Cancrena

Tipi di angiografia, indicazioni, fasi della procedura e controindicazioni

Da questo articolo imparerai: che cos'è l'angiografia, a cosa è destinata e nella diagnosi di quali malattie non si può essere senza di essa. Quali sono i tipi di angiografia, quanto sono pericolosi e quale è il migliore. Come è lo studio e come prepararlo. Quali specialisti eseguono tale diagnosi, dove può essere passato e come decifrare i risultati.

L'angiografia è un metodo di diagnosi a contrasto dei raggi x delle malattie vascolari. Permette di vedere e studiare i vasi di qualsiasi parte del corpo umano (testa, arti, cuore, ecc.) E valutare:

  • La presenza di arterie normali e aggiuntive, come e dove si trovano.
  • Quanto è preservato il loro lume e se ci sono costrizioni (stenosi) o estensioni (aneurismi) che violano la pervietà.
  • La struttura e l'integrità della parete vascolare.
  • Quanto è buono il flusso di sangue.

L'angiografia è la più accurata e affidabile tra tutti i metodi esistenti per la diagnosi della patologia vascolare. Fa parte di un gruppo di procedure high-tech che vengono eseguite utilizzando apparecchiature moderne che emettono raggi X. Viene eseguita in centri specializzati da medici-angiosurgeons. Le indicazioni sono stabilite da medici di varie specialità, che dipende dal tipo di disturbi vascolari - cardiologi, cardiochirurghi, neurologi e neurochirurghi, chirurghi vascolari e oncologi.

Attrezzature per lo svolgimento di ricerche angiografiche

L'essenza e il principio del metodo

La diagnosi angiografica consente di ottenere un'immagine (immagine) visiva di vasi grandi e piccoli della regione anatomica studiata del corpo. Il suo principio è simile al solito esame a raggi X delle ossa o del torace: i raggi X, passando attraverso il tessuto, vengono assorbiti in modi diversi da essi, che viene visualizzato su un film speciale come una sagoma delle strutture in studio.

Ma l'angiografia non è accidentalmente correlata non al generale, ma ai metodi a raggi X speciali (contrastanti). Dopo tutto, le navi sono formazioni di tessuti molli, quindi, come altri tessuti molli (pelle, muscoli, tendini, ecc.), Non sono visibili sui raggi X ordinari. Per renderli visibili ai raggi, devono essere contrastati: perforare la nave, posizionare un catetere nel suo lume e riempirlo con una preparazione radiopaca che riflette bene la radiazione.

Grazie alle moderne tecnologie digitali e informatiche, è possibile ottenere non solo l'immagine delle singole navi piene di una sostanza contrastante - un'immagine sul film. È possibile modellarlo su diversi piani (ad esempio, 3D - tridimensionale) e registrazione video del processo di riempimento dell'intero letto arterioso con contrasto. Questo metodo consente non solo di determinare se vi è una patologia in esso, ma anche di dettagliare importanti caratteristiche anatomiche: come e dove i vasi passano, quanto il loro lume e le pareti sono cambiati, se ci sono percorsi di flusso sanguigno aggiuntivi (collaterali).

Tipi di angiografia e il loro scopo

A seconda esattamente di quali vasi sono stati studiati, e con l'aiuto di quali tecnologie, l'angiografia può essere diversa. I suoi tipi più comuni sono elencati nella tabella.

Data la rapida crescita della patologia vascolare, l'arteriografia del cuore, del cervello e degli arti inferiori è considerata il tipo più popolare di angiografia. I vasi possono essere studiati più accuratamente utilizzando la tomografia multispirale (risonanza magnetica o computazionale) o l'angiografia digitale con tecnologia di imaging tridimensionale.

Macchina per angiografia TC

Quali malattie possono essere diagnosticate - le indicazioni per lo studio

Sono disponibili studi angiografici su vasi di calibro grande, medio e piccolo (diametro da 2-3 cm a 1-2 mm). Ciò consente di utilizzare il metodo per la diagnosi della patologia, accompagnato da una violazione del flusso di sangue a organi e tessuti:

  • aterosclerosi (restringimento (occlusione) del lume delle placche aterosclerotiche);
  • trombosi ed embolia (completa occlusione (obliterazione) dei coaguli di sangue);
  • aneurisma e malformazione (espansione anormale con assottigliamento del muro, minacciando di romperlo);
  • compressione dell'arteria da parte dei tessuti con cui è in contatto;
  • percorso tortuoso o posizione anormale della nave, impedendo il flusso di sangue attraverso di essa;
  • eccessivi rami vascolari e cluster, che non dovrebbero essere normali, indicando un processo tumorale.

Le patologie più comuni per le quali viene mostrata l'angiografia sono descritte nella tabella.

arterie degli arti inferiori;

aorta e suoi rami, fornendo organi interni (intestinale, renale);

carotide e altre arterie del collo;

arterie degli arti superiori.

A seconda dell'evidenza e della patologia disponibile, l'angiografia può essere sia puramente diagnostica che combinare obiettivi diagnostici e terapeutici. Ciò significa che, se necessario, può essere manipolato per eliminare la patologia rilevata (stenting (dilatazione delle aree ristrette) delle arterie, la loro embolizzazione (sovrapposizione del lume) quando il muro è rotto, emorragie e tumori).

Come succede: i passaggi della procedura

L'angiografia può essere eseguita solo in speciali centri diagnostici dotati di attrezzature moderne. La procedura è rappresentata dai seguenti passaggi e manipolazioni:

  1. Il soggetto giace sulla schiena su un'apposita installazione angiografica da tavolo.
  2. In termini di conformità con la sterilità (come in sala operatoria), gli antisettici (alcol, betadina, iodio) vengono trattati nell'area in cui verrà perforata la nave:
    • Una delle aree inguinale-femorali (arteria femorale) è un punto universale da cui qualsiasi bacino vascolare del corpo (cervello, aortica, coronaria, estremità superiore ed inferiore) può essere riempito con contrasto.
    • La superficie interna della spalla o dell'avambraccio (arteria brachiale, radiale o ulnare) - se è necessario esplorare i vasi della testa e degli arti superiori.
  3. Usando aghi speciali, la pelle e la nave da perforare sono perfette.
  4. Una sonda tubolare viene introdotta nel lume dell'arteria - l'introduttore, che svolge il ruolo di porta-conduttore per altre sonde e strumenti.
  5. Un catetere lungo e sottile (circa 2 mm di spessore) viene inserito attraverso l'introduttore inserito nel lume dell'arteria.
  6. Una siringa riempita con un farmaco radiopaco contenente iodio è collegata al catetere (questo può essere Verografine, Urografin, Triombrast, Cardiovascolare).
  7. Al momento dell'introduzione del farmaco nel lume dell'arteria, la radiazione a raggi X passa attraverso l'area studiata, che consente di vedere sul monitor la sagoma dei vasi indagati e la posizione del catetere.
  8. Sotto il controllo del monitor, il catetere viene portato sulla nave che deve essere esaminato, riempirlo con il contrasto e scattare una foto.
  9. Dopo aver ottenuto l'immagine desiderata, il catetere e l'introduttore vengono rimossi alternativamente.
  10. Il sito di puntura della pelle e dell'arteria è sigillato con un tovagliolo sterile e premuto strettamente per diversi minuti per prevenire il sanguinamento dal sito di puntura.

