Gonfiore

Articolo 68 Flatfoot

L'articolo fornisce la deformità fissa acquisita. Un piede con archi longitudinali rialzati con la sua corretta installazione sulla superficie con il carico di supporto è spesso una variante della norma. Un piede è considerato patologicamente cavo, che ha una deformazione sotto forma di supinazione e pronazione posteriore in presenza di alti archi interni ed esterni (il cosiddetto piede bruscamente contorto), l'avampiede è appiattito, largo e un po 'ridotto, ci sono i natotipi sotto le teste delle ossa metatarsali centrali e artigliati o dita dei piedi martello. Il massimo danno funzionale si verifica quando le componenti di deformazione e di inversione della deformazione si verificano sotto forma di rotazione esterna o interna dell'intero piede o dei suoi elementi.

L'oggetto "a" include cavallo patologico, tallone, varismo, cavità, flat-valgo, piedi equino-varo ed altre irreversibili curvature acutamente pronunciate dei piedi acquisite a seguito di ferite o malattie, per le quali è impossibile usare le scarpe di un modello militare stabilito.

L'articolo b) include:

longitudinale di III grado o trasversale III - IV gradi di piede piatto con dolore acuto, esostosi, contrattura delle dita e presenza di artrosi nelle articolazioni del piede medio;

l'assenza di tutte le dita o di parte del piede a qualsiasi livello;

contrattura combinata persistente di tutte le dita su entrambi i piedi con la loro deformazione artigliata o a forma di martello;

deformità post-traumatica del calcagno con una diminuzione dell'angolo di Beler superiore a meno 10 gradi, sindrome del dolore e artrosi dello stadio articolare sottotalare II.

Con la flatulenza longitudinale scompensata o subcompensata, il dolore nell'area del piede avviene in posizione eretta e di solito aumenta di sera, quando appare la loro pastosità. Esternamente, il piede è permeato, esteso e allargato nella parte centrale, l'arco longitudinale è abbassato, l'osso navicolare è delineato attraverso la pelle sul bordo mediano del piede, il tallone è valorizzato.

L'articolo "c" include:

deformità moderatamente pronunciate del piede con una leggera sindrome da dolore e violazione statica, in cui è possibile adattarsi a indossare scarpe di un campione militare stabilito;

piede piatto longitudinale dell'III grado senza valgo del calcagno e deformante artrosi nelle articolazioni della parte centrale del piede;

piede piatto longitudinale o trasversale dell'II grado con artrosi deformante dell'II stadio delle articolazioni della parte centrale del piede;

artrosi deformante della prima articolazione metatarsale, stadio III, con movimento limitato all'interno della flessione plantare inferiore a 10 gradi e flessione dorsale inferiore a 20 gradi;

deformità post-traumatica del calcagno con una diminuzione dell'angolo di Beler da 0 a meno 10 gradi e la presenza di artrosi dell'articolazione sottoastragalica.

La voce "g" si riferisce al piede piatto longitudinale o trasversale di grado I o II con artrosi deformante delle articolazioni dello stadio I della parte centrale del piede in assenza di contrattura delle dita e delle esostosi.

L'assenza di un dito sul piede è considerata la sua assenza a livello dell'articolazione metatarso-falangea, così come la completa riduzione o immobilità del dito.

La deformazione longitudinale e la deformazione a martello del calcagno sono valutate dal profilo radiografico in posizione eretta sotto carico. Sulle radiografie costruendo un triangolo è determinato dall'angolo dell'arco longitudinale e dall'altezza dell'arco. Normalmente, l'angolo dell'arco è di 125 - 130 gradi, l'altezza dell'arco è di 39 mm. Piedi piatti di I gradi: angolo dell'arco plantare interno longitudinale 131 - 140 gradi, altezza dell'arco 35 - 25 mm; planarità dell'II grado: l'angolo dell'arco interno longitudinale 141 - 155 gradi, l'altezza dell'arco 24 - 17 mm; planarità III grado: l'angolo dell'arco interno longitudinale è più di 155 gradi, l'altezza dell'arco è inferiore a 17 mm.

Per determinare il grado di deformazione post-traumatica del calcagno, l'angolo di Beler (angolo della parte articolare del tubero calcaneale) viene calcolato intersecando due linee, una delle quali collega il punto più alto dell'angolo anteriore dell'articolazione sottoastragalica e la parte superiore della faccetta articolare posteriore e l'altra passa lungo la superficie superiore del tubero calcaneale. Normalmente, questo angolo è 20 - 40 gradi. La sua riduzione di solito accompagna il piede piatto post-traumatico. Il più informativo per valutare lo stato dell'articolazione sottoastragalica è la sua tomografia computerizzata, eseguita sul piano coronarico perpendicolare alla faccetta articolare posteriore del calcagno. Il piede piatto trasversale è stimato dalle radiografie delle sezioni anteriore e centrale del piede in proiezione diretta, eseguite sotto carico. Criteri affidabili per il grado di flatfoot trasversale sono i parametri delle deviazioni angolari del primo metatarso e del primo dito. Nelle radiografie, ci sono tre linee rette corrispondenti agli assi longitudinali delle ossa metatarsali I - II e la principale falange del primo dito. Con il grado di deformazione di I, l'angolo tra le ossa metatarsali I - II è di 10-12 gradi e l'angolo di deflessione del primo dito è di 15-20 gradi; al grado II, questi angoli aumentano rispettivamente a 15 e 30 gradi; all'III grado - fino a 20 e 40 gradi, e all'IV grado - supera 20 e 40 gradi.

L'artrosi deformante del primo stadio delle articolazioni del piede è caratterizzata radiologicamente da un restringimento dello spazio articolare inferiore al 50% e da una crescita ossea marginale non superiore a 1 mm dal bordo dello spazio articolare. L'artrosi dello stadio II è caratterizzato da un restringimento dello spazio articolare di oltre il 50%, escrescenze ossee marginali superiori a 1 mm dal margine dello spazio articolare, deformità e osteosclerosi subcondrale delle estremità articolari delle ossa articolari. Nell'artrosi in stadio III, il gap articolare non è determinato radiograficamente, vi sono pronunciate crescite marginali dell'osso, deformità grossolana e osteosclerosi subcondrale delle estremità articolari delle ossa articolate.

La flatulenza longitudinale del primo o secondo grado, così come la flatulenza trasversale del primo grado senza artrosi nelle articolazioni della sezione centrale del piede, la contrattura delle dita e le esostosi non sono motivo per applicare questo articolo, non interferiscono con il servizio militare, l'arruolamento nelle scuole e nelle scuole militari.

Articolo 68. Piedi piatti e altre deformità del piede.

Il nome della malattia, il grado di disfunzione

L'articolo fornisce la deformità fissa acquisita. Un piede con archi longitudinali rialzati (115-125 gradi), se correttamente installato sulla superficie con un carico di supporto, è spesso una variante della norma. Patologicamente cava considerato smettere di avere una deformazione nella forma di supinazione indietro e pronazione della parte anteriore della presenza di alte arcate interni ed esterni (cosiddetti piede bruscamente ritorto), la parte anteriore del dipartimento appiattita piede largo e diversi spettacoli, ci sono calli sotto le teste metatarsali medie e molotochkoobraznaya artigliato o deformità delle dita. Le più alte disturbi funzionali si verificano quando la deformazione componenti correlate in forma di rotazione esterna o interna del tutto il piede o dei suoi elementi.

L'articolo "a" include cavallo patologico, tallone, varismo, cavità, piede piatto-valgo ed equino-varo, assenza del piede prossimale al livello delle teste delle ossa metatarsali e altri acquisiti come conseguenza di lesioni o malattie irreversibili, deformità pronunciate dei piedi, a cui è impossibile uso di calzature del campione militare stabilito.

L'articolo "b" include:

  • longitudinale di III grado o trasversale III - IV gradi di piede piatto con dolore acuto, esostosi, contrattura delle dita e presenza di artrosi nelle articolazioni del piede medio;
  • l'assenza di tutte le dita o parti del piede, eccetto quanto specificato nel paragrafo "a";
  • contrattura combinata persistente di tutte le dita su entrambi i piedi con la loro deformazione artigliata o a forma di martello;
  • deformità post-traumatica del calcagno con una diminuzione dell'angolo di Beler superiore a 10 gradi, sindrome del dolore e artrosi dello stadio articolare sottotalare II.

Con la flatulenza longitudinale scompensata o subcompensata, il dolore nell'area del piede avviene in posizione eretta e di solito aumenta di sera, quando appare la loro pastosità. Esternamente, il piede è permeato, esteso e allargato nella parte centrale, l'arco longitudinale è abbassato, l'osso navicolare è delineato attraverso la pelle sul bordo mediano del piede, il tallone è valorizzato.

L'articolo "b" include:

  • deformità moderatamente pronunciate del piede con una leggera sindrome da dolore e violazione statica, in cui è possibile adattarsi a indossare scarpe di un campione militare stabilito;
  • piede piatto longitudinale dell'III grado senza valgo del calcagno e deformante artrosi nelle articolazioni della parte centrale del piede;
  • artrosi deformante della prima fase III dell'articolazione metatarso-falangea;
  • deformità post-traumatica del calcagno con una diminuzione dell'angolo di Beler a 10 gradi e la presenza di artrosi dell'articolazione sottoastragalica.

La voce "g" si riferisce a un piede piatto longitudinale o trasversale dell'II grado.

L'assenza di un dito sul piede è considerata la sua assenza a livello dell'articolazione metatarso-falangea, così come la completa riduzione o immobilità del dito.

