Contusioni

Come fanno gli angioprotettori, una rassegna di farmaci popolari

Da questo articolo imparerai: cosa sono gli angioprotettori, il meccanismo della loro azione, una panoramica dei gruppi di strumenti popolari.

Angioprotectors - un gruppo di farmaci la cui azione è volta a rafforzare o ripristinare i vasi sanguigni, nonché a migliorare la circolazione del sangue. L'indicazione principale per la nomina di angioprotectors - disordini circolatori dovuti a malattie di navi arteriose e venose grandi o piccole.

La patologia vascolare oggi nella prevalenza e nel numero di complicanze fatali è al primo posto. Poiché ci sono vasi in ogni sistema del corpo umano, questi farmaci sono prescritti da medici di varie specialità:

  • chirurghi vascolari e generali - per malattie dell'aorta, grandi arterie, sistema venoso delle estremità (aterosclerosi obliterante, vene varicose alle gambe);
  • neuropatologi - con patologia vascolare del cervello (ictus sullo sfondo dell'aterosclerosi delle arterie cerebrali);
  • medici generici e cardiologi - con danni al cuore e ai polmoni sullo sfondo di arterie o vene compromesse (malattia coronarica).

La peculiarità dell'azione degli angioprotettori è che essi non sono in grado di ripristinare completamente la struttura muraria e il lume del vaso alterato, e in parte lo fanno o contribuiscono alla formazione accelerata delle vie circolatorie. Pertanto, i processi di circolazione del sangue nella zona di rifornimento di sangue dei vasi interessati sono mantenuti al livello adeguato.

In questo articolo puoi familiarizzare con i cinque gruppi più comuni di angioprotettori e le peculiarità della loro azione:

  1. normalizzatori di microcircolazione e reologia del sangue (pentossifillina, vazaprostan, ilomedin);
  2. farmaci che espandono vasi - donatori del gruppo nitro (Tivortin, Tivomax);
  3. agenti metabolici (Actovegin, Solcoseryl, Cytoflavin);
  4. flebotonica (preparati venosi): Detralex, Phlebodia, Troxevasin;
  5. anticoagulanti e disaggregati (eparina, aspirina, clopidogrel).

L'azione degli angioprotectors, i loro tipi e classificazione

Gli angioprotettori che migliorano la circolazione del sangue attraverso i vasi più piccoli sono chiamati normalizzatori del microcircolo. La loro azione è mirata a ridurre la viscosità del sangue (migliorare la reologia) e a ridurre la resistenza dello strato interno dei vasi sanguigni al suo progresso. Ciò migliora la circolazione del sangue nei piccoli vasi, che rappresentano il principale fardello nei fuochi con disturbi cronici del microcircolo.

La classificazione generale, i tipi e l'elenco dei farmaci sono riportati nella tabella.

Pentossifillina e suoi analoghi

I derivati ​​della pentossifillina hanno una potenza moderata per migliorare i processi microcircolatori. Un tale modello è noto che la stessa Pentoxifylline originale è meno efficace delle controparti di marca di aziende farmaceutiche straniere (Trental, Pentilin). Ma il suo prezzo è più basso, il che riduce significativamente il costo di un ciclo di trattamento, nonostante l'introduzione di fondi in alte dosi.

Raccomandazioni per l'uso di pentossifillina:

  • Indicazioni - malattie delle arterie delle gambe, aorta, collo, cervello, organi interni, accompagnate da un restringimento del lume vascolare (principalmente aterosclerosi).
  • La principale controindicazione è una grave malattia cardiaca (aritmia, malattia ischemica, attacco cardiaco, insufficienza cardiaca).
  • È meglio iniziare la terapia con la somministrazione endovenosa sotto forma di un contagocce di circa 2 settimane con la successiva transizione alla pillola.
  • L'attuale forma ad azione prolungata (farmaco Vazonit) in una compressa contiene l'intera dose giornaliera, che è molto conveniente per il trattamento a lungo termine.

prostaglandine

Una nuova generazione di stimolanti della microcircolazione è un gruppo di farmaci prostaglandinici (Vazaprostan, Alprostan, Ilomedin). Questi angioprotettori si distinguono per un pronunciato effetto vasodilatatore, che è decine di volte superiore al risultato dei farmaci pentossifillina. Ma il costo di questi fondi e il costo del trattamento è anche dieci volte superiore.

Caratteristiche della terapia derivativa di Alprostadil:

  • Indicazione: malattie obliteranti delle arterie degli arti inferiori (aterosclerosi, angiopatia diabetica).
  • Controindicazioni - età avanzata, gravi malattie cardiache e organi interni, ictus emorragico nella storia, sanguinamento.
  • Introdotto esclusivamente per via endovenosa sotto forma di un contagocce lungo (almeno 6 ore).
  • Non richiedere la continuazione del modulo tablet, in quanto non esistono.

Nitro gruppo donatore, vasi dilatatori

Prodotti combinati costituiti da aminoacidi (arginina) dei loro derivati ​​- farmaci Tivortin e Tivomax. La loro azione sulla parete vascolare è mediata dall'enzima NO-sintetasi, che è coinvolto nella formazione del gruppo nitro. Quest'ultimo, come la nitroglicerina, ha un potente effetto vasodilatatore. Inoltre, i preparati migliorano la nutrizione dei tessuti colpiti nella zona di ramificazione delle arterie ristrette.

  • Indizi - malattie arteriose di qualsiasi localizzazione (cardiopatia ischemica, aterosclerosi del cervello e arti inferiori).
  • Controindicazioni - solo reazioni allergiche all'introduzione. Di solito la tolleranza alla droga è buona.
  • Introdotto esclusivamente per via endovenosa sotto forma di un contagocce;
  • Assegna in modo ottimale un corso di 10-14 giorni.
  • Uso accettabile nella pratica pediatrica (nei bambini di età superiore ai 3 anni).

Agenti metabolici

I preparati metabolici hanno un meccanismo d'azione misto sui vasi sanguigni e sui tessuti affetti da insufficienza circolatoria. Tali angioprotettori supportano processi metabolici in cellule danneggiate in condizioni di carenza di ossigeno. Quando ciò si verifica, il recupero secondario della microvascolatura (capillari, piccole arterie). I farmaci più comuni usati per il trattamento complesso delle malattie vascolari sono Actovegin, Solcoseryl, Cytoflavin.

  • Indicazioni - gravi disturbi della circolazione cerebrale, insufficienza arteriosa degli arti inferiori sullo sfondo di aterosclerosi.
  • Controindicazioni - si verificano estremamente raramente (con reazioni allergiche).
  • C'è la possibilità di una terapia graduale - l'appuntamento sotto forma di iniezioni endovenose, con una transizione graduale alla somministrazione intramuscolare e compresse.
  • Per ottenere un effetto rapido, la dose iniziale del farmaco nel periodo acuto della malattia deve essere molto alta.
  • Un ciclo completo di trattamento dovrebbe durare circa un mese (tutto dipende dalla patologia).