La durata totale dell'angiografia varia da 10-15 minuti a un'ora.

Se l'angiografia viene eseguita utilizzando la risonanza magnetica o la tomografia computerizzata, la procedura può essere eseguita secondo l'algoritmo classico sopra descritto e può essere semplificata. Nel primo caso, lo studio sarà il più affidabile e informativo. Uno schema semplificato che coinvolge la somministrazione di un mezzo di contrasto non nell'arteria, ma nella vena ulnare (come una normale iniezione endovenosa) consente anche di studiare i vasi, ma non con la stessa accuratezza con la somministrazione intraarteriosa.

Come prepararsi per lo studio

L'angiografia è un metodo diagnostico invasivo, poiché durante la sua attuazione l'integrità dei tessuti è disturbata - grandi arterie. Il suo ulteriore pericolo è la necessità di introdurre farmaci che possano causare gravi reazioni allergiche. Pertanto, per prepararsi è necessario. La decisione sulla necessità di angiografia può prendere solo uno specialista, confrontando i potenziali benefici e danni da esso.

La formazione classica include le seguenti regole:

  • Esame completo: esami generali e biochimici del sangue e delle urine, coagulogramma (coagulabilità), fattore di gruppo e Rh, zucchero nel sangue, marcatori dell'epatite virale e reazione di Wasserman, ECG e, se necessario, ecografia del cuore e dei vasi sanguigni.
  • Lo studio è condotto a stomaco vuoto e dopo aver svuotato la vescica.
  • Una settimana prima della procedura, non bere bevande alcoliche e ridurre al minimo la dose di farmaci che fluidificano il sangue (Clopidogrel, Warfarin, Aspirina, Eparina) o smettere di prenderle del tutto (solo dopo aver consultato un medico!).
  • Informi il medico se ha reazioni allergiche, specialmente allo iodio!
  • Qualche ora prima dell'angiografia o 1-2 giorni prima, viene eseguito un test per la preparazione radiopaca - 0,1-0,2 ml viene iniettato per via endovenosa. Se dopo il test non si manifestano manifestazioni allergiche (prurito, arrossamento, eruzione cutanea, mancanza di respiro, calo della pressione sanguigna, dolore agli occhi), lo studio può essere eseguito.
  • Al mattino, prima della procedura, radere i capelli nell'area in cui verrà perforata l'arteria.
  • 1-2 ore prima dell'esame, è possibile assumere farmaci antiallergici e sedativi (Loratadina, Gidazepam, ecc.) O iniettare iniezioni più potenti se ci sono indicazioni mediche.
Esami che devono essere eseguiti prima dell'angiografia

Se l'angiografia viene eseguita su base di emergenza (ad esempio, in caso di infarto), il tempo di preparazione è ridotto al minimo. Ma rispettare le regole più importanti è imperativo: determinare la risposta a un farmaco contenente iodio, svuotare lo stomaco e la vescica.

Controindicazioni

Le controindicazioni più comuni per le quali l'angiografia non può essere eseguita sono:

  1. Allergia allo iodio.
  2. Grave condizione generale del paziente, dovuta a malattie croniche incurabili o scompensate (insufficienza epatica-renale, cardiaca, polmonare, oncopatologia).
  3. Malattie infiammatorie, suppurative e infettive acute.
  4. Tromboflebite, se è necessario il contrasto delle vene (flebografia).
  5. Gravi disturbi mentali
  6. Gravidanza.

Le prime due controindicazioni sono assolute: la ricerca è impossibile. Le restanti controindicazioni possono essere temporanee o relative - se i benefici dello studio eccedono il rischio.

L'angiografia è un metodo moderno affidabile e altamente informativo per la diagnosi delle malattie vascolari. Nonostante i rischi esistenti e la possibilità di complicazioni pericolose, con una corretta valutazione delle indicazioni, le controindicazioni e l'osservanza della tecnica di condurre il 95-98% dello studio non causano alcuna conseguenza negativa.

Angiografia vascolare: cosa è e come viene eseguita, a chi è indicato un tale studio

L'angiografia consente di condurre un esame completo delle navi, per identificare i blocchi, i possibili focolai della presenza di coaguli di sangue, i punti di restringimento e diradamento delle loro pareti.

In questo studio, viene introdotto uno speciale agente di contrasto, che viene evidenziato dai raggi X e identifica la patologia potenziale o attuale.

Cosa viene assegnato

L'angiografia può essere prescritta nei seguenti casi:

  • Mancanza di respiro, mancanza di respiro e occasionali dolori al petto.
  • Lesioni al torace o interventi chirurgici in quest'area.
    Esami vascolari prima dell'intervento chirurgico, se necessario.
  • La presenza di patologie congenite, così come l'assistenza nella loro diagnosi in presenza di sospetto.
  • Prevenzione e monitoraggio dei pazienti che hanno subito un trattamento medico di malattie cardiache, delle arterie o delle vene se i risultati desiderati non sono stati raggiunti e i sintomi sono rimasti o sono peggiorati.

L'angiografia è un concetto abbastanza ampio che include diversi tipi:

  • Cerebrale, dove vengono esaminati i vasi cerebrali.
  • Flebografia, dove vengono esaminate le vene delle estremità per studiare la natura del flusso sanguigno delle vene.
  • Angiografia con fluoresceina, in cui vengono esaminati i vasi del bulbo oculare e le aree circostanti.
  • Angiopulmonografia, in cui viene esaminata la rete vascolare di entrambi i polmoni.
  • Aortografia toracica, in cui vengono esaminati l'aorta e i suoi rami (vasi cardiaci).
  • Arteriografia renale, in cui vengono esaminati i reni per lesioni, ematomi e tumori.

Tipi, MR e CT

Il metodo invasivo di utilizzare l'angiografia è l'introduzione del contrasto (molto spesso lo iodio è usato nel suo ruolo) e le sezioni necessarie di arterie e vene sono studiate con l'aiuto dei raggi X. Tale angiografia è la più accurata e informativa.

Sebbene l'angiografia radiopaca sia considerata un metodo un po 'obsoleto, è attivamente utilizzata in medicina e finora nessuno degli altri metodi alternativi può fornire informazioni così esatte come invasive.

Nell'angiografia non invasiva vengono utilizzati ultrasuoni, tomografia computerizzata (TC) e risonanza magnetica (MRI). Naturalmente, anche questi metodi per ottenere informazioni hanno i loro vantaggi.

Aiutano ad affrontare il problema in un complesso, perché spesso le malattie vascolari non sono separate da altre anormalità e patologie. E a volte sono segni di malattie più gravi. Pertanto, l'angiografia non invasiva è un complesso di studi che consentono di determinare l'influenza di molti fattori sulle aree studiate.