Le lunghezze piatte e la deformità simile a un martello delle dita del piede vengono valutate mediante radiografie, eseguite nella proiezione laterale in posizione eretta con un carico statico completo sul piede esaminato. Sulle radiografie costruendo un triangolo determina l'angolo dell'arco longitudinale del piede. I vertici del triangolo sono:

  • il punto più basso della testa io osso metatarsale;
  • il punto di contatto inferiore delle superfici ossee delle ossa navali e sfenoidali del piede; il punto più basso dell'osso del tallone. Normalmente, l'angolo dell'arco è 125 - 130 gradi. Piedi piatti I gradi: angolo dell'arco plantare interno longitudinale 131 - 140 gradi; planarità dell'II grado: l'angolo dell'arco interno longitudinale 141 - 155 gradi; planarità III grado: l'angolo dell'arco interno longitudinale è più di 155 gradi.

Per determinare il grado di deformazione post-traumatica del calcagno, l'angolo di Beler (angolo della parte articolare del tubero calcaneale) viene calcolato intersecando due linee, una delle quali collega il punto più alto dell'angolo anteriore dell'articolazione sottoastragalica e la parte superiore della faccetta articolare posteriore e l'altra passa lungo la superficie superiore del tubero calcaneale. Normalmente, questo angolo è di 20 - 40 gradi e la sua riduzione caratterizza il piede piatto post-traumatico. Il più informativo per valutare lo stato dell'articolazione sottoastragalica è la sua tomografia computerizzata, eseguita sul piano coronarico perpendicolare alla faccetta articolare posteriore del calcagno. Il piede piatto trasversale viene stimato mediante radiografie della parte anteriore e mediana del piede in una proiezione diretta, eseguita su due gambe poste sotto il peso del peso corporeo. Criteri affidabili per il grado di flat-footed trasversale sono i parametri delle deviazioni angolari del primo metatarso e dell'alluce. Nelle radiografie ci sono 3 linee rette corrispondenti agli assi longitudinali delle ossa metatarsali I, II e l'asse della falange principale del primo dito. Con il grado di deformazione di I, l'angolo tra le ossa metatarsali di I e II è 10-14 gradi e l'angolo di deviazione del primo dito dall'asse I dell'osso metatarsale è 15-20 gradi; con II grado, questi angoli aumentano a 15 e 30 gradi e con III grado - a 20 e 40 gradi, e a IV grado - superano 20 e 40 gradi.

L'artrosi deformante del primo stadio delle articolazioni del piede è caratterizzata radiologicamente da un restringimento dello spazio articolare inferiore al 50% e da una crescita ossea marginale non superiore a 1 mm dal bordo dello spazio articolare. L'artrosi dello stadio II è caratterizzato da un restringimento dello spazio articolare di oltre il 50%, escrescenze ossee marginali superiori a 1 mm dal margine dello spazio articolare, deformità e osteosclerosi subcondrale delle estremità articolari delle ossa articolari. Nell'artrosi in stadio III, il gap articolare non è determinato radiograficamente, vi sono pronunciate crescite marginali dell'osso, deformità grossolana e osteosclerosi subcondrale delle estremità articolari delle ossa articolate.

Piede piatto longitudinale o trasversale del primo grado non è la base per l'applicazione di questo articolo, non impedisce il passaggio del servizio militare e l'iscrizione nelle istituzioni educative militari.

PRESTO un importante aggiornamento!

Piedi piatti e altre deformità del piede


Spiegazioni per l'articolo 68 del programma di malattie.


L'articolo fornisce deformità fisse acquisite del piede. Un piede con archi longitudinali rialzati con la sua corretta installazione sulla superficie con il carico di supporto è spesso una variante della norma. Un piede è considerato patologicamente cavo, con una deformazione nella forma di supinazione del posteriore e della pronazione della sezione anteriore in presenza di alte arcate interne ed esterne (il cosiddetto piede bruscamente contorto), un avampiede appiattito (largo e un po 'ridotto), avendo natoptysh sotto le teste delle ossa metatarsali centrali e artigliate o una deformazione a martello delle dita. Il massimo danno funzionale si verifica quando le componenti di deformazione e di inversione della deformazione si verificano sotto forma di rotazione esterna o interna dell'intero piede o dei suoi elementi.


L'oggetto "a" include cavallo patologico, tallone, varismo, cavità, flat-valgo, piedi equino-varo e altro, acquisiti a seguito di ferite o malattie, curvature pronunciate irreversibili dei piedi, per le quali è impossibile usare le scarpe di un campione militare stabilito.


L'articolo "b" include:

  • longitudinale di III grado o laterale III - IV grado di piede piatto con dolore severo, esostosi, contrattura delle dita e presenza di artrosi nelle articolazioni del piede medio;
  • contrattura combinata persistente di tutte le dita su entrambi i piedi con la loro deformazione artigliata o a forma di martello;
  • mancanza di parte del piede a qualsiasi livello;
  • l'assenza, la riduzione o l'immobilità di tutte le dita del piede (piedi);
  • l'assenza, l'appiattimento o l'immobilità di tutte le dita al livello delle falangi principali su entrambi i piedi (la voce "c" in questo caso è usata per quelli esaminati nella colonna III del programma di malattia);
  • deformità post-traumatica del calcagno con una diminuzione dell'angolo di Beler da 0 gradi o meno, sindrome del dolore e artrosi dello stadio articolare sottotalare II.


Con la flatulenza longitudinale scompensata o subcompensata, il dolore nell'area del piede avviene in posizione eretta e di solito aumenta di sera, quando appare la loro pastosità. Esternamente, il piede è permeato, esteso e allargato nella parte centrale, l'arco longitudinale è abbassato, l'osso navicolare è delineato attraverso la pelle sul bordo mediano del piede, il tallone è valorizzato.


L'articolo "b" include:

  • deformità moderatamente pronunciate del piede con una leggera sindrome da dolore e violazione statica, in cui è possibile adattarsi a indossare scarpe di un campione militare stabilito;
  • piede piatto longitudinale o trasversale di grado III senza valgo del calcagno e deformante artrosi nelle articolazioni del piede medio;
  • artrosi deformante della prima articolazione metatarsale, stadio III, con movimento limitato all'interno della flessione plantare inferiore a 10 gradi e flessione dorsale inferiore a 20 gradi;
  • deformità post-traumatica del calcagno con una diminuzione dell'angolo di Beler da 0 a 10 gradi e la presenza di artrosi dell'articolazione sottoastragalica;
  • l'assenza, l'appiattimento o l'immobilità delle prime due dita su un piede, il secondo - quinto dito a livello delle falangi medie su entrambi i piedi.


L'elemento "g" si riferisce al piede piatto longitudinale o trasversale di grado I o II con artrosi deformante delle articolazioni dello stadio I o dello stadio II della parte centrale del piede.


L'assenza di un dito sul piede è considerata la sua assenza a livello dell'articolazione metatarso-falangea, così come la completa riduzione o immobilità del dito.


Le lunghezze piatte e la deformità simile a un martello delle dita dei piedi sono valutate dalle radiografie in posizione eretta sotto carico. Nelle radiografie, l'angolo dell'arco longitudinale e l'altezza dell'arco sono determinati costruendo un triangolo (collegando i punti dalla superficie plantare della testa del primo metatarso, la tuberosità del calcagno e il bordo inferiore dell'articolazione navicolare-a forma di cuneo). Gli indicatori del grado di piede piatto sono presentati nella Tabella 4 "Tabella per la determinazione del grado di piede piatto" di questo allegato.


Per determinare il grado di deformità post-traumatica del calcagno, viene calcolato l'angolo di Beler (angolo della parte articolare del tubero calcaneale) formato dall'intersezione di due linee, una delle quali collega il punto più alto dell'angolo anteriore dell'articolazione sottoastragalica e l'apice della faccetta articolare posteriore e l'altra passa lungo la superficie superiore del tubero calcaneale. Normalmente, questo angolo è 20-40 gradi. La sua riduzione di solito accompagna il piede piatto post-traumatico. Lo studio più informativo per valutare lo stato dell'articolazione sottoastragalica è la TC, eseguita sul piano coronarico, perpendicolare alla faccetta articolare posteriore del calcagno.


Il piede piatto trasversale è stimato dalle radiografie delle sezioni anteriore e centrale del piede in proiezione diretta, eseguite sotto carico. Criteri affidabili per il grado di flatfoot trasversale sono i parametri delle deviazioni angolari del primo metatarso e del primo dito. Nelle radiografie, ci sono tre linee rette corrispondenti agli assi longitudinali delle ossa metatarsali I e II e la principale falange del primo dito. Con il grado di deformazione di I, l'angolo tra I e II metatarso è di 10-12 gradi e l'angolo di deflessione del primo dito è di 15-20 gradi; al grado II, questi angoli aumentano rispettivamente a 15 e 30 gradi; all'III grado - fino a 20 e 40 gradi, e all'IV grado - supera 20 e 40 gradi.


L'artrosi deformante del primo stadio delle articolazioni del piede è radiologicamente caratterizzata da restringimento dello spazio articolare inferiore al 50% e crescita delle ossa marginali non superiore a 1 mm dal bordo dello spazio articolare. L'osteoartrosi di fase II è caratterizzata da un restringimento dello spazio articolare di oltre il 50%, escrescenze ossee marginali superiori a 1 mm dal margine dello spazio articolare, deformazione e osteosclerosi subcondrale delle estremità articolari delle ossa articolari. Nell'artrosi in stadio III, il gap articolare non è determinato radiograficamente, vi sono pronunciate crescite marginali dell'osso, deformità grossolana e osteosclerosi subcondrale delle estremità articolari delle ossa articolate.


La flatulenza longitudinale e trasversale del primo o secondo grado senza artrosi nelle articolazioni della sezione centrale del piede, le contratture delle dita e le esostosi non costituiscono un motivo per l'applicazione di questo articolo, non interferiscono con il passaggio del servizio militare, il servizio in riserva, l'iscrizione alle istituzioni educative militari e il MAHV.