Flebotoniki

Un gruppo di farmaci che hanno un effetto di rinforzo sul muro e sulle valvole dei vasi venosi sono chiamati flebotonici. Questi sono angioprotettori molto popolari e sono ampiamente utilizzati nella pratica a causa della prevalenza di malattie venose. La flebotonica più efficace contenente come principio attivo diosmina e esperidina:

  • Detralex: rafforza bene le vene, ma agisce circa 12 ore dopo l'assunzione della pillola, che richiede due volte al giorno;
  • Phlebodia è efficace come Detralex, ma questa azione arriva più velocemente e dura circa un giorno, che richiede una singola dose giornaliera.

Le indicazioni per flebotonica sono esclusivamente la patologia del sistema venoso (insufficienza venosa cronica, varici e malattia post tromboflebitica). Disponibile solo in compresse, ben tollerato.

Anticoagulanti e disaggregati

Gli angioprotettori, la cui azione sulla circolazione sanguigna nei vasi è mediata dall'assottigliamento del sangue, sono chiamati anticoagulanti e agenti antipiastrinici. La droga più potente è l'eparina. Agisce rapidamente (in 15-20 minuti), ma per un breve periodo. Viene prodotto sotto forma di soluzione iniettabile e viene utilizzato per i marcati disturbi della circolazione sanguigna sullo sfondo della formazione di coaguli di sangue nei vasi (infarto, ictus, tromboembolia, trombosi arteriosa, tromboflebite venosa). I moderni anticoagulanti a base di eparina (Clexan, Fraxiparin) durano circa un giorno.

Il disaggregante più comune è l'aspirina. Viene fornito in forma di tablet, adattato per uso a lungo termine (per anni). Questi sono farmaci Magnicore, Cardiomagnyl, Lospirin. Clopidogrel e suoi derivati ​​sono più forti e più sicuri (Tromboneta, Plavix, Plagril). La somministrazione sistematica di ciascuno di questi farmaci riduce il rischio delle complicanze vascolari più pericolose, come infarto e ictus, del 30-50%.

Nonostante la relativa sicurezza di questi prodotti - non assumere angioprotettori senza la nomina di uno specialista!

Angioprotectors - che cos'è?

Gli angioprotettori combinano un gruppo di farmaci volti a correggere i disturbi del sistema cardiovascolare, ripristinando la microcircolazione, normalizzando il trasporto di sangue e liquido linfatico a livello capillare.

Grazie alle sue proprietà volte a migliorare i processi metabolici nei tessuti, è usato in terapia combinata per trattare una vasta gamma di malattie.

Azione farmacologica

Gli angioprotettori comprendono più di 100 tipi di farmaci, il cui effetto è dovuto alla necessità di ripristinare la normale attività del sistema vascolare, a seconda della genesi della malattia.

Effetto angioprotettivo, hanno vari farmaci che possono avere un effetto multidirezionale, con l'obiettivo finale, migliorare l'apporto di sangue, l'apporto di ossigeno, ripristinare la microcircolazione a livello dei capillari, mantenendo il tono delle vene e dei vasi sanguigni.

L'uso di angioprotectors ha:

  • azione antispasmodica pronunciata;
  • azione antipiastrinica;
  • blocca l'azione dei recettori dell'istamina;
  • ripristina l'elasticità della parete vascolare, contribuendo alla formazione di mucopolisaccaridi;
  • inibire la sintesi delle prostaglandine che agiscono sui recettori del dolore;
  • ripristinare la normale funzione dell'endotelio, prevenendo la formazione di macchie lipidiche sulle pareti dei vasi sanguigni;
  • contribuire all'inibizione dei processi infiammatori;
  • contribuisce all'inibizione della sintesi della ialuronidasi, che ha un effetto distruttivo sull'integrità della parete vascolare;
  • migliorare i processi metabolici nelle pareti dei vasi sanguigni, contribuendo a ridurre il gonfiore

Classificazione di angioprotectors

A causa della grande varietà di farmaci, è possibile classificarli in varie direzioni:

Per origine

  1. Preparati contenenti componenti di origine vegetale:
  • cappuccio di ippocastano;
  • estratto di semi d'uva;
  • vitamine C, P;
  • glucocorticoidi

Le medicine a base di erbe includono:

L'uso di una combinazione di vitamine Ascorutin (C e P) aiuta a rafforzare il tessuto muscolare della parete vascolare, riducendo significativamente la sua permeabilità capillare, che aiuta a ridurre l'edema. Ulteriori informazioni su Ascorutin - che cosa è questa droga nel nostro articolo simile.

  • Preparazioni di origine sintetica:

    Per composizione

    Preparazioni in una parte:

    • troksevazin
    • detraleks
    • Troxerutin;
    • Lioton

    Droghe combinate

    I preparati mono-composti contengono un ingrediente attivo e il suo uso è spesso combinato con l'uso di un farmaco aggiuntivo, al fine di fornire un effetto complesso sull'organo interessato.
    Il vantaggio di un singolo farmaco è la variabilità della scelta della combinazione di farmaci per ottenere il massimo effetto nel trattamento, tenendo conto dell'intolleranza di uno dei componenti.
    Le droghe combinate consistono in un complesso di sostanze attive, una combinazione delle quali è mirata alla cura di ogni particolare patologia.

    Per portata

    1. Insufficienza venosa:
      • vene varicose;
      • emorroidi;
      • disordini metabolici nei tessuti (ulcere trofiche)

    Nel trattamento delle lesioni venose vengono utilizzati angioprotettori che hanno effetti antipiastrinici, antinfiammatori, vasodilatatori e tonici.
    Lo scopo dell'assunzione è di migliorare il flusso sanguigno nel letto venoso, migliorare il tono venoso, normalizzare il funzionamento delle valvole venose.
    Intensificazione dei processi metabolici nei tessuti, aiuta a superare la stagnazione e accelera il processo di rigenerazione dei tessuti nelle ulcere trofiche.
    Farmaci usati nell'insufficienza venosa:

    • detraleks;
    • flebodia;
    • Aescusan
    • In un articolo simile troverete ancora più informazioni sul trattamento dell'insufficienza venosa degli arti inferiori con farmaci.
  • Reumatismi e malattie spinali:
    • artrite reumatoide;
    • malattie spinali

    A causa del ripristino dell'offerta di sangue spinale a livello del microcircolo, il trasporto dell'ossigeno ai tessuti danneggiati aumenta, l'elasticità delle pareti vascolari e la rigenerazione delle strutture nervose vengono ripristinate.
    I migliori risultati si ottengono in combinazione con farmaci anti-infiammatori steroidei o non steroidei.

