica - Anticoagulante dell'azione diretta, appartiene al gruppo delle eparine molecolari medie

Il farmaco viene somministrato per via endovenosa in situazioni di emergenza e per via sottocutanea per la profilassi. Per la terapia locale vengono utilizzati gel e unguenti a base di eparina con effetti antitrombotici e antinfiammatori. Tali farmaci dovrebbero essere applicati in uno strato sottile sulla pelle e strofinati con movimenti leggeri. Nei casi di trombosi e tromboflebite, vengono prescritti solitamente pomata di Gepatrombin, Lioton ed eparina.

Fai attenzione! I farmaci a base di eparina possono causare sanguinamento, quindi il trattamento viene effettuato solo sotto la supervisione di un medico.

Abbastanza spesso, l'eparina è prescritta in combinazione con preparazioni enzimatiche che hanno un effetto fibrinolitico. Questi includono Streptodekaz e Fibrinolizin.

Secondo le istruzioni per l'uso, l'eparina ha le seguenti controindicazioni:

  • patologie che rallentano la coagulazione del sangue;
  • sanguinamento di qualsiasi localizzazione;
  • gravi disturbi funzionali dei reni e del fegato;
  • leucemia acuta e cronica;
  • l'anemia;
  • cancrena venosa;
  • aneurisma acuto.

Il prezzo dell'eparina varia tra 440-510 rubli. Produrre la droga in Russia.

Eparina a basso peso molecolare

Le eparine a basso peso molecolare sono ampiamente utilizzate per il trattamento della sindrome coronarica acuta, trombosi venosa delle gambe, embolia polmonare. Hanno i seguenti vantaggi:

  • alta biodisponibilità;
  • azione prolungata;
  • basso rischio di complicanze emorroidali;
  • efficacia con somministrazione sottocutanea del farmaco;
  • lunga emivita;
  • ridurre la probabilità di sviluppare osteoporosi e trombocitopenia;
  • effetti collaterali rari.

Fragmin

A rischio elevato di sanguinamento e disfunzione piastrinica, viene prescritto Fragmin. Il principio attivo è il dalteparin sodico. Questo anticoagulante a basso peso molecolare viene rilasciato sotto forma di soluzione iniettabile.

Fragmin - un anticoagulante diretto, ha un effetto diretto sul sistema coagulativo-anti-coagulazione del sangue

Fragmin è controindicato in questi casi:

  • trombocitopenia immune;
  • ritardata coagulazione del sangue;
  • endocardite infettiva;
  • lesioni o interventi chirurgici agli organi del sistema nervoso centrale;
  • intolleranza individuale alla sostanza attiva.

Prezzo Fragmin - 2050-2480 rubli. Il paese di origine è il Belgio.

Klivarin

Agente anticoagulante, che include sodio reviparin. Rilascia Clivarin sotto forma di soluzione per iniezione. È inteso per la prevenzione primaria della trombosi venosa negli arti inferiori e dopo l'intervento chirurgico per il rischio di tromboembolia.

Fai attenzione! Il clivarin è controindicato nelle donne in gravidanza nel primo trimestre, perché il farmaco aumenta il rischio di aborto spontaneo.

Prezzo Klivarin - 240-260 rubli. Fai una medicina in Germania.

Clexane

È un farmaco che ha un effetto antinfiammatorio e antitrombotico. Prima di usare Clexane, il medico annulla tutti i farmaci che influiscono sull'emostasi. Il principio attivo di Clexane è il sodio enoxaparina. Prescrivere il farmaco per trombosi venosa profonda, infarto miocardico in associazione con acido acetilsalicilico e per la prevenzione della trombosi venosa dopo l'intervento chirurgico.

Fai attenzione! Clexane è controindicato per il trattamento di pazienti di età inferiore ai 18 anni.

Prezzo Clexan varia da 850-4200 rubli. Paese di produzione - Francia.