Cosa significano gli articoli 68 (a, b, c) in una carta militare

Per il servizio militare, nelle file delle forze armate della Federazione Russa, vengono richiamati gli uomini, la cui età ha raggiunto i diciotto anni e non ha superato i ventisette. Due anni prima della chiamata, i ragazzi iniziano a sottoporsi a periodici esami medici periodici per confermare l'idoneità al servizio militare.

In realtà, non tutti stanno servendo. Molti, in termini semplici, semplicemente "falciano" dal servizio, altri non entrano nell'esercito per motivi di salute. Sono necessari esami medici per rilevare la presenza di varie patologie, secondo le quali un uomo è esentato dalla coscrizione. I medici fanno il loro lavoro, aderendo alle chiare raccomandazioni prescritte nell'attuale "Decreto del Governo della Federazione Russa del 4 luglio 2013 N 565" sull'approvazione dei Regolamenti sull'esame medico-militare ".

Cosa indicano gli articoli 68a, 68b, 68g e 68g

Quasi nessuno dei drappelli, vedendo il numero di serie dell'articolo, capirà cosa si sta dicendo. Molti cercheranno chiarimenti dall'ufficio di arruolamento militare, ma non saranno in grado di ottenere una risposta. Solo un medico specialista che lavora in questa direzione può spiegarlo.

Una malattia comune inclusa nel programma delle malattie da coscritto è il piede piatto e varie deformità del piede, di natura acquisita, che sono prescritte nell'articolo 68. L'articolo contiene tre punti, ciascuno dei quali è associato a un numero di patologie uniche.

Come stanno gli articoli 68a, 68b, 68b e 68g

Non appena un uomo ha i piedi piatti o una certa deformità, i dottori iniziano a eseguire una diagnostica speciale per capire a quale punto la patologia è correlata:

  • L'articolo 68a qui classifica i cambiamenti che provocano le violazioni più forti della funzionalità. Di solito, questo indicatore è preceduto da lesioni precoci, alcune patologie congenite acquisite che provocano una curvatura. La forma di tali piedi è caratterizzata come un varismo, un tacco, un equino-varus, un cavallo, un cavo. Tali difetti sono facilmente visibili ad occhio nudo e non sollevano dubbi sul fatto che non possano essere eliminati.
  • L'articolo 68b testimonia un moderato deterioramento funzionale, in presenza del quale a volte un uomo può essere iscritto nella riserva. Includono l'artrosi delle articolazioni, che colpisce la parte centrale del piede. Piedi piatti, longitudinali, trasversali, mancanza di una certa zona del piede, alcune dita. Deformità delle dita dei piedi a forma di martello. Cambiamenti che interessano l'area del tallone. Esternamente, vedere tali deviazioni dalla norma è facile. Inoltre, tali patologie sono necessariamente accompagnate da dolore, disagio, soprattutto dopo determinate attività fisiche, spesso dopo una lunga permanenza in posizione eretta. Di solito i sintomi sgradevoli aumentano di sera.

Un certo numero di patologie può essere rilevato e confermato solo eseguendo radiografia e tomografia computerizzata. I primi due gradi di flat-footed longitudinale, il primo grado di passo piatto trasversale, ovviamente, se non stiamo parlando di sviluppare l'artrosi delle articolazioni, non appartengono a questo articolo per ragioni mediche e quindi non sono considerati motivi per deviare dal servizio, con tali indicatori si può essere pienamente addestrati in istituzioni militari.

Quale categoria di durata di conservazione corrisponde agli articoli?

L'articolo numero 68 è suddiviso in quattro sottotipi per un motivo, ognuno dei quali, a seconda del grado di violazione della funzionalità del piede, corrisponde a una certa categoria di shelf life, che determina effettivamente la possibilità di servire nell'esercito.

  1. 68a - "D", assolutamente non adatto per il servizio militare;
  2. 68b - "B", limitatamente adatto;
  3. 68g - "B";
  4. 68d - "B-3", adatto, ma ci sono limitazioni minori.

In presenza di certe patologie di questo tipo, la recluta entra immediatamente nella lista degli iscritti alla riserva, anche se a volte, anche tenendo conto dei propri desideri, la recluta può essere arruolata nelle file delle forze armate.

Quali sono le conseguenze in futuro?

Questo articolo non comporta restrizioni significative nella vita civile, tranne che con tali diagnosi, una persona dovrà affrontare molti problemi personali. Considerando che la gamba con lo sviluppo di piedi piatti è molto stanca, fa male, l'attività lavorativa, dove è richiesta elevata resistenza, un buon allenamento fisico, è semplicemente impossibile.

Pertanto, con un tale articolo non può essere portato al lavoro, dove è necessario essere costantemente in piedi. Sarà anche difficile entrare nei ranghi delle forze armate, del servizio civile, dell'ATS, dell'FSB, ecc. Tuttavia, una patente di guida, un permesso di arma, non interferisce nell'ottenere tale diagnosi.

È possibile modificare o rimuovere un articolo

Se la compromissione funzionale è insignificante, la patologia è curabile, quindi ri-qualificare l'articolo 68 in una carta militare per un'opzione più leggera è del tutto possibile. Per fare questo, devi fare domanda per un riesame medico, cambiare la diagnosi, forse questo è ogni cinque anni.

Rimuovere completamente l'articolo rimuovendo la voce dall'esercito è impossibile. In realtà, queste malattie sono raramente curate completamente. Molto spesso, la patologia permanente si manifesta causando gravi disagi e dolore. Pertanto, è difficile modificare la diagnosi.

Interpretazione dell'articolo 68 nella precedente edizione

Fino a poco tempo fa, la disposizione datata 20 aprile 1995 N 390 recitava con lo stesso nome, includeva l'articolo numero 68. L'essenza dell'articolo, l'interpretazione, l'interpretazione rimaneva la stessa, ad eccezione di alcune categorie di idoneità nei paragrafi b, c, nella terza colonna c'era una categoria shelf life "B", in g - "A".

Come decifrare l'articolo 68 in un documento d'identità militare

Il fatto che ogni chiamata ai ranghi delle Forze Armate sia preceduta dal passaggio di una commissione militare non sorprende nessuno. Ma ciò che segue l'incontro, non tutti lo sanno. Nel frattempo, i record nella scheda militare realizzati nel processo di realizzazione di una bozza di campagna sono importanti nella vita militare e civile del giovane.

La conoscenza delle basi del lavoro del draft draft eliminerà la maggior parte delle domande che oggi occupano l'apice della popolarità nei forum militari. Consistono nello spiegare il record fatto all'ufficio di registrazione militare e descrivono come la sua presenza influenzerà la vita del giovane.

Regole generali per leggere un articolo in una carta militare

Nonostante il fatto che le regole per compilare un documento militare siano cambiate significativamente, ci sono ancora molti rappresentanti con "vecchi" militari. Le modifiche hanno interessato principalmente l'introduzione della diagnosi nel documento. Dal 2007, un tale record è stato abolito, ma il concetto di articoli rimane rilevante ai nostri giorni.

Per imparare a decifrare la diagnosi in base al numero dell'articolo, è necessario familiarizzare con il documento normativo: la pianificazione delle malattie. Contiene tutte le possibili malattie che possono in qualche modo influenzare il fatto del servizio. Per comodità, ogni malattia è descritta come un articolo separato con il numero assegnato in ordine. C'è anche una classificazione, poiché l'elenco di centinaia di articoli da leggere e analizzare è piuttosto difficile.

Le malattie sono divise in gruppi con un'origine simile. Ci sono un totale di 16 di questi gruppi. Un esempio potrebbero essere malattie infettive, disturbi del sistema muscolo-scheletrico, malattie circolatorie, digestive o del sistema nervoso, disturbi della vista e dell'udito. La presenza o l'assenza di questa classificazione non influisce sulla decodifica dell'articolo, ma consente solo di organizzare rapidamente la ricerca delle informazioni necessarie.

Puoi già indovinare che la decodifica inizia con il numero dell'articolo. Il numero da cui inizia la registrazione della diagnosi indica l'articolo corrispondente nella Tabella delle malattie. Qualsiasi malattia può manifestarsi in modi diversi. Va anche così lontano che non ci sono sintomi simili nei sintomi. Le complicazioni possono anche essere espresse in vari gradi, quindi non c'è un'attitudine inequivocabile al servizio militare.

L'articolo è diviso in gruppi in cui la stessa malattia è presentata in diverse manifestazioni. I gruppi sono contrassegnati con lettere maiuscole e rappresentano la seconda parte del record di diagnosi. Quindi, è possibile codificare qualsiasi malattia, e per interpretare il record a portata di mano, è sufficiente avere solo il Programma delle Malattie.

Un esempio di registrazione della diagnosi più popolare

Una malattia comune che è sempre stata esentata dall'esercito è il piede piatto. Sul suo esempio, vedremo come apparirà l'entrata nell'ufficiale militare nel diagnosticare un disturbo.

Aprire il calendario delle malattie e trovare la sezione delle malattie del sistema muscolo-scheletrico. L'articolo 68 è interamente dedicato alla flat-footed, e la sua interpretazione può dare quattro diverse diagnosi poste su una carta militare.

La malattia è divisa in quattro gruppi, poiché il suo corso è ambiguo. Per identificare le complicanze, è necessario fissare il fatto di ricadute costanti e l'assenza di dinamiche positive dopo il trattamento.