  • Malattie cardiovascolari:
    • aterosclerosi;
    • violazione della circolazione cerebrale;
    • cardiopatia ischemica;
    • angina pectoris (angina pectoris)

    Lo scopo dell'uso di angioprotectors nel trattamento dei disordini della circolazione cerebrale e delle malattie cardiovascolari è il ripristino del volume richiesto di ossigeno consegnato al cervello.
    Aiuta a ridurre il rischio di formazione di trombi a causa della rottura della placca aterosclerotica.
    In questo caso, è dimostrato che gli agenti antipiastrinici sono utilizzati per migliorare il flusso sanguigno, così come i farmaci che aiutano a ridurre il colesterolo (farmaci dal gruppo di statine), al fine di ridurre la concentrazione di lipoproteine ​​a bassa densità (LDL) nel sangue.
    L'uso della terapia di combinazione nel trattamento delle malattie cardiovascolari consente di ridurre la zona ischemica, di aumentare la riserva coronarica, riducendo così il numero di ictus.

  • Lesioni vascolari innescate dal diabete mellito:
    • retinopatia diabetica;
    • nefropatia diabetica;
    • angiopatia diabetica con malattia coronarica;
    • angiopatia dabetica con danni ai vasi degli arti inferiori.

    L'uso di angioprotettori nel trattamento delle lesioni vascolari dabetiche, consente di ottenere dinamiche positive nel ridurre la viscosità del sangue, l'aggregazione degli eritrociti, l'elasticità degli eritrociti. Contribuire al miglioramento della circolazione sanguigna a livello macro e micro, contribuire a processi rigenerativi nei tessuti.
    Farmaci usati per trattare l'angiopatia diabetica:

    • pentoxifylline;
    • biloba;
    • Rutoside;
    • Acido nicotinico (vitamina PP)
  • Modulo di rilascio

    I preparati sono disponibili sotto forma di compresse, capsule o gocce per somministrazione orale, sotto forma di unguenti e gel per uso topico esterno e supposte per uso rettale. Alcuni farmaci sono disponibili contemporaneamente in diverse forme, ad esempio gel e compresse.

    Dosaggio e somministrazione

    Per utilizzare farmaci angioprotectors dovrebbe essere in accordo con la diagnosi e il gruppo terapeutico del farmaco.
    La durata dell'uso è richiesta per ottenere il massimo effetto terapeutico.
    Nel caso in cui il farmaco abbia varie forme di rilascio (pomata e compresse), è consigliabile ottenere il più presto possibile effetto di remissione, per combinare l'uso di entrambe le forme.

    Le compresse sono assunte giornalmente, per almeno 2-3 mesi, nella quantità prescritta specificatamente per questo tipo di farmaco (di solito 1 compressa prima dei pasti).

    Le supposte sono usate per via rettale 3 volte al giorno per ottenere un effetto terapeutico. Unguenti e gel vengono applicati con le mani pulite sulla superficie pulita della pelle. Una piccola quantità di unguento deve essere spremuta fuori dal tubo e applicare uno strato sottile sulla zona interessata.

    Angioprotectors: che cosa è, indicazioni per l'uso

    Angioprotectors sono medicine che sono usate per trattare le patologie del sistema cardiovascolare. Per scopi simili applicare correttori di microcircolazione. Dopotutto, quando si verificano problemi di deflusso e flusso sanguigno nei piccoli capillari, si verificano congestione venosa, indebolimento delle pareti vascolari e gonfiore dei tessuti. Quali proprietà hanno questi farmaci? Questi farmaci contribuiscono ad aumentare la circolazione sanguigna, la normalizzazione dei processi metabolici e l'espansione dei vasi sanguigni. Di conseguenza, le vene non si allungano e diventano elastiche.

    Come funzionano questi farmaci?

    Molti pazienti con problemi simili si stanno chiedendo cosa danno gli angioprotettori, che cos'è. Sono usati nella sconfitta delle arterie coronarie e dei vasi sanguigni delle gambe. Anche i farmaci di questo gruppo vengono utilizzati per eliminare i processi infiammatori e stagnanti, come le ulcere trofiche o le vene varicose. Rafforza i capillari e i vasi sanguigni con farmaci come glucocorticoidi, acido ascorbico, rutina e altri.

    Il meccanismo d'azione di questi farmaci non è completamente compreso. Ma è noto che ripristinano il sangue e migliorano la microcircolazione. Di conseguenza, il gonfiore viene eliminato, i vasi sanguigni si dilatano, il tono e il metabolismo aumentano.

    Prima di conoscere gli angioprotettori, che cos'è e così via, dovresti scoprire l'effetto farmacologico di tali farmaci. Il gruppo di tali farmaci comprende una varietà di farmaci che hanno effetti terapeutici diversi:

    • Possedere l'effetto antibradikininovym.
    • Servire come antagonisti delle prostaglandine.
    • Inibisce l'attività dei derivati ​​dell'enzima ialuronidasi o sospende la sua biosintesi.
    • Ridurre l'adesione di cellule del sangue alle pareti vascolari.
    • Stimolare la produzione di mucopolisaccaridi nei capillari.
    • Inibire l'adesione piastrinica.
    • Aumentare la permeabilità delle pareti dei vasi sanguigni.

    Quindi, angioprotectors: che cos'è? Tali farmaci contribuiscono all'inibizione della patogenesi principale delle patologie vascolari: reazioni infiammatorie, disfunzione endoteliale e stress ossidativo.

    Varietà di farmaci azione angioprotettiva

    Classificare tali farmaci abbastanza spesso per origine:

    • Gli angioprotettori di origine vegetale contengono estratti di semi d'uva, frutti di ippocastano, glucocorticoidi, nonché vitamine C e R. Medicinali a base di tali componenti: Eskuzan, Troxevasin e Cumarina.
    • Farmaci di origine sintetica si ottengono nel processo di sintesi chimica. Normalizzano la microcircolazione nei capillari, alleviano il gonfiore e l'infiammazione nei tessuti. Le droghe sintetiche popolari sono "Benzaron", "Detralex" e "Dobesilate calcio".

    Angioprotectors: classificazione per composizione

    Tali farmaci sono solitamente suddivisi nei seguenti tipi:

    • Monopreparazioni in cui esiste un solo ingrediente attivo. Tali farmaci includono Troxerutina.
    • Prodotti combinati costituiti da diversi componenti attivi, ad esempio Antistax, Detralex e Venodiol.

    Caratteristiche dell'uso di angioprotectors

    Questi farmaci sono prescritti per il trattamento delle lesioni vascolari che si verificano nell'aterosclerosi avanzata, nelle patologie reumatologiche o nel diabete mellito. Le medicine a base di vitamine sono più comunemente usate per tali malattie. Il meccanismo della loro azione non è completamente compreso, ma si ritiene che sopprimano la produzione di ialuronidasi. È questo enzima che si trova in ogni sito di infiammazione. Questa classe di farmaci aiuta a eliminare l'edema e a ridurre la permeabilità delle pareti vascolari.