Inibitori della trombina

Il rappresentante più comune di questo gruppo è la droga Hirudin. Contiene proteine, che sono state prima isolate dalla saliva delle sanguisughe mediche. Questo anticoagulante ha un effetto direttamente nel sangue, migliorando la sua formula. L'Hirudin ha anche effetti anti-ischemici, analgesici e drenanti, allevia il gonfiore e ripristina la microcircolazione sanguigna.

Hirudin - una sostanza contenuta nelle ghiandole della parte principale delle sanguisughe mediche che impedisce la coagulazione del sangue

Hirudin ha le seguenti indicazioni:

  • insufficienza coronarica acuta;
  • infarto miocardico;
  • trombosi venosa profonda.

Anche Hirudin si è dimostrato in cosmetologia. Viene spesso utilizzato durante le bucce, per migliorare la condizione della pelle sotto forma di creme e lozioni.

Prezzo Girudin - 150-540 rubli. Paese di origine - Russia.

Girudin e Girulog sono analoghi sintetici di Girudin. Riducono il rischio di morte in pazienti con malattie cardiache. Questi sono nuovi anticoagulanti che hanno più vantaggi rispetto ai derivati ​​di eparina. Hanno un effetto prolungato, quindi gli esperti stanno attualmente sviluppando anticoagulanti orali.

Anticoagulanti indiretti

I farmaci indiretti includono warfarin, fenilina e neodicoumarina.

warfarin

La struttura di Warfarin include elementi che non consentono al sangue di coagulare. Questo anticoagulante inibisce l'azione della vitamina K, che è coinvolta nella coagulazione del sangue, riducendo così il rischio di coaguli di sangue.

Il warfarin è prescritto per trombosi venosa, infarto miocardico acuto e tromboembolia polmonare. Rilasciarlo in forma di pillola.

Il warfarin è un anticoagulante indiretto che riduce la probabilità di coaguli di sangue. Utilizzato nel trattamento e nella prevenzione della trombosi di qualsiasi luogo

Il farmaco è controindicato in caso di sanguinamento acuto, ipertensione e compromissione del funzionamento dei reni e del fegato. Inoltre, non può essere utilizzato da donne in gravidanza.

L'effetto terapeutico del warfarin si verifica 10-12 ore dopo la somministrazione. Gli effetti collaterali sono abbastanza rari, tra questi - ematomi, anemia, sanguinamento e trombosi locale. Ci possono essere anche dolori addominali, nausea e conati di vomito, diarrea.

Prezzo di Warfarin - 150-195 rubli. Producono medicine in Giappone.

fenilin

Il farmaco sulla base del fenindione. L'effetto terapeutico si ottiene dopo 8-10 ore dall'assunzione di fenilina. Rilascia il farmaco sotto forma di compresse e polvere.

La fenilina è prescritta per trombosi, tromboflebite, lesioni emboliche degli organi interni. Inoltre, può essere utilizzato in combinazione con Eparina.

Fai attenzione! La fenilina può potenziare l'azione di butamide e glucocorticoidi.

Prezzo di fenilin - 150-220 rubli. Il paese di origine è l'Ucraina.

neodikumarin

Il biscotto etilico è un principio attivo in neodicoumarina. Rilascia il farmaco sotto forma di compresse. È inteso per il trattamento e la prevenzione della trombosi. È possibile combinare questo farmaco con l'eparina.

Il neodicoumarin si riferisce agli anticoagulanti dell'azione indiretta, che sono efficaci solo se iniettati nel corpo e non influenzano la coagulazione quando sono mescolati con sangue all'esterno del corpo

La neodicoumarina differisce da altri anticoagulanti di azione indiretta in quanto è efficace solo quando iniettata nel corpo e non influisce in alcun modo sulla coagulazione del sangue. L'effetto terapeutico del farmaco si verifica 2-3 ore dopo la somministrazione.

Prezzo Neodikumarina - 250-330 rubli. Produrre la droga in Russia.

Uso di anticoagulanti

Gli anticoagulanti sono destinati al trattamento delle seguenti malattie:

  • cardiopatia reumatica;
  • trombosi acuta;
  • ictus embolico e trombotico;
  • vene varicose;
  • danno miocardico;
  • aterosclerosi;
  • fibrillazione atriale;
  • aneurisma aortico;
  • embolia polmonare.