  1. Il gruppo "a" esclude completamente il servizio militare. Questo articolo esamina un giovane con un cambiamento rilevato nel piede. Patologico sono le deformità del cavallo, cavo, del varismo del tallone. Un indicatore sorprendente è l'incapacità di usare le scarpe del campione stabilito.
  2. L'esame ai sensi dell'articolo 68 ter implica lo sviluppo di piedi piatti con la presenza di sensazioni dolorose persistenti. Oltre alla deformità congenita, può verificarsi un cambiamento nell'angolo di Beler, come conseguenza della lesione. Secondo i segni esterni, la malattia di questo gruppo è caratterizzata dall'allungamento del piede e dalla sua espansione nella parte centrale.
  3. Come il gruppo precedente, il 68b dà la liberazione dall'esercito con un soggiorno nella riserva. Fixato flatfoot del 3 ° grado, ma senza segni di artrosi deformante, integra i sintomi in questo gruppo. L'angolo di Beler è di 10 gradi.
  4. Il servizio militare è possibile solo con una diagnosi di 68 g. Il parametro principale è l'angolo dell'arco del piede. È determinato da raggi X. L'articolo 68g corrisponde a piedi piatti di 2 gradi, che è caratterizzato da un angolo di 141 gradi.

La diagnosi di piede piatto è sempre stata considerata incompatibile con il servizio militare. Tutte le misurazioni vengono effettuate al momento della bozza della campagna. È noto che alcuni tipi di malattie sono curabili, quindi è importante diagnosticare un'immagine di natura statica. Con un tale decorso della malattia, il servizio è impossibile a causa del costante dolore, che alla fine della giornata si intensifica.

Articolo 68 Calendario delle malattie

Piedi piatti e altre deformità del piede

Programma di articoli di malattie

Il nome della malattia, il grado di disfunzione

Categoria di scadenza per il servizio militare

Piedi piatti e altre deformità del piede:

a) con disfunzione significativa

b) con moderata disfunzione

c) con una leggera violazione delle funzioni

d) in presenza di dati oggettivi senza violazione delle funzioni

L'articolo fornisce la deformità fissa acquisita. Un piede con archi longitudinali rialzati (115-125 gradi), se correttamente installato sulla superficie con un carico di supporto, è spesso una variante della norma. Patologicamente cava considerato smettere di avere una deformazione nella forma di supinazione indietro e pronazione della parte anteriore della presenza di alte arcate interni ed esterni (cosiddetti piede bruscamente ritorto), la parte anteriore del dipartimento appiattita piede largo e diversi spettacoli, ci sono calli sotto le teste metatarsali medie e molotochkoobraznaya artigliato o deformità delle dita. Le più alte disturbi funzionali si verificano quando la deformazione componenti correlate in forma di rotazione esterna o interna del tutto il piede o dei suoi elementi.

L'articolo "a" include cavallo patologico, tallone, varismo, cavità, piede piatto-valgo ed equino-varo, assenza del piede prossimale al livello delle teste delle ossa metatarsali e altri acquisiti come conseguenza di lesioni o malattie irreversibili, deformità pronunciate dei piedi, a cui è impossibile uso di calzature del campione militare stabilito.

L'articolo "b" include:

longitudinale di III grado o trasversale III - IV gradi di piede piatto con dolore acuto, esostosi, contrattura delle dita e presenza di artrosi nelle articolazioni del piede medio;

l'assenza di tutte le dita o parti del piede, eccetto quanto specificato nel paragrafo "a";

contrattura combinata persistente di tutte le dita su entrambi i piedi con la loro deformazione artigliata o a forma di martello;

deformità post-traumatica del calcagno con una diminuzione dell'angolo di Beler superiore a 10 gradi, sindrome del dolore e artrosi dello stadio articolare sottotalare II.

Con la flatulenza longitudinale scompensata o subcompensata, il dolore nell'area del piede avviene in posizione eretta e di solito aumenta di sera, quando appare la loro pastosità. Esternamente, il piede è permeato, esteso e allargato nella parte centrale, l'arco longitudinale è abbassato, l'osso navicolare è delineato attraverso la pelle sul bordo mediano del piede, il tallone è valorizzato.

L'articolo "b" include:

deformità moderatamente pronunciate del piede con una leggera sindrome da dolore e violazione statica, in cui è possibile adattarsi a indossare scarpe di un campione militare stabilito;

piede piatto longitudinale dell'III grado senza valgo del calcagno e deformante artrosi nelle articolazioni della parte centrale del piede;

artrosi deformante della prima fase III dell'articolazione metatarso-falangea;

deformità post-traumatica del calcagno con una diminuzione dell'angolo di Beler a 10 gradi e la presenza di artrosi dell'articolazione sottoastragalica.

La voce "g" si riferisce a un piede piatto longitudinale o trasversale dell'II grado.

L'assenza di un dito sul piede è considerata la sua assenza a livello dell'articolazione metatarso-falangea, così come la completa riduzione o immobilità del dito.

Le lunghezze piatte e la deformità simile a un martello delle dita del piede vengono valutate mediante radiografie, eseguite nella proiezione laterale in posizione eretta con un carico statico completo sul piede esaminato. Sulle radiografie costruendo un triangolo determina l'angolo dell'arco longitudinale del piede. I vertici del triangolo sono:

il punto più basso della testa io osso metatarsale;

il punto di contatto inferiore delle superfici ossee delle ossa navali e sfenoidali del piede; il punto più basso dell'osso del tallone. Normalmente, l'angolo dell'arco è 125 - 130 gradi. Piedi piatti I gradi: angolo dell'arco plantare interno longitudinale 131 - 140 gradi; planarità dell'II grado: l'angolo dell'arco interno longitudinale 141 - 155 gradi; planarità III grado: l'angolo dell'arco interno longitudinale è più di 155 gradi.

Per determinare il grado di deformazione post-traumatica del calcagno, l'angolo di Beler (angolo della parte articolare del tubero calcaneale) viene calcolato intersecando due linee, una delle quali collega il punto più alto dell'angolo anteriore dell'articolazione sottoastragalica e la parte superiore della faccetta articolare posteriore e l'altra passa lungo la superficie superiore del tubero calcaneale. Normalmente, questo angolo è di 20 - 40 gradi e la sua riduzione caratterizza il piede piatto post-traumatico. Il più informativo per valutare lo stato dell'articolazione sottoastragalica è la sua tomografia computerizzata, eseguita sul piano coronarico perpendicolare alla faccetta articolare posteriore del calcagno. Il piede piatto trasversale viene stimato mediante radiografie della parte anteriore e mediana del piede in una proiezione diretta, eseguita su due gambe poste sotto il peso del peso corporeo. Criteri affidabili per il grado di flat-footed trasversale sono i parametri delle deviazioni angolari del primo metatarso e dell'alluce. Nelle radiografie ci sono 3 linee rette corrispondenti agli assi longitudinali delle ossa metatarsali I, II e l'asse della falange principale del primo dito. Con il grado di deformazione di I, l'angolo tra le ossa metatarsali di I e II è 10-14 gradi e l'angolo di deviazione del primo dito dall'asse I dell'osso metatarsale è 15-20 gradi; con II grado, questi angoli aumentano a 15 e 30 gradi e con III grado - a 20 e 40 gradi, e a IV grado - superano 20 e 40 gradi.

L'artrosi deformante del primo stadio delle articolazioni del piede è caratterizzata radiologicamente da un restringimento dello spazio articolare inferiore al 50% e da una crescita ossea marginale non superiore a 1 mm dal bordo dello spazio articolare. L'artrosi dello stadio II è caratterizzato da un restringimento dello spazio articolare di oltre il 50%, escrescenze ossee marginali superiori a 1 mm dal margine dello spazio articolare, deformità e osteosclerosi subcondrale delle estremità articolari delle ossa articolari. Nell'artrosi in stadio III, il gap articolare non è determinato radiograficamente, vi sono pronunciate crescite marginali dell'osso, deformità grossolana e osteosclerosi subcondrale delle estremità articolari delle ossa articolate.

Piede piatto longitudinale o trasversale del primo grado non è la base per l'applicazione di questo articolo, non impedisce il passaggio del servizio militare e l'iscrizione nelle istituzioni educative militari.

Articolo 68. Piedi piatti e altre deformità del piede.

Decreto del governo della Federazione russa

del 25 febbraio 2003, N 123

SULL'APPROVAZIONE DELLA DISPOSIZIONE SULL'ESAME MEDICO-MILITARE

MALATTIE DEL SISTEMA BONE-MUSCLE

E TESSUTO CONNETTIVO

Articolo di articolo di malattia

Il nome della malattia, il grado di disfunzione

Categoria di scadenza per il servizio militare

Piedi piatti e altre deformità del piede:

a) con una significativa violazione delle funzioni;

b) con moderata disfunzione;

c) con una leggera violazione delle funzioni;

d) in presenza di dati oggettivi senza violazione delle funzioni

L'articolo fornisce la deformità fissa acquisita.

Un piede con archi longitudinali rialzati con la sua corretta installazione sulla superficie con il carico di supporto è spesso una variante della norma.

Un piede è considerato patologicamente cavo, che ha una deformazione sotto forma di supinazione e pronazione posteriore in presenza di alti archi interni ed esterni (il cosiddetto piede bruscamente contorto), l'avampiede è appiattito, largo e un po 'ridotto, ci sono i natotipi sotto le teste delle ossa metatarsali centrali e artigliati o dita dei piedi martello.

Il massimo danno funzionale si verifica quando le componenti di deformazione e di inversione della deformazione si verificano sotto forma di rotazione esterna o interna dell'intero piede o dei suoi elementi.

L'articolo "a" include

- cavallo patologico, calcagno, varismo, cavità, flat-valgo, piedi equino-varo e altri, irreversibili curvature brusche pronunciate dei piedi acquisite a seguito di ferite o malattie, in cui è impossibile usare le scarpe di un campione militare stabilito.

L'articolo b) include:

- grado longitudinale III o laterale III-I grado V a piedi piatti con dolore severo, esostosi, contrattura delle dita e presenza di artrosi nelle articolazioni del piede medio;

- l'assenza di tutte le dita o di parte del piede a qualsiasi livello;

- contrattura combinata persistente di tutte le dita su entrambi i piedi con la loro deformazione artigliata o a forma di martello;

- deformità post-traumatica del calcagno con una diminuzione dell'angolo di Beler superiore a meno 10 gradi, sindrome del dolore e artrosi dello stadio articolare sottotalare II.