Quali parti del corpo vengono esaminate

Il più delle volte, l'angiografia è prescritta per studiare le seguenti parti del corpo:

  • Cervello. Dopo l'introduzione del contrasto, i raggi X della testa sono presi in diverse proiezioni. La sostanza viene introdotta due volte per una diagnosi più accurata.
  • Vasi coronarici del cuore Un farmaco contrastante viene inserito attraverso il catetere nella vena femorale o inguinale. Il catetere è avanzato fino all'aorta. Successivamente, il contrasto viene alimentato alternativamente alle arterie coronarie destra e sinistra.
  • I vasi degli arti. Quando si studiano le estremità superiori, la sostanza viene iniettata nelle arterie pleuriche della mano sinistra e destra. Per determinare lo stato delle vene degli arti inferiori, il contrasto viene iniettato sia come nel caso precedente attraverso l'arteria femorale o attraverso l'aorta addominale. La fotografia a raggi X viene eseguita da diversi angoli e posizioni.
  • Organi interni Una sostanza contrastante viene iniettata nell'aorta o in grandi vene che comunicano con l'organo del test. L'angiografia degli organi interni è mostrata nei casi in cui non è possibile determinare la natura della malattia o vi sono dubbi sulla corretta posizione dei vasi.

Indicazioni e controindicazioni

L'angiografia è indicata nei seguenti casi:

  • Tromboembolia.
  • L'aterosclerosi.
  • Sviluppo stimato di cisti o tumori.
  • Malattie degli organi interni.
  • Determinazione della presenza di malattie del cuore e dei suoi vasi.
  • Diagnosi di patologie della retina.
  • Prevenzione delle complicanze nel periodo postoperatorio.

Controindicazioni a questo metodo di ricerca:

  • Il paziente è in gravi condizioni.
  • Il decorso di qualsiasi malattia in forma acuta (cuore acuto, rene, insufficienza epatica, ecc.).
  • Malattie sessualmente trasmesse.
  • Debolezza generale delle navi e loro tendenza a frequenti lacrimazione e sanguinamento.
  • Tubercolosi.
  • Grave malattia mentale e incapacità di controllare il paziente.
  • La presenza di tumori del cancro.
  • Gravidanza.

Regole di preparazione

Prima di assegnare i raggi X usando il contrasto, devi:

  • Per passare un esame del sangue generale e biochimico per determinare la natura della sua coagulazione.
  • Se possibile, smettere di mangiare poche ore prima della procedura (tranne che per i diabetici e le persone con malattie renali).
  • Aumentare la quantità di fluido consumato.
  • Se una reazione allergica è minacciata, vengono usati antistaminici.
  • L'abolizione dei farmaci che influenzano la coagulazione del sangue.

Particolare attenzione quando si esegue l'angiografia nei bambini dovrebbe essere pagata alla presenza di malattie croniche nella storia e la presenza di allergie.

Esecuzione della procedura

L'algoritmo per condurre l'angiografia è il seguente:

  1. L'introduzione di farmaci antiallergici.
  2. Trattamento antisettico del corpo in cui la sostanza verrà iniettata per contrasto.
  3. L'introduzione di anestetico locale (lidocaina più comunemente usata).
  4. La pelle è incisa per fornire l'accesso all'arteria o alla vena.
  5. Impostare il tubo di cacca - Introduttore.
  6. Introdurre un farmaco che previene il vasospasmo (usare Novocaine, se non è allergico).
  7. Un catetere viene inserito nel tubo cavo e avanza fino all'inizio del vaso in esame (il processo viene monitorato con i raggi X).
  8. Viene introdotto un agente di contrasto, viene effettuato un sondaggio (per informazioni più accurate, il processo può essere ripetuto più volte).
  9. Rimozione del catetere e introduttore.
  10. Smetti di sanguinare, se ce ne sono.
  11. Applicando una benda stretta.

Scopri di più su cosa è e quali risultati nella diagnosi delle malattie consente l'angiografia delle navi, da questo video:

Possibili complicazioni dopo l'esecuzione

Le conseguenze dell'angiografia includono:

  • Allergy. Molto spesso c'è un contrasto o farmaci contro la coagulazione del sangue.
  • Edema ed ematomi Si verificano nel campo dell'intervento micro-operativo.
  • Bleeding. Poiché gli agenti fluidificanti del sangue vengono iniettati nel corpo, la coagulazione può essere bassa per qualche tempo dopo la procedura.
  • Lesioni vascolari.
  • Insufficienza cardiaca. Può verificarsi se la tecnica della procedura è stata violata.

La maggior parte delle complicazioni può essere evitata da un esame dettagliato della storia del paziente, nonché osservando la tecnica corretta. Le complicazioni causate da violazioni degli organi interni devono essere trattate immediatamente, permanentemente, se i sintomi si manifestano nelle prime ore dopo l'angiografia.

Trattamento riabilitativo e raccomandazioni dei pazienti

Il tasso di recupero dopo gli studi angiografici dipende da quanto erano su larga scala. Le raccomandazioni generali includono:

  • Rispetto del riposo a letto e della dieta.
  • Mancanza di stress e shock
  • L'esclusione dell'attività fisica nel periodo di recupero, e in particolare sugli arti, se fossero sottoposti a ricerche.
  • Prendendo antistaminici per la profilassi.
  • Cerco un medico in caso di disagio al sito di inserimento del catetere o un forte deterioramento.

Principi di decodifica dei risultati

I principi per decodificare i risultati sono presentati nella tabella seguente.

Cos'è l'angiografia

Le malattie vascolari sono multiforme e possono influenzare il lavoro del cuore, del cervello, dei reni, dell'intestino, dei polmoni e altro. I problemi con il sistema vascolare si verificano sullo sfondo dell'influenza di cattiva ecologia, disturbi nutrizionali, numerosi stress e cattive abitudini. Pertanto, prima o poi, molte persone affrontano un tale problema.

Le patologie vascolari sono gestite da vari specialisti:

  • Neurologo - tratta i vasi del cervello.
  • Flebologo - si occupa di disturbi venosi.
  • Cardiologo - presta attenzione alle navi coronarie.
  • Angiologo - aiuta ad eliminare i problemi nelle arterie e nel sistema linfatico.

Al fine di effettuare una diagnosi accurata, lo specialista selezionato raccomanderà un esame completo. Tra le altre cose, può essere indicata l'angiografia delle navi. Questa è una procedura non standard che tutti eseguono come misura preventiva. Non sorprende che coloro che devono sottoporsi a questo esame siano interessati a - che cos'è?

L'essenza del metodo

Per la prima volta, la gente imparò a conoscere l'angiografia nel 1931, quando un giovane medico, Forsman, fece la prima procedura nella storia per conto suo. E ha trovato ampia applicazione solo dopo 40 anni.

L'angiografia è un esame a raggi X delle navi, dopo averle riempite con agenti di contrasto. Questa procedura consente di valutare la funzionalità dei vasi, la loro posizione e la velocità del flusso sanguigno. Nel processo di diagnosi, è possibile rilevare lesioni, malformazioni, percorsi del flusso sanguigno collaterale e una rete di vasi di neoplasie.