Fai attenzione! Se si assumono anticoagulanti senza la supervisione di un medico, ciò potrebbe causare la comparsa di complicanze emorragiche.

Controindicazioni

Gli anticoagulanti non sono raccomandati per le persone a cui sono state diagnosticate le seguenti patologie:

  • ulcera allo stomaco;
  • emorroidi, accompagnate da sanguinamento;
  • epatite cronica;
  • fibrosi epatica;
  • mancanza di vitamine C e K;
  • urolitiasi;
  • La malattia di Verlgof;
  • rene e insufficienza epatica;
  • endocardite infettiva;
  • tumori maligni;
  • la leucemia;
  • aneurisma intracranico;
  • l'alcolismo;
  • enterite granulomatosa;
  • retinopatia.
Gli anticoagulanti non devono essere assunti dagli anziani, durante la gravidanza, l'allattamento e le mestruazioni.

È severamente proibito assumere gli anticoagulanti alle donne in gravidanza e in allattamento, durante le mestruazioni, nonché agli anziani.

Effetti collaterali

Gli anticoagulanti possono causare i seguenti effetti collaterali:

  • disturbi dispeptici;
  • intossicazione del corpo;
  • reazioni allergiche;
  • disfunzione epatica;
  • necrosi;
  • perdita di capelli.

antiaggreganti piastrinici

Gli agenti antiaggreganti sono un gruppo di farmaci che riducono la coagulazione del sangue riducendo la capacità delle piastrine e degli eritrociti di attaccarsi. Sono progettati per migliorare l'effetto terapeutico degli anticoagulanti e il trattamento congiunto della trombosi. Gli agenti antipiastrinici hanno anche un'azione anti-gotta, antispasmodica e vasodilatatrice.

I più noti agenti antipiastrinici sono l'aspirina, la ticlopidina e il dipiridamolo. Sono destinati al trattamento e alla prevenzione di trombosi, infarto e malattie cerebrovascolari.

Anticoagulanti: una revisione dei farmaci, l'uso di, indicazioni, alternative

Anticoagulanti: un gruppo di farmaci che sopprimono l'attività del sistema di coagulazione del sangue e prevengono la formazione di coaguli di sangue a causa della ridotta formazione di fibrina. Influenzano la biosintesi di alcune sostanze nel corpo che alterano la viscosità del sangue e inibiscono il processo di coagulazione.

Gli anticoagulanti sono usati a scopi terapeutici e profilattici. Sono prodotti in varie forme di dosaggio: sotto forma di compresse, soluzioni per iniezione o unguenti. Solo uno specialista può scegliere la medicina giusta e il suo dosaggio. Una terapia inadeguata può danneggiare il corpo e causare gravi conseguenze.

L'alta mortalità per malattie cardiovascolari è dovuta alla formazione di trombosi: la trombosi vascolare è stata rilevata in quasi ogni secondo dalla morte per patologia cardiaca durante l'autopsia. Embolia polmonare e trombosi venosa sono le cause più comuni di morte e disabilità. A questo proposito, i cardiologi consigliano di iniziare a utilizzare anticoagulanti subito dopo la diagnosi delle malattie del cuore e dei vasi sanguigni. Il loro uso precoce impedisce la formazione di un coagulo di sangue, il suo aumento e l'intasamento dei vasi sanguigni.

Sin dai tempi antichi, la medicina tradizionale ha usato l'irudina - il più famoso anticoagulante naturale. Questa sostanza fa parte della saliva della sanguisuga e ha un effetto anticoagulante diretto che dura per due ore. Attualmente ai pazienti vengono prescritte droghe sintetiche, piuttosto che naturali. Sono noti più di cento nomi di farmaci anticoagulanti, che consentono di scegliere quello più adatto, tenendo conto delle caratteristiche individuali dell'organismo e della possibilità di un loro uso combinato con altre medicine.