    Quando la circolazione del sangue viene disturbata nel canale periferico, gli angioprotettori vengono utilizzati per aumentare la resistenza dei tessuti circostanti alla carenza di ossigeno. Anche in questo caso, prescrivi antiossidanti per sopprimere la formazione di radicali liberi. Il più comune di questi sono le vitamine E e C.

    Ma con la sconfitta delle vene con vasodilatatori, farmaci antitrombotici e venotonici. Per il trattamento di tali problemi, si consiglia di utilizzare medicinali a base di estratto di ippocastano.

    Gli angioprotettori sono usati per eliminare gli effetti della malattia coronarica e dell'incidente cerebrovascolare. Permettono di ridurre l'area di danno vicino al vaso occluso e aumentare la resistenza delle cellule alla mancanza di ossigeno.

    Per il trattamento del blocco del lume vascolare, derivante dai cambiamenti nella composizione del sangue o delle placche aterosclerotiche, vengono utilizzati farmaci antipiastrinici per impedire alle cellule di attaccarsi e la formazione di coaguli di sangue. Inoltre, vengono utilizzati farmaci antispastici che influenzano il colesterolo.

    Controindicazioni da usare

    Angioprotettori e correttori di microcircolazione non possono essere utilizzati negli adolescenti e nei bambini. Inoltre, è vietato il consumo durante il trasporto di un bambino e durante l'allattamento. Inoltre, questi farmaci non sono raccomandati per l'uso con allergie, intestino e malattie dello stomaco. Le forme esterne di farmaci sotto forma di creme, gel e unguenti non sono prescritte se ci sono malattie della pelle o ulcere non cicatrizzate.

    Dosi e metodi d'uso

    Quindi, abbiamo scoperto gli angioprotettori - di cosa si tratta. Come applicarli correttamente? Questi farmaci dovrebbero essere consumati in accordo con il gruppo terapeutico e la diagnosi. Un prerequisito per il trattamento con agenti angioprotettivi è una durata sufficiente di utilizzo. Questo ti permette di ottenere il miglior effetto terapeutico.

    Tali farmaci sono prodotti in diverse forme: pillole, unguenti, ecc. Il loro uso è meglio combinare per liberarsi rapidamente dalla malattia. Le compresse vengono consumate ogni giorno prima dei pasti per diversi mesi.

    I mezzi sotto forma di unguento sono applicati alla superficie pulita della pelle. Un piccolo gel è schiacciato dal tubo e ha macchiato il punto dolente. Le supposte sono usate per via rettale, di solito al mattino, al pomeriggio e alla sera, per ottenere un effetto terapeutico.

    Angioprotectors: una lista di farmaci per uso interno

    L'uso di droghe sotto forma di iniezioni e compresse consente di:

    • controllo del dosaggio del farmaco;
    • aumentare l'impatto sui vasi sanguigni;
    • utilizzare tutte le proprietà medicinali;
    • consegnare il rimedio necessario al luogo della lesione.

    Ecco perché alcuni preferiscono usare precisamente angioprotectors. L'elenco di tali farmaci è piuttosto esteso. Di seguito consideriamo i più popolari.

    Il farmaco "Detralex" è in grado di stimolare il lavoro delle arterie e delle vene. Aiuta a rimuovere le tossine dalla parete vascolare, migliora la microcircolazione e riduce l'infiammazione. È consentito l'uso in alcune situazioni anche durante la gravidanza.

    Il farmaco "Venoruton" non ha solo un effetto angioprotettivo, ma anche flebotonizzante. Questo farmaco viene utilizzato per ripristinare la funzione dell'endotelio vascolare ed eliminare i disturbi del microcircolo. Inoltre, "Venoruton" ha un leggero effetto antiossidante e anti-infiammatorio.

    L'angioprotettore "Flebodia" aiuta ad aumentare la resistenza complessiva dei capillari e della loro forza. Inoltre, migliora l'afflusso di sangue alla pelle, protegge e rinforza i vasi sanguigni. Utilizzare questo farmaco per varie forme di insufficienza venosa ed emorroidi. Dopo averlo preso, il dolore, il bruciore e il prurito scompaiono, i sintomi sgradevoli della malattia scompaiono e diminuiscono i grumi.

    Le gocce "Eskuzan" sono composte da estratto di ippocastano. Stimola la produzione di corticosteroidi e prostaglandine. Inoltre, questa pianta angioprotector aumenta la forza dello strato muscolare, normalizza la microcircolazione nei tessuti e riduce la fragilità dei vasi sanguigni.

    Preparati di azione angioprotettiva per uso esterno.

    L'effetto terapeutico sui vasi superficiali ha farmaci sotto forma di creme, unguenti o gel. Allo stesso tempo un numero enorme di persone preferisce usare questi angioprotectors. Di seguito è riportato un elenco di preparati topici:

    • "Lioton gel" - è inteso per il trattamento dell'insufficienza venosa in una fase precoce. Questo farmaco ha un effetto antinfiammatorio e anti-trombotico. Viene immediatamente assorbito nella pelle, facilitando il riassorbimento di piccoli coaguli di sangue.
    • Unguento "Gepatrombin" è un farmaco combinato per uso esterno. Ha un effetto decongestionante, anticoagulante, antitrombotico, rigenerante e, naturalmente, angioprotettivo.
    • Unguento "Troxevasin" è una preparazione a base di erbe che migliora la permeabilità delle piccole navi e dei capillari. Contiene troxerutina, che ha proprietà antiossidanti. Questo unguento è usato più spesso in caso di disturbi trofici. È vero, un singolo uso di esso aiuta brevemente.

    Va ricordato che venotonici, angioprotettori e correttori di microcircolazione possono eliminare i sintomi dell'infiammazione. Ma affinché il trattamento sia più efficace, si dovrebbero seguire tutte le raccomandazioni del flebologo o del chirurgo vascolare.

    conclusione

    Solo i medici esperti possono prescrivere la dose ottimale, la durata e la frequenza di utilizzo degli angioprotettori. Prendono in considerazione le peculiarità del paziente, il trattamento concomitante e l'azione farmacologica del farmaco. Pertanto, prima di procedere all'eliminazione del normale funzionamento dei vasi e delle vene, si deve tenere presente che i farmaci angioprotettivi non sono destinati all'autoterapia.

    Angioprotectors: tipi di farmaci, rappresentanti, indicazioni

    Angioprotectors - un gruppo di prodotti farmaceutici destinati al trattamento di malattie del sistema cardiovascolare. Sono utilizzati per migliorare il funzionamento dei vasi sanguigni, la correzione della microcircolazione, la normalizzazione delle proprietà reologiche del sangue e il metabolismo dei tessuti. Gli angioprotettori sono usati per trattare le seguenti malattie: retinopatia diabetica, nefropatia, malattia reumatica vascolare, aterosclerosi, vene varicose, ulcere trofiche e altre angiopatie.