Con la flatulenza longitudinale scompensata o subcompensata, il dolore nell'area del piede avviene in posizione eretta e di solito aumenta di sera, quando appare la loro pastosità.

Esternamente, il piede è permeato, esteso e allargato nella parte centrale, l'arco longitudinale è abbassato, l'osso navicolare è delineato attraverso la pelle sul bordo mediano del piede, il tallone è valorizzato.

L'articolo "c" include:

- deformità moderatamente pronunciate del piede con una leggera sindrome da dolore e violazione statica, in cui è possibile adattarsi a indossare scarpe di un campione militare stabilito;

- piede piatto longitudinale dell'III grado senza valgo del calcagno e deformante artrosi nelle articolazioni della parte centrale del piede;

- piede piatto longitudinale o trasversale dell'II grado con artrosi deformante dell'II stadio delle articolazioni della parte centrale del piede;

- artrosi deformante della prima articolazione metatarsale, stadio III, con movimento limitato all'interno della flessione plantare inferiore a 10 gradi e flessione dorsale inferiore a 20 gradi;

- deformità post-traumatica del calcagno con una diminuzione dell'angolo di Beler da 0 a meno 10 gradi e la presenza di artrosi dell'articolazione sottoastragalica.

si riferisce al piede piatto longitudinale o trasversale di I o II grado con artrosi deformante dello stadio I delle articolazioni della parte centrale del piede in assenza di contrattura delle dita e delle esostosi.

L'assenza di un dito sul piede è considerata la sua assenza a livello dell'articolazione metatarso-falangea, così come la completa riduzione o immobilità del dito.

La deformazione longitudinale e la deformazione a martello del calcagno sono valutate dal profilo radiografico in posizione eretta sotto carico.

Sulle radiografie costruendo un triangolo è determinato dall'angolo dell'arco longitudinale e dall'altezza dell'arco.

Normalmente, l'angolo dell'arco è di 125 - 130 gradi, l'altezza dell'arco è di 39 mm.

Piedi piatti di I gradi: angolo dell'arco plantare interno longitudinale 131 - 140 gradi, altezza dell'arco 35 - 25 mm;

planarità dell'II grado: l'angolo dell'arco interno longitudinale 141 - 155 gradi, l'altezza dell'arco 24 - 17 mm;

planarità III grado: l'angolo dell'arco interno longitudinale è più di 155 gradi, l'altezza dell'arco è inferiore a 17 mm.

Per determinare il grado di deformazione post-traumatica del calcagno, l'angolo di Beler (angolo della parte articolare del tubero calcaneale) viene calcolato intersecando due linee, una delle quali collega il punto più alto dell'angolo anteriore dell'articolazione sottoastragalica e la parte superiore della faccetta articolare posteriore e l'altra passa lungo la superficie superiore del tubero calcaneale.

Normalmente, questo angolo è 20 - 40 gradi. La sua riduzione di solito accompagna il piede piatto post-traumatico.

Il più informativo per valutare lo stato dell'articolazione sottoastragalica è la sua tomografia computerizzata, eseguita sul piano coronarico perpendicolare alla faccetta articolare posteriore del calcagno.

Il piede piatto trasversale è stimato dalle radiografie delle sezioni anteriore e centrale del piede in proiezione diretta, eseguite sotto carico.

Criteri affidabili per il grado di flatfoot trasversale sono i parametri delle deviazioni angolari del primo metatarso e del primo dito.

Nelle radiografie, ci sono tre linee rette corrispondenti agli assi longitudinali delle ossa metatarsali I - II e la principale falange del primo dito.

Con il grado di deformazione di I, l'angolo tra le ossa metatarsali I - II è di 10-12 gradi e l'angolo di deflessione del primo dito è di 15-20 gradi;

al grado II, questi angoli aumentano rispettivamente a 15 e 30 gradi;

all'III grado - fino a 20 e 40 gradi, e al grado I V - superano 20 e 40 gradi.

L'artrosi deformante del primo stadio delle articolazioni del piede è radiologicamente caratterizzata da:

- restringimento dello spazio articolare inferiore al 50%;

- crescite marginali di osso non superiori a 1 mm dal bordo dello spazio articolare.

Artrosi fase II è caratterizzata da:

- restringimento dello spazio articolare di oltre il 50 percento;

- crescite marginali di osso superiori a 1 mm dal bordo dello spazio articolare;

- deformità e osteosclerosi subcondrale delle estremità articolari delle ossa articolate.

Quando la fase III dell'artrosi:

- il gap articolare non è determinato radiologicamente;

- ci sono crescite di osso marginale pronunciate;

- deformità grossolana e osteosclerosi subcondrale delle estremità articolari delle ossa articolate.

La flatulenza longitudinale del primo o secondo grado, così come la flatulenza trasversale del primo grado senza artrosi nelle articolazioni della sezione centrale del piede, la contrattura delle dita e le esostosi non sono motivo per applicare questo articolo, non interferiscono con il servizio militare, l'arruolamento nelle scuole e nelle scuole militari.

Tutto "questo" dovrebbe essere risolto sul posto, o nella commissione medica dell'ufficio regionale di registrazione e arruolamento militare.

Grazie mille per una risposta così rapida!

Grazie mille per una risposta così rapida!

Ciao, per favore dimmi quale stadio di artrosi e il grado di flatfoot in questa immagine? Le scoperte dei medici divergono.

Questa conclusione può essere la base per l'arte. 68 n in - non è adatto in tempo di pace?

gamba sinistra: altezza -21 mm, angolo -152, grado - II

gamba destra: altezza - 20mm, angolo - 154, grado - II

C'è uno stadio piatto del piede II che deforma l'artrosi.

Per prima cosa grazie!

altezza degli archi 15 e 17 mm

c'è anche un'artrosi deformata delle articolazioni ram-navicolari a 2 stadi. Sono adatto al servizio militare? Grazie in anticipo per la tua risposta.

Bene, se come scrivi, non sono adatti in tempo di pace.

Grazie per la risposta!

Puoi dirmi se esiste una fonte ufficiale sulla larghezza normale dello spazio articolare nell'articolazione della navicella? 3 mm?

Ciao, ti preghiamo di fare una diagnosi sulle foto di piedi e ginocchia. Mi chiedo se ci sia l'artrosi dei piedi e fino a che punto. Il grado di flatfoot su entrambe le gambe (mettere il secondo). E qual è la diagnosi del ginocchio. E, naturalmente, saranno portati all'esercito con una diagnosi del genere? Grazie in anticipo

Vi esorto a comprendere la decodifica dell'immagine di mio figlio. "Nella proiezione laterale, l'altezza dell'arco è determinata a destra, 25 cm, a sinistra 15 cm, l'angolo di inclinazione dell'arco a destra è di 103 gradi, a sinistra di 30 gradi.I segni di artrosi sono lievemente espressi" - questo è l'estratto di oggi. Su un estratto del 2010, l'altezza dell'arco è 16, l'angolo di inclinazione dell'arco è di 160 gradi di entrambi i piedi e si nota l'artrosi. Sembra che l'angolo di inclinazione dei piedi dovrebbe aumentare col tempo? Quanto è peggiorata la sua condizione? Abbiamo ricevuto una deroga dall'educazione fisica per sei mesi, ma come possiamo sviluppare ulteriormente l'esenzione? Dopo tutto, dobbiamo ancora studiare per 4 anni. Ha anche un problema al ginocchio dopo un infortunio. hanno nominato una risonanza magnetica, ma non l'hanno ancora fatto - il dispositivo non funziona. Figlio di 16 anni, il problema con il peso. Con un'altezza di 187 pesa 105 kg.

Secondo i tuoi dati, il piede piatto è un grado a destra, il terzo grado è a sinistra Il grado di piedi piatti viene messo in base all'altezza dell'arco È necessario contattare un ortopedico, lui prescriverà un trattamento.Le radiografie delle articolazioni del ginocchio sono di scarsa qualità, più informativo

Benvenuto! Puoi dirmi se posso contare sulla categoria "B"? Ho un piede piatto trasversale bilaterale 2st con artrosi 1 cucchiaio. + Fissa la deformità del polo-varo di entrambi i piedi: le ossa del tarsus di entrambi i piedi sono a forma di ventaglio. Articolazioni interfalangee distali di 2-5 dita del piede destro sono fissate ad angolo, le falangi delle unghie di 5 dita sono rigettate medialmente. Sul piede sinistro, la deformità a forma di cuneo dell'osso navicolare è degenerata, l'apice è diretto al lato plantare, l'osso a forma di palma sinistro è appiattito. I colli di entrambe le ossa di tallio sono accorciati, alla sinistra più grande. Le ossa del tallone deformate, a sinistra ha una posizione più verticale. L'arco longitudinale di entrambi i piedi è aumentato. Dal 2007 ho camminato con plantari ortopedici. Il dottore in legge ha scritto che non ci sono dati per il flatfoot longitudinale.

Mio figlio ha una sensazione piatta longitudinale bilaterale con segni di artrosi delle articolazioni a forma di ariete. Per favore dimmi se può essere arruolato nell'esercito con una diagnosi del genere. Inoltre, ha un'allergia alimentare alla pesca.

Mio figlio ha una sensazione piatta longitudinale bilaterale con segni di artrosi delle articolazioni a forma di ariete.

MedExpert

Esame medico militare MedExpert.