La maggior parte degli anticoagulanti ha un effetto non sul coagulo sanguigno stesso, ma sull'attività del sistema di coagulazione del sangue. Come risultato di una serie di trasformazioni, i fattori di coagulazione del plasma e la produzione di trombina, un enzima necessario per la formazione di fili di fibrina che costituiscono il coagulo trombotico, sono soppressi. Il processo di trombosi rallenta.

Meccanismo d'azione

Gli anticoagulanti sul meccanismo d'azione si dividono in droghe di azione diretta e indiretta:

  • Gli anticoagulanti "diretti" hanno un effetto diretto sulla trombina e riducono la sua attività. Questi farmaci sono inibitori della trombina, disattivatori della protrombina e inibiscono il processo di trombosi. Per evitare il sanguinamento interno, è necessario monitorare i parametri di coagulazione del sangue. Gli anticoagulanti dell'azione diretta penetrano rapidamente nel corpo, sono ben assorbiti nel tratto gastrointestinale, raggiungono il fegato ematogena, esercitano il loro effetto curativo e vengono espulsi con le urine.
  • Gli anticoagulanti "indiretti" influenzano la biosintesi degli enzimi laterali del sistema di coagulazione del sangue. Distruggono completamente la trombina e non solo inibiscono la sua attività. Oltre all'effetto anticoagulante, i farmaci di questo gruppo migliorano l'apporto di sangue al miocardio, rilassano i muscoli lisci, rimuovono gli urati dal corpo e hanno un effetto ipocolesterolemizzante. Assegnare anticoagulanti "indiretti", non solo per il trattamento della trombosi, ma anche per la loro prevenzione. Applicali esclusivamente all'interno. Le compresse sono utilizzate a lungo su base ambulatoriale. L'interruzione improvvisa del farmaco può portare ad un aumento dei livelli di protrombina e trombosi.

Separatamente, emettono farmaci che inibiscono la coagulazione del sangue, così come anticoagulanti, ma altri meccanismi. Questi includono "acido acetilsalicilico", "Aspirina".

Anticoagulanti ad azione diretta

eparina

Il rappresentante più popolare di questo gruppo è l'eparina e i suoi derivati. L'eparina inibisce l'attaccamento piastrinico e accelera il flusso sanguigno nel cuore e nei reni. Allo stesso tempo, interagisce con i macrofagi e le proteine ​​plasmatiche, che non esclude la possibilità di formazione di trombi. Il farmaco riduce la pressione sanguigna, ha un effetto ipolipemizzante, migliora la permeabilità vascolare, inibisce la proliferazione delle cellule muscolari lisce, promuove lo sviluppo dell'osteoporosi, sopprime l'immunità e aumenta la diuresi. L'eparina fu prima isolata dal fegato, che determinò il suo nome.

L'eparina viene somministrata per via endovenosa in casi di emergenza e per via sottocutanea a scopo profilattico. Per uso topico vengono usati unguenti e gel che contengono eparina nella loro composizione e hanno un effetto antitrombotico e antinfiammatorio. I preparati di eparina vengono applicati in uno strato sottile sulla pelle e massaggiati con movimenti delicati. Solitamente per il trattamento di tromboflebiti e trombosi, utilizzare gel "Lioton" e "Hepatrombin", nonché "unguento eparina".

L'effetto negativo dell'eparina sul processo di trombosi e l'aumento della permeabilità vascolare sono le cause di un alto rischio di sanguinamento durante la terapia con eparina.

Eparina a basso peso molecolare

Le eparine a basso peso molecolare hanno un'alta biodisponibilità e attività antitrombotica, azione prolungata, basso rischio di complicanze emorroidali. Le proprietà biologiche di questi farmaci sono più stabili. A causa del rapido assorbimento e di un lungo periodo di eliminazione, la concentrazione di farmaci nel sangue rimane stabile. I farmaci in questo gruppo inibiscono i fattori di coagulazione del sangue, inibiscono la sintesi della trombina, hanno un debole effetto sulla permeabilità vascolare, migliorano le proprietà reologiche del sangue e dell'afflusso di sangue agli organi e ai tessuti, stabilizzando le loro funzioni.

Gli eparini a basso peso molecolare raramente causano effetti collaterali, spostando in tal modo l'eparina dalla pratica terapeutica. Sono iniettati per via sottocutanea nella superficie laterale della parete addominale.