    I preparati di questo gruppo hanno un effetto antispasmodico, dilatano i vasi sanguigni, riducono il gonfiore dei tessuti, stimolano il metabolismo cellulare e ripristinano la composizione del sangue.

    Gli angioprotettori hanno un effetto positivo sullo stato funzionale della parete vascolare, normalizzano il flusso sanguigno sistemico, aumentano il tono vascolare. La loro azione farmacologica si manifesta dopo l'interazione con le cellule bersaglio: endoteliociti, leucociti, miociti.

    Per origine, i preparati del gruppo di angioprotettori sono classificati in due gruppi principali: origine vegetale e sintetica. Per il vegetale includono "cumarina", "Diosmin", "Eskuzan", al sintetico - "Dobesilate calcio", "Benzaron", "Naftazon". I preparati a base di erbe sono più sicuri e hanno meno effetti collaterali rispetto alle loro controparti sintetiche.

    Secondo la loro composizione, gli agenti antiprotettivi sono suddivisi in:

    • Monopreparazioni contenenti una sostanza attiva, ad esempio, Troxerutina,
    • Droghe combinate con diversi ingredienti: "Detralex", "Venodiol", "Antistax", "Indovazin".

    Meccanismo d'azione

    L'azione farmacologica degli angioprotettori non è completamente compresa. Grazie alla normalizzazione della microcircolazione, i vasi vengono dilatati e la composizione del sangue viene ripristinata. Questo aiuta ad eliminare gonfiore, migliorare il metabolismo e aumentare il tono vascolare.

    Il gruppo di angioprotectors include molti farmaci che hanno diversi effetti terapeutici:

    1. Inibire la biosintesi dell'enzima ialuronidasi o inibire l'attività dei suoi derivati,
    2. Sono antagonisti di sostanze biologicamente attive - prostaglandine,
    3. Hanno azione anti-bradykinin,
    4. Inibire l'aggregazione piastrinica,
    5. Stimolare la formazione di mucopolisaccaridi nella parete dei capillari
    6. Normalizza la permeabilità delle pareti vascolari,
    7. Ridurre l'adesione di cellule del sangue alle pareti dei vasi sanguigni.

    Gli angioprotettori inibiscono la patogenesi principale delle malattie vascolari: disregolazione del tono vascolare, disfunzione endoteliale, stress ossidativo, reazioni infiammatorie.

    Indicazioni per l'uso

    Gli angioprotettori sono prescritti ai pazienti per il trattamento delle seguenti patologie:

    • Malattie vascolari di origine diabetica, reumatologica o aterosclerotica. L'effetto terapeutico viene effettuato sopprimendo la sintesi di ialuronidasi e riducendo l'edema.
    • Trombosi e aterosclerosi. Ai pazienti vengono prescritti angioprotettori insieme ad agenti ipocolesterolemici e antipiastrinici, nonché a farmaci che alterano la capacità della cellula di aderire e aggregarsi.
    • Violazione di circolazione cerebrale e coronaria. A causa dell'effetto terapeutico dei farmaci, l'area interessata si riduce e le cellule sono più resistenti alla carenza di ossigeno.
    • Vene varicose e insufficienza venosa. Gli angioprotettori hanno un effetto venotonico, antitrombotico e vasodilatatore.

    Gli angioprotettori sono anche usati profilatticamente per prevenire danni alle vene, alle arterie e ai capillari.

    Controindicazioni

    Gli antiprotettori hanno una serie di controindicazioni e condizioni in cui i farmaci devono essere usati con cautela:

    • gravidanza
    • Periodo di lattazione
    • Ipersensibilità ai componenti del farmaco,
    • Reazioni allergiche al farmaco,
    • Malattie dell'apparato digerente,
    • Persone di età inferiore ai 16-18 anni.

    Creme, unguenti e gel sono vietati per le persone con lesioni infettive dei tessuti molli, reazioni allergiche ai componenti del farmaco, lesioni cutanee con violazione della sua integrità, ulcere trofiche non cicatrizzate.

    Angioprotectors per amministrazione orale

    Un gran numero di agenti angioprotettivi sono prodotti dall'industria farmaceutica sotto forma di compresse e capsule per somministrazione orale. I più comuni ed efficaci tra loro sono:

    "Detraleks"

    Agente flebotropico e angioprotettivo che protegge i vasi sanguigni e aumenta il tono della parete vascolare. Stimola il drenaggio linfatico, migliora la microcircolazione, elimina i segni di infiammazione. "Detralex" sopprime l'attivazione, la migrazione e l'adesione dei leucociti a livello capillare. Dopo una breve assunzione di questo farmaco, la maggior parte dei pazienti nota una diminuzione della gravità dei sintomi della patologia: dolore, gonfiore e pesantezza alle gambe. Ciò aumenta il livello di comfort emotivo e fisico nei pazienti. Il farmaco viene utilizzato con scopi terapeutici e profilattici. "Detralex", se necessario, è prescritto anche per le donne incinte.

    "Phlebodia"

    Droga, appartenente al gruppo di angioprotectors. Rafforza e protegge i vasi sanguigni, aumenta la resistenza e la resistenza complessiva dei capillari, ha un effetto anti-infiammatorio e migliora l'afflusso di sangue alla pelle. Prescrivere farmaci per i pazienti con varie forme di insufficienza venosa, il più delle volte con emorroidi. "Flebodia" aiuta perfettamente con l'esacerbazione della malattia e dà un buon risultato: i principali sintomi scompaiono, i grumi si riducono, prurito, bruciore, dolore e altre manifestazioni sgradevoli scompaiono.

    "Aescusan"

    L'angioprotettore, che ha proprietà antiossidanti, riduce il gonfiore e inibisce i processi di essudazione e ha un effetto venotonico. L'estratto di Ippocastano, che fa parte del farmaco, stimola la produzione di ormoni da parte della corteccia surrenale e della biosintesi delle prostaglandine. "Eskuzan" normalizza l'attività contrattile delle fibre muscolari lisce, riduce la fragilità dei vasi sanguigni, migliora il metabolismo dei tessuti.

    "Ascorutin"

    La preparazione della vitamina, partecipando alle reazioni redox e compensando la carenza di vitamine C e P nel corpo. "Ascorutin" rafforza la parete vascolare, riduce la sua permeabilità e fragilità. La medicina rafforza non solo i capillari, ma anche il sistema immunitario umano.

    "Venoruton"

    Ha proprietà angioprotettive e flebotoniche. È destinato alla correzione dei disturbi del microcircolo e al ripristino delle funzioni vascolari dell'endotelio. Il farmaco ha un leggero effetto anti-infiammatorio e antiossidante, inibisce l'attività dei mediatori dell'infiammazione. Sotto l'influenza di "Venoruton", le proprietà reologiche del sangue vengono migliorate, l'aggregazione dei globuli rossi viene ridotta e la loro struttura viene normalizzata. Il farmaco è indicato per i pazienti con ulcere trofiche degli arti, tromboflebiti, vene varicose, emorroidi.