Una sostanza radiopaca contenente iodio viene iniettata nel vaso del problema e viene eseguita in uno dei modi seguenti:

  • Foratura. Il contrasto viene iniettato nei vasi superficiali con una siringa.
  • Cateterizzazione. Questo metodo è rilevante per l'esame delle arterie o delle vene profonde. Dopo l'anestesia e l'incisione, viene inserito uno speciale tubo di plastica sottile attraverso il quale viene fatto avanzare il catetere e un vaso specifico viene riempito con un agente di contrasto.

Dopo aver colpito il contrasto nei vasi sanguigni, inizia a essere distribuito con il flusso sanguigno. Dalle arterie ai piccoli capillari e dai piccoli vasi sanguigni nelle vene. Durante questo intero ciclo, vengono eseguiti molti raggi X, che consentono di valutare il lume dei vasi e la velocità del flusso sanguigno attraverso di essi.

Applicazioni e indicazioni

L'angiografia è ampiamente usata nelle seguenti aree di medicina:

  • Oncologia: questa procedura consente di identificare i tumori maligni e le loro metastasi.
  • Flebologia: rivela i punti di restringimento e blocco delle vene, le loro malformazioni, i coaguli di sangue e l'aterosclerosi.
  • La chirurgia endovascolare e vascolare è indispensabile durante la fase preparatoria prima dell'intervento chirurgico. Fornisce una chiara idea della posizione e della struttura delle aree problematiche.
  • Neurologia - nel processo di esame del cervello, è possibile rivelare l'espansione della nave a seguito di una violazione della struttura a tre strati della parete vascolare, accumulo di sangue all'interno del cranio, neoplasie maligne, così come il sito di emorragia in ictus emorragico.
  • Pulmonology: consente di identificare le malformazioni congenite dei polmoni e di determinare la fonte di sanguinamento.

Per ragioni mediche, di solito viene eseguito un tipo di angiografia:

  • generale - vengono esaminati tutti i pool vascolari;
  • selettivo - la procedura è rivolta a una nave specifica.

Questa manipolazione diagnostica è prescritta per varie malattie e patologie:

  • Formazione di placche aterosclerotiche nel cuore e nel cervello.
  • Formazione a vita di coaguli di sangue in vasi profondi e superficiali di braccia e gambe.
  • Cambiamenti patologici nei polmoni (tromboembolismo).
  • Rilevazione del neoplasma vascolare
  • Valutazione della funzione renale.
  • Degenerazione retinica maculare, retinopatia diabetica.
  • Tumori della cavità addominale, spazio retroperitoneale e intestino crasso.

I dati ottenuti dal sondaggio possono essere registrati su supporti digitali. In questo caso, in futuro, il paziente ha l'opportunità di fornire risultati video dell'angiografia a vari specialisti per la consultazione.

Tipi di ricerca

L'angiografia può essere eseguita in vari modi:

  • Angiografia Mr o MRI. Questo metodo è basato sull'uso di onde elettromagnetiche e di un campo magnetico. L'angiografia con risonanza magnetica può essere non contrastata e può essere eseguita con contrasto. Questa procedura può essere eseguita su base ambulatoriale da pazienti allergici.
  • Angiografia TC. Questo è un metodo diagnostico per radiazioni, che non si basa su un campo magnetico, ma su raggi X. Le informazioni ottenute vengono elaborate su apparecchiature informatiche e ricreano un'immagine 3D tridimensionale dei vasi esaminati.
  • L'angiografia con sottrazione digitale (DSA) è una nuova tecnica per l'esame a raggi X dei vasi sanguigni, basata sul principio della sottrazione computerizzata (sottrazione) di due immagini registrate in una memoria del computer (prima e dopo l'introduzione del contrasto).
  • L'angiografia selettiva è un metodo in cui solo un bacino vascolare specifico di un cervello o una singola nave è in contatto con il contrasto.

L'angiografia include una lista abbastanza impressionante di vari esami medici. Ma tutti sono uniti da un unico compito: esplorare i vasi sanguigni, che possono essere localizzati in un organo o adiacenti.

Schema generale della procedura

Di norma, indipendentemente dalla nave in studio, durante l'angiografia, viene seguito uno schema specifico:

  • Per aiutare il paziente a calmarsi, viene somministrato un tranquillante e viene iniettato un antistaminico per prevenire lo sviluppo di una reazione allergica al farmaco di contrasto.
  • La pelle sul sito di puntura viene trattata con un antisettico.
  • Sito di puntura per anestesia anestetica sottocutanea.
  • L'accesso alla nave si apre a causa di una piccola incisione.
  • Installare l'introduttore (kit per l'installazione e la sostituzione dei cateteri).
  • Una soluzione di Novocain viene introdotta nella nave da esaminare. Ciò ridurrà l'effetto irritante del contrasto e previene lo spasmo vascolare.
  • Inserire con cautela il catetere e spingerlo sul recipiente desiderato sotto controllo radiografico.
  • Viene iniettato un farmaco di contrasto e una serie di scatti viene eseguita alternativamente.
  • Rimuovere il catetere e interrompere l'emorragia.
  • Per ottenere l'emostasi, viene applicata una benda di pressione, che consiste in un panno sterile, un tampone e una benda.
  • Dopo la procedura, il paziente si raccomanda di riposare a letto per 6-10 ore.

cervello

Angiografia del cervello o angiografia cerebrale - un metodo per studiare i vasi della testa per identificare le patologie del cervello.
La procedura è la seguente:

  • Prima della cateterizzazione, l'anestesia locale viene eseguita per introdurre gli elementi medici meno dolorosi.
  • Il catetere viene inserito nell'arteria femorale brachiale, ulnare, succlavia o femorale destra. Promuoverlo sul posto del ramo della nave desiderata nel cervello. Quando l'obiettivo viene raggiunto, iniziano a introdurre un agente di contrasto.
  • Una serie di colpi della testa in diverse proiezioni cominciano a farsi immediatamente dopo l'introduzione della prima porzione del farmaco.
  • Inserisci la parte successiva e prendi la serie successiva di colpi. Quando il contrasto raggiunge le vene, la testa viene nuovamente impressa in varie proiezioni.
  • L'angiografia è considerata completa quando il catetere viene rimosso.

Non ci sono recettori del dolore all'interno dei vasi, quindi il movimento del tubo del catetere all'interno non causa dolore. Al momento di introdurre il contrasto, una persona può avvertire un impeto di calore al viso e un sapore metallico in bocca, ma dopo 3-5 minuti la condizione ritorna normale.

Il cuore

È possibile studiare i vasi coronarici del cuore durante l'angiografia coronarica (angiografia dei vasi coronarici).
La ricerca si svolge come segue:

  • Nell'arteria viene inserito un catetere nella mano, che fornisce sangue all'avambraccio e alla parte distale dell'arto superiore o all'arteria femorale, che passa nell'inguine.
  • Il tubo viene delicatamente promosso sotto controllo a raggi X. Destinazione - aorta con vasi coronarici ramificati.
  • Quando viene raggiunto il vaso del problema, inizia l'iniezione alternata del mezzo di contrasto nel vaso coronarico sinistro e destro.
  • Quando il farmaco riempie i vasi sanguigni del cuore, quindi esegui una serie di colpi con diverse proiezioni.