A causa delle specificità del lavoro della commissione militare-medica dell'ufficio di arruolamento militare, una quantità minima di attenzione e tempo è pagata alla recluta. Per questo motivo, risulta che un attento studio dello stato di salute non funziona. Considerando queste e altre caratteristiche, il governo della Federazione Russa ha adottato una risoluzione del 28 luglio 2008 n. 574 "In merito all'approvazione della disposizione sull'esperienza medica militare indipendente e sulla modifica delle disposizioni relative all'esperienza medica militare". Se la clinica ha la licenza necessaria, può eseguire tutte le misure per esaminare le persone in età militare.

La nostra clinica ha una tale licenza ed è felice di fornirvi i suoi servizi.

Oggi, un draftee può scegliere il luogo di visita medica per il servizio militare e, last but not least, gli esperti medici. Supponiamo che la commissione medico-militare abbia deciso sull'idoneità, ma non sei d'accordo con questa decisione, quindi la soluzione migliore a questo problema sarà un esame approfondito di un tipo complesso. Nel corso di questo esame, sarete in grado di ottenere una conclusione esatta dell'esame medico-medico.

La commissione militare-medica indipendente "MedExpert" a San Pietroburgo offre a chiunque l'accesso gratuito a un medico esperto, documenti disponibili, per decidere su eventuali esami e per iniziare a passare attraverso i medici necessari prima di visitare l'ufficio militare di registrazione e arruolamento. Tutte queste attività ti permetteranno di eseguire correttamente i documenti e determinare con precisione la tua salute. La licenza per eseguire l'esame medico-militare della clinica MedExpert ti consente di determinare la categoria di idoneità per un militare di leva, redigere l'opinione della IHC, che ha forza legale e attuarla nei commissariati militari. Vale anche la pena di comprendere la sfumatura che quasi tutte le organizzazioni che forniscono servizi di supporto legale per i trasgressori ordinano una visita medica militare da noi. Di conseguenza, puoi risparmiare un sacco di soldi se contatti direttamente la nostra clinica.

La politica dei prezzi accettabile, l'efficienza del lavoro e un approccio individuale con un'analisi approfondita e di alta qualità dei risultati offrono un'opportunità per chiunque desideri ottenere assistenza rapida e qualificata, anche in situazioni molto difficili.

Articolo 68 Flatfoot

Inserisci la tua richiesta per iniziare la ricerca.

Malattie dell'apparato muscolo-scheletrico e del tessuto connettivo, vasculite sistemica

Numero dell'articolo del programma di malattia

Categoria di idoneità per il servizio militare *

* Colonna 1 per i cittadini nella registrazione militare iniziale, arruolamento militare. Conti 2-3 sono destinati all'esame del personale militare.

Articolo 68 Flatfoot

articolo
orari
malattie

Il nome della malattia, il grado di disfunzione

Artropatia di origine infettiva e infiammatoria, lesioni sistemiche del tessuto connettivo:

a) con disfunzione significativa, cambiamenti persistenti e pronunciati;

b) con moderata disfunzione e frequenti esacerbazioni;

c) con una leggera violazione delle funzioni e rara esacerbazione

L'articolo prevede l'artrite reumatoide, la malattia di Bechterew, la malattia di Reiter, la periartrite nodosa, la granulomatosi di Wegener, l'artropatia psoriasica e altre artriti associate a infezioni, altre malattie sistemiche del tessuto connettivo.
L'articolo "a" include:
malattie sistemiche del tessuto connettivo, indipendentemente dalla gravità dei cambiamenti negli organi e nei sistemi, dalla frequenza delle riacutizzazioni e dal grado di compromissione funzionale;
artrite reumatoide e spondilite anchilosante (spondilite anchilosante) con disfunzioni significative o le loro forme sistemiche con una persistente perdita di capacità di svolgere mansioni militari.
L'articolo b) include:
forme lentamente progressive di malattie infiammatorie con modificazioni essudativo-proliferative moderatamente pronunciate e insufficienza funzionale delle articolazioni in assenza di manifestazioni sistemiche;
forme iniziali di artrite reumatoide e spondilite anchilosante in presenza di segni clinici e di laboratorio dell'attività del processo.
La voce "c" include le malattie croniche delle articolazioni e della colonna vertebrale con rare riacutizzazioni (una volta all'anno e meno spesso).
La clausola "c" esamina i militari in servizio militare con un prolungato (4 mesi o più) corso di artropatie infiammatorie acute con persistenti modificazioni essudativo-proliferative delle articolazioni, segni di laboratorio dell'attività del processo e trattamento non riuscito.
Nell'artrite infettiva e infiammatoria cronica, la categoria di idoneità per il servizio militare è determinata dall'articolo "a", "b" o "c" a seconda del danno di altri organi e sistemi, dello stato della funzione delle articolazioni.
La funzione dei giunti è determinata in accordo con la Tabella 3 "Tabella della stima del raggio di movimento nelle articolazioni".
Le forme croniche di artrite reattiva in assenza di esacerbazione della malattia per più di 5 anni e senza disfunzione delle articolazioni non sono motivo di applicazione di questo articolo, non impediscono il passaggio del servizio militare, l'iscrizione a scuole e scuole militari.
Dopo malattie infiammatorie acute delle articolazioni, l'esame viene effettuato secondo l'articolo 86 del programma di malattie.

Il nome della malattia, il grado di disfunzione

Malattie chirurgiche e lesioni di grandi articolazioni, cartilagine, osteopatia, condropatia:

a) con una significativa violazione delle funzioni;

b) con moderata disfunzione;

c) con una leggera violazione delle funzioni;

La conclusione sulla categoria di idoneità per servizio militare in caso di malattie di ossa e giunture è fatta, di regola, dopo esame di ospedale e trattamento. È necessario tener conto della propensione della malattia alla ricaduta o alla progressione, alla resistenza al recupero e alle caratteristiche del servizio militare. In caso di risultati insoddisfacenti del trattamento o rifiuto di farlo, la conclusione è fatta sotto la voce "a", "b" o "c" a seconda della funzione dell'arto o dell'articolazione.
L'articolo "a" include:
anchilosi di una grande articolazione in una posizione viziosa, anchilosi fibrosa, un'articolazione artificiale;
mobilità anormale (articolazione non di supporto) o contrattura articolare persistente con significativa limitazione del movimento;
deformazione pronunciata (presenza di escrescenze ossee grossolane di estremità articolari di almeno 2 mm) artrosi di articolazioni grandi con frequenti (2 o più volte all'anno) recidive di esacerbazioni della sindrome del dolore, distruzione della cartilagine articolare (larghezza della fessura articolare sulla radiografia inferiore a 2 mm) e deformazione dell'asse delle estremità;
difetto osseo superiore a 1 cm con instabilità degli arti;
necrosi asettica della testa del femore;
osteomielite con presenza di cavità sequestrate, sequesters che non guariscono da molto tempo o spesso (2 o più volte l'anno) aprendo le fistole.
Con l'anchilosi di grandi articolazioni in una posizione funzionalmente vantaggiosa, con una buona compensazione funzionale di un giunto artificiale, la categoria di idoneità per il servizio militare esaminata nella colonna III del programma di malattie è determinata dalla voce "b".
L'articolo b) include:
dislocazioni frequenti (3 o più volte l'anno) di articolazioni grandi, risultanti da minori sforzi fisici, con marcata instabilità (scioltezza) o sinovite ricorrente dell'articolazione, accompagnata da atrofia moderatamente pronunciata dei muscoli delle estremità;
deformare l'artrosi in una delle grandi articolazioni (la larghezza dello spazio articolare sulla radiografia è 2-4 mm) con la sindrome del dolore;
osteomielite (compresa la cronica primaria) con esacerbazioni annuali;
iperostosi che impediscono il movimento dell'arto o indossano uniformi, scarpe o attrezzature militari;
contratture persistenti di una delle articolazioni grandi con limitazione moderata del range di movimento.
L'articolo "c" include:
dislocazioni rare (meno di 3 volte l'anno) dell'articolazione della spalla, instabilità e sinovite delle articolazioni dovute a moderato sforzo fisico;
osteomielite con rare riacutizzazioni (una volta in 2 - 3 anni) in assenza di cavità sequestranti e sequesters;
contratture persistenti di una delle articolazioni grandi con una leggera limitazione della gamma di movimento.
In caso di condriti con un processo incompleto, i cittadini, inizialmente registrati con la registrazione militare, la coscrizione e l'entrata in servizio militare ai sensi dell'articolo 86 del programma di malattia, sono considerati temporaneamente non idonei al servizio militare, e in un processo incompleto, la conclusione sulla categoria di idoneità per il servizio militare è riportata alla voce " in ".
Il processo osteomielitico è considerato completo in assenza di esacerbazione, cavità sequestrate e sequesters per 3 anni o più.
La ripetizione della lussazione maggiore dell'articolazione dovrebbe essere certificata da documenti medici e radiografie dell'articolazione prima e dopo la riduzione della dislocazione. L'instabilità dovuta al danneggiamento dei legamenti e della capsula dell'articolazione è confermata clinicamente e radiograficamente.
Per quanto riguarda l'instabilità delle articolazioni, il trattamento chirurgico proposto. Dopo un trattamento di successo, i cittadini che sono stati arruolati per il servizio militare e entrano in servizio militare in base a un contratto ai sensi dell'articolo 86 del programma di malattia sono considerati temporaneamente non idonei al servizio militare per 6 mesi.
Dopo il trattamento chirurgico dell'instabilità dell'articolazione del ginocchio, l'esame viene eseguito sotto le voci "a", "b" o "c".
Dopo il successo del trattamento chirurgico per quanto riguarda il personale militare, si conclude la necessità di fornire congedi per malattia con successiva liberazione dal combattimento, allenamento fisico e gestione di tutti i tipi di veicoli per 6 mesi, e dopo trattamento di instabilità dell'articolazione del ginocchio causata da danni ai legamenti e capsula, per 12 mesi.
In caso di degenerazione cistica delle ossa e di un ampio taglio osteocondrotico articolare, viene proposto un trattamento chirurgico. In caso di rifiuto dal trattamento chirurgico o dei suoi risultati insoddisfacenti, la conclusione sulla categoria di idoneità per il servizio militare viene presa in base al grado di disfunzione dell'arto o dell'articolazione.
Gli orari delle malattie con la malattia di Osgood-Schlatter che sono esaminati nella colonna I senza una violazione delle funzioni delle articolazioni sono riconosciuti come idonei per il servizio militare con un indicatore di target di "2".
Nel valutare l'intervallo di movimento nelle articolazioni, fare riferimento alla Tabella 3, "Tabella della stima del range di movimento nelle articolazioni".