  1. "Fragmin" è una soluzione limpida o giallastra che ha un leggero effetto sull'adesione piastrinica e sull'emostasi primaria. È vietato entrare per via intramuscolare. "Fragmin" ad alte dosi viene prescritto ai pazienti immediatamente dopo l'intervento chirurgico, specialmente a quelli che hanno un alto rischio di sanguinamento e lo sviluppo di disfunzione piastrinica.
  2. "Klirin" è un anticoagulante "diretto" che influenza la maggior parte delle fasi della coagulazione del sangue. Il farmaco neutralizza gli enzimi del sistema di coagulazione ed è usato per trattare e prevenire il tromboembolismo.
  3. "Clexane" è un farmaco con azione farmacologica antitrombotica e antinfiammatoria. Prima del suo appuntamento è necessario cancellare tutti i farmaci che influenzano l'emostasi.
  4. "Fraksiparin" - una soluzione con effetti antitrombotici e anticoagulanti. Ematomi sottocutanei o noduli densi spesso scompaiono nel sito di iniezione, che scompaiono dopo pochi giorni. Inizialmente, il trattamento con grandi dosi può sviluppare sanguinamento e trombocitopenia, che scompare nel corso di ulteriore terapia.
  5. "Wessel Due F" è un prodotto naturale ottenuto dalla mucosa intestinale degli animali. Il farmaco inibisce l'attività dei fattori di coagulazione del sangue, stimola la biosintesi delle prostaglandine, riduce il livello di fibrinogeno nel sangue. Wessel Due F sterilizza il trombo già formato ed è usato per prevenire la formazione di trombi nelle arterie e nelle vene.

Quando si usano farmaci del gruppo di eparine a basso peso molecolare, è necessario seguire scrupolosamente le raccomandazioni e le istruzioni per il loro uso.

Inibitori della trombina

Il principale rappresentante di questo gruppo è "Hirudin". Il cuore del farmaco è una proteina che è stata trovata per la prima volta nella saliva delle sanguisughe mediche. Questi sono anticoagulanti che agiscono direttamente nel sangue e sono inibitori diretti della trombina.

"Hirugen" e "Hirulog" sono analoghi sintetici di "Girudin", riducendo il tasso di mortalità tra le persone con malattie cardiache. Questi sono nuovi farmaci in questo gruppo, che hanno una serie di vantaggi rispetto ai derivati ​​dell'eparina. A causa della loro azione prolungata, l'industria farmaceutica sta attualmente sviluppando forme orali di inibitori della trombina. L'applicazione pratica di Girugen e Girulog è limitata dal loro costo elevato.

"Lepirudin" è un farmaco ricombinante che lega irreversibilmente la trombina e viene usato per prevenire la trombosi e il tromboembolismo. È un inibitore diretto della trombina, bloccando la sua attività trombogenica e agendo sulla trombina in un coagulo. Riduce la mortalità da infarto miocardico acuto e la necessità di un intervento chirurgico al cuore in pazienti con angina da sforzo.

Anticoagulanti indiretti

Farmaci, anticoagulanti di azione indiretta:

  • "Fenilin" è un anticoagulante che viene rapidamente e completamente assorbito, penetra facilmente nella barriera istologa e si accumula nei tessuti del corpo. Questo medicinale, secondo i pazienti, è considerato uno dei più efficaci. Migliora le condizioni del sangue e normalizza i parametri di coagulazione del sangue. Dopo il trattamento, la condizione generale dei pazienti migliora rapidamente: scompaiono i crampi e l'intorpidimento delle gambe. Attualmente, la fenilina non viene utilizzata a causa dell'alto rischio di effetti indesiderati.
  • "Neodikumarin" - un mezzo per inibire il processo di coaguli di sangue. L'effetto terapeutico di Neodicoumarin non appare immediatamente, ma dopo l'accumulo del farmaco nel corpo. Inibisce l'attività del sistema di coagulazione del sangue, ha un effetto ipolipemizzante e aumenta la permeabilità vascolare. Si raccomanda ai pazienti di osservare rigorosamente i tempi di ammissione e la dose del farmaco.
  • Il farmaco più comune in questo gruppo è il Warfarin. È un agente anticoagulante che blocca la sintesi dei fattori di coagulazione del sangue nel fegato, che riduce la loro concentrazione nel plasma e rallenta il processo di trombosi. "Warfarin" si distingue per il suo effetto precoce e la rapida cessazione di effetti indesiderati a dosi più basse o ritiro del farmaco.