Durante l'esame, il paziente può avvertire una vampata di calore al viso e in tutto il corpo. Se la frequenza cardiaca è disturbata, può indicare che il tubo del catetere è in contatto con le pareti del cuore.

estremità

L'angiografia dei vasi degli arti è uno studio delle arterie e delle vene nelle braccia e nelle gambe.

Nelle persone oltre i 65 anni, diagnostico spesso la malattia vascolare degli arti inferiori. Il quadro clinico sembra più triste se il paziente ha il diabete o ha una lunga esperienza di fumatore. Tali pazienti si lamentano molto spesso di dolore alle gambe durante la camminata lunga, localizzata in vari luoghi. Più colpiscono i vasi, più pronunciati i sintomi.

Per esaminare i vasi degli arti inferiori, il catetere viene inserito in una grande nave sulla coscia o nell'aorta addominale. Se le navi nell'area da un ginocchio a un tallone sono soggette a controllo, allora faccia ricorso all'aiuto di una puntura. Il contrasto viene iniettato con una siringa nell'arteria tibiale posteriore. I tubi a raggi X sono disposti perpendicolarmente e fanno un paio di riprese, comprese quelle simultanee a intervalli regolari.

Dopo la procedura

Dopo l'angiografia, il riposo a letto viene mostrato a tutti i pazienti senza eccezione. Il paziente viene lasciato sotto la supervisione del personale medico. Misurano la sua temperatura, la pressione sanguigna, ispezionano il sito della puntura. Quando il paziente viene fasciato il giorno successivo, il sito di puntura viene valutato per emorragie e attacco di infezioni secondarie. Se questi indicatori e le condizioni generali del paziente sono soddisfacenti, allora gli è permesso di andare a casa.

Nella maggior parte dei casi, l'angiografia è ben tollerata dai pazienti, sebbene ciascuno dei 5 soggetti su 100 possa sperimentare i seguenti effetti collaterali e complicanze:

  • Reazioni allergiche a un agente di contrasto, antisettico o anestetico utilizzato nel processo di esecuzione di angiografia.
  • Nel sito di puntura vi è un flusso sanguigno al di fuori del letto vascolare o la formazione di un ematoma.
  • In casi estremamente rari, se il paziente ha una vasta lista di malattie somatiche, la necrosi ischemica della regione miocardica o la disfunzione improvvisa renale possono svilupparsi con una diminuzione dei processi di filtrazione e riassorbimento.

Recensioni dei pazienti

L'angiografia è una procedura molto istruttiva, ma se ci sono controindicazioni alla sua attuazione, può essere sostituita da un esame ecografico delle navi. Dovresti sempre cercare alternative e non iniziare il decorso della malattia. Diagnosi tempestiva: la chiave per una pronta guarigione!

Angiografia dei vasi cardiaci: preparazione, conduzione, campi di applicazione

La medicina moderna è in costante evoluzione e oggi offre una vasta selezione di vari studi diagnostici. Hanno alta precisione, indolenza, sicurezza e sono adatti per quasi tutti i pazienti. Uno dei metodi più nuovi di diagnosi è l'angiografia delle navi.

Cos'è l'angiografia?

Questo è un metodo di ricerca medica basato sull'uso delle proprietà dei raggi X. Come risultato di questa procedura, si ottiene un'immagine visiva di tutte le navi nell'area di studio. Tale procedura ricorda la solita radiografia delle ossa o del torace: i raggi passano attraverso i tessuti e, a seconda del grado di assorbimento, diventa visibile l'area necessaria.

In realtà, l'angiografia del cuore è un metodo di contrasto dell'esame a raggi X. Ciò è dovuto al fatto che i vasi non sono strutture dense come, ad esempio, le ossa, quindi non sono visibili in una semplice immagine a raggi X. Per rendere l'immagine visibile ai raggi, viene utilizzato il contrasto. A tal fine, viene effettuata una puntura speciale nella nave e attraverso di essa viene iniettata una sostanza specifica, un contrasto che aiuta a guardare l'immagine.

L'uso di tecnologie informatiche avanzate consente non solo di vedere una semplice istantanea, ma anche di considerare l'area desiderata in tre dimensioni. Usando questa tecnica, si può vedere non solo la patologia vascolare, ma anche le caratteristiche della struttura fisiologica - il luogo di passaggio dei vasi, il diametro del loro lume, lo spessore delle pareti. Inoltre, questa tecnica è efficace per valutare qualsiasi vaso - sia per l'aorta che per i più piccoli capillari in parti completamente diverse del corpo umano.

Esistono due tipi di angiografia:

  • invasivo, che comporta l'introduzione di un contrasto basato su composti di iodio nei vasi;
  • metodo non invasivo è l'ecografia, la TC e l'angiografia a risonanza magnetica.

L'introduzione di un mezzo di contrasto per l'angiografia viene effettuata in due modi:

Puntura - l'introduzione di una sostanza con una siringa ordinaria in una nave situata vicino alla superficie (questo è un prerequisito).

La cateterizzazione viene eseguita quando una sostanza viene iniettata in vasi profondi. Ciò richiederà anestesia locale. Quindi viene praticata un'incisione sulla superficie della pelle e vi viene inserito uno speciale tubo di 10 cm. Per il minimo traumatizzazione dei vasi, tutte le manipolazioni vengono eseguite in questo tubo.

Come risultato di uno di questi metodi, il contrasto cade prima nelle grandi vene e arterie, e di loro in vasi più piccoli. E viceversa: prima entra nelle piccole venule e poi nelle grandi vene. Non ci vuole molto tempo e a questo punto il dottore deve fare una serie di immagini, che indicheranno quindi la dimensione delle lacune nelle navi. Anche la velocità di dispersione del contrasto è di immediata importanza: viene utilizzata per stimare la velocità del flusso sanguigno. Il tempo di ricerca è limitato per minimizzare gli effetti delle radiazioni sul corpo umano.

Dopo lo studio, al paziente vengono fornite immagini per essere in grado di mostrarle a un consulto con un altro medico.

Aree di applicazione

  • la chirurgia vascolare usa questa tecnica per preparare interventi chirurgici sui vasi, in particolare, per determinare con precisione la loro localizzazione e condizione;
  • la flebologia richiede l'angiografia per stabilire il sito del blocco delle vene, il loro restringimento, la presenza o l'assenza di coaguli di sangue, placche aterosclerotiche;
  • L'oncologia che utilizza questa tecnica rivela sia il tumore stesso che la presenza di focolai metastatici e la loro rete capillare;
  • Le neuroscienze eseguono l'angiografia per rilevare aneurismi ed ematomi, neoplasie e siti sanguinanti durante gli ictus;
  • la pneumologia secondo i risultati dell'angiografia determina la patologia nei polmoni.