    "Troxevasin"

    Erboristeria che normalizza la permeabilità capillare e riduce i segni di infiammazione. Elimina dolore, gonfiore e pesantezza alle gambe. A causa del principale principio attivo della tricerutina, esercita il suo potente effetto antiossidante, tonifica e rinforza le pareti dei vasi sanguigni, elimina i disturbi trofici.

    "Pentoxifylline"

    Angioprotettore che ripristina la microcircolazione, ha effetto anti-aggregazione e riduce la concentrazione di calcio intracellulare. Oltre al tablet, c'è una forma di iniezione del farmaco. È prescritto in violazione della circolazione periferica e cerebrale, degenerazione dei tessuti, ipossia retinica. Il farmaco è controindicato nelle donne in gravidanza e in allattamento, nelle persone con extrasistoli, sanguinamento e infarto miocardico acuto. "Venarus"

    Venotonic e angioprotector, che riduce la congestione venosa e riduce la permeabilità e la fragilità capillare. Grazie al suo effetto terapeutico, la microcircolazione e il drenaggio linfatico sono migliorati. L'uso sistematico del farmaco può ridurre la gravità dei sintomi delle malattie vascolari.

    Angioprotectors per uso esterno

    Il trattamento topico delle malattie vascolari è l'uso di droghe, prodotte sotto forma di unguenti, gel e creme. Elenco dei farmaci più popolari:

    "Gepatrombin"

    Preparazione combinata per uso esterno con un marcato effetto angioprotettivo, antitrombotico, rigenerante, anticoagulante e antiedemico. Il farmaco inibisce la coagulazione del sangue e inibisce il processo di coaguli di sangue. "L'epatrombina" è un agente anti-emorridico che migliora l'afflusso di sangue nell'area dell'infiammazione ed è coinvolto nella rigenerazione del tessuto connettivo. Come risultato del trattamento con questo farmaco, i segni dell'infiammazione scompaiono: dolore, bruciore, prurito.

    "Lioton"

    Farmaco altamente efficace progettato per combattere gonfiore e pesantezza alle gambe con insufficienza venosa. Il farmaco viene rilasciato sotto forma di gel, che penetra rapidamente e facilmente alla fonte di disagio ed esercita il suo effetto terapeutico. Allevia la fatica, elimina le sensazioni dolorose e restituisce facilità alle gambe. La base dell'azione farmacologica di questo strumento è l'effetto antitrombotico e anti-essudativo. Effetto anti-infiammatorio del farmaco dovuto all'inibizione dell'attività della ialuronidasi direttamente nell'infiammazione. Grazie alla stimolazione delle proprietà fibrinolitiche del sangue, i processi di riassorbimento di ematomi e coaguli di sangue sono accelerati, il gonfiore dei tessuti si riduce. Il prodotto ha un gradevole profumo di lavanda e una consistenza leggera, che gli consente di essere rapidamente assorbito dalla pelle e non lasciare segni sui vestiti.

    "Indovazin"

    Angioprotettore combinato, prodotto sotto forma di gel. Contiene nella sua composizione due principi attivi: troxerutina e indometacina, per i quali ha effetti sia anti-infiammatori che angioprotettivi. Rimuove rapidamente il gonfiore, riduce il dolore e altri segni di infiammazione, migliora la circolazione del sangue ed è estremamente necessario in varie situazioni di vita. Riduce efficacemente la fragilità e riduce la permeabilità capillare, tonifica le vene, aiuta a liberarsi dei lividi in breve tempo, riduce l'ipertermia locale e il dolore nel centro dell'infiammazione. Adatto per il trattamento di lesioni domestiche minori: abrasioni, contusioni.

    "Essavan-gel"

    Farmaco angioprotettivo utilizzato per l'infiammazione e la dilatazione delle vene, gonfiore degli arti, contusioni e stiramento dei tendini. Rallenta l'ulteriore progressione dell'insufficienza venosa, accelera l'assorbimento delle contusioni, riduce il gonfiore dei tessuti.

    L'auto-trattamento delle malattie vascolari è severamente proibito e l'auto-designazione della maggior parte degli angioprotettori è indesiderabile. Le persone con disfunzione vascolare dovrebbero visitare periodicamente specialisti e sottoporsi a un trattamento completo. Flebologi, angiosurgeons e cardiologi selezioneranno individualmente l'uno o l'altro farmaco. Il dosaggio e la durata della terapia sono scelti tenendo conto delle condizioni generali del paziente e dell'azione farmacologica del farmaco.

    Cosa sono gli angioprotettori: una lista di farmaci e la loro azione

    I malfunzionamenti del sistema vascolare influenzano la salute generale di una persona. Inoltre, oggi diversi tipi di angiopatie si stanno sempre più sviluppando. Questi includono reumatoide, reumatica, diabetica (nefropatia, retinopatia) e lesioni vascolari aterosclerotiche, malattie delle vene, accompagnate da infiammazione e stagnazione, ulcere e altro ancora.

    Le navi e il miocardio funzionano continuamente. Pertanto, gli elementi del sistema cardiovascolare hanno bisogno di una buona alimentazione, fornitura di energia ininterrotta, supporto in condizioni di carico elevato e depurazione del corpo da sostanze nocive intrappolate nel flusso sanguigno.

    prefazione

    Le navi sono interconnesse con il sistema nervoso attraverso terminazioni nervose situate vicino alla membrana basale. Quando le navi sono influenzate da determinati impulsi, si spasmo o si espandono.

    Inoltre, le cellule endoteliali sono coinvolte nel processo di prevenzione della formazione di coaguli di sangue, secernendo componenti anti-coagulazione che attivano la microcircolazione e fluidificano il sangue. E la microcircolazione fornisce i vasi più piccoli.

    Se i capillari sono eccessivamente pieni di sangue o, al contrario, mancano, si verificano ipossia tissutale e una violazione del flusso sanguigno capillare. Per tali fallimenti vascolari, vengono prescritti angioprotettori. Che cos'è, come vengono utilizzati questi rimedi e qual è il loro effetto?

    Cosa sono gli angioprotettori e come funzionano?

    Agente angioprotettivo - che cos'è? Questo è un gruppo di farmaci che sostengono e rafforzano i vasi e il cuore. Tali farmaci sopprimono i processi patologici che causano le malattie delle vene. Normalizzano il tono vascolare, cioè regolano lo scambio di ossido nitrico. Inoltre, gli angioprotettori migliorano la permeabilità vascolare e prevengono lo sviluppo dello stress ossidativo.

    Attenzione! I farmaci angioprotettivi non possono essere combinati con l'uso di Ritonavir, Eritromicina, Itraconazolo, Claritromicina e Ketonazolo.