Video: Nuovi anticoagulanti e warfarin

Uso di anticoagulanti

La ricezione di anticoagulanti è indicata per malattie del cuore e dei vasi sanguigni:

L'assunzione incontrollata di anticoagulanti può portare allo sviluppo di complicanze emorragiche. Dovrebbe essere usato un aumentato rischio di sanguinamento al posto degli anticoagulanti agenti antiaggreganti più sicuri.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Gli anticoagulanti sono controindicati per le persone che soffrono delle seguenti malattie:

  • Ulcera peptica e 12 ulcera duodenale,
  • Emorroidi sanguinanti,
  • Epatite cronica e fibrosi epatica,
  • Insufficienza epatica e renale
  • urolitiasi,
  • Porpora trombocitopenica,
  • Carenza di vitamina C e K,
  • Endocardite e pericardite,
  • Tubercolosi polmonare cavernosa,
  • Pancreatite emorragica,
  • Neoplasie maligne,
  • Infarto miocardico con ipertensione,
  • Aneurisma intracerebrale,
  • leucemia,
  • l'alcolismo,
  • Malattia di Crohn,
  • Retinopatia emorragica

Gli anticoagulanti sono vietati durante la gravidanza, l'allattamento, le mestruazioni, nei primi mesi del dopo-parto, così come negli anziani e negli anziani.

Gli effetti collaterali degli anticoagulanti comprendono: sintomi di dispepsia e intossicazione, allergie, necrosi, eruzione cutanea, prurito della pelle, disfunzione renale, osteoporosi, alopecia.

Complicanze della terapia anticoagulante - reazioni emorragiche sotto forma di sanguinamento da organi interni: bocca, rinofaringe, stomaco, intestino, così come emorragia nei muscoli e nelle articolazioni, comparsa di sangue nelle urine. Per prevenire lo sviluppo di pericolosi effetti sulla salute si dovrebbero monitorare gli indicatori di base del sangue e monitorare le condizioni generali del paziente.

antiaggreganti piastrinici

Gli agenti antipiastrinici sono agenti farmacologici che riducono la coagulazione del sangue sopprimendo l'incollatura delle piastrine. Il loro scopo principale è quello di migliorare l'efficacia degli anticoagulanti e, insieme a loro, ostacolare il processo di coaguli di sangue. Gli agenti antipiastrinici hanno anche un'azione artritica, vasodilatatrice e antispasmodica. Un rappresentante di spicco di questo gruppo è l'acido acetilsalicilico o l'aspirina.

Elenco degli agenti antipiastrinici più popolari:

  • L'aspirina è attualmente l'agente antiaggregante più efficace, prodotto in compresse e destinato alla somministrazione orale. Inibisce l'aggregazione piastrinica, provoca vasodilatazione e previene la formazione di coaguli di sangue.
  • "Tiklopidin" - agente antipiastrinico che inibisce l'adesione delle piastrine, migliora la microcircolazione e allunga il tempo di sanguinamento. Il farmaco è prescritto per la prevenzione della trombosi e per il trattamento della malattia coronarica, attacco cardiaco e malattia cerebrovascolare.
  • "Tirofiban" - un farmaco che impedisce l'aggregazione piastrinica, portando alla trombosi. Il farmaco viene solitamente utilizzato in combinazione con "Eparina".
  • "Dipiridamolo" espande i vasi coronarici, accelera il flusso sanguigno coronarico, migliora l'apporto di ossigeno al miocardio, le proprietà reologiche del sangue e della circolazione cerebrale, abbassa la pressione sanguigna.

Altri Articoli Su Piedi