Il nome della malattia, il grado di disfunzione

Malattie della colonna vertebrale e loro conseguenze (eccetto deformità congenite e malformazioni):

a) con una significativa violazione delle funzioni;

b) con moderata disfunzione;

c) con una leggera violazione delle funzioni;

L'articolo "a" include:
spondilite infettiva con esacerbazioni frequenti (3 o più volte l'anno);
spondilopatia traumatica (malattia di Kummel);
spondilolistesi III - IV grado (spostamento di oltre la metà del diametro trasverso del corpo vertebrale) con dolore e instabilità costanti della colonna vertebrale;
spondilosi deformante del rachide cervicale, accompagnata da instabilità;
spondilosi deformante della colonna vertebrale toracica e lombare, accompagnata da para- e tetraparesi profonda con alterata funzione dello sfintere, sindrome di sclerosi laterale amiotrofica, nonché poliomielite, caudale, vascolare, compressione, dolore severo e disturbi statici-dinamici dopo prolungato (no 3, non-sd) a) trattamento ospedaliero senza un effetto clinico persistente;
curvature spinali fisse, confermate da deformazioni radiografiche di cunei dei corpi vertebrali e loro rotazione in punti di maggiore curvatura spinale (cifosi, scoliosi di IV grado, ecc.) e accompagnata da grave deformità toracica (gobba costale, ecc.) e insufficienza respiratoria III grado di tipo restrittivo.
L'articolo b) include:
osteocondropatia spinale (cifosi, scoliosi strutturale e non strutturale di III grado) con deformità toracica moderata e insufficienza respiratoria di II grado per tipo restrittivo;
spondilite infettiva con rare riacutizzazioni;
spondilosi deformante comune e osteocondrosi intervertebrale con massicce crescite coracoidee nell'area delle articolazioni intervertebrali con sindrome del dolore;
spondilolistesi di I e II gradi (compensata rispettivamente di 1/4 e 1/2 del diametro trasverso del corpo vertebrale, rispettivamente) con la sindrome del dolore;
condizioni dopo la rimozione dei dischi intervertebrali per l'esame dei grafici I, II del programma patologico.
Un moderato grado di disfunzione è caratterizzato dalla debolezza dei muscoli delle estremità, dalla loro rapida stanchezza, dalla paresi dei singoli gruppi muscolari senza compenso per le loro funzioni, nonché dalla debolezza degli sfinteri pelvici.
L'articolo "c" include:
fissazione della curvatura spinale acquisita, accompagnata dalla rotazione delle vertebre (scoliosi di II grado, cifosi osteocondropatica con deformità a cuneo di 3 o più vertebre con una diminuzione dell'altezza della superficie anteriore del corpo vertebrale 2 o più volte, ecc.);
spondilosi deformante limitata (danni ai corpi di 3 o più vertebre) e osteocondrosi intervertebrale (danno a 3 o più dischi intervertebrali) con sindrome da dolore con notevole sforzo fisico e chiari segni anatomici di deformità.
Per un livello insignificante della funzione compromessa, le alterazioni motorie e sensoriali sono caratteristiche, manifestate come perdita incompleta della sensibilità nella zona di un singolo neuromero, perdita o diminuzione del riflesso del tendine, diminuzione della forza muscolare dei singoli muscoli degli arti con compensazione totale delle loro funzioni.
La spondilosi si manifesta anatomicamente con escrescenze coracoide che catturano l'intera circonferenza delle placche terminali e la deformazione dei corpi vertebrali. I segni della manifestazione clinica della condrosi sono una violazione della funzione statica della colonna vertebrale interessata - il raddrizzamento della lordosi cervicale (lombare) o la formazione di cifosi, una combinazione di lordosi locale e cifosi invece di lordosi uniforme.
I sintomi radiografici della condrosi intervertebrale sono:
violazione della forma della spina dorsale (violazione della funzione statica);
riduzione dell'altezza del disco intervertebrale;
la deposizione di sali di calce nella parte anteriore dell'anello fibroso o nel nucleo della polpa;
spostamento dei corpi vertebrali (anteriore, posteriore, laterale), determinato mediante radiografia standard;
patologia della mobilità nel segmento (violazione della funzione dinamica);
conservazione dei contorni chiari di tutte le superfici dei corpi vertebrali, assenza di cambiamenti distruttivi in ​​essi.
Nell'osteocondrosi intervertebrale, i cresciti ossei marginali che si formano nel piano del disco ed estendono le aree dei corpi vertebrali, così come l'osteosclerosi subcondrale, che viene rilevata nelle radiografie con un'immagine chiara della struttura, vengono aggiunti ai sintomi elencati. La sindrome del dolore durante lo sforzo fisico dovrebbe essere confermata da ripetute richieste di assistenza medica, che si riflettono nelle cartelle cliniche della persona esaminata. Solo una combinazione dei segni clinici e radiologici elencati di spondilosi deformante limitata e osteocondrosi intervertebrale fornisce motivi per l'applicazione dell'articolo "c".
Il grado di scoliosi è determinato da un radiologo sulle radiografie in base alla misurazione degli angoli di scoliosi: Grado I - 1 - 10 gradi, Grado II - 11 - 25 gradi, Grado III - 26 - 50 gradi, Grado IV - oltre 50 gradi (secondo VD Chaklin).
L'articolo "g" include:
curvatura spinale, compresa la cifosi osteocondropatica (stadio terminale della malattia);
fenomeni isolati di spondilosi deformante e osteocondrosi intervertebrale senza compromissione della funzione.
L'osteocondrosi intervertebrale asintomatica (l'ernia di Schmorl) non è una base per l'applicazione di questo articolo, non interferisce con il servizio militare, l'iscrizione a scuole e scuole militari.
La natura dei cambiamenti patologici spinali dovrebbe essere confermata da studi multiassiali, di stress e funzionali radiologici e di altro tipo.
Normalmente, la distanza tra il processo spinoso della VII vertebra cervicale e il tubercolo dell'osso occipitale aumenta di 3-4 cm quando la testa è inclinata e diminuisce di 8-10 cm quando la testa è inclinata (estensione). La distanza tra i processi spinosi delle VII vertebre cervicali e I sacrale aumenta quando si piega 5 - 7 cm rispetto alla postura normale e diminuisce di 5 - 6 cm quando si piega indietro. I movimenti laterali (inclinazioni) nelle regioni lombare e toracica sono possibili entro 25 - 30 gradi dalla linea verticale.

Il nome della malattia, il grado di disfunzione

Nessuna deformazione, difetti della mano e delle dita:

a) con una significativa violazione delle funzioni;

b) con moderata disfunzione;

c) con una leggera violazione delle funzioni;

L'articolo "a" include l'assenza di:
due mani all'altezza delle articolazioni del polso (l'articolazione del polso è il complesso di articolazioni che collegano la mano all'avambraccio e comprendente le articolazioni polso, carpale, interparascal, polso-metacarpale e interspinoso, così come l'articolazione radioulnare distale);
3 dita a livello delle articolazioni metacarpo-falangea su ciascuna mano;
4 dita a livello delle estremità distali delle principali falangi su ciascuna mano;
il primo e il secondo dito a livello delle articolazioni metacarpo-falangea su entrambe le mani.
L'articolo b) include:
l'assenza di una mano a livello dell'articolazione carpale;
mancanza di un pennello a livello delle ossa metacarpali;
assenza da una parte: 3 dita a livello delle articolazioni metacarpo-falangea; 4 dita a livello delle estremità distali delle falangi principali; il primo e il secondo dito a livello delle articolazioni metacarpo-falangea; il primo dito a livello dell'articolazione interfalangea e il secondo - quinto dito a livello delle estremità distali delle falangi medie;
prime dita a livello delle articolazioni metacarpo-falangea su entrambe le mani;
danno alle arterie ulnari e radiali, o ad ognuna di esse separatamente, con un netto indebolimento della circolazione sanguigna della mano e delle dita o lo sviluppo di contrattura ischemica dei piccoli muscoli della mano;
dislocazioni croniche o difetti di 3 o più ossa metacarpali;
distruzione, difetti e condizioni dopo l'artroplastica di 3 e più articolazioni metacarpo-falangea;
lesioni croniche o difetti nei tendini flessori di 3 o più dita prossimali al livello delle ossa metacarpali;
una combinazione di lesioni croniche di 3 o più dita, con conseguente contrattura persistente o disturbi trofici significativi (anestesia, ipostezia e altri disturbi).
L'articolo "c" include:
l'assenza del primo dito a livello dell'articolazione interfalangea e del secondo dito a livello della falange principale o del terzo - quinto dito a livello delle estremità distali delle falangi medie su una mano; il secondo - quarto dito a livello delle estremità distali delle falangi medie su una mano; 3 dita a livello delle estremità prossimali delle falangi medie su ogni mano; il primo o il secondo dito a livello dell'articolazione metacarpo-falangea su una mano; il primo dito a livello dell'articolazione interfalangea a destra (per la mano sinistra, a sinistra) o con entrambe le mani; 2 dita a livello dell'estremità prossimale della falange principale da una parte; falangi distali del secondo - quarto dito su entrambe le mani;
vecchie dislocazioni, osteocondropatia dell'articolazione carpale;
difetti, dislocazioni di 2 ossa metacarpali;
giunture false, osteomielite cronica di 3 o più ossa metacarpali;
distruzione, difetti e condizioni dopo l'artroplastica di 2 articolazioni metacarpo-falangea;
sindrome del canale carpale o laterale;
vecchie lesioni dei tendini flessori di 2 dita a livello delle ossa metacarpali e del lungo flessore del primo dito;
una serie di lesioni alle strutture della mano, all'articolazione carpale e alle dita, accompagnate da moderata disfunzione della mano e disturbi trofici (anestesia, ipostezia, ecc.), disturbi circolatori moderati di almeno 2 dita.
L'elemento "d" include danni alle strutture della mano e delle dita, non indicati nelle voci "a", "b" o "c".
Danni o malattie delle ossa, dei tendini, dei vasi sanguigni o dei nervi delle dita che portano allo sviluppo di contratture persistenti in una posizione viziosa sono considerati l'assenza di un dito. L'assenza di un dito sulla mano deve essere considerata: per il primo dito - l'assenza della falange dell'unghia, per le altre dita - l'assenza di 2 falangi. L'assenza di una falange a livello della sua testa prossimale è considerata l'assenza di una falange.