I seguenti organi e sistemi sono sottoposti a tale ricerca:

  1. Il cervello Dopo l'introduzione del contrasto, scattate immediatamente le immagini, che saranno poi necessarie per una diagnosi affidabile.
  2. Vasi coronarici del cuore L'introduzione della sostanza viene effettuata attraverso la vena inguinale o femorale, il catetere raggiunge l'aorta stessa. Il contrasto entra di volta in volta a sinistra e poi nell'arteria coronaria destra.
  3. Vasi di arti Questo metodo comporta l'erogazione della sostanza desiderata attraverso le arterie delle braccia o l'arteria femorale e l'aorta addominale (per le gambe). Le immagini saranno in diverse posizioni del corpo e da diverse angolazioni
  4. Organi interni Il contrasto viene alimentato direttamente nell'aorta o in una grande vena che ha una connessione con il corpo di interesse.

È importante Qualsiasi esame radiografico con contrasto viene eseguito in anestesia locale, che elimina completamente il verificarsi di sensazioni spiacevoli.

testimonianza

  • intasamento della nave con un coagulo di sangue (tromboembolismo);
  • l'eventuale presenza di formazioni cistiche, tumori;
  • diagnosi di malattie del sistema cardiovascolare;
  • esame retinico;
  • prevenzione degli effetti postoperatori;
  • lesioni aterosclerotiche degli arti inferiori;
  • sindrome del piede diabetico;
  • lesioni con violazioni dell'integrità dei vasi sanguigni.
  • condizione complicata del paziente;
  • il decorso della malattia in forma acuta;
  • malattie sessualmente trasmissibili;
  • aumento della fragilità dei vasi sanguigni e tendenza a sanguinare;
  • la tubercolosi;
  • stati mentali difficili del paziente quando non c'è possibilità di controllare le sue azioni;
  • neoplasie maligne;
  • la gravidanza;
  • condizioni scompensate nelle malattie del fegato, dei reni e del cuore;
  • allergie a droghe contenenti iodio e altre sostanze usate come contrasto;
  • disturbi emorragici.

Preparazione per l'angiografia

Prima dello studio, viene eseguita la preparazione per l'angiografia:

  • fare un esame del sangue che determinerà la coagulazione;
  • rifiutare il cibo poche ore prima dello studio;
  • consumare grandi quantità di liquido;
  • se c'è una probabilità di sviluppare allergie, vale la pena iniziare farmaci antistaminici;
  • rifiutare i farmaci che influenzano negativamente la coagulazione del sangue;
  • È importante prestare attenzione alla preparazione per la manipolazione dei bambini.

Angiografia del cuore e dei vasi sanguigni

Com'è l'angiografia dei vasi cardiaci? Questo studio è effettuato in violazione del ritmo cardiaco, angina a rapido sviluppo, infarto. Questo metodo è efficace nei casi in cui il paziente è stato a lungo trattato senza successo per l'angina con l'uso di vari farmaci.

Le controindicazioni alla procedura sono:

  • insufficienza renale o epatica;
  • insufficienza cardiaca nella fase di scompenso;
  • gravidanza e allattamento;
  • stati mentali;
  • allergie a contrasto di componenti;
  • malattie che influenzano la coagulazione del sangue.

Prima di condurre uno studio, oltre alle misure standard di preparazione, vengono eseguiti un elettrocardiogramma, un'ecografia del cuore, uno studio radiografico, un coagulogramma e ulteriori test per il fattore Rh e il gruppo sanguigno.

È importante Durante il giorno dopo l'esame, il paziente viene tenuto in ospedale sotto la supervisione dei medici. Nel corso normale degli eventi, il secondo giorno il paziente è autorizzato a tornare a casa.

Tra gli effetti collaterali più comuni ci sono allergie a un agente di contrasto o anestesia. Nei casi gravi, infarto e sviluppo di insufficienza renale o epatica. La degenza ospedaliera riduce al minimo il rischio di conseguenze.

Angiografia epatica

L'angiografia a contrasto del fegato viene effettuata con l'introduzione della sostanza nei dotti biliari. Questo studio rivela malattie come la cirrosi, tumori maligni, anomalie del pancreas e dei dotti biliari, la presenza di placche aterosclerotiche, il sospetto dell'esistenza di parassiti nel fegato.

Le controindicazioni possono essere:

  • attacco di cuore;
  • malattie bruscamente progressive di organi interni;
  • malattie della coagulazione del sangue;
  • disturbi mentali;
  • malattia renale;
  • contrastare le allergie.

2 settimane prima della manipolazione vale la pena rinunciare all'alcol e 4 ore prima - da cibo e liquidi. Direttamente al cateterismo, sono presenti il ​​rianimatore e l'anestesista. Somministrazione obbligatoria di antistaminici al paziente. Dopo la procedura, si dimostra che utilizza più fluido per la rapida rimozione del contrasto dal corpo. Lo staff medico monitora il benessere del paziente nelle prossime 6 ore. Dopo 2 giorni, la persona ritorna alla sua vita normale. Un foruncolo può rimanere sul sito di puntura per foratura - questo è nel range di normalità.

Angiografia polmonare

L'angiografia polmonare viene eseguita in questi casi:

  1. Tumori. Molto spesso non è possibile rilevare piccole neoplasie con altri metodi. Questo metodo consente di vedere anche le dimensioni dei tumori più piccoli.
  2. Sanguinamento nei polmoni. Con l'aiuto dell'angiografia, il sito sanguinante e la sua intensità sono determinati con precisione.
  3. La formazione di un coagulo di sangue che intasa l'arteria polmonare (tromboembolismo). In questo caso, l'angiografia non è tanto uno studio, ma già l'inizio della terapia. Insieme al contrasto, l'eparina viene introdotta per riassorbire i coaguli o impedire la loro formazione.

Angiografia del pancreas

L'angiografia del pancreas viene eseguita in questi casi:

  • sospetto oncologia nel pancreas;
  • formazioni cistiche e tumori non-cancerosi;
  • pancreatite nella fase acuta;
  • danno traumatico alla ghiandola.

L'afflusso di sangue al pancreas viene eseguito contemporaneamente da diverse grandi arterie. Per questo motivo, ci sono difficoltà con il normale flusso di contrasto in ogni nave. Inoltre, nelle prime fasi di un tumore pancreatico non ha vasi sanguigni. Inoltre, l'introduzione diretta di un mezzo di contrasto nel corpo non è possibile. Le immagini sono prese in tre diverse fasi del passaggio della sostanza attraverso i vasi della ghiandola.

Sottrazione angiografia

Questo metodo è una procedura che consente di ridurre significativamente la quantità di materiale di contrasto durante lo studio. Ciò si ottiene eliminando quegli oggetti che non sono di interesse diagnostico. Solo le navi nell'area richiesta sono soggette a indagine. L'elaborazione digitale speciale consente molte volte di migliorare la qualità delle immagini. Ciò fornisce anche un'ulteriore opportunità per ridurre la dose del contrasto applicato. Un altro vantaggio del metodo è la possibilità di somministrare il farmaco a una distanza dall'area di studio.