    Altri agenti angioprotettivi hanno un'azione anti-bradichinina, ma che cos'è? L'effetto si basa sull'espansione dei vasi sanguigni, riducendo così gli indicatori della pressione arteriosa. Inoltre, gli angioprotettori hanno un effetto analgesico e anti-infiammatorio. Altre proprietà medicinali dei farmaci sono:

    • attivazione della microcircolazione;
    • eliminazione di spasmi;
    • migliorare la resistenza capillare;
    • vasodilatazione;
    • stimolazione del metabolismo nelle pareti dei vasi sanguigni;
    • prevenzione del gonfiore.

    Indicazioni e controindicazioni

    In questi casi sono prescritti angioprotettori e correttori di microcircolazione che migliorano la circolazione del sangue:

    • vene varicose e insufficienza venosa (cronica);
    • varie malattie del cuore e dei vasi sanguigni;
    • fallimenti nell'emodinamica coronarica e cerebrale;
    • trombosi;
    • patologie vascolari causate da diabete e reumatismi;
    • aterosclerosi;
    • ragadi anali, emorroidi.

    Attenzione! I principi di funzionamento di alcuni tipi di angioprotettori non sono completamente compresi e possono differire. Pertanto, le indicazioni per i singoli tipi di farmaci possono anche essere diverse.

    Controindicazioni all'uso di agenti angioprotettivi:

    • sensibilità individuale ai componenti del farmaco;
    • malattie del tratto gastrointestinale;
    • età fino a 16 anni;
    • gravidanza e allattamento.

    Se usato localmente, i farmaci non vengono prescritti in presenza di ulcere, allergie, infiammazione dei tessuti molli e danni alla pelle.

    Scopri da questo articolo, se il sapone aiuta a sbarazzarsi di vene varicose.

    Perché le vene sono fortemente visibili sulle gambe e cosa fare al riguardo? Leggi il link.

    Tipi di angioprotectors

    Farmaci con proprietà angioprotettive, quali sono questi prodotti e come vengono classificati? Le droghe sono divise in 2 gruppi di origine. La prima categoria comprende fondi per componenti vegetali e sostanze sintetizzate ottenuti attraverso reazioni chimiche.

    Tali mezzi includono preparazioni con ippocastano, tutti i tipi di vitamine e glucocorticoidi. Gli agenti sintetici che attivano la microcircolazione e eliminano l'infiammazione appartengono alla seconda categoria.

    Inoltre, gli angioprotectors sono divisi in gruppi:

    • regolatori del microcircolo e reologia del sangue (Ilomedin, Pentoxifylline);
    • flebotonica (Troxevasin);
    • i farmaci vasodilatatori sono donatori di gruppi nitro, come Tyvomax;
    • dehagreganty e anticoagulanti (Aspirina, Clopidogrel);
    • farmaci che migliorano il metabolismo (Actovegin).

    Attenzione: i moderni farmaci angioprotettivi possono contenere anche componenti antimicrobici e antinfiammatori.

    Inoltre, i farmaci appartenenti a questo gruppo si distinguono per il metodo di utilizzo, cioè possono essere utilizzati all'interno o localmente. I farmaci orali che hanno un effetto angioprotettivo sono Eskuzan, Pentoxifylline, Detralex, Venoruton, Troxevasin, calcio Dobesilate, Rutozid, Venarus e Pericarbate.

    Angioprotectors - elenco di farmaci per uso esterno:

    • Essaven;
    • Proktozan;
    • indovazin;
    • Anestezol;
    • Gepatrombin;
    • gel Essavan;
    • Nigepan e altri.

    Quindi, un agente angioprotettivo - che cos'è? Da quanto precede, diventa chiaro che gli angioprotettori sono un vasto gruppo di farmaci usati per migliorare il funzionamento del cuore e dei vasi sanguigni.

    conclusione

    I farmaci sono disponibili in varie forme (compresse, gel, unguenti, creme, capsule), il che spiega la praticità del loro uso. Ma nonostante una serie di vantaggi e un sacco di azioni terapeutiche, tali farmaci possono essere utilizzati solo per scopi medici, perché, come tutti i farmaci, hanno controindicazioni ed effetti collaterali.

    Quali sono questi angioprotettori e perché sono necessari?

    I pazienti a cui è prescritto lo schema della terapia farmacologica sono spesso interessati a: angioprotettori di cosa si tratta? Questo è uno speciale gruppo farmacologico di farmaci che ha un effetto positivo sullo stato funzionale della parete vascolare e contribuisce alla normalizzazione della microcircolazione.

    Agente angioprotettivo la capacità di normalizzare il flusso sanguigno anche nei più piccoli vasi sanguigni, ripristinare il tono, normalizzare il metabolismo ed eliminare l'edema.

    Vale la pena notare che l'effetto farmacologico dei farmaci dal gruppo di angioprotettore oggi non è completamente compreso. Ciascuno dei farmaci inclusi in questo vasto gruppo ha un effetto diverso: a causa dell'inibizione dei derivati ​​dell'acido ialuronico o della fornitura di effetti anti-bradichinina.

    Azione farmacologica di farmaci

    Gli angioprotettori sono sostanze che vengono utilizzate per eliminare i disturbi trofici sotto forma di ulcerazione. Consideriamo più in dettaglio che tipo di farmaci sono e quali altri effetti terapeutici possono avere sul corpo. Il meccanismo d'azione di questo gruppo di farmaci è finalizzato a:

    1. Sopprimere i mediatori dell'infiammazione (serotonina, istamina, bradichinina).
    2. L'agente angioprotettivo ha la capacità di ridurre l'attività dei derivati ​​dell'acido ialuronico.
    3. Normalizza la permeabilità delle pareti vascolari.
    4. È noto che gli angioprotettori migliorano la microcircolazione a causa di un miglioramento della composizione del sangue: una diminuzione della sua viscosità, una diminuzione dell'appiccazione delle cellule del sangue alle pareti dei vasi sanguigni.
    5. Alcuni farmaci dal gruppo farmacologico di angioprotettori possono influenzare il sistema di coagulazione del sangue.

    I farmaci angioprotettivi hanno uno spettro d'azione abbastanza ampio e sono usati nel trattamento di un gran numero di malattie dei vasi sanguigni e delle vene.

    Indicazioni per l'uso

    Farmaci angioprotettori utilizzati dai medici nel trattamento delle seguenti patologie:

    • Durante il trattamento delle vene varicose e dell'insufficienza venosa cronica.
    • Angioprotectors, che sono utilizzati sotto forma di agenti locali e sistemici per il trattamento di emorroidi e ragadi anali.
    • Gli angioprotectors sono anche quegli strumenti che possono ridurre la permeabilità delle navi più piccole. Questo ti permette di usare questi farmaci nel trattamento delle malattie cardiovascolari.