Il nome della malattia, il grado di disfunzione

Piedi piatti e altre deformità del piede:

a) con una significativa violazione delle funzioni;

b) con moderata disfunzione;

c) con una leggera violazione delle funzioni;

L'articolo fornisce la deformità fissa acquisita. Un piede con archi longitudinali rialzati con la sua corretta installazione sulla superficie con il carico di supporto è spesso una variante della norma. Un piede è considerato patologicamente cavo, che ha una deformazione sotto forma di supinazione e pronazione posteriore in presenza di alti archi interni ed esterni (il cosiddetto piede bruscamente contorto), l'avampiede è appiattito, largo e un po 'ridotto, ci sono i natotipi sotto le teste delle ossa metatarsali centrali e artigliati o dita dei piedi martello. Il massimo danno funzionale si verifica quando le componenti di deformazione e di inversione della deformazione si verificano sotto forma di rotazione esterna o interna dell'intero piede o dei suoi elementi.
L'oggetto "a" include cavallo patologico, tallone, varismo, cavità, flat-valgo, piedi equino-varo ed altre irreversibili curvature acutamente pronunciate dei piedi acquisite a seguito di ferite o malattie, per le quali è impossibile usare le scarpe di un modello militare stabilito.
L'articolo b) include:
longitudinale di III grado o trasversale III - IV gradi di piede piatto con dolore acuto, esostosi, contrattura delle dita e presenza di artrosi nelle articolazioni del piede medio;
l'assenza di tutte le dita o di parte del piede a qualsiasi livello;
contrattura combinata persistente di tutte le dita su entrambi i piedi con la loro deformazione artigliata o a forma di martello;
deformità post-traumatica del calcagno con una diminuzione dell'angolo di Beler superiore a meno 10 gradi, sindrome del dolore e artrosi dello stadio articolare sottotalare II.
Con la flatulenza longitudinale scompensata o subcompensata, il dolore nell'area del piede avviene in posizione eretta e di solito aumenta di sera, quando appare la loro pastosità. Esternamente, il piede è permeato, esteso e allargato nella parte centrale, l'arco longitudinale è abbassato, l'osso navicolare è delineato attraverso la pelle sul bordo mediano del piede, il tallone è valorizzato.
L'articolo "c" include:
deformità moderatamente pronunciate del piede con una leggera sindrome da dolore e violazione statica, in cui è possibile adattarsi a indossare scarpe di un campione militare stabilito;
piede piatto longitudinale dell'III grado senza valgo del calcagno e deformante artrosi nelle articolazioni della parte centrale del piede;
piede piatto longitudinale o trasversale dell'II grado con artrosi deformante dell'II stadio delle articolazioni della parte centrale del piede;
artrosi deformante della prima articolazione metatarsale, stadio III, con movimento limitato all'interno della flessione plantare inferiore a 10 gradi e flessione dorsale inferiore a 20 gradi;
deformità post-traumatica del calcagno con una diminuzione dell'angolo di Beler da 0 a meno 10 gradi e la presenza di artrosi dell'articolazione sottoastragalica.
La voce "g" si riferisce al piede piatto longitudinale o trasversale di grado I o II con artrosi deformante delle articolazioni dello stadio I della parte centrale del piede in assenza di contrattura delle dita e delle esostosi.
L'assenza di un dito sul piede è considerata la sua assenza a livello dell'articolazione metatarso-falangea, così come la completa riduzione o immobilità del dito.
La deformazione longitudinale e la deformazione a martello del calcagno sono valutate dal profilo radiografico in posizione eretta sotto carico. Sulle radiografie costruendo un triangolo è determinato dall'angolo dell'arco longitudinale e dall'altezza dell'arco. Normalmente, l'angolo dell'arco è di 125 - 130 gradi, l'altezza dell'arco è di 39 mm. Piedi piatti di I gradi: angolo dell'arco plantare interno longitudinale 131 - 140 gradi, altezza dell'arco 35 - 25 mm; planarità dell'II grado: l'angolo dell'arco interno longitudinale 141 - 155 gradi, l'altezza dell'arco 24 - 17 mm; planarità III grado: l'angolo dell'arco interno longitudinale è più di 155 gradi, l'altezza dell'arco è inferiore a 17 mm.
Per determinare il grado di deformazione post-traumatica del calcagno, l'angolo di Beler (angolo della parte articolare del tubero calcaneale) viene calcolato intersecando due linee, una delle quali collega il punto più alto dell'angolo anteriore dell'articolazione sottoastragalica e la parte superiore della faccetta articolare posteriore e l'altra passa lungo la superficie superiore del tubero calcaneale. Normalmente, questo angolo è 20 - 40 gradi. La sua riduzione di solito accompagna il piede piatto post-traumatico. Il più informativo per valutare lo stato dell'articolazione sottoastragalica è la sua tomografia computerizzata, eseguita sul piano coronarico perpendicolare alla faccetta articolare posteriore del calcagno. Il piede piatto trasversale è stimato dalle radiografie delle sezioni anteriore e centrale del piede in proiezione diretta, eseguite sotto carico. Criteri affidabili per il grado di flatfoot trasversale sono i parametri delle deviazioni angolari del primo metatarso e del primo dito. Nelle radiografie, ci sono tre linee rette corrispondenti agli assi longitudinali delle ossa metatarsali I - II e la principale falange del primo dito. Con il grado di deformazione di I, l'angolo tra le ossa metatarsali I - II è di 10-12 gradi e l'angolo di deflessione del primo dito è di 15-20 gradi; al grado II, questi angoli aumentano rispettivamente a 15 e 30 gradi; all'III grado - fino a 20 e 40 gradi, e all'IV grado - supera 20 e 40 gradi.
L'artrosi deformante del primo stadio delle articolazioni del piede è caratterizzata radiologicamente da un restringimento dello spazio articolare inferiore al 50% e da una crescita ossea marginale non superiore a 1 mm dal bordo dello spazio articolare. L'artrosi dello stadio II è caratterizzato da un restringimento dello spazio articolare di oltre il 50%, escrescenze ossee marginali superiori a 1 mm dal margine dello spazio articolare, deformità e osteosclerosi subcondrale delle estremità articolari delle ossa articolari. Nell'artrosi in stadio III, il gap articolare non è determinato radiograficamente, vi sono pronunciate crescite marginali dell'osso, deformità grossolana e osteosclerosi subcondrale delle estremità articolari delle ossa articolate.
La flatulenza longitudinale del primo o secondo grado, così come la flatulenza trasversale del primo grado senza artrosi nelle articolazioni della sezione centrale del piede, la contrattura delle dita e le esostosi non sono motivo per applicare questo articolo, non interferiscono con il servizio militare, l'arruolamento nelle scuole e nelle scuole militari.

Il nome della malattia, il grado di disfunzione

Deformità degli arti acquisite che causano disfunzioni e (o) impediscono l'uso di uniformi, scarpe o attrezzature militari:

a) con una significativa violazione delle funzioni;

b) con moderata disfunzione;

c) con una leggera violazione delle funzioni;

L'articolo prevede l'accorciamento degli arti acquisito, anche a causa della deformazione angolare delle ossa dopo le fratture.
Il punto "a" si riferisce all'accorciamento di un braccio o una gamba di oltre 8 cm.
L'articolo "b" si riferisce all'accorciamento di un braccio o di una gamba compresi tra 5 e 8 cm.
La clausola "b" si riferisce all'accorciamento della gamba da 2 a 5 cm incluso.
L'oggetto "g" si riferisce all'accorciamento del braccio a 5 cm o alla gamba a 2 cm.
Con l'accorciamento della gamba, esaminato secondo le colonne I, II, III del programma di malattie, il trattamento viene proposto utilizzando l'osteosintesi di compressione-distrazione. In caso di rifiuto del trattamento o dei suoi risultati insoddisfacenti, l'opinione sull'idoneità al servizio militare è formulata ai sensi dei relativi paragrafi di questo articolo.

Il nome della malattia, il grado di disfunzione

a) ceppi di amputazione bilaterale degli arti superiori e inferiori a qualsiasi livello;
assenza di tutto l'arto superiore o inferiore;

b) mancanza di arti al livello del terzo superiore della spalla o della coscia

In presenza di ceppi di amputazione delle estremità a qualsiasi livello a causa di neoplasie maligne o malattie vascolari (endoarterite, aterosclerosi, ecc.), La conclusione viene fatta anche su articoli del programma di malattie che coinvolgono la malattia di base.
In caso di risultati insoddisfacenti del trattamento in caso di un culto vizioso che impedisce le protesi, l'esame viene effettuato sotto la voce "a".

Altri Articoli Su Piedi