L'angiografia di sottrazione è prescritta nei seguenti casi:

  • se necessario, rilevare le lesioni nella carotide e nelle arterie cerebrali;
  • per la rilevazione di patologie nelle gambe;
  • anomalie nell'aorta toracica e addominale;
  • quando è impossibile usare altri metodi di angiografia;
  • come una valutazione di navi nel periodo postin vigore.

È importante Questo metodo viene utilizzato attivamente nella diagnosi delle malattie vascolari nei bambini.

Il vantaggio di questo metodo è che il contrasto può essere somministrato per via endovenosa o intra-erniaria. Il contrasto viene assunto in ragione di 0,5-1 ml per 1 kg di peso del paziente. La somministrazione per via endovenosa riduce al minimo il rischio di lacerazione delle vene periferiche ed emorragie.

Ci sono anche una serie di controindicazioni:

  • insufficienza renale.
  • il paziente è allergico alle sostanze contrastanti (in particolare i farmaci contenenti iodio);
  • la presenza di tireotossicosi.

Gli svantaggi del metodo includono anche un piccolo campo di ricerca. I vantaggi sono l'alta precisione della diagnostica, la possibilità di eseguire la procedura con un solo specialista, la velocità, piccole dosi di un agente di contrasto e, soprattutto, un vantaggio.

Angiografia vascolare: indicazioni, processo di esame e caratteristiche della procedura

Nel 1986, i raggi X scoprirono un nuovo tipo di radiazioni, e già nello stesso anno, gli scienziati di talento riuscirono a produrre i vasi radiocontrastali di vari organi del cadavere. Tuttavia, capacità tecniche limitate per un certo periodo hanno impedito lo sviluppo dell'angiografia vascolare.

Attualmente, l'angiografia dei vasi sanguigni è un metodo high-tech abbastanza nuovo, ma in rapido sviluppo per diagnosticare varie malattie dei vasi sanguigni e degli organi.

Sulle immagini a raggi X standard, è impossibile vedere le arterie, le vene, i vasi linfatici o persino i capillari, poiché assorbono le radiazioni, così come i tessuti molli che le circondano. Pertanto, al fine di poter esaminare le navi e valutare la loro condizione, vengono utilizzati metodi speciali di angiografia con l'introduzione di speciali preparati radiopachi.

La tecnica di questo test unico è la seguente: una sostanza radiopaca viene iniettata nel letto vascolare e diverse immagini radiologiche vengono prese contemporaneamente.

Angiografia vascolare

L'angiografia vascolare è ampiamente utilizzata per determinare una varietà di patologie vascolari, come la stenosi (restringimento) della nave, l'aneurisma (espansione) della nave, ecc., Nonché per rilevare condizioni patologiche del cuore, diagnosticare la funzionalità renale, rilevare malformazioni e danni a vari organi, diagnosticare tumori, cisti e molte altre condizioni patologiche.

Il tipo di ricerca presentato può visualizzare vasi di qualsiasi dimensione (dall'aorta ai più piccoli capillari) e tutti i sistemi e gli organi del corpo umano. Inoltre, l'angiografia dei vasi sanguigni viene spesso utilizzata prima dell'attuazione degli interventi chirurgici per la preparazione e la diagnosi preoperatoria.

Indicazioni e controindicazioni per l'esame

Esiste una lista abbastanza ampia di malattie e condizioni patologiche in cui i medici raccomandano l'implementazione di tale manipolazione diagnostica come l'angiografia dei vasi sanguigni.

Di seguito sono solo alcuni dei più significativi:

  • Aterosclerosi della testa e delle arterie coronarie;
  • Trombosi di vasi profondi e superficiali degli arti superiori e inferiori;
  • Embolia polmonare;
  • Diagnosi di patologia della retina;
  • Identificazione di tumori vascolari e cisti;
  • Valutazione della funzione renale;
  • Come una diagnosi preoperatoria, così come un metodo di monitoraggio della manipolazione chirurgica eseguita del cuore o del cervello;
  • e molto altro...

Tuttavia, nonostante la sicurezza sufficiente e la bassa invasività di questa procedura, ci sono alcune condizioni in cui questo intervento è controindicato:

  1. Insufficienza cardiaca, epatica e renale scompensata;
  2. Alcune malattie mentali;
  3. Reazioni allergiche allo iodio e ai suoi derivati, nonché ad altre sostanze utilizzate per il contrasto vascolare;
  4. Malattie associate alla distruzione del sistema di coagulazione del sangue;
  5. Gravidanza e allattamento.

Metodi e formazione preliminare

L'angiografia vascolare è una procedura invasiva che richiede il monitoraggio medico delle condizioni del paziente prima e dopo la manipolazione diagnostica. A causa di queste caratteristiche, di norma sono necessari l'ospedalizzazione di un paziente in ospedale e una serie specifica di test di laboratorio: emocromo completo, test delle urine, analisi del sangue biochimica, gruppo sanguigno e determinazione del fattore rhesus e una serie di altri test secondo le indicazioni. Si consiglia a una persona di interrompere l'assunzione di un certo numero di farmaci che influenzano il sistema di coagulazione del sangue (ad esempio l'aspirina) alcuni giorni prima della procedura.

Dipartimento moderno di angiografia

Prima della procedura di angiografia, il medico esamina il paziente e ottiene il consenso alla manipolazione.

Si raccomanda al paziente di astenersi dal mangiare per 6-8 ore prima dell'inizio della procedura diagnostica. Se i capelli crescono al punto previsto di introduzione dell'ago, allora viene rasato e quindi viene presa una doccia igienica.

La procedura stessa viene eseguita con l'uso di anestetici locali, e la persona alla vigilia dell'inizio del test viene solitamente prescritta con sedativi (sedativi).

La tecnica dello studio angiografico stesso è l'introduzione del mezzo di contrasto a raggi X nel letto vascolare e l'esecuzione di numerosi raggi X. A seconda della patologia e dello scopo della procedura, il sito di iniezione dell'agente di contrasto può variare.

Prima di condurre un'angiografia, ciascun paziente viene testato per una reazione allergica ai farmaci usati in contrasto. Per fare questo, una certa quantità della sostanza viene iniettata per via sottocutanea e monitorare la reazione del corpo. In caso di effetti collaterali (rash, nausea, prurito e altri), l'esame angiografico viene annullato. Quindi, viene eseguita la risonanza magnetica (angiografia con risonanza magnetica), per la quale l'uso di agenti di contrasto non è obbligatorio.

Dopo il pre-trattamento con soluzioni antisettiche per l'anestesia locale, viene eseguita una piccola incisione cutanea e viene trovata l'arteria necessaria. Eseguire la sua puntura con un ago speciale e attraverso questo ago inserire il conduttore metallico al livello desiderato. Attraverso questa guida viene inserito un catetere speciale per un determinato punto e viene rimossa la guida insieme all'ago. Tutte le manipolazioni che si verificano all'interno della nave sono strettamente controllate dalla televisione a raggi X. Una sostanza radiopaca viene iniettata nel vaso attraverso il catetere e allo stesso tempo viene eseguita una serie di raggi X, modificando la posizione del paziente, se necessario.