    Indicazioni per l'uso di queste sostanze medicinali:

    • Terapia complessa delle patologie vascolari provocate dal diabete mellito, malattie reumatologiche.
    • Compresse e capsule vengono utilizzate per bloccare il lume dei vasi sanguigni: nel caso della formazione di una placca aterosclerotica, a causa della ridotta viscosità del sangue.
    • Trattamento delle condizioni che si verificano a causa di disturbi della circolazione cerebrale e della malattia coronarica.

    La classificazione anatomico-terapeutico-chimica fornisce la definizione che gli angioprotettori sono preparati che possono essere utilizzati sotto forma di compresse orali, supposte, unguenti, creme e gel. Alcune sostanze combinano l'azione dell'angioprotettiva in combinazione con l'effetto anti-infiammatorio e anti-batterico.

    Com'è la classificazione dei farmaci?

    L'elenco generale degli angioprotettori comprende l'uso di farmaci a base di sulodexide, troxerutina, pentossifillina, calcio dobesilato. Inoltre, si possono usare angioprotettori a base vegetale - questi sono i mezzi che includono hesperedina e diosmina.

    L'elenco degli agenti che hanno un effetto angioprotettivo consiste in farmaci che hanno effetti sia sistemici che locali su una particolare malattia.

    Angioprotettori con diversi farmaci hanno uno speciale meccanismo d'azione. Per questo motivo, durante il trattamento della trombosi o dell'embolia arteriosa, è consigliabile utilizzare farmaci a base di pentossifillina e sulodexide e, per le varici, viene data preferenza agli angioprotettori, che includono la trasserutina o diosmina in combinazione con l'esperidina.

    Controindicazioni per l'uso di droghe

    I preparativi dal gruppo di angioprotector hanno parecchie controindicazioni per ricevere:

    1. Non può essere utilizzato in caso di intolleranza individuale a componenti esistenti o ausiliari.
    2. Quando le violazioni del normale funzionamento del tratto gastrointestinale: con malattie infiammatorie in fase acuta.
    3. Non usare nel trattamento di pazienti che non hanno raggiunto l'età di 16-18 anni.
    4. Alcuni farmaci di questo gruppo non sono raccomandati per l'uso in 1 o 2 trimestre di gravidanza, o durante l'intero periodo della gravidanza del bambino, così come durante il periodo dell'allattamento al seno.

    I medicinali per uso esterno non sono usati per:

    1. Violazioni dell'integrità della pelle.
    2. In presenza di lesioni infettive dei tessuti molli.
    3. Reazione allergica ai principi attivi dell'unguento, gel, supposta o crema.
    4. Con disturbi trofici curativi a lungo termine che non sono suscettibili alla terapia farmacologica.

    Prima di assumere le pillole o le capsule, il paziente deve studiare attentamente le istruzioni e usare il medicinale in conformità con le raccomandazioni del produttore e del suo medico.

    Medicazione orale

    I farmaci angioprotettori più noti ed efficaci, che forniscono un adeguato effetto terapeutico, prodotti sotto forma di compresse e capsule per uso interno:

    • Vazoket.
    • Detraleks.
    • Phlebodia 600.
    • Aescusan.
    • Askorutin.
    • Venoruton.
    • Pentoxifylline.
    • Troksevazin.
    • Venarus.

    Uso di Detralex

    I risultati di studi clinici e strumentali confermano che questo farmaco combatte le vene varicose, normalizza la velocità del flusso venoso e la microcircolazione. Questo farmaco migliora significativamente la qualità della vita dei pazienti con vene varicose, può essere utilizzato sia durante il trattamento che per la prevenzione.

    Vale la pena notare che il farmaco Detralex ha un'elevata tollerabilità e, se necessario, può essere utilizzato dalle donne in attesa dell'aspetto del bambino. Il trattamento e le misure preventive dovrebbero essere eseguite sotto la supervisione di un medico.

    Va ricordato che un tale farmaco potrebbe dover essere assunto per un lungo periodo di tempo.

    pentoxifylline

    Pentossifillina - farmaco-angioprotettore. L'azione del farmaco è associata alla sua capacità di ripristinare la microcircolazione, esercitare un effetto anti-aggregazione, ridurre la concentrazione di calcio intracellulare. Questo farmaco è usato sotto forma di compresse per uso interno e sotto forma di iniezioni.

    Il farmaco sotto forma di compresse può essere utilizzato più volte al giorno dopo il pasto principale. L'iniezione deve essere somministrata lentamente e con attenzione. Il paziente deve essere in posizione orizzontale.

    Applicazione di troxevasin

    Questo farmaco a base vegetale normalizza la permeabilità capillare, promuove effetti anti-infiammatori, elimina l'affaticamento delle gambe, gonfiore e dolore.

    I pazienti devono capire che questo è un farmaco angioprotettivo che, se rilasciato nella circolazione generale, ha i seguenti effetti terapeutici:

    • Aiuta ad aumentare l'elasticità dei vasi sanguigni e delle vene.
    • Accelerare la consegna di ossigeno e sostanze nutritive al sito di lesione.
    • Elimina rapidamente il processo infiammatorio.

    Questo farmaco angioprotettore ha un'elevata tollerabilità e un marcato effetto terapeutico.

    Farmaci per uso esterno

    L'elenco dei farmaci deve essere integrato con angioprotettori che hanno un adeguato effetto farmacologico durante il trattamento locale delle malattie. Angioprotectors di preparazioni sotto forma di unguenti, gel e creme per applicazione esterna:

    • Eparina pomata
    • Procto-Glivenol.
    • Gepatrombin.
    • Proktozan.
    • Venitan.
    • Gel di Lioton.
    • Venorutinol.
    • Proctosedyl.
    • Essaven.
    • Troksevazin.

    L'attenzione individuale merita la droga Indovazin. Questo strumento è prodotto sotto forma di un gel per applicazione esterna e contiene nella sua composizione troxerutina in combinazione con indometacina. La composizione combinata contribuisce alla fornitura di effetti antinfiammatori pronunciati e angioprotektornogo, elimina il dolore. Il gel può essere usato nelle malattie gravi.

    Per il trattamento di emorroidi e ragadi anali, può essere prescritto il seguente angioprotettore:

    • Anestezol.
    • Posterisan.
    • Nigepan.
    • Soccorso.
    • Proktozan.
    • Ultraprokt.
    • Procto-Glivenol.
    • Proctosedyl.

    conclusione

    I pazienti con compromissione del normale funzionamento delle vene e dei vasi sanguigni devono essere consapevoli che tali farmaci come un angioprotettore non sono destinati all'automedicazione. Un flebologo, un angiurgo o un cardiologo dovrebbe scegliere la dose ottimale, la frequenza e la durata dell'uso di un particolare farmaco. Quando si prescrive, prendere in considerazione l'azione farmacologica del farmaco, la terapia concomitante e le caratteristiche del paziente.

    Altri Articoli Su Piedi