Dopo la procedura, il catetere viene rimosso e una medicazione sterile molto stretta viene applicata all'area della puntura. La sostanza introdotta nella nave lascia il corpo attraverso i reni durante il giorno. E la procedura dura circa 40 minuti.

Video: animazione del processo di angiografia

Le condizioni del paziente dopo la procedura e le possibili complicanze

Il paziente viene mostrato riposo a letto durante il giorno. Il medico del paziente è monitorato dal medico curante, che misura la temperatura del corpo ed esamina l'area dell'intervento invasivo. Il giorno successivo, la benda viene rimossa e, se la persona è in una condizione soddisfacente e non vi è flusso di sangue nell'area della puntura, gli è permesso di tornare a casa.

Per la maggioranza assoluta delle persone, l'esame angiografico non comporta alcun rischio. Secondo i rapporti, il rischio di complicazioni nella realizzazione di angiografia non supera il 5% e può consistere dei seguenti punti:

  1. Reazioni allergiche ad un agente di contrasto, antisettico o anestetico, che vengono utilizzate durante la procedura;
  2. Emorragia o sanguinamento dal sito di puntura della nave;
  3. In rari casi, in presenza di comorbidità gravi, si può sviluppare una grave patologia come infarto miocardico, insufficienza renale acuta, ecc.

Caratteristiche di angiografia di vari organi

Angiografia di vasi cerebrali

Oggi, l'angiografia dei vasi cerebrali è il metodo più comune per diagnosticare i disturbi circolatori del cervello, soprattutto nei casi diagnosticamente confusi, nonché prima di eseguire operazioni neurochirurgiche.

L'aspetto del pattern vascolare aiuterà a diagnosticare molti processi patologici, inclusi tumori, microstrati, cisti e altri. Ci sono un certo numero di condizioni patologiche in cui può essere richiesta l'angiografia cerebrale:

  • Persistente mal di testa a lungo termine, non fermato da farmaci convenzionali;
  • Nausea e vertigini;
  • Perdita di coscienza regolare a breve termine;
  • Prima di eseguire un intervento neurochirurgico al cervello.

Angiografia cardiaca

Le indicazioni per l'angiografia dei vasi cardiaci (angiografia coronarica) sono le seguenti malattie:

  1. Storia di infarto miocardico;
  2. Angina pectoris progressiva;
  3. Disturbi del ritmo cardiaco;
  4. Angina pectoris, in cui l'assunzione di diversi farmaci non dà l'effetto desiderato e altre condizioni.

Angiografia degli arti inferiori

Quasi ogni terza persona di età superiore ai 65 anni ha una malattia delle arterie o delle vene degli arti inferiori. Inoltre, questa patologia è aggravata da una storia di fumo e diabete. Il sintomo principale delle malattie delle arterie degli arti inferiori è il dolore alle gambe durante la deambulazione prolungata, che si verificano in luoghi diversi, che dipende dal livello delle lesioni vascolari.

Quindi, in quali casi è l'angiografia dei vasi degli arti inferiori:

  • Aterosclerosi e endoarterite cancellanti dei vasi degli arti inferiori;
  • Trombosi venosa profonda;
  • Tromboflebite delle vene superficiali degli arti inferiori;
  • un certo numero di altre condizioni patologiche.

Angiografia del fondo

Per eseguire l'angiografia del fondo non richiede la nomina di un allenamento speciale, come con altri tipi di angiografia. L'uso di angiografia del fondo rivela nelle prime fasi malattie come la degenerazione maculare della retina, la retinopatia diabetica e molti altri.

Metodi individuali e tipi di vasi di ricerca

Angiografia TC

La tomografia computerizzata (CT) è un metodo diagnostico che, utilizzando la radiazione a raggi X, consente di ottenere tagli, immagini di tutti gli organi e sistemi. Le informazioni ottenute vengono elaborate su un computer e viene ricreata un'immagine tridimensionale tridimensionale della parte del corpo osservata.

Nell'angiografia TC, una sostanza radiopaca viene iniettata nel vaso durante una scansione TC, solitamente per via endovenosa nella vena safena dell'avambraccio.

Pertanto, questo metodo di esame non richiede l'ospedalizzazione del paziente in ospedale e anestesia precedente.

Angiografia MR

L'angiografia a risonanza magnetica (la cosiddetta angiografia RM o RM) già citata sopra è un metodo di ricerca basato su onde elettromagnetiche e campi magnetici. Di particolare valore questo metodo è per la diagnosi di malattie dei vasi del collo e del cervello.

Mr angiografia può essere eseguita in diversi modi - con o senza l'introduzione di un mezzo di contrasto. Data questa caratteristica, questa procedura può essere eseguita su base ambulatoriale e in pazienti con allergie agli agenti di contrasto.

Tuttavia, questa procedura richiede più tempo e presenta anche alcune controindicazioni (claustrofobia, gravidanza, disturbi mentali, presenza di protesi metalliche nel corpo, ecc.)

Angiografia con fluoresceina

L'angiografia fluorescente è utilizzata per la diagnostica oftalmologica e si basa sull'introduzione nella vena del paziente di una sostanza speciale (fluorescina) seguita dall'imaging dei vasi del fondo. La fluorescenza viene iniettata nella vena cubitale di una persona e attraverso il flusso sanguigno entra nei vasi sanguigni dell'occhio. Dopo di ciò, un fascio di luce della lunghezza d'onda specificata viene inviato all'occhio esaminato, e quindi questa sostanza comincia a brillare.

Il metodo fornisce preziose informazioni sulla configurazione delle navi del fondo oculare, cambiamenti patologici nel flusso sanguigno e si applica anche prima dell'inizio delle operazioni oftalmologiche.

Angiografia alla fluoresceina della retina

Costo ed efficacia degli angiogrammi

Il costo di uno studio angiografico dipende dal suo metodo e si basa sulle attrezzature specialistiche necessarie per la sua condotta. Il prezzo medio per questi servizi a Mosca e in varie regioni della Russia è il seguente:

  • Angiografia coronarica: 13,5-14 mila rubli;
  • Angiografia di navi cerebrali: 11-12 mila rubli;
  • Angiografia delle arterie degli arti superiori: 11-12 mila rubli;
  • Angiografia delle arterie renali: 11-12 mila rubli;
  • Angiografia degli arti inferiori: 11-12 mila rubli;

Oggi, i metodi di angiografia sono il "gold standard" nella diagnosi delle malattie del sistema circolatorio. Nella stragrande maggioranza dei casi, uno studio che utilizza l'angiografia fornisce risultati affidabili e accurati e le revisioni di pazienti e medici lo confermano. Questi metodi consentono non solo di diagnosticare la malattia e scegliere le tattiche di trattamento necessarie, ma offrono anche l'opportunità di controllare gli interventi chirurgici eseguiti sulle navi.

Altri Articoli Su Piedi